mercoledì 29 novembre 2017

E’ iniziata la strage dei VACCINI: 9 bambini morti in tre mesi!!! Aggiornato.

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti;
stampa la pagina
VACCINI-bambini-9-morti-in-3-mesi-
Fonte immagine

VACCINI: 6 bambini morti per ARRESTO CARDIACO in 1 mese e mezzo! Per burioni è stato il battesimo o l’iscrizione all’anagrafe!

Pubblicato su 12 ottobre 2017spezziamolecatene
Purtroppo come previsto, è brutto dirlo, inizia ad arrivare il salato conto da pagare a seguito delle scellerate e criminali imposizioni governative. 
In un mese e mezzo sono morti per ARRESTO CARDIACO ben SEI bambini. (AGGIORNAMENTO  02.11.2017: in 2 mesi e mezzo 8 bambini  deceduti e 1 in grave  condizioni). Dalle notizie trapelate. E un bimbo a Lecco per encefalite da vaccino.

VACCINI-bambini-8-morti-in-2-mesi-e-mezzoLo scienziaGLIONE, per antonomasia, Sburioni, anche in questa occasione non ha resistito a sparare la sua puttanata, sempre più gigantesca, mancando di rispetto alla VITA.
E’ riuscito a scrivere che i bambini deceduti erano stati anche battezzati ed iscritti all’anagrafe e quindi il motivo della loro morte non è riconducibile al vaccino.
Continuiamo a non comprendere se ci si rende conto della follia di questo individuo!
Probabilmente per i 303.135 individui che lo seguono su facebook risulterà tutto normale.
D’altronde in un mondo malatamente ANORMALE a queste follie pochi si scandalizzano o addirittura ci fanno caso. 
VACCINI-bambini-8-morti-in-2-mesi-e-mezzo

Come si evince dall’immagine soprastante, questo individuo ha addirittura scritto un libro dove spiega ai BOCCALONI il motivo per il quale la scienza NON PUO’ ESSERE DEMOCRATICA. Solo questo basterebbe per prendere le distanze, senza se e senza ma, da questo becero soggetto.
Come sostiene Marcello Pamio, questo pericolosissimo soggetto dovrebbe essere sottoposto a TRATTAMENTO SANITARIO OBBLIGATORIO. Altro che scrivere libri o sparare puttanate in nome di una scienza criminale e marcia fino al midollo, aggiungiamo noi.
Notizia di questi giorni è che il DIRETTORE GENERALE DELLA PREVENZIONE SANITARIA,  nonché consigliere di amministrazione della fondazione Glaxo Smith Kline, Ranieri Guerra, è stato nominato Assistant Director General dell’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità).
Che dire: I CONTI TORNANO ECCOME!! Ma non per quelli che preferiscono nascondersi ancora dietro al complottismo ecc… nonostante i disastri che stanno commettendo.  

A seguire riportiamo gli interessanti sfoghi di Marcello Pamio e Valdo Vaccaro
Il mondo sta letteralmente andando a scatafascio. Tutto va alla rovescia: politica, economia, medicina, religioni, ecc.
Gli esempi sono nel cuore di ognuno di noi, ma per quelli privi del muscolo cardiaco ecco qualche fatto concreto…
E’ stato appena eletto al ruolo di Assistant Director general dell’OMS l’attuale Direttore generale della prevenzione sanitaria Ranieri Guerra (uomo Glaxo) a cui tutti i bambini d’Italia debbono la legge vaccinale, uomo notoriamente privo di conflitti di interessi.
L’ultimo libro «Terra, casa e lavoro» dell’attuale vescovo di Roma, papa Francesco, sarà distribuito a partire da sabato 5 ottobre da Il Manifesto, famoso quotidiano clericale. La prefazione del libro papale è stata scritta dalla ministra Valeria Fedeli, nota e famosa penna italiana.
Il quotidiano dei vescovi Avvenire ha assunto il vignettista Sergio Staino, noto cattolico praticante. Possono bastare?
Che c’importa sapere che Glaxo-man, al secolo Ranieri Guerra, è stato nel consiglio di amministrazione della Fondazione Glaxo-Smith Kline che sforna e vende vaccini; che il libro del papa sarà veicolato dal Manifesto, il giornale dei “mangiapreti”; che la ministra senza titolo, oltre ad avere difficoltà nel parlare e nello scrivere (o forse proprio per questo) è la responsabile dell’istruzione ed educazione in Italia; che il vignettista assunto dai vescovi è l’ateo che ha lanciato la campagna per l’eliminazione del crocifisso dalle scuole…
Tutto questo non ha importanza, perché è assolutamente «normale».



Purtroppo c’è chi invece ha il cervello spappolato, non tanto da una encefalopatia spongiforme bovina (BSE) ma perché ha perduto completamente anima e umanità, indossando la tuta dell’anti-eroe che difende a siringa tratta il paradigma vigente, il teorema vaccinale, lanciandosi in commenti da delirio per non dire da TSO. Mi riferisco al futuro premio nobel (spero Ig-Nobel) Roberto Burioni, il quale in suo post fa notare con arguzia, rispondendo ad un lettore, che gli ultimi bambini morti «erano stati tutti anche battezzati e iscritti all’anagrafe», per cui non si può sapere se il motivo del decesso «è stato il vaccino e non il battesimo o il certificato di nascita». Avete letto bene?
Per non parlare del parallelismo tra cintura di sicurezza e vaccino. Il virologo ci illumina d’immenso quando dice che «ci può essere una persona che è morta nonostante la cintura di sicurezza allacciata in un incidente stradale, ma immensamente di più sono quelli che si sono salvati grazie alla cintura. Vale un discorso uguale per i vaccini, dove il rapporto rischio-beneficio è favorevole come in nessun farmaco».
Quindi traducendo per la plebe le parole sacre del maestro, il vaccino è la cintura di sicurezza dei bambini nei confronti delle gravissime e mortali malattie infettive come il morbillo.
Nessuno però ha fatto notare all’altissimo un paio di cosette, per cui mi permetto umilmente di contestare il venerabile….
Per esempio la cintura di sicurezza è un salvavita e nessuno lo mette in discussione, ma perché interviene DOPO un incidente, mai PRIMA. I vaccini invece vengono inoculati PRIMA in bambini assolutamente sani, per evitare (dicono) la malattia, mai DOPO. Vaccinare non significa assolutamente immunizzare un bambino. Infine la cintura non crea danni neurologici permanenti, non scatena patologie autoimmunitarie, allergiche, ecc., mentre i vaccini sì.
Queste cose il grande virologo dovrebbe saperle…
Ironizzare e sminuire una tragedia che riguarda e riguarderà sempre più bambini, non solo è oltraggioso ma anche di livello squallidamente infimo. D’altronde il personaggio ha raggiunto la popolarità non certo per le sue ricerche scientifiche ma per le sue posizioni arroganti e provocatorie, già ben conosciute dai tempi di radio radicale…
E mentre il grande virologo perde il suo preziosissimo tempo nei social a offendere e denigrare gli asini che non la pensano come lui, i bambini continuano a morire…

VACCINI-bambini-8-morti-in-2-mesi-e-mezzoSei morti in meno di due mesi, e cinque solo nelle ultime due settimaneUna improvvisa e stranissima epidemia di arresti cardiaci sta facendo certamente molti più morti del virus del morbillo. Nonostante la propaganda dei servi del Sistema, l’epidemia di morbillo è stata vergognosamente inventata, esattamente come le precedenti (sars, aviaria, suina, meningite) per dare l’urgenza alla legge 119/17.

A questo punto rivolgo alcune semplicissime domande alla ministra Lorenzin, nota al mondo intero (soprattutto ai suoi padroni d’Oltreoceano) per la sua premurosa attenzione verso la salute delle creature più indifese, i bambini.
E’ tutto nella norma se cinque bimbi (da 10 mesi a 4 anni) sono morti per arresto cardiaco nelle sole ultime due settimane?Le risulta alcuna correlazione tra vaccini ed arresto cardiaco in tenera età?
Domanda retorica visto che i vaccini sono il sancta sanctorum della scienza (quella non democratica ovviamente) e non possono essere messi in discussione.
 
E’ troppo chiedere l’apertura di una commissione d’indagine, con lo scopo di fugare ogni dubbio, visto che sempre più bambini saranno vaccinati prossimamente con 10 + 4 vaccini-farmaci?
 

Qui sotto l’elenco non completo in ordine cronologico (estrapolato da quotidiani locali) delle tristissime morti avvenute nelle ultime settimane…
Bergamo, 11 agosto 2017
Bimba di 4 mesi muore per arresto cardiaco. Il decesso è stato derubricato come Sids, «morte in culla».
Lecco, 14 settembre 2017
Bimbo di 10 mesi stroncato da una malformazione congenita non diagnosticata oppure dalla Sids.
Como, 18 settembre 2017
Bambina di 4 anni dopo essersi sentita male è morta nella notte tra lunedì e martedì.
Pisa, 24 settembre 2017
Bambino di 4 anni stroncato da un malore. Forse ha avuto un attacco cardiaco.
Napoli, 1 ottobre 2017
Bimbo di 2 anni è morto per arresto cardiocircolatorio.
Ferrara, 2 ottobre 2017
Bambina di 4 anni è morta per un arresto cardiaco.
Salsomaggiore, 1 novembre
Bambina di 3 mesi muore in culla, per un malore improvviso
AGGIORNAMENTO 02.11.2017
Avellino, 25 ottobre 2017
Bambino (vaccinato) di 2 anni deceduto a causa di meningite da pneumococco, una forma delle patologia non infettiva.
Macerata, 27 ottobre 2017
Bambina di 2 anni ricoverata perché si è sentita male dopo una crisi epilettica e un arresto cardiaco. Attualmente si trova in condizioni gravissime.
Bimbo di 18 mesi morto per encefalite, non si esclude che la causa possa essere il  vaccino.
Lecco,19 novembre 2017

Encefalite da vaccino sospetta per bimbo morto a Lecco

MORIA PER ARRESTO CARDIACO DI SEI BAMBINI VACCINATI

UN SALUTO A CHI SENTE IL PROBLEMA DA VICINO
Ciao Elena Fasullo e ciao Marcello Pamio. Il saluto si estende a tutti gli amici accomunati dal giusto sapere e dal giusto sentire, ma anche a quelli che ancora continuano a capirci poco e niente, e sono purtroppo tanti, sviati in continuazione dalle pubblicità distorte e ben oliate da Big Pharma e da ministeri asserviti, enti asserviti, università asservite e televisioni asservite. Il saluto va in particolare ai genitori di oggi e di domani, alle donne che si apprestano al parto e alle loro famiglie, oltre che ai troppi genitori disperati per ritrovarsi con dei bambini malconci.
SI È PASSATO DA TEMPO IL LIVELLO DI GUARDIA
Non vogliamo spaventare nessuno perché sarebbe come far piovere sul bagnato. Vorremmo anzi placare gli animi e dire a tutti di darsi una calmata, senza accanirsi verso la controparte, senza strumentalizzare ogni fatto a proprio vantaggio. Ma quanto sta avvenendo è il segno che si è passato il livello di guardia.
STIAMO VIVENDO TUTTI SUL FILO DEL RASOIO GRAZIE A UN MANIPOLO DI SCELLERATI AL POTERE
L’ignoranza e l’imperizia di una vasta categoria di persone, associata al potere malefico e corruttore di chi vive con lo scopo di lucrare e di speculare sulla salute e la malattia dei popoli, sulle paure dei popoli e sulla ignoranza dei popoli, e persino alla rarefazione dei popoli, sta generando una situazione non solo caotica, ma straziante e raccapricciante.
I ROVINA-BAMBINI CI STANNO PRENDENDO GUSTO
Qui parliamo di bambini che muoiono e di bambini rovinati per colpa dei vaccini. Qui si parla di una categoria bene identificata di persone definibile oggettivamente come Rovina-bambini seriali, una categoria di gente mediocre che sta eliminando e indebolendo la razza umana, e sta mandando in cimitero a ripetizione bambini che risultavano sani prima del vaccino.
AVVOCATI, MAGISTRATI E GIUDICI SI DIANO DA FARE PER BONIFICARE IL PAESE E RENDERLO VIVIBILE
È finito il tempo delle diatribe legali, delle radiazioni, delle accuse e contro-accuse. Qui occorrono processi clamorosi e per direttissima. Qui serve una forte selezione di magistrati e giudici indipendenti e coraggiosi, motivati e attivi, liberi da pastoie e freni burocratici e pronti a ristabilire le regole e a far valere la legge e la legalità democratica e costituzionale dei cittadini, pronti a denunciare una buona volta le gravi irregolarità e le scandalose infrazioni di coloro che, per il solo fatto di trovarsi il potere tra le mani, lo stanno impiegando nel peggiore dei modi.
Siamo al trionfo della imperizia e della anti-scienza, al trionfo della corruzione legalizzata. È il paese che richiede tutto questo. Serve un periodo di bonifica nazionale, per ricreare un clima di armonia tra la gente e di fiducia verso uno stato che, al di là delle apparenze e del tran-tran giornaliero, è precipitato nei bassifondi, ha perso letteralmente la bussola ed anche il buon senso.
UN PAESE RETTO AI VERTICI DAI VACCINATORI È UN AUTENTICO ABOMINIO
Non è questione di essere ai ferri corti e di soffiare sulla cenere per incendiare tutto. Siamo gente pacifica e costruttiva. Ma non esiste nella storia di un paese libero, democratico e civile, che presidente della repubblica, premier, ministri e parlamentari si coalizzino a favore di una imposizione vaccinatoria che è tutto fuorché utile, sensata, logica e scientifica, che fa a pugni con la scienza, con la libertà individuale, con la convivenza pacifica dei cittadini.
GLI ATTI DI CORAGGIO NON SONO DI MODA NEL PAESE DEL PRIVILEGIO A VITA E DEI SENATORI A VITA
Fossi in Sergio Mattarella non ci penserei due volte a dare le dimissioni, riconoscendo le proprie gravi mancanze, e favorirei un passaggio pacifico verso un governo provvisorio di emergenza di tipo tecnico o di tipo militare, capace di fare pulizia del cancro che sta rovinando l’Italia. Meglio un colpo di stato gestito in modo civile e pacifico che un franare inesorabilmente verso il baratro, verso un pozzo senza fondo. Un presidente coraggioso e autocritico lascerebbe almeno un buon ricordo di sé. Ovvio che in Italia questo non succederà mai. Tutti incollati alla propria sedia e ai propri privilegi. Tutti ligi al Grande Padrone Stelle e Strisce, alle Banche Ladrone e ai farabutti delle voracissime Multinazionali.
OCCORRE DECIDERSI CHI HA TORTO E CHI HA RAGIONE
Non è questione di odiare nessuno e di dividere i buoni dai cattivi. Occorre mettere un’intera categoria di corrotti e di incompetenti in condizione di non poter nuocere ulteriormente. La verità su tutte le cose ed anche sulle vaccinazioni non sta nel mezzo ma sta da una parte soltanto. O siamo noi i rovinatori di bambini, e allora chiediamo di essere processati, arrestati ed incarcerati, o sono loro, inclusi ministri, sottosegretari, premier, presidenti, baroni universitari, futuri nobel che sono un disonore e non un vanto per l’Italia, sulla scia della Rita Montalcini.
ESISTONO MASTODONTICHE PROVE CHE CONDANNANO I VACCINI
Nessuno accampi l’idea che non se ne sa abbastanza o che ci sono dei dubbi. Il materiale informativo, le prove scientifiche, i fatti concreti sono non sufficienti e rilevanti, ma di mastodontiche proporzioni, basta soltanto avere la voglia e l’onestà intellettuale di leggerli e studiarli. Prendo uno dei tanti articoli che stanno anche in rete e lo sintetizzo al fine di renderlo spero più semplice e chiaro ad ogni tipo di lettore. I Rovina-Bambini non guardano in faccia nessuno: Uomini, donne, anziani, bambini e animali, siamo tutti in grave pericolo. Teniamo ben presente che con i vaccini i rischi ci sono e sono molteplici, non virtuali ma reali, di tipo immediato ed anche a scadenza.
INFORMAZIONI SUI VACCINI E SUI LORO DANNI
Prima di decidere se vaccinare o meno, ogni genitore ed ogni famiglia si ponga le seguenti domande:
1)  I vaccini servono veramente a salvaguardare la salute nostra e dei nostri figli?
2) Quanto siamo informati sui danni prodotti dai vaccini?
3) Siamo al corrente che vaccinando possiamo incorrere in rischi e pericoli, e che due leggi dello Stato italiano prevedono un risarcimento a chi verrà colpito da tali avversità?
4) Conosciamo la legge n°210/92 e successive modifiche e la 229/05 che dovrebbero essere affisse in tutti gli studi medici pubblici e privati, a conferma che i danni esistono realmente?
5) Quanti genitori hanno preso visione delle controindicazioni contenute nel foglietto accompagnatorio di ogni vaccino?
6) Siamo a conoscenza di quali e quante malattie degenerative e iatrogene o medico-causate sono scatenate dai vaccini?
7) Come mai nella Comunità Europea, le vaccinazioni rimangono obbligatorie solo in Italia e in Francia?
8) Perché si vaccina senza fare nessun accertamento preventivo? E se ci fosse latente un qualunque deficit immunitario, primario o secondario, cosa accadrebbe?
9) È forse assurdo affermare che le vaccinazioni producono malattie gravi?
10) Perché la medicina allopatica ha creato il “dogma” dei vaccini quando i dogmi possono essere accettati solo nell’ambito della fede?
11) Ci rendiamo o no conto che il calo delle malattie infettive è arrivato grazie alle migliori condizioni di vita, all’acqua potabile nelle case, ai servizi igienici, ai canali di scolo e non certo alle vaccinazioni?
12) Ci rendiamo conto che per causa dei vaccini c’è stato un aumento esponenziale delle malattie degenerative?
13) Siamo a conoscenza che non esiste la possibilità di curare le reazioni avverse delle vaccinazioni?

Nessun commento:

Posta un commento