Il grande archivio del blog di Vivere in modo naturale.

venerdì 17 aprile 2020

La Farsa della Pandemia Covid-19

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
Nella foto Gianluca Spina (#IoPenso) che spiega la truffa del Covid-19 



Consigliato da Facebook in persona:

Ironia della sorte, il numero delle pagine è sempre quello...


ma in compenso le informazioni sono decisamente altre:

Dimostrazione che la pandemia di COVID-19 è falsa
di Kevin Galalae 
Center of Global Consciousness (6 Aprile 2020) 

Proiettile d'argento 1 Quasi nessuno è morto di Covid-19 secondo i più recenti studi epidemiologici dalla Cina, che hanno dimostrato un risibile tasso di fatalità che va dallo 0.04% allo 0.12%, finora inferiore alla influenza stagionale, la quale ha una mortalità di circa 0.1%. Sul motivo delle stime maggiorate del Covid19, i ricercatori sospettano che inizialmente solo un basso numero di casi siano stati registrati a Wuhan, quando la malattia era probabilmente asintomatica o lieve in molte persone. Ora che sappiamo che il tasso di mortalità del Covid-19 è due volte inferiore a quello della influenza stagionale, perché i nostri governi ci rinchiudono e ci negano i diritti e le libertà più fondamentali?
Chiaramente non per motivi medici e certamente non per la nostra protezione:.

Proiettile d'argento 2 Secondo gli ultimi rapporti Europei, la mortalità totale in tutti i paesi (compresa l'Italia) e per ogni gruppo di età rimane all'interno o è addirittura inferiore al normale spettro. In altre parole, non ci sono state più morti, in Italia e in ogni altra parte d'Europa, rispetto a quelle dell'anno scorso o di ogni altro anno. In effetti, ci sono state meno morti quest'anno.

Proiettile d'argento 3 Malgrado sia stato uno dei primi paesi ad ottenere dei risultati positivi al corona virus e non abbia imposto il blocco, il Giappone è una delle nazioni meno colpite. Citazione: „Anche se in Giappone potrebbero non avere conteggiati tutti gli infetti, gli ospedali non sono sovraffollati e non c'è stato alcun picco nei casi di polmonite.“ 

Proiettile d'argento 4 Il governo Svizzero ha dichiarato che la situazione nella Svizzera meridionale (vicina all'Italia) è „drammatica“, eppure i dottori locali negano dicendo che tutto è normale

Proiettile d'argento 5 Il profilo della mortalità da COVID-19 è incomprensibile dal punto di vista virologico poiché, al contrario del virus influenzale i bambini vengono risparmiati  e gli uomini sono infetti quasi il doppio rispetto alle donne. D'altro canto, questo profilo corrisponde alla mortalità naturale, che è prossima allo zero tra i bambini e quasi il doppio tra gli uomini di 75 anni rispetto alle donne della stessa età 
In altre parole, la mortalità è all'interno dei normali parametri e non ha nulla a che fare con il 
Covid-19. 

Proiettile d'argento 6 Il test attualmente usato per diagnosticare le infezioni da coronavirus, il cosiddetto SARS-CoV-2 Coronavirus Multiplex RT-qPCR Kit, si dovrebbe utilizzare soltanto per la ricerca e non per la diagnostica secondo i suoi produttori.  Non c'è da meravigliarsi, dal momento che gli studi hanno dimostrato  un 80% di falsi positivi. In altre parole la diagnosi è inaccurata 8 volte su 10, il che significa che Joe lo stagnino potrebbe fare di meglio. 

Proiettile d'argento 7 Il Professor Sucharit Bhakdi, esperto in microbiologia medica di fama mondiale, dice che incolpare soltanto il nuovo  coronavirus per le morti è „sbagliato“ e „pericolosamente ingannevole“, da che ci sono altri fattori importanti in gioco, soprattutto nelle condizioni di salute critiche preesistenti e la pessima qualità dell'aria nelle città Cinesi e Nord-Italiane. 
Il Professor Bhakdi descrive le contromisure attualmente discusse o imposte come „grottesche“, „inutili“, „auto-distruttive“ e „un suicidio collettivo“ che accorcerà la durata della vita degli anziani e non dovrebbe essere accettato dalla società. 
In altre parole, sono le contromisure della quarantena, l'aria cattiva, e la scarsa salute degli anziani ad uccidere la gente e non la cosiddetta pandemia. 
E la sua opinione di esperto è supportata dalle statistiche:

Proiettile d'argento 8 Un modello dell'Imperial College di Londra ha previste tra le 250.000 e le 500.000 morti nel Regno Unito „da“ Covid-19, ma gli autori dello studio adesso ammettono che molte di queste morti non sarebbero superiori, ma piuttosto parte del normale tasso di mortalità annuo, che nel Regno Unito è di circa 600.000 persone all'anno. In altre parole, l'eccesso di mortalità resta comunque basso.

Proiettile d'argento 9 Uno studio Francese su Journal of Antimicrobial Agents, intitolato SARS-CoV-2: paura contro dati, conclude che „il problema  del SARS-CoV-2 è sopravvalutato“, dal momento che „il tasso di mortalità del SARSCoV-2 non è significantemente diverso da quello dei comuni coronavirus identificati negli studi ospedalieri in Francia“.
https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0924857920300972 

Proiettile d'argento 10 Il Regno Unito ha rimosso il Covid19 dalla lista ufficiale delle High Consquence Infectious Diseases (HCID) [Malattie Infettive con Gravi Conseguenze], affermando che il tasso di mortalità è „in generale basso“.
https://www.gov.uk/guidance/high-consequence-infectious-diseases-hcid#status-of-covid-19 

Proiettile d'argento 11 Il direttore dell'Istituto Sanitario Nazionale Tedesco (RKI) ha ammesso che essi contano tutte le morti positive al test, a prescindere dalla effettiva causa della morte, come „morti da coronavirus“. L'età media dei defunti è di 82 anni, la maggioranza già seriamente malata. Come in molte altre nazioni l'eccesso di mortalità dovuto a Covid19 è probabilmente prossimo allo zero in Germania.
https://swprs.org/rki-relativiert-corona-todesfaelle/ 

Proiettile d'argento 12 Il Presidente della World Doctors Federation [Federazione Mondiale dei Medici], Frank Ulrich Montgomery, definisce le misure del blocco in Italia „irragionevoli“ e „controproducenti“ e dovrebbero essere revocate.

Proiettile d'argento 13 La Professoressa Tedesca Karin Moelling, ex-cattedra di Virologia Medica all'Università di Zurigo, ha dichiarato in una intervista che il Covid19 „non è un virus killer“ e che il „panico deve fermarsi“.
https://www.radioeins.de/programm/sendungen/die_profis/archivierte_sendungen/beitraege/corona-virus-kein-killervirus.html [link corretto da me -- l'articolo riporta lo stesso titolo - NdT]

Proiettile d'argento 14 L'immunologo e tossicologo Tedesco, Professor Stefan Hockertz, spiega durante un'intervista alla radio che il Covid19 non è più pericoloso dell'influenza (...), ma che viene semplicemente osservato molto più da vicino. Più pericolosi del virus sono la paura e il panico creati dai media e le “reazioni autoritarie” di molti governi. Il Professor Hockertz nota inoltre che la maggioranza dei cosiddetti “morti da corona” sono in effetti morti per altre cause mentre risultavano positivi ai coronavirus. Hockertz crede che fino a dieci volte più gente di quella riportata avesse già il Covid19 ma non se ne fosse accorta, o avesse minimi sintomi.
https://www.youtube.com/watch?v=7wfb-B0BWmo 

Proiettile d'argento 15 Il virologo e biochimico Argentino Pablo Goldschmidt spiega che il Covid19 non è più pericoloso di un brutto raffreddore o una brutta influenza. E' persino possibile che il virus Covid19 circolasse già negli ultimi anni, ma che non fu mai scoperto prima perché nessuno lo stava cercando. Il Dott. Goldschmidt parla di „terrore globale“ creato dai media e dai politici. Ogni anno, dice, tre milioni di neonati nel mondo e 50.000 adulti solo negli USA muoiono di polmonite.
https://www.clarin.com/buena-vida/coronavirus-panico-injustificado-dice-virologo-argentino-francia_0_yVcmJ4RM.html

Proiettile d'argento 16 Il Professor Martin Exner, capo dell'Istituto per l' Igiene all'Università di Bonn, spiega in una intervista perché il personale sanitario è attualmente sotto pressione, anche se finora c'è stato un minimo incremento nel numero dei pazienti in Germania: Da un lato, dottori e infermieri che sono risultati positivi devono essere posti in quarantena e spesso è difficile rimpiazzarli. Dall'altro, il personale infermieristico dei Paesi vicini, che offre una parte importante nelle cure, non sono in grado di entrare nel Paese a causa delle frontiere chiuse.
https://www.youtube.com/watch?v=9mI9trSm3PY 

Proiettile d'argento 17 Il Professor Julian Nida-Ruemelin, ex-Ministro della Cultura Tedesco e Professore di Etica, afferma che il Covid19 non pone rischi alla popolazione sana in generale e che le contromisure estreme come il coprifuoco non sono giustificate.

Proiettile d'argento 18 Utilizzando i dati della nave da crociera Diamond Princess, il Professore di Stanford John Ioannidis ha dimostrato che la mortalità relativa all'età del Covid19 è tra 0.025% e 0.625%, cioè nella media di un forte raffreddore o influenza. Inoltre, uno studio Giapponese ha mostrato che di tutti i passeggeri positivi al test, e malgrado la alta media di anziani, il 48% erano completamente asintomatici; anche tra gli 80-89enni il 48% era asintomatico mentre fra i 70 e i 79 un incredibile 60% non aveva sviluppato alcun sintomo.
Questo solleva di nuovo la questione se le malattie pre-esistenti non siano forse un fattore più importante del virus stesso.
https://www.niid.go.jp/niid/en/2019-ncov-e/9407-covid-dp-fe-01.html

Proiettile d'argento 19 Gli ultimi dati USA del 25 Marzo mostrano un numero in calo delle malattie simil-influenzali in tutto il paese, la cui frequenza è ora ben al di sotto della media multi-annuale.
Le contromisure del governo non si possono considerare il motivo del calo, da che sono rimaste in effetto per meno di una settimana.
https://healthweather.us/ 

Proiettile d'argento 20 Gli ultimi rapporti sull'influenza dall'Istituto Tedesco Robert Koch del 24 Marzo documentano un „calo nazionale nell' attività delle malattie respiratorie acute“: Il numero di malattie simil-influenzali e il numero dei ricoveri in ospedale causati da queste è inferiore agli anni scorsi ed è attualmente in continuo declino. Lo RKI continua: „L'aumento del numero di visite presso i dottori non si può imputare né ai virus influenzali che circolano tra la popolazione né dal SARS-CoV-2.“ 

Proiettile d'argento 21 UK: Gli autori dello studio del British Imperial College, che avevano previste fino a 500.000 morti, riducono ancora le loro previsioni. Dopo avere già ammesso che una larga porzione dei morti  positivi al test fanno parte della mortalità normale, ora affermano che il picco della malattia si potrebbe raggiungere in due o tre settimane.
https://www.thetimes.co.uk/article/nhs-now-likely-to-cope-with-coronavirus-says-key-scientist-rn5m6nggk   [link corretto da me -- l'articolo riporta lo stesso titolo - NdT]

Proiettile d'argento 22 UK: Il Britannico The Guardian riporta nel Febbraio 2019 che anche durante una stagione di influenza debole come nel 2018/2019 ci furono oltre 2180 ammissioni nelle unità di cura intensiva nel Regno Unito.

Proiettile d'argento 23 In Svizzera, l'eccesso di mortalità dovuto a Covid19 è ancora apparentemente zero. L'ultima „vittima di fatalità“ presentata dai media è un donna di 100 anni. Non di meno, il governo Svizzero continua a rinforzare le misure restrittive.

Proiettile d'argento 24 La Svezia finora ha perseguita la strategia più liberale nel trattare il Covid19, che è basata su due principi: i gruppi a rischio sono protetti e la gente con sintomi influenzali resta a casa. „Se si seguono queste due regole, non c'è alcun bisogno di ulteriori contromisure, i cui effetti sono comunque marginali,“ ha detto il capo epidemiologo Anders Tegnell. La vita sociale ed economica continuerà normalmente. La grande corsa agli ospedali finora non si è materializzata, ha detto Tegnell.
https://www.zeit.de/politik/ausland/2020-03/coronavirus-schweden-stockholm-oeffentliches-leben
[link corretto da me -- l'articolo riporta lo stesso titolo - NdT]

Proiettile d'argento 25 L'ultimo rapporto Europeo sul monitoraggio della mortalità continua a mostrare valori normali o inferiori alla media in tutti i paesi in tutte le fasce d'età, ma ora con una eccezione: nella fascia di ultra 65enni in Italia è prevista una mortalità generale maggiore (la cosiddetta delay-adjusted z-score), la quale è, comunque, ancora inferiore alle ondate di influenza di 2017 e 2018. 

Proiettile d'argento 26 Secondo gli ultimi dati pubblicati dal Ministero della Sanità Italiano, la mortalità generale è sensibilmente maggiore in tutte le fasce d'età over 65, dopo essere stata inferiore alla media grazie all'inverno mite. Fino al 14 Marzo, la mortalità generale era inferiore alle stagioni influenzali 2016/2017, ma potrebbe essere aumentata nel frattempo. La maggioranza di questa mortalità in eccesso riguarda attualmente l'Italia Settentrionale. Non di meno, l'esatto ruolo del Covid19, comparato ad altri fattori come panico, collasso sanitario e il blocco stesso, non è ancora chiaro.

Proiettile d'argento 27 USA: il ricercatore Stephen McIntyre ha valutati i dati ufficiali sulle morti da polmonite negli USA.Ci sono normalmente tra le 3000 e le 5500 morti alla settimana e quindi sensibilmente superiori alle attuali figure per il Covid19. Il numero The totale delle morti negli US è tra le 50.000 e le 60.000 persone alla settimana.
[...]
Proiettile d'argento 28 Il ricercatore Tedesco Dr. Richard Capek dice che in una analisi quantitativa  la „epidemia da Corona“ è in effetti una „epidemia di tests“. Capek ha dimostrato che mentre il numero dei tests è aumentato esponenzialmente, le proporzioni delle infezioni sono rimaste stabili e la mortalità è diminuita, il che va contro la diffusione esponenziale del virus stesso.

Proiettile d'argento 29 I professori di medicina di Stanford, Dott. Eran Bendavid e Dott. Jay Bhattacharya, spiegano in un articolo (Paywall) che la letalità del Covid19 è sopravvalutata in svariati ordini di magnitudine e probabilmente anche Italia è soltanto dallo 0.01% allo 0.06% e quindi inferiore a quella dell' influenza. Il motivo di questa sopravvalutazione è il numero grandemente sottovalutato di gente già infetta (senza sintomi). Viene menzionato come esempio la comunità Italiana completamente esaminata di Vo [SIC] che si è dimostrata essere dal 50 al 75% priva di sintomi e positiva al test. 

Proiettile d'argento 30 Un nuovo studio della University of Oxford ha concluso che il Covid19 potrebbe essere stato nel Regno Unito dal Gennaio 2020 e che metà della popolazione potrebbe essere già stato infettato e quindi immunizzato, e la maggioranza delle persone non avrebbe avuti sintomi, o sintomi lievi.  Questo significherebbe che soltanto una persona su mille dovrebbe essere ricoverata per Covid19. I 30 proiettili d'argento che ho elencati finora sono opera di un medico Svizzero che ha pubblicato il suo lavoro in forma anonima qui: https://swprs.org/a-swiss-doctor-on-covid-19/ Dal momento che non voglio prendermi il merito per la sua superba opera, lo dichiaro chiaramente qui.

Proiettile d'argento 31 I tassi di mortalità e infezione enormemente differenti tradiscono le motivazioni politiche e non si spiegano con i comportamenti noti dei virus. E' sospettosamente conveniente che le nazioni con i maggiori fardelli di anzianità, con i piani pensionistici meno cospicui e l'età media più alta - malgrado abbiano anche i migliori standard di vita e sanità - abbiano un numero di infezioni e un tasso di mortalità infinitamente superiori rispetto alle nazioni povere, con sistemi sanitari mediocri e scarsa igiene, ma con una popolazione più giovane e senza piani pensionistici. Il COVID-19 si comporta secondo i diversi obbiettivi politici delle nazioni e non secondo le leggi biologiche dei patogeni.

Proiettile d'argento 32 Si dice che l'intera comunità scientifica mondiale è al lavoro per cercare di comprendere il  coronavirus, ma ancora tre mesi dopo nessuna autorità  medica sa rispondere a domande basilari come se il virus sia aerobico, per quanto tempo una persona infetta sia contagiosa, qual'è il periodo di incubazione, o se una persona asintomatica sia infettiva o meno e, se lo è, quando e per quanto tempo. Invece di ottenere risposte chiare a semplici domande scientifiche a cui si dovrebbe poter rispondere in pochi giorni o settimane, soltanto informazioni incerte, contraddittorie e confuse  provengono dalle maggiori autorità mediche di ogni stato e dalla OMS, la più alta autorità medica mondiale. Chiaramente l'obbiettivo ufficiale è quello di creare ansia, confusione e paura in modo da manipolare il pubblico e indurlo ad accettare misure preventive che non hanno alcun senso.
Non di meno questi scienziati che sono incapaci di rispondere alle domande più elementari sul virus stanno già testando vaccini senza prima avere eseguiti dei tests di sicurezza sugli animali. 

Proiettile d'argento 33 Tre miliardi di persone vivono in povertà nel mondo e qualcosa come 70 milioni di immigranti  apolidi sono affollati nelle tende e nello squallore in varie parti del mondo, ma ancora nessuno di loro si è ammalato di COVID-19. D'altro canto, oltre 200 persone ricche e famose, dalle stelle del cinema agli atleti e dai miliardari ai capi di stato, assieme a qualcuno selezionato della famiglia reale, avrebbero contratto il coronavirus. Se questo non fosse già abbastanza strano, consideriamo che di queste circa  200 persone ricche e famose nessuna ha sviluppato più di qualche lieve sintomo e molti sono asintomatici. Se ci fosse una minima realtà nelle dichiarazioni ufficiali dovremmo concludere allora che il COVID-19 è il virus più discriminato al mondo, che si accanisce sui ricchi e i potenti mentre risparmia i poveri più poveri. Chiaramente questa stranezza può essere soltanto il risultato di una campagna mediatica guidata da prerogative politiche e geopolitiche e non ha nulla a che fare con la realtà dei fatti, con la biologia e le leggi della natura? 

Proiettile d'argento 34 I dati provenienti da Wuhan dimostrano chiaramente che nessun bambino, teenager e giovane è stato ospedalizzato o è morto per il coronavirus, che uccide solo gente vecchia e malata. Lo stesso è stato confermato dai recenti dati dall'Italia, il paese dove per primoil virus sarebbe evoluto in epidemia nel continente Europeo. Alle autorità Occidentali, però, questo dato non piaceva, poiché impediva loro di spaventare i giovani e costringerli agli arresti domiciliari permanenti per settimane. Come conseguenza, non appena si sono riportati i casi di giovani disobbedienti, gente sempre più giovane ha iniziato a contrarre il coronavirus. Uno potrebbe concludere quindi che questa pandemia è sotto il controllo dei governi e non della natura. Nel XXI Secolo i virus si comportano come vogliono i politici e non come vuole Dio.

Proiettile d'argento 35 Le regole non hanno alcun senso in medicina e in effetti contraddicono la politica dell'informazione medico scientifica,  che sarebbe basata sui consigli dei migliori esperti medici. Il Covid-19 non è aerobico ma tutti sono costretti a restare al chiuso 24 ore al giorno per settimane e senza una fine certa, deprivati della luce solare e del movimento, i pilastri fondamentali della buona salute. Le regole del distanziamento sociale impongono che le gente rimanga a due metri di distanza l'uno dall'altro, eppure i luoghi in cui la distanza fra le persone è più che possibile, come nei parchi e nelle aree ricreative, sono off limits e chi cerca di accedervi viene multato. Tanto più i governi cercano di giustificare tali misure tanto più appaiono ridicoli e tanto più vengono ristrette le restrizioni sollevano l'interrogativo se quelli che ci governano abbiano perduta la ragione. Ma invece di fornire un servizio di igiene mentale a chi ci governa la OMS sta preparando la comunità medica per l'epidemia di casi di malattie mentali che verranno causati dalla quarantena.

Proiettile d'argento 36 Gli ospedali vengono chiusi e il personale medico viene messo in quarantena per creare una falsa carenza e una falsa crisi nel sistema medico privando la gente seriamente malata delle cure di cui abbisognano e causando morti non necessarie. Le morti per omissione di cure mediche causata dalla falsa carenza di letti in ospedale e personale medico sono una la realtà creata dagli stessi governi e dalle autorità incaricate di preservare la salute e la vita in Italia, Spagna, Romania e altrove in Europa e nel mondo. 

Proiettile d'argento 37 Tutti i governi Europei hanno decretato che gli anziani devono restare isolati e al chiuso 24 ore al giorno per proteggerli dall'infezione e che tutti gli altri, tranne chi fornisce servizi essenziali, devono lavorare da casa, per quanto sia ben noto che uno stile di vita sedentario è responsabile per più morti di quasi ogni altra cosa. Con il pretesto di proteggere gli anziani, le cui pensioni e i costi medici non possono più essere pagati dai i governi, gli esperti hanno deciso di imporre una restrizione di movimento della gente che si sa avere le peggiori conseguenze sulla salute umana e che porta ad una morte prematura.
I governi in altre parole hanno deciso di uccidere prematuramente gli anziani negando gli elementi stessi che li mantengono in vita. E questi sarebbero i migliori consigli medici offerti dagli esperti Europei e inclusi nelle leggi d'emergenza dai politici Europei. Dovrei dire eutanasia? 

Proiettile d'argento 38 Dal momento in cui il Presidente della Cina, Xi Jinping, ha deciso di rimandare  i Cinesi al lavoro per salvare l'economia, la pandemia si è miracolosamente fermata. Certo, la Cina ha avuto il suo ruolo nella sciarada pandemica, cioè servendo come modello per l'Occidente se vuole vincere la battaglia contro il coronavirus. Senza la "vittoria" della Cina e la "sconfitta" dell'Italia, l'Occidente non potrebbe giustificare la revoca dei diritti e delle libertà ai  suoi cittadini. La Cina è stata il primo atto della sciarada, l'Italia il secondo atto, e il resto dell'Europa e gli USA il terzo atto. Certo, le vere pandemie non si fermano quando un presidente decreta che tutti devono tornare al lavoro.
https://www.barrons.com/articles/what-the-u-s-can-learn-from-chinas-response-to-the-coronavirus-pandemic-51584699300

Proiettile d'argento 39 Dall'avvento della pandemia a Wuhan, in Cina, era ovvio che lo strumento medico più cruciale fosse il ventilatore meccanico e che la Cina non ne aveva abbastanza e doveva comprarne dall'Occidente benché ne fosse la principale produttrice.  Però nessun paese Occidentale o altrove ha aumentata la produzione di ventilatori malgrado gli USA avessero fatta una simulazione di una pandemia da coronavirus tre mesi prima dell'evento attuale e avrebbero dovuto prevedere ciò che era ovvio? Perché? L'unica spiegazione logica è che i governi sapevano che la pandemia era falsa e che quindi il bisogno di ventilatori era falso. Tre mesi dopo e nel pieno della falsa pandemia sia l'Europa che gli US si dicono avere mobilitata l'industria per produrre più ventilatori, ma saranno consegnati in tempo o quando la pandemia sarà improvvisamente finita? Nel frattempo la Cina dice che la richiesta di ventilatori è dieci volte superiore rispetto a prima della pandemia. 

Proiettile d'argento 40 Tutte le nazioni Europee hanno emesso un ordine che proibisce agli ospedali e al personale medico di rilasciare qualunque informazione riguardo il numero di pazienti affetti da coronavirus. Perché? Specialmente dopo che l'Occidente ha criticata la Cina per aver censurato il suo personale medico e non essere stata aperta sui tassi di infezione e mortalità? Perché L'Europa dovrebbe imporre regole di censura ai professionisti medici ancor più draconiane che in Cina? La risposta può essere una soltanto, ovvero il controllo della narrativa per fornire dati falsi, e per impedire a chiunque di contraddire la validità dei dati ufficiali, che sono del tutto artefatti.

Proiettile d'argento 41 Il tasso di mortalità è enormemente disparato anche tra nazioni che hanno la stessa struttura demografica e lo stesso sistema sanitario, come la Germania e l'Italia. 
La Germania ha 57.695 infezioni ma soltanto 433 morti (0.8%) mentre l' Italia ha 92.472 infezioni e 10.023 morti (tasso di mortalità dell'11%). Gli ingannevoli media attribuiscono questo alla maggiore quantità di test in Germania, come in questo articolo: https://www.businessinsider.com/germany-why-coronavirus-death-rate-lower-italy-spain-test-healthcare-2020-3
Ma la realtà è l'opposto, ovvero che l' Italia ha fatti molti più tests per il coronavirus pro-capite della Germania, quasi il doppio, come dimostrano i dati:
https://www.statista.com/statistics/1104645/covid19-testing-rate-select-countries-worldwide/
La vera spiegazione è semplice. Perché la Germania è abbastanza ricca da potersi ancora permettere i pensionati mentre Italia e Spagna non lo sono.  Italia e Spagna stanno  praticando l'eutanasia sui loro anziani mentre la Germania non lo fa.

Proiettile d'argento 42 Anche se la popolazione è notevolmente remissiva e rimane isolata in casa, le strade sono deserte, tutte le attività sono ferme, e i parchi off limits, i governi continuano a rinforzare le restrizioni, il che dimostra che le azioni dei governi con il pretesto di prevenire la diffusione della pandemia non hanno assolutamente nulla a che fare con le reazioni e il comportamento della gente e sono unicamente motivate da progetti preesistenti per eradicare ognuno e tutti i diritti fondamentali e le libertà per motivi che devono ancora essere rivelati.

Proiettile d'argento 43 Malgrado l'Europa sia stata in totale quarantena per settimane, il numero di infezioni continua a crescere esponenzialmente con precisione matematica e con un ritmo allarmante che si può spiegare soltanto con una informazione falsata.   Chiaramente i governi si inventano i numeri di infezioni e decessi per i loro progetti politici. Non è una sorpresa che l'unica nazione Europea che abbia deciso di non bloccare la  sua economia e di non rinchiudere il suo popolo in casa per prevenire la diffusione della pandemia, cioè la Svezia, non riporta quasi nessuna infezione o morte, il che prova che la pandemia è fittizia.

Proiettile d'argento 44 I più rispettati virologi ed epidemiologi chiamano le attuali contromisure per il COVID-19 folli, dannose e completamente estranee alla scienza medica. Questo porta la domanda, quali consigli medici informano l'attuale politica se i maggiori esperti mondiali dicono univocamente che le misure della quarantena non sono assolutamente necessarie e sono di fatto insane?



Proiettile d'argento  45 Quando la leadership politica non è d'accordo con la truffa del coronavirus non esiste una pandemia di coronavirus. La Bielorussia è il perfetto esempio di questo. Il suo presidente, Alexander Lukashenko, ha i consigli migliori  per prevenire le infezioni virali: sauna e vodka. O i suoi consigli medici funzionano meglio di ogni misura di quarantena oppure le infezioni di COVID-19 riportate altrove sono artefatte. 
https://en.wikipedia.org/wiki/2020_coronavirus_pandemic_in_Belarus
Come dimostra il COVID-19 Community Mobility Report di Google, la popolazione della Bielorussia non ha cambiato nulla della sua mobilità da che il governo non ha imposta nessuna restrizione di sorta, e malgrado ciò non esistono infezioni da COVID-19 di cui si possa parlare.

Proiettile d'argento 46 O gli alti ufficiali che hanno tirate fuori le ultime restrizioni intese a prevenire la diffusione della pandemia da coronavirus sono mentalmente ritardati o hanno degli obbiettivi nascosti. Decidete voi. L'articolo 12, punto 3 delle più recenti ordinanze militari dicono: “La proibizione del movimento di persone in un gruppo superiore a 3 si applica esclusivamente al  traffico pedonale.” In altre parole, il governo considera salubre che un'auto o minivan sia pieno di gente, ma non è salutare che più di 3 persone camminino assieme per la strada.
Nella sua saggezza, il governo ha deciso anche di chiudere tutti i parchi, grandi o piccoli, per impedire la diffusione del virus. Non è salutare per le persone camminare in un parco anche se si mantengono a due o dieci o venti metri di distanza, ma è salutare che cinque persone restino assieme in un'auto gomito a gomito. Certo queste decisioni non hanno alcun senso in medicina, ma sono perfettamente sensate ambientalmente, da che assicurano che un'auto porti la maggiore quantità possibile di gente al lavoro, ma che nessuno usi l'auto per andare al parco, che non è un'attività essenziale in tempo di crisi (che sia reale o inventata). E' chiaro quindi che il programma per la [eco]sostenibilità e non per la salute umana impone le restrizioni della quarantena. Altrimenti dovremmo concludere che siamo governati da ritardati mentali.

Proiettile d'argento 47 Nessuna trasmissione aerea del COVID-19 secondo la scienza e la più alta autorità medica del pianeta, la OMS. Però non troviamo alcuna comodità nella quarantena, nelle misure di isolamento e distanziamento sociale dei governi, misure che sono indicate soltanto per i patogeni che si trasmettono attraverso l'aria.
Al contrario, le misure sono sempre più radicali di giorno in giorno,  il che dimostra che i nostri governi non stanno agendo in accordo con la scienza medica, ma con obbiettivi politici, geopolitici e  ambientali. Per quanto le attuali misure siano specifiche per i patogeni aerobici e abbiano conseguenze economiche, sociali e anche mediche disastrose se prolungate, i nostri governi continuano a rinforzare le misure più costrittive della quarantena e a fabbricare i tassi di infezione attraverso test falsi e inaccurati, oppure senza alcun test di sorta.
https://www.who.int/news-room/commentaries/detail/modes-of-transmission-of-virus-causing-covid-19-implications-for-ipc-precaution-recommendations
[link corretto da me -- l'articolo riporta lo stesso titolo - NdT]

Proiettile d'argento 48 Il virus COVID-19 ha provocate globalmente dieci volte meno infezioni di quelle causate dalla comune influenza annualmente nei soli Stati Uniti. Il virus COVID-19 ha causato un numero di morti globali tre volte inferiore alle morti annuali della comune influenza nei soli Stati Uniti. Confrontando il coronavirus con la comune influenza su scala globale con le cifre attuali scopriamo che esso ha causato soltanto lo 0.1% delle infezioni (500.000 contro 500 milioni) e solo il 4.6% delle morti (23.000 contro 500.000) dovute alla comune influenza. E' in altre parole un virus alquanto innocuo. E arriviamo a queste figure prendendo i dati ufficiali di valore nominale delle infezioni e delle morti da COVID-19 anche se sappiamo ormai che queste figure vengono estratte dal cilindro. In questo caso possiamo solo concludere che o i nostri leaders sono diventati completamente pazzi, o che essi hanno altri obbiettivi e stanno utilizzando un virus relativamente innocuo e una falsa pandemia per sovvertire il mondo. 

Proiettile d'argento 49 Il coronavirus, ci è stato detto, ha un periodo di incubazione di due settimane, durante il quale la persona infetta permane asintomatica; ma è contagiosa. Ci è stato detto anche che occorrono due settimane per guarire, periodo in cui la persona infetta è altamente contagiosa. E infine ci è stato detto che occorrono altre due settimane prima che la persona infetta non sia più una minaccia per gli altri. Il Principe Charles ["Carlo"], tuttavia, ha fatto in 1 settimana ciò che per tutti gli altri richiede 6 settimane. O il Principe Charles ha dei superpoteri (forse dovuti alle sue orecchie eccessivamente grandi) o il sistema ci sta mentendo su ogni cosa relativa a questa falsa pandemia. Queste sono le uniche due spiegazioni logiche.

Proiettile d'argento 50 Nessuno tranne il comando centrale sa quanti pazienti di COVID-19 ci siano nel Paese. E il comando centrale non dà a nessuno questa informazione, nemmeno al personale militare in carica nelle varie regioni del Paese. Il comando centrale non dà a nessuno questa informazione perché non esistono pazienti di COVID-19 oltre a quelli della comune influenza che sono stati intenzionalmente mal diagnosticati come pazienti di COVID-19 con i falsi tests. E da che ai dottori e a tutti gli ospedali è stata messa la museruola con degli ordini di stretta confidenzialità emessi sotto ordinanza militare e rinforzati da [lla minaccia di] anni di carcere, nessuno può ottenere questa informazione indipendentemente per conoscere la verità. In questo modo nessuno può contraddire la narrazione ufficiale, che ha lo scopo quasi impossibile di creare e sostenere l'impressione di una pandemia abbastanza a lungo per raggiungere gli scopi dell'ONU per la sostenibilità a dispetto delle morti. del dolore e delle sofferenze causate a miliardi di persone. La prova nell'articolo seguente proviene da un alto ufficiale militare Rumeno, ma la stessa metodologia viene applicata in tutto il mondo Occidentale.
https://www.libertatea.ro/stiri/un-militar-care-conduce-starea-de-urgenta-se-revolta-nu-mai-tac-evorba-de-viata-oamenilor-nu-de-o-pivnita-inundata-2937572

Proiettile d'argento 51 Lettera aperta del Professor Sucharit Bhakdi al Cancelliere Tedesco Dott.ssa Angela Merkel 
La lettera aperta del Professor Sucharit Bhakdi al Cancelliere Angela Merkel è ora disponibile in Tedesco, Inglese, Francese, Spagnolo, Russo, Turco, Olandese ed Estone, altre lingue seguiranno.
https://swprs.org/open-letter-from-professor-sucharit-bhakdi-to-german-chancellor-dr-angela-merkel/ 

Proiettile d'argento 52 La microbiologa Italiana Maria Rita Gismondo domanda al governo Italiano di smettere di comunicare il numero quotidiano di “positivi al corona” da che queste cifre sono “false” e creano un panico non necessario nella popolazione. Il numero dei tests positivi dipende soprattutto dal tipo e dal numero dei tests e non dice nulla sullo stato di salute.
https://www.secoloditalia.it/2020/03/coronavirus-la-gismondo-ammonisce-duramente-basta-snocciolare-numeri-sui-positivi-sono-dati-falsati/ 

Proiettile d'argento 53 Gli ultimi dati dall'Istituto Tedesco Robert Koch dimostrano che l'aumento di persone  positive al test è proporzionale all'aumento del numero dei tests, cioè in termini di percentuale resta più o meno sempre lo stesso. Questo può indicare che l'aumento del numero di casi è principalmente dovuto all'aumento del numero dei tests, e non ad una epidemia in corso.
https://multipolar-magazin.de/artikel/coronavirus-irrefuhrung-fallzahlen

Proiettile d'argento 54 In Germania, alcune cliniche non possono più accettare pazienti – non perché ci siano troppi pazienti o pochi letti, ma perché il personale sanitario è risultato positivo al test, per quanto nella maggioranza dei casi essi non mostrino alcun sintomo. Questo caso illustra di nuovo come e perché il sistema sanitario è paralizzato.

Proiettile d'argento 55 In una casa di riposo e di cura Tedesca per persone con demenza avanzata, 15 persone positive al test sono morte. Tuttavia, „sorprendentemente molte persone sono morte senza mostrare alcun sintomo del corona.“ Un medico specialista Tedesco ci informa: „Dal mio punto di vista di medico, ci sono le prove che alcune di queste persone potrebbero essere morte a conseguenza delle contromisure prese. Le persone affette da demenza entrano in uno stato di enorme stress quando avvengono grandi cambiamenti nelle loro vite quotidiane: l'isolamento, la mancanza di contatto fisico, probabilmente il personale incappucciato“ [e/o mascherato, ndt]. Non di meno, i deceduti sono stati dichiarati „morti da corona“ nelle statistiche Tedesche e mondiali. In connessione con la „crisi corona“, adesso è anche possibile morire di una malattia senza nemmeno averne i sintomi.
https://web.archive.org/web/20200330082928/
[Articolo non trovato]
https://www.sueddeutsche.de/panorama/coronavirusnews-deutschland-wolfsburg-laschet-1.4828033
[SIC -- un po' di confusione con i links qui, è comprensibile... data la crisi -- ndt]

Proiettile d'argento 56 Il Professor Gérard Krause, capo del Dipartimento di Epidemiologia al Centro Helmholtz per la Ricerca Infettiva in Germania, avverte sul canale TV Tedesco ZDF che le misure anti-corona "potrebbero portare a più morti del virus stesso". 
https://www.zdf.de/nachrichten/politik/coronavirus-epidemiologe-folgen-helmholtz-100.html

Proiettile d'argento 57 Vari media hanno riportato che oltre 50 dottori in Italia sono già morti "durante la crisi di corona“, come soldati in battaglia. Uno sguardo alla lista corrispondente, tuttavia, dimostra che la maggioranza dei deceduti sono dottori in pensione di vario tipo, compresi psichiatri e pediatri di 90 anni d'età, molti dei quali potrebbero essere morti di cause naturali. 
[Articolo non trovato!!]
Proiettile d'argento 58 Un'estensivo sondaggio in Islanda ha portato alla scoperta che il 50% di tutte le persone positive al test non mostravano "nessun sintomo“ di sorta, mentre il restante 50% mostrava "sintomi molto moderati simili al raffreddore“. Secondo i dati Islandesi, il tasso di mortalità del Covid19 è nella misura del per mille, cioè nella misura dell'influenza o inferiore.
Dei due morti positivi al test, uno era "un turista con sintomi insoliti“. 

Proiettile d'argento 59 In diverse nazioni, si ha l'evidenza in continuo aumento relativa al Covid19 che „la cura potrebbe essere peggiore del male“. D'altro canto, esiste il rischio delle cosiddette infezioni nosocomiali, cioè le infezioni che il paziente, il quale potrebbe essere soltanto lievemente ammalato, contrae in ospedale. Si è stimato che ci siano approssimativamente 2.5 milioni di infezioni  nosocomiali e 50.000 morti all'anno in Europa. Persino nelle unità di cura intensiva Tedesche, circa il 15% dei pazienti acquisiscono infezioni nosocomiali, che comprendono polmonite dalla respirazione artificiale. Negli ospedali esiste anche il problema dei germi antibiotico-resistenti . Un altro aspetto sono i metodi di cura certamente ben intenzionati ma talvolta molto aggressivi che vengono utilizzati sui pazienti di Covid19. Questi comprendono, in particolare, la somministrazione di steroidi, antibiotici e farmaci anti-virali (o una combinazione di questi). Nella cura dei pazienti con la SARS-1 è già stato dimostrato che il risultato di tali trattamenti era spesso peggiore e più fatale che non senza tali cure.

Proiettile d'argento 60 Il Dott. Richard Capek e altri ricercatori hanno già dimostrato che il numero di individui positivi al test in relazione al numero dei tests eseguiti resta costante in tutti i Paesi studiati finora, il che va contro l'idea della diffusione esponenziale ("epidemia“) del virus e indica meramente un aumento esponenziale nel numero dei tests. A seconda della nazione, la proporzione di individui test-positivi è tra il 5 e il 15%, il che corrisponde alla normale diffusione dei corona virus.
E' interessante notare che questi valori numerici costanti non vengono comunicati attivamente (e nemmeno rimossi)  dalle autorità e dai media. Al contrario, delle curve esponenziali ma irrilevanti e ingannevoli vengono mostrate fuori contesto. Tale comportamento, ovviamente, non corrisponde agli standards medici professionali, come risulta chiaro dal rapporto sulla tradizionale influenza del Robert Koch Institute in Germania. 

Proiettile d'argento 61 Una analisi grafica dei dati del monitoraggio Europeo dimostra in modo impressionante che, a discapito delle contromisure prese, la mortalità totale in tutta Europa è rimasta nei limiti normali o inferiore fino al 25 Marzo, e spesso sensibilmente inferiore ai livelli dell'anno precedente. Soltanto in Italia (over 65) il tasso di mortalità generale è aumentato di qualche grado (probabilmente per diversi motivi), ma era ancora al di sotto della precedente stagione influenzale
https://off-guardian.org/2020/03/30/covid19-yet-to-impact-europes-overall-mortality/
[link corretto da me -- l'articolo riporta lo stesso titolo - NdT]
Proiettile d'argento 62 Il presidente dell'Istituto Tedesco Robert Koch ha confermato di nuovo che le condizioni di salute pre-esistenti e le effettive cause di morte non giocano un ruolo nella definizione delle cosiddette „morti da corona“. Dal punto di vista medico, tale definizione è chiaramente ingannevole. Essa ha l'ovvio e generalmente noto effetto di indurre paura nei politici e nella società.
https://swprs.org/rki-relativiert-corona-todesfaelle/ 

Proiettile d'argento 63 Ora in Italia la situazione inizia a calmarsi. Per quanto ne so, il tasso di mortalità temporaneamente aumentato (per gli over 65) era un effetto locale, spesso accompagnato da isteria di massa e un collasso nella sanità. Un politico dell'Italia settentrionale, ad esempo, ha chiesto "come è possibile che i pazienti di Covid da Brescia vengano trasportati in Germania, quando nella vicina Verona i due terzi dei letti nei centri di cura intensiva sono vuoti?“ 

Proiettile d'argento 64 In un articolo pubblicato sullo European Journal of Clinical Investigation, il professore in medicina di Stanford John C. Ioannidis critica i „danni dell'informazione esagerati e le contromisure basate su notizie infondate“. Persino i giornali hanno pubblicate affermazioni dubbie all'inizio.
https://onlinelibrary.wiley.com/doi/abs/10.1111/eci.13222 

Proiettile d'argento 65 Uno studio Cinese pubblicato nel Chinese Journal of Epidemiology agli inizi di Marzo, che indicava la inaffidabilità del test per il Covid19 (approssimativamente il 50% di falsi-positivi in pazienti asintomatici), è stato da allora ritirato. Il capo della ricerca, rettore di una scuola di medicina, non vuole rivelare il motivo del ritiro e parla di una „questione delicata„, che potrebbe indicare pressioni politiche, come ha notato un giornalista del NPR [V. link seguente - ndt]. Indipendentemente da questo studio, comunque, la inaffidabilità del cosiddetto test PCR per il virus è sempre stata nota. Nel 2006, per esempio, una infezione di massa in una casa di cura Canadese con dei corona virus SARS venne „scoperta“, ma più tardi si seppe che si trattava di comuni corona virus influenzali (i quali possono comunque essere fatali per dei gruppi a rischio).


Proiettile d'argento 66 Gli autori del Risk Management Network Tedesco RiskNET parlano in una analisi del Covid19 di un „volo alla cieca“ così come di „dati insufficienti per competenza ed etica“. In luogo di misure e tests sempre maggiori è necessario un campione rappresentativo.
Il „senso della misura“ delle contromisure dev'essere analizzato criticamente.

Proiettile d'argento 67  L'intervista in Spagnolo con il virologo Franco-Argentino di fama internazionale Pablo Goldschmidt è stata tradotta in Tedesco. Goldschmidt considera le misure imposte  controproducenti a livello medico e dice che oggi uno dovrebbe "leggere Hannah Arendt“ per comprendere le "origini del totalitarismo“.
https://www.rubikon.news/artikel/der-corona-totalitarismus

Proiettile d'argento 68 I dottori Italiani hanno detto di avere già osservati casi gravi di polmonite nel Nord Italia alla fine dell'anno scorso. Non di meno, le analisi genetiche oggi mostrano che il  virus Covid19 è apparso in Italia soltanto nel Gennaio di quest'anno. "Le polmoniti gravi diagnosticate in Italia in Novembre e Dicembre devono essere quindi dovute ad un patogeno differente,“ ha dichiarato un virologo. Questo solleva di nuovo la questione su quale ruolo il virus Covid19, o altri fattori, abbiano effettivamente nella situazione Italiana. Il 30 Marzo, abbiamo menzionata la lista dei dottori Italiani morti "durante la  crisi di Corona“, molti dei quali avevano fino a 90 anni di età e non avevano affatto partecipato attivamente alla crisi. Oggi tutti gli anni di nascita sono stati rimossi dalla lista (vedere comunque l'ultima versione d'archivio). Una strana procedura. Abbiamo anche ricevuto il seguente messaggio da un osservatore in Italia, che fornisce ulteriori dettagli sulla drammatica situazione locale, che è ovviamente dovuta a molto più che un virus:
 "Nelle ultime settimane, la maggioranza delle badanti Est Europee che lavoravano 24 ore al giorno, 7 giorni alla settimana, curando la gente bisognosa di cure in Italia ha lasciata in fretta e furia la nazione. Non da ultimo questo è dovuto all'allarmismo e al coprifuoco e alla chiusura dei confini  minacciata dai "governi d'emergenza“. Di conseguenza, gli anziani bisognosi di cure e i disabili, di cui alcuni senza parenti, sono stati lasciati senza aiuti dalle loro badanti. Molte di queste persone abbandonate dopo qualche giorno sono finite negli ospedali, che sono stati permanentemente sovraffollati per anni, perché erano disidratati, tra le altre cose. Sfortunatamente, gli ospedali sono carenti del personale che doveva badare ai figli chiusi nei loro appartamenti perché le scuole e gli asili erano stati chiusi. Questo ha portato ad un collasso totale nella cura dei disabili e dei più anziani, specialmente in quelle aree in cui sono state imposte delle "misure" più severe, e ad una condizione caotica. [è inevitabile per me ricordare il motto "Ordo ab Chao", vista la quantità dei titoli #corona33 raccolti nell'ultimo periodo, ndt]
L'emergenza infermieri, che è stata causata dal panico, ha portato a molte morti tra i bisognosi di cure e tra pazienti sempre più giovani tra i pazienti ospedalizzati.
Queste fatalità sono servite allora per produrre un panico ancora maggiore tra quelli al potere e nei mass-media, che hanno riportato, ad esempio "altre 475 fatalità“ e "I morti vengono rimossi dagli ospedali dall'esercito“, accompagnato da immagini di bare e camion militari in colonna.
Non di meno, questo è stato il risultato della paura del "virus killer“ da parte delle agenzie funebri, che hanno rifiutato di prestare i loro servizi. Inoltre, da una parte ci sono state troppe morti in una volta sola e dall'altra il governo ha passata una legge per cui i corpi contagiati dal coronavirus dovevano essere cremati. Nell'Italia Cattolica, ci sono state poche cremazioni in passato. Quindi c'erano ben pochi formi crematori, che hanno rapidamente raggiunto il loro limite. Pertanto i defunti hanno dovuto essere distesi in differenti chiese. All'inizio, questo sviluppo è identico in tutte le nazioni. Non di meno, la qualità del sistema sanitario ha una considerevole influenza sugli effetti. Quindi ci sono meno problemi in Germania, Austria e in Svizzera che non in Italia, in Spagna e negli USA. Come si può vedere dalle cifre ufficiali, non c'è un aumento significativo del tasso di mortalità. Soltanto una piccola quantità che è dovuta a questa tragedia."
https://www.scmp.com/news/china/society/article/3076334/coronavirus-strange-pneumonia-seen-lombardy-november-leading
[questo merita una nota da parte del traduttore Italiano, dal momento che qui si parla di una vera e propria tragedia, per quanto 'piccola', durante una falsa -o farsa- epidemia, la quale è da imputarsi esclusivamente alle decisioni del governo -- apparentemente, tutte già previste da principio, ndt]

Proiettile d'argento 69 La stazione televisiva USA CBS si è scoperta usare il materiale video di una unità di cura intensiva Italiana in un servizio sulla attuale situazione a New York. Infatti, dozzine di riprese di giornalisti cittadini mostrano una grande calma negli ospedali delle coste Est e Ovest degli US. Persino il „camion frigorifero dei cadaveri“ mostrato in maniera prominente dai  media è inutilizzato e vuoto.
https://nypost.com/2020/04/01/cbs-admits-to-using-footage-from-italy-in-report-about-nyc/ 
[Questo è stato più volte riportato anche su Facebook da diversi americani che l'hanno notato, ndt]
Proiettile d'argento 70 Contrariamente a quanto affermato dai media, il registro delle unità di cura intensive Tedesche non mostra alcun sovraffollamento. L'impiegato di una clinica di Monaco ha detto che hanno „aspettato per settimane l'arrivo dell'ondata“, ma non c'è stato „nessun aumento nel numero dei pazienti“. Ha detto che le dichiarazioni dei politici non corrispondono alla loro esperienza, e che „il mito del virus killer“ potrebbe „non essere confermato“. 

Proiettile d'argento 71 Anche nelle cliniche Svizzere, nessun aumento di ricoveri è stato osservato finora. Un visitatore dell'ospedale cantonale di Lucerna ha dichiarato che c'è „meno attività del normale“. Interi piani sono stati chiusi per il Covid19, ma il personale „sta ancora aspettando i pazienti“. Anche gli ospedali di Berna, Basilea, Zug e Zurigo sono stati „ripuliti“. Anche nel canton Ticino, le unità di cura intensiva non stanno lavorando a pieno regime, ma i pazienti ora vengono trasferiti nei dipartimenti della Svizzera Tedesca. Da un punto di vista strettamente medico, questo ha ben poco senso.

Proiettile d'argento 72 I dati più recenti dalla Norvegia, esaminati da un dottore in tossicologia ambientale, mostrano ancora che il tasso dei positivi al test non aumenta – come ci si aspetterebbe nel caso di una epidemia – ma fluttua nell'arco normale dei coronavirus tra il 2 e il 10%. L'età media dei defunti testpositivi è di 84 anni, le cause della morte non sono dichiarate pubblicamente e non c'è alcun eccesso di mortalità.
https://swprs.files.wordpress.com/2020/04/die-lage-in-norwegen.pdf

Proiettile d'argento  73 La Svezia, che finora non ha adottate misure radicali e non ha riportato nessun incremento nella mortalità (similmente a paesi Asiatici come il Giappone, o la Corea del Sud), è stata messa sotto pressione dai media internazionali per cambiare la sua strategia. 

Proiettile d'argento 74 Dati dallo Stato di New York mostrano che il tasso di ospedalizzazioni degli individui test-positivi potrebbe essere oltre venti volte inferiore a quanto previsto in origine.
 https://www.nytimes.com/2020/03/27/nyregion/new-rochelle-coronavirus.html

Proiettile d'argento 75 Gli esperti in legge costituzionale Tedeschi stanno sollevando la questione allarmante di una "seria usurpazione dei diritti fondamentali“. L'esperto in legge costituzionale Hans Michael Heinig avverte che "lo stato costituzionale democratico potrebbe trasformarsi in uno stato di igiene fascista-isterico da un momento all'altro“. Il professor Christoph Möllers della Università Humboldt di Berlino spiega che le leggi per la protezione dall'infezione "non possono servire come base per tali restrizioni estreme dei diritti di libertà dei cittadini“. Secondo l'ex-presidente della Corte Federale Costituzionale Tedesca, Hans Jürgen Papier, "le misure dell'emergenza non giustificano la sospensione delle libertà civili in favore di uno stato autoritario di sorveglianza“. 

Proiettile d'argento 76 Petizioni online sono state lanciate in diversi Paesi per porre fine alle restrizioni e altre usurpazioni dei diritti basilari. Nel contempo, i video che contribuiscono alle critiche, anche di dottori, vengono cancellati. A Berlino, un evento programmato sui diritti fondamentali, dove è stata distribuita la costituzione Tedesca, è stato interrotto dalla polizia.

Proiettile d'argento 77 Il biofisico Felix Scholkmann ha dimostrato il fatto che negli US (come nel resto del mondo) non è il numero della gente "infetta“ che sta aumentando esponenzialmente, ma il numero dei tests. Il numero delle persone "infette“ in relazione al numero dei tests rimane più o meno costante (oscillante fra il 10 e il 20%), contrariamente all'idea di una attuale epidemia virale.

Proiettile d'argento 78 Secondo il più recente rapporto dell'Istituto Robert Koch in Germania, il numero di malattie respiratorie acute è "caduto a picco in tutta la nazione“. I valori sono "decaduti in tutte le fasce d'età“. Il 20 Marzo anche il numero totale dei casi di pazienti con malattie respiratorie acute è calato drasticamente. Nella fascia d'età oltre gli 80 anni, il numero di casi è quasi dimezzato rispetto alla settimana precedente. Dei 73 ospedali esaminati, il 7% di tutti i casi di malattie respiratorie erano stati diagnosticati come COVID19. Nella fascia tra i 35 e i 59 anni era del 16% e nella fascia tra i 60 e i 79 anni il 13% era stato diagnosticato come COVID-19. Queste statistiche corrispondono a quelle di altri paesi così come alla prevalenza dei coronavirus (dal 5 al 15%).
https://influenza.rki.de/Wochenberichte/2019_2020/2020-13.pdf 

[Devo ammetterlo, malgrado il mio amore per i giochi di parole finora mi era sfuggito quello della Nazi-One,  che curiosamente in Inglese -dove nazione è nation- sta per "Nazi-Uno"! - NdT]
Proiettile d'argento 79 Un articolo su DIE ZEIT discute il problema dei pazienti in cura intensiva in Germania: "Attualmente i politici, gli esperti e molti cittadini osservano preoccupati il numero in crescita esponenziale delle persone che vengono infettate ogni giorno." Non di meno, questo non è l' indicatore decisivo per dimostrare quanto sia grave la crisi da corona e come essa colpirà la Germania. Poiché è distorta soprattutto dal numero dei tests, che ha continuato ad aumentare per settimane.
Per poter misurare il carico sostenuto dal sistema sanitario, il numero di quelli che sono talmente malati da richiedere la ventilazione è particolarmente importante. Fintanto che ci sono abbastanza posti ventilati per loro, una grande quantità può essere salvata. Solo quando questi letti scarseggiano si ha la minaccia di una situazione come quella dell'Italia. Il registro DIVI mostra che la situazione della unità di cura intensive in Germania è stata finora tranquilla. "Siamo ancora in una zona di sicurezza,“ ha detto Grabenhenrich. Il numero di pazienti gravemente malati non sta aumentando tanto rapidamente quanto il numero dei pazienti infetti e anche se lo facesse, sarebbe ancora possibile offrire un gran numero di letti per le cure intensive con ottimi equipaggiamenti.

Proiettile d'argento 80 Un quotidiano Svizzero ha presentata l'attuale mortalità totale a confronto con gli anni precedenti (...). Questo mostra che, anche se effettivamente aumentato, il tasso di mortalità attuale è sempre inderiore a quello degli inverni  con una forte influenza degli ultimi anni- https://swprs.files.wordpress.com/2020/04/mortalitc3a4t-schweiz.png


Proiettile d'argento 81 Le statistiche della città nord-Italiana di Treviso (vicino a Venezia) mostrano che, malgrado 108 morti risultate positive al test alla fine di Marzo, la mortalità totale negli ospedali municipali è rimasta più o meno la stessa degli anni precedenti. Questa è una ulteriore indicazione del fatto che la mortalità temporaneamente aumentata in alcuni luoghi è molto probabilmente dovuta a fattori esterni come il panico e il collasso che non al solo coronavirus. 



Proiettile d'argento 82 Il professor John Oxford della Queen Mary University di Londra, uno dei maggiori virologi  e specialisti di influenza al mondo, è arrivato alla seguente conclusione in merito al Covid19: "Personalmente, direi che il migliore consiglio è di passare meno tempo a guardare i notiziari in TV che sono sensazionalisti e non fanno bene. Personalmente, vedo questa insorgenza di Covid simile a quella di una epidemia di influenza in un brutto inverno. In questo caso abbiamo avute 8000 morti l'anno scorso nelle fasce 'a rischio' cioè più del 65% della gente con problemi di cuore etc. Non credo che questo attuale Covid sorpasserà questo numero. Soffriamo di una epidemia mediatica!“
https://novuscomms.com/2020/03/31/a-view-from-the-hvivo-open-orphan-orph-laboratory-professor-john-oxford/

[E' curioso per me il fatto che il blogger scrivente avesse già diagnosticata la stessa malattia identificata dal più grande virologo esistente... Ma tutto sommato, la cosa non mi sorprende molto... E' talmente ovvio, ndt]

Proiettile d'argento 83 Abbiamo visti tutti i macabri video e le immagini di gente caduta morta per le strade di Wuhan, in Cina, durante i mesi di Gennaio e Febbraio. Ora che conosciamo  tutti i sintomi del COVID-19 e come progredisce l'infezione, sappiamo anche che è impossibile cadere morti a terra mentre si cammina per la strada. I polmoni collassano gradualmente e occorrono giorni di intubazione e gravi concause prima che qualcuno possa morire di COVID-19. Essendo questo il caso, adesso sappiamo che questi video e le fotografie arrivate dalla Cina, la nazione più censurata al mondo, sono falsi prodotti dalle autorità Cinesi. Erano premeditati per seminare paura e panico così che il resto del mondo libero potesse essere deprivato dei suoi diritti e delle sue libertà fondamentali con il pretesto di proteggere la salute pubblica da un virus mortale.
https://www.thesun.co.uk/news/10860656/coronavirus-horror-dead-man-street/

[In questo caso il blogger antiproibizionista non può trattenersi dal ricordare che la medicina "miracolosa" in grado di guarire senza controindicazioni alcune tra le più gravi malattie conosciute è stata resa illegale nel 1937, e lo è ancora in buona parte del mondo .. Questo è il tipo di gente che governa anche il nostro BelPaese, e non la Cina - NdT]

Proiettile d'argento 84 I dati di Google sui cambiamenti della mobilità dovuti alle varie misure imposte dai governi per arrestare la diffusione del COVID-19 mostrano che molte nazioni che hanno imposto il blocco hanno dei tassi di infezione e mortalità che non hanno invece quelle poche nazioni che  non l'hanno fatto, come la Svezia, la Bielorussia, Taiwan, la Corea del Sud e l'Olanda. E' chiaro quindi che le misure di quarantena non solo non funzionano ma sono di fatto controproducenti da che producono tassi di infezione e mortalità maggiori oltre alle difficoltà economiche che avranno conseguenze disastrose a lungo termine non soltanto sullo standard di vita ma anche sulla salute umana.

Proiettile d'argento 85 I dati attuali sulla diffusione globale del COVID-19 dimostrano che paradossalmente le nazioni più povere del mondo non hanno quasi infezioni mentre le nazioni più ricche hanno il maggior numero di infezioni.
Se questa così detta pandemia fosse reale la situazione sarebbe l'opposto. Dobbiamo concludere quindi che il COVID-19 è un virus che infetta soltanto la gente ricca che vive in paesi con ottimi sistemi sanitari e medici avanzati, o una malattia inventata per servire degli scopi politici, ambientali e geopolitici.

Proiettile d'argento 86 Il 10 Marzo, quando l'Albania aveva appena registrati 10 casi confermati di COVID-19, il governo impose il blocco dell'intera popolazione. Ma 10 persone su una popolazione di 2.9 milioni di pesone significa una incidenza dello 0.00034%, che non la potrebbe qualificare nemmeno come una malattia rara, senza parlare di una pandemia. L'Albania cedette alle pressioni internazionali e impose il blocco per aderire alle decisioni politiche di dichiarare un innocuo patogeno come pandemia a dispetto della sua presenza fra la popolazione e il danno che le era stato arrecato. Attualmente l'Albania ha soltanto 270 casi confermati di COVID-19. E se consideriamo che il test attualmente dà un falso positivo dal 50% all'80% delle volte, significa che ci sono meno di 100 casi confermati, che sono abbastanza per qualificarla come una malattia rara.
Non di meno, le misure di quarantena e il blocco sono continuati e sono stati resi ancora più stretti il 16 Marzo . Eppure la situazione medica è tanto tranquilla che "il 29 Marzo, l'Albania ha inviato un gruppo di trenta membri del personale sanitario in  Lombardia, Italia. Il primo Ministro Edi Rama ha detto che il suo Paese stava ringraziando l'aiuto ricevuto in precedenza dall'Italia."
https://en.wikipedia.org/wiki/2020_coronavirus_pandemic_in_Albania

Proiettile d'argento 87 Il Montenegro, che ha una popolazione di 632.000 persone ed è a un tiro di sasso dall'Italia non aveva avute infezioni da COVID-19 fino al 17 Marzo quando confermò i suoi primi due casi. Lo stesso giorno, il resto dell'Europa registrava 9.463 nuove infezioni da COVID-19 e l'Italia da sola aveva allora 27.980 casi confermati in totale. Perché una nazione nel mezzo dell'Europa dovrebbe essere immune alla pandemia? A tutt'oggi, il Montenegro è perlopiù incolume al COVID-19 e ha registrati soltanto 193 casi e 2 morti. Inoltre il governo non ha imposte misure di quarantena alla sua popolazione con l'eccezione di Tuzi, una piccola città di circa 5.000 persone, che fu chiusa il 24 Marzo. In gran parte il Montenegro non compare nei dati della mobilità di Google. Se fosse stato incluso, sarebbe risultato dolorosamente ovvio che malgrado si viva come al solto e non si faccia assolutamente nulla per prevenire la pandemia, il Montenegro è rimasto quasi del tutto incontaminato dal COVID-19. 

Proiettile d'argento 88 Se esistesse veramente una pandemia causata da un virus chiamato COVID-19 il tasso di mortalità sarebbe lo stesso o quasi lo stesso in tutto il mondo.
Ma dal momento che non esiste, il numero delle morti raddoppia in alcuni Paesi ogni due giorni, in altri ogni 3 giorni, in altri ancora ogni 5 giorni e in pochi addirittura ogni 10 giorni. Perché?
L'unica risposta logica è che alcuni paesi sono meno interessati di altri nel falsare una pandemia. E sono meno interessati perché non stanno cercando di eutanizzare la gente vecchia e malata con la copertura della falsa pandemia di COVID-19. Le nazioni con più morti e la più alta mortalità hanno le popolazioni più anziane, le più alte età medie, i più scarsi piani pensionistici e il più alto debito pro-capite. Come tali, è nel loro interesse eutanizzare la maggior quantità possibile di gente vecchia e malata per salvarsi dal collasso finanziario. Le nazioni con la maggioranza delle morti e il più alto tasso di mortalità sono inoltre cattoliche (Italia, Spagna, Francia) e ciò significa che non possono eutanizzare la gente da che questo violerebbe la dottrina della Chiesa. Invece hanno ricevuto il permesso della Chiesa di eutanizzare i vecchi in uno sterminio di massa con la copertura di una falsa pandemia. E questo è esattamente quello che stanno facendo.
https://ourworldindata.org/grapher/covid-confirmed-deaths-since-5th-death
[link corretto da me -- l'articolo riporta lo stesso titolo - NdT]

Proiettile d'argento 89 Perché lo stesso virus, il COVID-19, dovrebbe comportarsi in modo completamente diverso negli USA rispetto alle altre nazioni che si presumono afflitte dallo stesso  virus? Perché dovrebbe esplodere in tal modo e progredire tre volte più rapidamente e tre volte più ampiamente che in ogni altro luogo al mondo? Perché gli US non vogliono perdere la migliore opportunità mai avuta di perseguire i loro obbiettivi geopolitici e perché vogliono essere sempre i primi in ogni cosa, anche nei disastri. Questo significa che il virus COVID-19 è sotto il controllo politico e non sotto il controllo della natura. Il COVID-19 non è una malattia virale ma politica, ed è  contagiosa da che i capi di stato e i governi decidono che lo sia.
https://ourworldindata.org/grapher/daily-covid-cases-3-day-average
[link corretto da me -- l'articolo riporta lo stesso titolo - NdT]

Proiettile d'argento 90 I primi casi di COVID-19 al di fuori della Cina sono stati identificati in Thailandia  il 13 Gennaio. Ma anche se la popolazione Thailandese è densa e il governo non ha prese contromisure di sorta per fermare il contagio, due mesi dopo la malattia qui non ha ancora fatto alcun progresso. Come può essere? Come possono esserci state solo 2000 infezioni in Thailandia nel corso di due mesi malgrado non siano state prese misure precauzionali mentre in Italia, Spagna, Francia, negli US e altrove ci sono state decine di migliaia di casi nella metà del tempo e malgrado le contromisure più draconiane e fasciste nella storia dell'umanità?
La risposta può essere una soltanto. Perché questa pandemia è una creazione dei politici e di un sistema totalmente incapace di risolvere i problemi del mondo con la verità e con una leadership.

Proiettile d'argento 91 I primi casi di COVID-19 al di fuori della Cina sono stati identificati in Thailandia  il 13 Gennaio e il 16 Gennaio in Giappone. in Japan. E in Thailandia così come in Giappone la malattia non è stata invasiva e finora è riuscita a infettare il ridicolo numero di 2.600  persone anche se il governo del Giappone non ha imposta la chiusura e ha prese soltanto delle blande misure precauzionali. Nella metà di questo periodo, comunque, il COVID-19 si suppone avere infettato quasi mezzo milione di persone in Europa dove la vita è stata mortalmente fermata [stopped dead, NdT] dalle draconiane misure della quarantena. E se questo non fosse ancora strano abbastanza, va considerato il fatto che in un quarto di questo tempo il COVID-19 è stato in grado di infettare 270.000 persone negli US. Come può essere? Specialmente quando si considera l'alta densità della popolazione Giapponese e l'assenza del blocco. I fornitori di bugie vogliono farci credere che è per via dell'impeccabile igiene Giapponese. Ma questa è ovviamente spazzatura. Se fosse la verità la malattia non sarebbe insorta tanto rapidamente da che fu annunciato che i Giochi Olimpici erano stati cancellati. L'unica spiegazione logica è questa. I nostri leaders non hanno mai pensato che i popoli del mondo sarebbero stati tanto docili da accettare di essere rinchiusi nelle loro case giorno e nottte senza una minima protesta. Pensavano che sarebbe stato un miracolo se potevano mandare avanti lo show per due settimane, per non parlare di due mesi.
Ma il miracolo è avvenuto e il governo Giapponese ha visto il suo sogno di ospitare i Giochi Olimpici schiacciato dalla docilità, dalla stupidità e dalla credulità della gente.  Trovandosi ad affrontare la cancellazione delle Olimpiadi ha deciso di andare fino in fondo  con la farsa del COVID-19.
Il governo del Giappone ha recentemente annunciate le sue intenzioni di imporre il blocco e lo farà sicuramente.
https://en.wikipedia.org/wiki/2020_coronavirus_pandemic_in_Japan

Proiettile d'argento 92 Il Center for Disease Control (CDC) ha aggregati i dati sulle morti da polmonite e influenza dimostrando che il tasso di mortalità è molto inferiore quest'anno degli anni precedenti, il che contraddice senza mezzi termini i rapporti dei governi e dei media, che ci vogliono far credere che una pandemia sia in corso negli US. L'unica spiegazione logica per questa anomalia è che attualmente molti di quelli che muoiono di normale influenza o di polmonite sono falsamente e deliberatamente diagnosticati come morti da COVID-19. In altre parole, non esiste una pandemia. 

Proiettile d'argento 93 Malgrado la sua vicinanza con la Cina e il grande traffico umano, e il fatto che è stato uno dei primi a registrare una infezione di COVID-19, Taiwan ha registrato il minore tasso di incidenza pro-capite nel mondo – circa 1 per ogni 500.000 persone.
https://en.wikipedia.org/wiki/2020_coronavirus_pandemic_in_Taiwan
Taiwan è inoltre uno dei paesi più densamente popolati al mondo e non sono state prese misure di quarantena di alcun tipo per la popolazione generale e certamente nessun blocco, eppure il numero delle infezioni a tutt'ora è di appena 363 su una popolazione di 24 milioni. Di fatto, i  dati rilasciati di recente da Google sulla mobilità mostrano che la vita a Taiwan continua perlopiù immutata.
Taiwan dimostra al mondo che non esiste alcuna pandemia. I suoi leaders politici hanno rifiutato finora di permettere la distruzione delle vite, delle libertà, della salute e dei mezzi di sussistenza dei suoi cittadini con il pretesto di una falsa pandemia. 

Proiettile d'argento 94 In Austria, come altrove in Europa attualmente, le "morti da corona" sono apparentemente definite "molto liberamente", come dicono i media: "La contate come una morte da corona se chi è infetto dal virus muore di qualcos'altro? Sì, dicono Rudi Anschober e Bernhard Benka, membri del Corona Task Force al Ministero della Sanità. Attualmente esiste una chiara regola: i morti con il corona virus e i morti per il corona virus vengono conteggiati entrambi nelle statistiche. Non fa nessuna differenza ciò di cui il paziente è morto in effetti. In altre parole, un 90enne che muore per una frattura del collo femorale e viene infettato dal corona nelle ore precedenti la sua morte viene conteggiato come morto da corona. Solo per fare un esempio.“ 

Proiettile d'argento 95 L'Istituto Robert Koch ora mette in guardia contro le autopsie delle persone test-positive morte perché il rischio delle gocce infettive degli aerosol è ritenuto troppo alto. In molti casi, questo significa che la vera causa della morte non può più essere determinata. Uno specialista in patologia commenta come segue: "Chi può pensar male di questo! Fino ad ora, è stata parte della procedura per i patologi eseguire le autopsie con le appropriate precauzioni di sicurezza anche nel caso di malattie infettive come HIV/AIDS, epatite, tuberculosi, malattia di PRION, etc. E' decisamente notevole che per una malattia che sta uccidendo migliaia di pazienti in tutto il mondo e  sta portando l'economia di intere nazioni ad punto morto, pochissimi referti autoptici siano disponibili (sei pazienti in Cina). Sia dal punto di vista della polizia epidemica che della comunità scientifica, dovrebbe esserci un alto livello di pubblico interesse nei referti delle autopsie. Eppure, è vero il contrario. Avete paura di scoprire le vere cause della morte dei defunti risultati positivi al test? Potrebbe essere che il numero delle morti da corona si scioglierebbe come neve al sole di primavera?

Proiettile d'argento 96 Italia: gli esperti Russi hanno notate delle "strane morti" negli ospizi della Lombardia: „Secondo il racconto di un quotidiano, diversi casi sono stati registrati nella città di Gromo in cui dei presunti infetti da corona virus si sono semplicemente addormentati per non risvegliarsi mai più. Nessun reale sintomo della malattia è mai stato osservato nei defunti fino ad allora. Come ha asserito più tardi il direttore dell'ospizio in una intervista di RIA Novosti, non è chiaro se i defunti fossero infettati dal coronavirus, perché nessuno nell'ospizio è stato testato. Negli ospizi dove il team dei Russi stanno lavorando, i corridoi, le camere da letto e le sale da pranzo sono state disinfettate.“ 
Casi simili sono già stati riportati in Germania: i pazienti degli ospizi senza sintomi di malattie sono morti improvvisamente nella eccezionale situazione corrente e sono quindi considerati "morti da corona". Di nuovo sorge la domanda: Chi è morto per il virus e chi è morto per le misure talvolta estreme?
(...) Il Süddeutsche Zeitung scrive: "In tutta Europa, la pandemia sta minacciando la cura degli anziani nelle case perché il personale non li può più visitare – o hanno lasciati i loro rispettivi paesi per tornare a casa."
Infine: il professore di medicina di Stanford Dott.. Jay Bhattacharya ha rilasciata una intervista di mezz'ora in cui ha messa in discussione la "saggezza convenzionale" in merito al Covid19.
Le esistenti misure sono state decise sulla base di dati molto incerti e parzialmente discutibili.
https://www.youtube.com/watch?v=-UO3Wd5urg0

Proiettile d'argento 97 In una intervista di 40 minuti l' epidemiologo di fama mondiale professor Knut Wittkowski di New York spiega che le contromisure prese per il Covid19 sono tutte controproducenti. In luogo del "distanziamento sociale", la chiusura delle scuole, la "chiusura", le mascherine, i tests di massa e le vaccinazioni, la vita dovrebbe proseguire il più indisturbata possibile e l'immunità dovrebbe essere costruita nella popolazione il più rapidamente possibile.
Secondo tutte le scoperte fino ad oggi, il Covid-19 non è più pericoloso delle precedenti epidemie di influenza. L'isolamento ora potrebbe soltanto causare una "seconda ondata" più avanti.
https://www.youtube.com/watch?v=lGC5sGdz4kg 

Proiettile d'argento 98 Il British Medical Journal (BMJ) riporta che, secondo i dati più recenti dalla Cina, il 78% degli ultimi individui positivi al test non mostrano alcun sintomo. Un epidemiologo di Oxford ha detto che queste scoperte sono "molto, molto importanti.“ Egli ha aggiunto che se i risultati sono rappresentativi, "allora dobbiamo chiederci, 'Perché diavolo stiamo bloccando tutto?"

Proiettile d'argento 99 Il Dott. Andreas Sönnichsen, capo del Dipartimento di Medicina Familiare e Generale all' Università di Vienna e presidente del Network for Evidence-Based Medicine, considera le misure imposte finora "folli". L'intero stato è paralizzato soltanto per "proteggere i pochi che potrebbero esserne colpiti".

Proiettile d'argento 100 In anteprima mondiale, il governo Svedese ha annunciato che sarà il primo a distinguere ufficialmente le morti "da" e le morti "con" il coronavirus, il che dovrebbe portare ad una riduzione delle morti dichiarate. Nel frattempo, per qualche motivo, la pressione internazionale sulla Svezia perché abbandoni la sua strategia liberale è in continuo aumento.
In Germania, le autorità sanitarie di Amburgo ora fanno esaminare i morti test-positivi dalla medicina forense in modo da conteggiare soltanto "vere“ morti da corona. Come risultato, il numero delle morti è già stato ridotto di oltre il 50% confronto alle previsioni dell'Istituto Robert Koch. 

Proiettile d'argento 101 Un documento confidenziale sulla strategia del governo Tedesco mostra come il governo Tedesco, assieme ai media e alcuni scienziati, stia apparentemente seguendo una "strategia shock“ per spaventare la gente con un "worst case scenario“ ["nel peggiore dei casi"]. La popolazione generale – per la quale il virus è largamente innocuo – dovrebbe essere allarmata per un "doloroso soffocamento“; allo stesso modo, i bambini che giocano nei parchi giochi potrebbero causare la "morte dolorosa“ dei loro genitori.

Proiettile d'argento 102 Diversi studi legali Tedeschi stanno preparando delle cause contro le misure e le regolamentazioni che sono state imposte. Uno specialista in diritto medico ha scritto in un  comunicato stampa: "Le misure prese dal governo federale e statale sono palesamente incostituzionali e violano i diritti basilari dei cittadini in Germania ad un livello senza precedenti. Questo valde per tutte le regolamentazioni sul corona nei 16 stati federali. In particolare, queste misure non sono giustificate dall'Atto per la Protezione dalle Infezioni, che è stato rivisto in tempo zero solo qualche giorno fa. Le previsioni e le statistiche dimostrano che la infezione da corona è innocua per oltre il 95% della popolazione e quindi non rappresenta un serio pericolo per il pubblico generale.“ 
[articolo non trovato - NdT]
"

(https://www.academia.edu/42632701/Evidence_the_COVID-19_pandemic_is_false - Trad. mia - Enfasi aggiunta)

NOTA del traduttore:
Dopo la traduzione del file di Mr. Galalae mi sono presa la briga di controllare l'esistenza delle fonti; a causa della trasformazione da/a HTML/PDF, durante la quale il carattere "tratto d'unione" (-) viene reso in "a capo" alcuni dei links sono risultati mancanti e da me corretti, come indicato per inciso. La maggior parte dei links qui riportati sono attivi, tranne quelli da me indicati di seguito al link stesso.

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina

1 commento:

  1. Siamo troppi pensionati con piccole pensioni.Meglio pochi con grandi pensioni.Cosi lo stato rispamierebe sul numero di chi può permettersi cure private.Doppio vantaggio per uno stato che ha tanti(troppi) inutili pensionati che non lavorano.Ci avviamo ad altri stermini.Arbeit macht frei:mi ricorda qualcosa...

    RispondiElimina