lunedì 4 giugno 2018

Gardasil sta distruggendo le ovaie delle ragazze e i sistemi riproduttivi.

stampa la pagina


Un nuovo studio ha scoperto che Merck & Co., il produttore del vaccino contro il papillomavirus umano (HPV) Gardasil , ha trascurato di esaminare l'effetto dei medicinali sui sistemi riproduttivi delle donne. 

Traduzione a cura di Vivereinmodonaturale.com
Tratto da: naturalnews.com

Come conseguenza di questa negligenza, così come i pericoli insiti dietro al vaccino, una ragazza australiana ha subito conseguenze debilitanti, rimanendo con le sue ovaie completamente distrutte, come riporta il sito Elite Insight . 
Il British Medical Journal , che pubblicizzava il caso della ragazza di 16 anni, ha affermato che il danno è avvenuto tre anni dopo essere stata vaccinata. 

Il BMJ riassunto:

"La sua comparsa solleva questioni importanti sulle causalità, che possono segnalare altri problemi sistemici.
Questo paziente presentava amenorrea dopo aver identificato un cambiamento del suo ciclo normale con periodi irregolari e scarsi dopo le vaccinazioni contro il papillomavirus umano. 
Ha rifiutato i contraccettivi orali inizialmente prescritti per l'amenorrea. 
I compiti diagnostici erano di determinare la ragione della sua amenorrea secondaria e quindi di indagare sulle possibili cause dell'insuccesso ovarico prematuro identificato. 
Sebbene la causa non sia nota nel 90% dei casi, le restanti cause identificabili principali di questa condizione sono state escluse. 
L'insufficienza ovarica prematura è stata quindi notificata come un possibile evento avverso dopo questa vaccinazione. 
La giovane donna è stata consigliata per quanto riguarda la conservazione della densità ossea, le implicazioni sulla riproduzione e il relativo follow-up. 
Questo evento potrebbe contenere potenziali implicazioni per la salute della popolazione e per sollecitare ulteriori indagini ".


(Correlati:




COME IL VACCINO GARDASIL E' TRACCIATO VELOCEMENTE, IMPERFETTO E NON SICURO PER ESSERE COMMERCIALIZZATO. )

Nessun test precedente?



"I genitori dovrebbero essere avvisati da questo esempio per non consentire l'uso di Garadsil nel caso delle loro figlie", ha riferito Elite Insight . 


Il recente studio ha evidenziato che il vaccino ha la capacità di danneggiare gravemente la funzione delle ovaie; nel caso della sedicenne australiana, le sue ovaie distrutte l'hanno portata a menopausa molto prematura . 


Come riportato da Life Site News , il dottor Deirdre Little, il medico australiano che ha curato la ragazza e co-autore del rapporto BMJ , ha fornito ai ricercatori prove solide che Gardasil ha causato la distruzione della fertilità della ragazza.


Inoltre, ha sottolineato che la Merck non ha informazioni di supporto sugli effetti del vaccino sulle ovaie, il che ovviamente suggerisce che Merck non ha effettuato alcun test di sicurezza sugli effetti del vaccino sul sistema riproduttivo femminile, o ha nascosto di proprosito i dati. 


Inoltre, il drug maker è stato in grado di ottenere l' approvazione di Gardasil attraverso la Food and Drug Administration (FDA) nonostante i test di fertilità incompleti. 


Un rapporto di Little ha detto che prima del vaccino di Gardasil la ragazza in questione aveva cicli mestruali normali, era accuratamente esaminata e testata, e non aveva una storia familiare o personale che spiegasse la menopausa prematura.


Alla ragazza è stata somministrata la vaccinazione nell'autunno del 2008 e nel gennaio 2009, e il suo ciclo era diventato irregolare. Nel corso di due anni, i suoi periodi divennero sempre più leggeri e irregolari. Entro il 2011, aveva cessato di avere cicli del tutto. 


Come riportato da Life Site News : 


"La dottoressa Little ha effettuato numerosi test sulla ragazza, compreso il controllo dei livelli ormonali e della funzione degli organi interni, e le ha diagnosticato un fallimento ovarico prematuro ". Ha anche scoperto che la ragazza non più aveva cellule ovariche viventi. 


"Dopo aver indagato su altre possibili cause dell'insuccesso ovarico prematuro della ragazza, il Dr. Little è rimasto con l'idea che la vaccinazione di Gardasil sia l'unica spiegazione rimanente."


'Negato un diritto fondamentale'


Nel rapporto, dal titolo "Insufficienza ovarica prematura 3 anni dopo il menarca in una ragazza di 16 anni in seguito alla vaccinazione contro il papillomavirus umano", Little scrisse che Merck aveva solo testato gli effetti di Gardasil sui testicoli dei ratti. 


Nel contattare l'Agenzia per i prodotti terapeutici (TGA) dell'Australia - che è l'equivalente della FDA degli Stati Uniti - per informazioni sui test di sicurezza di Gardasil sulle ovaie , Little ha scoperto che il TGA aveva solo registrazioni dei test sui testicoli dei ratti, ma nessuno sugli effetti del farmaco sulle ovaie di ratto. 


"Gardasil è stato controverso sin dall'inizio", ha osservato Steven Mosher del Population Research Institute. 


"Decine di milioni di ragazze hanno ricevuto il vaccino Gardasil dalla sua approvazione da parte della FDA sei anni fa. Se anche una minima parte di essi ha subito infertilità, a queste bambine è stato negato un diritto fondamentale, cioè il diritto di decidere quanti figli vogliono avere ", ha detto a Life Site News.



Fonti: 





Riproduzione consentita purché l'articolo non sia modificato in nessuna parte, indicando Autore e link attivo al sito.

Nessun commento:

Posta un commento