Il grande archivio del blog di Vivere in modo naturale.

giovedì 12 ottobre 2017

Lorenzin: "HO A CUORE I VOSTRI BIMBI! PER QUESTO LI RENDERO' FAMOSI trattandoli come le prime cavie al mondo!"

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
Dichiarazioni alquanto scioccanti quelle che pronuncia il Ministro della Sanità (per tanti l'anticristo dell'insanità) pubblicamente, una dichiarazione ferma e precisa rivolta a tutte le famiglie d'Italia.
Con il famoso decreto (per tanti criminoso me compreso) del Ministro della Salute Beatrice Lorenzin si attueranno nel primo anno di vita ben 10 vaccini, erano prima 12, ma poi questi sono stati barattati poi a 10 a dispiacere della  GSK - GlaxoSmithKline che mazzetta l'Italia ops pardon, che finanzia l'Italia per la sperimentazione di vaccini sia di dubbia efficacia che di dubbia sicurezza, visti gli insabbiamenti che ha attuano precedentemente questa casa, famosa nel mondo per aver nascosto le reazioni avverse dei sui vaccini , e per essere stata  multata da un tribunale cinese per 380 milioni di euro per l'accusa di aver pagato medici e ospedali per costringerli a usare i suoi prodotti,si parla della più grande multa mai inflitta a una società da un tribunale in Cina, e l'elenco continua... basta fare qualche piccola ricerca per trovare parecchie inchieste interessanti contro questa criminosa azienda, e basterebbero certamente per ripudiarla dall'Italia per sempre!
 In seguito mi diletterò a fare queste ricerche per voi. ;-)

Ma torniamo a noi!
La Lorenzin dichiara:

"HO A CUORE I VOSTRI BIMBI! PER QUESTO LI RENDERO' FAMOSI 
trattandoli come le prime cavie al mondo!"
SPERIMENTANDO SU DI LORO 12 VACCINAZIONE NEL 1° ANNO DI VITA!


Lorenzin-vaccini-cavie-mondo


Inizierei seriamente a considerare il boicottaggio di questi prodotti, nell'immagine sotto una lista dei prodotti della Glaxo.

Boicotta-Glaxo-prodotti

Riproduzione consentita purché l'articolo non sia modificato in nessuna parte, indicando Autore e link attivo al sito.
macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina

Nessun commento:

Posta un commento