martedì 16 gennaio 2018

Le epidemie sono spesso messe in scena per generare finanziamenti per Big Pharma

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti;
stampa la pagina
vaccini_bigpharma_business_farmaceutico

Traduzione a cura di Vivere in modo naturale

Quando hai un prodotto da vendere, devi trovare il giusto equilibrio tra offerta e domanda.

Le leggi basilari dell'economia affermano che quando hai una fornitura di prodotti che desideri spostare, un modo per venderli è creare una domanda per loro.


Se vendi sciarpe, ad esempio, potresti cercare di far indossare a una celebrità una delle tue creazioni in modo che le masse lo desiderino e l'unica cosa che soffre in questo scenario sono i portafogli delle persone.

Ma cosa succede se i prodotti che stai vendendo sono vaccini e farmaci?

Un ottimo modo per convincere le persone che hanno bisogno di vaccini e farmaci è spaventandoli. 


La maggior parte di noi prende molto sul serio la nostra salute e farebbe qualsiasi cosa in nostro potere per evitare di soffrire una malattia inutilmente, così quando sentiamo parlare di quelle spaventose epidemie sui notiziari, la nostra prima domanda è come evitare di diventare vittime noi stessi. 
In molti casi, ciò comporta l'assunzione di alcuni farmaci o l'assunzione di un vaccino.  
Dove non ce ne sono, i governi e le altre agenzie sono costretti a sborsare maggiori finanziamenti in modo che possano essere creati.

Dato che le epidemie sono uno scenario vantaggioso per tutte le Big Pharma, non è un modo per immaginare di metterle in scena mentre esagerano la loro prevalenza e il loro rischio al fine di incrementare il business. 
I media mainstream, come già sappiamo, sono fin troppo disposti a servire come loro portavoce, sia che mostrino immagini spaventose di sepolture di massa in villaggi remoti africani per spaventarci a ricevere vaccini  "utili" a fornirci liste di centri locali dove possiamo allinearci con altri individui nervosi per farsi iniettare più sostanze chimiche che presumibilmente ci terranno in salute.

Influenza, morbillo e epidemie di Ebola per spaventare le persone

Prendi l'influenza, per esempio. 
Il CDC ha l'abitudine di sopravvalutare i pericoli del virus dell'influenza, esagerando il conteggio delle morti in modo che le persone possano ottenere vaccini mentre ignorano completamente il fatto che molti vaccini per l'influenza hanno un record negativo quando si tratta di efficacia e sono anche pericolosi. 

È stato dimostrato che ottenere ripetuti vaccini di influenza anno dopo anno riduce effettivamente la tua capacità di combattere il virus in futuro, il che darà loro un numero ancora maggiore di casi di influenza da usare per spaventare gli altri e ottenere maggiori finanziamenti per Big Pharma nel ricercare nuovi vaccini in un ciclo senza fine dove le aziende farmaceutiche vincono e le persone in tutto il mondo perdono.

Prendiamo in considerazione anche l' epidemia del morbillo di Disneyland , che ha spinto i cittadini a farsi vaccinare contro la malattia, anche se spesso colpisce le persone che sono state vaccinate e possono persino essere causate dal vaccino stesso. 
Trasporta anche il rischio di autismo, ma non preoccuparti, Big Pharma sarà quindi in grado di venderti farmaci per affrontare anche questi sintomi!

Come discusso da Mike Adams nella sua stimolante video-conferenza, The Science Agenda to Exterminate Blacks , molte persone nell'industria del vaccino ritengono che i ceppi di Ebola dietro il recente focolaio in Africa siano stati autorizzati a fuggire, quindi il loro impatto epidemiologico potrebbe essere studiato mentre crea il panico per generare miliardi di dollari in nuovi finanziamenti farmaceutici (che il presidente Obama ha rapidamente approvato).


La prossima volta che un'epidemia prende il sopravvento sui media mainstream, prenditi un momento per chiederti chi trarrà profitto da questo, e quindi cerca dei modi naturali per proteggerti.

Nessun commento:

Posta un commento