lunedì 15 gennaio 2018

Sanofi rimborserà il valore di 1,4 milioni di vaccini anti-dengue inutilizzati.

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti;
stampa la pagina

sanofi-pasteur-dengue


Il colosso farmaceutico francese Sanofi Pasteur ha accettato di rimborsare 1,4 milioni di dollari di vaccini anti-dengue inutilizzati su richiesta del governo filippino.


DI  




"Sanofi Pasteur ha risposto positivamente alla richiesta del Dipartimento della Salute delle Filippine (DoH) di fornire un rimborso per le dosi di Dengvaxia non utilizzate dal governo nel programma di vaccinazione pubblica", ha detto la società in una dichiarazione ai media lunedì.
Sanofi ha tuttavia chiarito che la sua decisione di restituire parte dei vaccini per un valore di P3.5 miliardi non è dovuta a problemi di sicurezza o di qualità, ma a correggere la percezione pubblica dei filippini riguardo al vaccino.
"La nostra decisione di rimborsare le dosi non utilizzate non è correlata a problemi di sicurezza o di qualità con Dengvaxia. Piuttosto, Sanofi Pasteur spera che questa decisione ci permetta di essere in grado di lavorare in modo più aperto e costruttivo con il Dipartimento della Salute per affrontare il tono negativo nei confronti del vaccino contro la dengue nelle Filippine oggi ", ha detto.

"[La società] crede fermamente che questo tono sia dovuto a un fraintendimento dei benefici e dei rischi associati al vaccino contro la febbre rompiossa e alla mancanza di consapevolezza tra il pubblico in generale, in particolare i genitori di bambini vaccinati, che il beneficio complessivo della vaccinazione contro la dengue rimane positivo in paesi altamente endemici come le Filippine ", ha detto.
Sanofi ha chiesto di incontrare il Dipartimento della Sanità per il rimborso e collaborerà con il Dipartimento della Sanità per fornire al pubblico informazioni più equilibrate sulla vaccinazione contro la dengue, nella speranza di ripristinare la fiducia del pubblico nei programmi di vaccinazione in generale.
Il DoH, nella sua lettera al capo di Sanofi Pasteur Asia-Pacifico Thomas Triomphe, ha chiesto il pagamento delle fiale inutilizzate del vaccino anti-dengue pari a 1,4 miliardi di dollari o 27,8 milioni di dollari.
In un'altra lettera, il Dipartimento della Sanità disse a Sanofi che doveva condurre il "serotest" sugli oltre 830.000 individui, per lo più bambini, inoculati con il vaccino usando un test di recente sviluppo per determinare il  loro stato di pre-vaccinazione. È senza alcun costo per il governo filippino.
Il Dipartimento della Salute ha inoltre richiesto documenti su tutte le sperimentazioni cliniche e su altri studi riguardanti la Dengvaxia nelle Filippine, compresa la prova che questi hanno superato gli standard di revisione etica del Consiglio filippino per la ricerca e lo sviluppo della salute.
Sanofi è stato in acqua calda dopo aver ammesso che il vaccino anti-dengue, somministrato a circa 830.000 individui, può causare un caso più grave di dengue per i pazienti per la prima volta.
Il Dipartimento della Sanità ha sospeso il mese scorso il programma di vaccinazione contro la febbre rompiossa sulla base di un parere di Sanofi.
La Food and Drug Administration (FDA) ha ordinato il ritiro della medicina nello stesso mese. Il governo ha speso P3,5 miliardi di dollari o circa $ 70,2 milioni per il programma di immunizzazione, iniziato durante il periodo del Segretario alla Salute Janette Garin sotto l'amministrazione Aquino. 
KENNETH HERNANDEZ

Nessun commento:

Posta un commento