domenica 30 settembre 2018

Gli Stati Uniti ora guidano il mondo industrializzato nella mortalità infantile dovuta alle vaccinazioni tossiche.

stampa la pagina


Tra le prime trenta nazioni industrializzate del mondo, gli Stati Uniti sono in cima alla lista quando si tratta di mortalità infantile nei primi giorni di vita. 



Traduzione a cura di Vivereinmodonaturale.com

Tratto da: worldtruth.tv


Con così tante moderne tecnologie mediche disponibili, è difficile capire perché ci siano così tante morti improvvise infantili, ma tutto diventa chiaro quando si inizia a riconoscere il peso della tossicità che i vaccini impongono a questi bambini vulnerabili e in via di sviluppo. Sapevi che un vaccino contro l'epatite B (somministrato dogmaticamente ai bambini il primo giorno di vita) ha dimostrato di causare un aumento del 700% negli attacchi di cuore rispetto a quelli che non assumono il vaccino?
Per ogni 100.000 gravidanze, circa 26 si concludono tragicamente il primo giorno negli Stati Uniti. 
Ciò comporta un aumento di 11.300 morti neonatali all'anno. 
Questo non tiene conto del numero di aborti spontanei che si verificano durante la gravidanza, ovvero quando il feto non può sopravvivere in un ambiente tossico. Questo inoltre non tiene conto del numero crescente di emergenze di rianimazione che si verificano nel primo giorno di vita del bambino (dopo la vaccinazione) o nella quantità astronomica delle consegne di emergenza nella sezione C che vengono effettuate per salvare sia la madre che il bambino.
Un rigoroso protocollo vaccinale per le donne incinte sta danneggiando sia la madre che il nascituro, causando complicazioni per un parto sano e normale. Una brutta vaccinazione alla nascita con il vaccino sintetico della vitamina K e il vaccino contro l'epatite B sta appesantendo i corpi dei bambini al primo giorno di vita. L'assalto di metalli pesanti e sostanze chimiche sintetiche nel grembo materno subito dopo la nascita, combinato con una scarsa nutrizione prenatale, sta causando problemi di salute nei bambini che portano ad un numero allarmante di morti premature.
Nella maggior parte delle strutture ospedaliere negli Stati Uniti, la nascita è definita come emergenza medica sin dall'inizio. Una volta che il neonato arriva, il cordone ombelicale viene solitamente tagliato prematuramente, non consentendo a tutto il sangue, i nutrienti e i batteri sani rimasti di raggiungere il neonato. Invece, il neonato è separato dal cuore pulsante della madre, solo per essere iniettato con un vaccino di vitamina K sintetico che ha lo scopo di costringere il sangue a coagularsi. Indipendentemente dalle sue intenzioni, questo infuso sintetico scuote il sistema del bambino, riempie il sangue di sostanze chimiche, appesantisce il fegato e quindi causa la sparizione dei livelli di bilirubina e la comparsa di sintomi di ittero. È imperativo che il neonato riceva immediatamente un contatto pelle a pelle con la madre e inizi l'allattamento al seno per ricevere le importantissime immunoglobuline attraverso il colostro della madre.
In un ambiente ospedaliero, i pediatri cercano di costringere i genitori a far vaccinare il loro neonato con il primo vaccino contro l'epatite B. Questa procedura errata presuppone che il bambino condivida gli aghi con una prostituta o uno spacciatore positivo Hep-B. La somministrazione di vaccino Hep-B alla nascita è un insulto alle madri e ai padri.
Anche se il sistema immunitario del bambino non si sviluppa nel primo anno di vita, l'establishment medico concorda sul fatto che i corpi dei bambini dovrebbero essere iniettati con forza più e più volte con più dosi di sostanze come l'alluminio dannoso per il cervello, che è progettato per aumentare e forzare una risposta immunitaria dove non esiste un sistema immunitario completo. 
Il DNA estraneo che viene iniettato, tra cui sangue di mucca e maiale malato, cellule di scimmia e tessuto fetale abortito , viene introdotto nel corpo di un bambino attraverso un percorso anormale, ancora e ancora. Queste tossine vengono iniettate e non possono essere processate prima attraverso il loro tratto gastrointestinale, fegato e reni. L'afflusso di tossine vaccinali in un'età così vulnerabile è il fattore nascosto dietro molti casi di sindrome della morte improvvisa infantile. (SIDS)
Il latte materno di una madre, con tutti i suoi nutrienti, grassi sani e immunoglobuline, è l'unico modo sano per costruire il sistema immunitario e il cervello di un bambino. Come documentato estesamente dal compianto Dr. Andrew Moulden , ogni dose di vaccino produce danni allo sviluppo neurologico e all'immunità naturale a causa del suo contenuto tossico e della via di esposizione innaturale. Le malattie che questi vaccini sono destinati a prevenire possono essere affrontate in modo naturale, per conferire un'immunità permanente che contribuisce anche a migliorare i tassi di immunità della mandria per proteggere i bambini e gli immuni-compromessi. Non è necessario sacrificare il corpo di un neonato o di un bambino a una complicazione del vaccino, tutto per la presunta protezione che questi vaccini promettono e che ancora non possono dimostrare.
Le misure più coraggiose che potremmo prendere per migliorare i tassi di mortalità infantile includono:
  • Ripristinare lo stato di diritto e annullare le tutele legali per le società farmaceutiche a loro assegnate dalla legge sull'infortunio ai vaccini contro l'infanzia . Attuata nel 1986, questa legge fornisce ai vaccinati l'immunità legale dall'azione penale quando i loro vaccini causano danni, creando un sistema di pagamento stabile solo per selezionare le famiglie danneggiate dai vaccini. La legge ha creato una corsa all'oro per nuovi vaccini e ha assicurato una fornitura costante di vaccini senza fornire NESSUNO studio scientifico sui rischi associati alla vaccinazione di composti. Annullare questa legge costringerebbe le compagnie farmaceutiche a ripulire i loro vaccini e prendere sul serio le decine di migliaia di casi di danno da vaccino che vengono ignorati nel sistema di segnalazione degli eventi avversi da Vaccino.
  • Dichiarare le leggi sulla vaccinazione obbligatoria una violazione del consenso informato e dei diritti personali e parentali. Questa misura dovrebbe anche ritenere responsabili i pediatri e gli infermieri arroganti che costringono i genitori a vaccinare i loro neonati.
  • Fornire percorsi più sani per la cura del sistema immunitario, che includono la preparazione di integratori di vitamina D, selenio e cromo prontamente disponibili e incoraggiati per le donne in gravidanza.
  • Rimuovere la campagna di vaccinazione Hep-B per i neonati dal protocollo standard degli ospedali e il programma di vaccino antipatico del CDC.
  • Rimuovere le vaccinazioni antinfluenzali e le campagne di vaccini TDAP rivolte alle donne incinte.
  • Condividi gli inserti del vaccino, i rischi del vaccino e sii aperto sugli eventi avversi.
  • Discutere della malattia individuale che questi vaccini dovrebbero prevenire e quanto sono facili da trattare o da superare con una dieta nutriente e sostanze come argento colloidale e l'olio di origano.
  • Consentire alla saggezza ostetrica di guidare le moderne pratiche di parto medico per consegne più sicure e naturali che non fanno affidamento su antidolorifici, antibiotici, vaccini e interventi chirurgici.
  • Ritardare il taglio del cavo e incoraggiare prima il contatto pelle a pelle con la madre.
  • Fornire supporto per l'allattamento al seno, compresa la disponibilità di infermieri, banche del latte materno e galattogoghi a base di erbe da banco.
  • Fornire il meglio della linea, supporto nutrizionale prenatale e postnatale, mettendo a disposizione minerali tracciati, vitamine integrali alimentari, acido folico e grassi sani per un corretto sviluppo fetale.
In conclusione, ci sono molti passi coraggiosi che possiamo prendere come famiglie e come sistema medico per migliorare il triste stato della mortalità infantile negli Stati Uniti. 
Ciò inizia con la comprensione della natura tossica dei vaccini e del loro uso non necessario nel primo giorno di vita del bambino e nel grembo materno.
Le fonti includono:
Riproduzione consentita purché l'articolo non sia modificato in nessuna parte, indicando Autore e link attivo al sito.

https://www.vivereinmodonaturale.com/2018/09/gli-stati-uniti-ora-guidano-il-mondo.html

Nessun commento:

Posta un commento