Iscriviti alla Newsletter

sabato 23 febbraio 2019

Le fake news di Burioni per promuovere i vaccini

stampa la pagina
Nella foto il Pinocchio Roberto Burioni

Le miserabili dichiarazioni di Burioni all'universita di Parma: “Troppe fake-news, non esistono danni da vaccinazione”.

Ma dico io si può dare credito a uno che paragona l'obbligo vaccinale all'obbligo delle cinture di sicurezza. Il bello che queste miserevole citazioni vengono riprese dai media e trasformate in slogan per convincere il gregge. Io trovo tali affermazioni un insulto all'intelligenza di ogni essere senziente ma dico io si può paragonare un oggetto che finito il suo utilizzo resta al suo posto contro un farmaco che viene iniettato nel nostro organismo che può comportare eventi avversi alla salute ben documentati dai bugiardini? 



Caro Burioni lei è un bugiardo antiscientifico foraggiato per nascondere la verità, nonostante la sua misera propaganda negazionista i danni da Vaccino esistono sono ampiamente dimostrati da diversi studi scientifici e riconosciuti dalla Legge 210/92 . http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_normativa_1556_allegato.pdf

Per capire quanti sono i danneggiati da vaccino leggiamo questa risposta data al senato dall'ex ministro della sanità Lorenzin. Estratto: "A seguito del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 26 maggio 2000, le funzioni e le risorse in materia di indennizzi sono state trasferite alle Regioni, ad eccezione degli indennizzi riguardanti la Regione Siciliana che rimangono, ad oggi, di competenza statale. Il Ministero della salute gestisce in via amministrativa circa 9.000 indennizzi, mentre le Regioni gestiscono complessivamente circa 16.000 indennizzi."

"Alla data del 31 marzo 2015, i beneficiari dell’indennizzo aggiuntivo, in quanto riconosciuti danneggiati da vaccinazioni obbligatorie, sono 609, mentre vi sono 22 soggetti che ne hanno beneficiato, ma la cui posizione è stata chiusa a seguito di decesso."

Per conferma leggiamo:
Bambina di 9 mesi si ammala per un vaccino. Lo Stato non paga

Resta paralizzata dopo il vaccino, indennizzo di 150mila euro ha vinto due cause contro il ministero della Salute ma non ha mai ottenuto il denaro

Ecco come lo Stato italiano non indennizza i danneggiati da vaccino: ragazza danneggiata dai vaccini a tre mesi di vita attende dallo Stato il risarcimento da 22 anni

Ecco come lo Stato italiano non indennizza i danneggiati da vaccino. Tetraplegico per il vaccino antipolio. "Ora lo Stato mi taglia l’indennizzo"

Contagiato dal vaccino somministrato al figlio: maxi risarcimento dopo 50 anni agli eredi per danno da vaccino

Danni da vaccino, il ministero condannato a risarcire nel novembre 2016

Paralizzata da quando aveva 5 anni dal vaccino, la Regione Piemonte condannata a pagare due milioni https://torino.repubblica.it/cronaca/2014/06/07/news/la_regione_piemonte_deve_pagare_due_milioni_per_il_vaccino_sbagliato

Vaccinato a cinque mesi: resta paralizzato. Risarcimento di oltre 35 mila euro e pensione di invalidità https://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2002/04_Aprile/30/vaccinazione.shtml

Ecc. ecc.



Vi rendete conto della falsità di questo burattiino? Burioni e i conflitti con i vaccini e probabile sponsorizzazione delle case farmaceutiche

In base ad un esposto presentato all’anac il "dott". roberto burioni risulterebbe responsabile ed ideatore di una società di ricerca immunologica denominata pomona ricerca srl, la quale avrebbe intrattenuto rapporti con il wellcome trust, soggetto di diritto statunitense che sponsorizzerebbe eventi organizzati dalla novartis, dalla roche (che avrebbe partecipato alla sperimentazione del vaccino per il papilloma virus) e dalla johnson & johnson (la quale, attraverso la crucell, si occuperebbe dello studio e dello sviluppo dei vaccini con anticorpi monoclonali, proprio il campo di studio di burioni, che vanterebbe 8 brevetti per farmaci disegnati principalmente su anticorpi monoclonali).

il "dott". burioni, durante la sua carriera, avrebbe partecipato a studi presso il cdc di atlanta e avrebbe frequentato il wister institute di philadelphia, la cui attività sarebbe sponsorizzata, tra gli altri, dalla glaxosmithkline, dalla pfizer e dalla janssen biotech services, che si occupano di vaccini.

a ciò aggiungasi la circostanza che i brevetti relativi a vaccini, di cui al http://patents.justia.com/inventor/roberto-burioni, risulterebbero registrati a nome di burioni (e di massimo clementi).
Ci auguriamo che le accuse siano smentite dall’autorita’, altrimenti non ci resta che insistere perchè l’ordine dei medici proceda alla radiazione di burioni che omette dolosamente di dichiarare il suo stato di conflitto di interessi, e denunciare per cattiva informazione le testate che ancora lo ospitano senza precisare tale fondamentale circostanza – conclude il codacons.
stampa la pagina

Nessun commento:

Posta un commento