Iscriviti alla Newsletter

Cerca nel blog

giovedì 10 ottobre 2019

L'industria del cancro non sta cercando una cura; sono troppo impegnati a fare soldi!

stampa la pagina


Può sembrare ridicolmente cinico per alcuni, ma ci sono molti che credono che il cancro sia un affare troppo grande (che significa troppo redditizio) per poter davvero curare . E dicono che la prova è nei numeri.

Articolo e fonte: Naturalnews.com
Traduzione a cura di: Vivereinmodonaturale.com

Come notato da Your News Wire , se dovesse mai essere approvato uno qualsiasi dei trattamenti antitumorali esistenti, a basso costo, naturali e alternativi, il produttore di entrate chiave del settore sanitario svanirebbe in pochi mesi.

E Big Pharma non sta per lasciare che ciò accada. L'industria è ciò che ci sta trattenendo da una vera cura per il cancro.

Considera quanto è diventato grande il cancro per un'azienda. Negli anni '40, prima di tutta la tecnologia e l'innovazione che vediamo oggi, solo una persona su 16 era colpita da cancro; negli anni '70, quel rapporto è sceso a uno su 10. 

Oggi, uno su due maschi è a rischio di sviluppare una qualche forma di cancro , e per le donne tale rapporto è uno su tre .
Aggiunge "Health Impact" , " Abbiamo perso la guerra contro il cancro ". Il sito osserva inoltre:
L'industria del cancro è probabilmente l'attività più prospera negli Stati Uniti. Nel 2014, sono stati diagnosticati 1.665.540 nuovi casi di cancro e 585.720 decessi per cancro negli Stati Uniti. $ 6 miliardi di fondi per contribuenti vengono riciclati attraverso varie agenzie federali per la ricerca sul cancro, come il National Cancer Institute (NCI). L'NCI afferma che i costi medici dell'assistenza per il cancro sono di $ 125 miliardi, con un aumento del 39% previsto a $ 173 miliardi entro il 2020. " 

La convinzione tra gli scettici è che il trattamento del cancro è diventato un'industria in sé e per sé, impiegando troppe persone e producendo troppe entrate per consentire di trovare (o approvare) una cura. In effetti, l'attuale ricerca sui farmaci antitumorali si basa sulla presunzione che la malattia crescerà (così come il mercato), non si ridurrà.

Un documentario del 2010 intitolato, Cut Poison Burn , del regista Wayne Chesler, ha presentato una serie di importanti fatti riguardanti la corruzione nel settore dei trattamenti convenzionali per il cancro (chirurgia, chemioterapia e radiazioni) negli Stati Uniti. Ecco alcune citazioni tratte dal documentario che rivela perché oggi non siamo più vicini che mai a una cura per il cancro, come riportato da Your News Wire :

“Dal 1920 ad oggi, abbiamo fatto pochi progressi nel trattamento dei tumori negli adulti. Quindi, una persona che oggi ha un tumore alla prostata o un carcinoma mammario vivrà quanto una persona che lo ha ricevuto nel 1920. ”- Charles B. Simone, M.MS., MD, Fondatore, Simone del Protection Cancer Center.
Perché le persone sono terrorizzate quando sentono la parola cancro? Perché sanno che [il trattamento convenzionale del cancro] non funziona. ”- Dr. Julian Whitaker, MD Founder, Whitaker Wellness Institute

"Tutti dovrebbero sapere che la maggior parte della ricerca sul cancro è in gran parte una frode". - Dr. Linus Pauling 1986, premio Nobel."

Ci sono altri, inclusa l'ammissione del governo degli Stati Uniti nel brevettare qualcun altro potenziale rimedio per il cancro, che gli attuali trattamenti " sono essi stessi cancerogeni " e possono effettivamente promuovere recidive del cancro.
Ma ottieni il punto: non esiste un vero incentivo per curare qualcosa che generi così tanto lavoro e profitto; immagina solo tutti gli specialisti della cura del cancro e i loro membri dello staff, sarebbero senza lavoro se questa malattia fosse mai curata.
Come ha affermato il fondatore di Natural News Mike Adams, Health Ranger, non c'è nulla nel trattamento "moderno" del cancro che si traduca in una vera guarigione. 


"Il trattamento del cancro con qualsiasi cosa effettivamente funzioni è stato completamente vietato negli Stati Uniti" dove "la guarigione è diventata un crimine", affermano osservatori indipendenti. 
"L'industria del cancro convenzionale non è interessata a curare la malattia; è interessata a trarre profitto dalla sua continuazione . "
stampa la pagina

Nessun commento:

Posta un commento