Il grande archivio del blog di Vivere in modo naturale.

lunedì 28 gennaio 2019

Analisi vaccini: polemiche e critiche vuote di un certo Marco Bella...

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

Analisi vaccini: polemiche e critiche vuote…

Di Marcello Pamio
Fonte https://disinformazione.it
Tutti i grandi prezzolati esperti si sperticano nel criticare le analisi sui vaccini effettuate dal Corvelva.
Hanno sbagliato qua, hanno travisato là, questo non si doveva fare….
Tutti bravissimi a riempire d’aria i polmoni. 
L’ultimo è un certo Marco Bella...
ricercatore in chimica organica, attualmente nel Movimento Cinque Stelle.
Il deputato-professorone-provaccini ha trovato ampio spazio ne “Il Fatto Quotidiano”, giornale che apre tutte le colonne quando si tratta di difendere i pentastellini.
Il chimico, a proposito delle analisi effettuate su alcuni lotti vaccinali, attacca pontificando e sottolineando gli errori e le discrepanze, come per esempio i «confondendo palesemente due classi di composti, le ammidi e le ammine».
Risponde in maniera esemplare il Presidente dell'ordine nazionale dei biologici, il dottor Vincenzo D’Anna, il quale tira per il camice il chimico-politico che distrattamente omette di dire la cosa basilare oltreché banale: «ammina o ammide che sia, cambia poco dal momento che entrambe le sostanze sono tossiche».
Al deputato grillino, il cui compito è solo quello demolire le analisi effettuate, non importa se all’interno dei farmaci chiamati vaccini (che saranno inoculati nel corpo vergine di neonati sani), vi sono sostanze che non dovrebbero esserci a prescindere, a lui, come agli altri, interessa solo perdersi nel filo di lana caprina. 
Forse al chimico Bella sfugge che ammina o ammide o isomero o chissenefrega-2-dc, non dovrebbero esserci in un vaccino, perché poi finiranno nel sangue, nella linfa e nel cervello di un pargoletto di pochi mesi di vita, privo di un sistema immunitario maturo. Se a lui va bene dissertare sulla spettrometria, riempiendosi la bocca di sapienza e arroganza, libero di farlo ma non sulla pelle dei bambini. A noi genitori interessa solo mantenere in salute i figli. Il resto è fuffa!
Quindi tutti bravi a sparare a zero, criticare ma NESSUNO TIRA FUORI LE ANALISI DELL’AIFA e/o DELL’ISS RELATIVE ALLA SICUREZZA E ALLA FARMACO VIGILANZA DEI VACCINI. Come mai? Forse perché non esistono?
O se esistono, le hanno chiuse a chiave in qualche cassetto, perché dimostrerebbero senza ombra di dubbio che la sicurezza nei vaccini fa acqua da tutte le parti?
Una cosa è certa: più passa il tempo e più gli enti ufficiali (Aifa, Ema, ISS, ecc.) che gestiscono la salute pubblica e l’immissione in commercio di un farmaco, si allontanando dalla loro mission e dalle persone.
Anche l’onorevole Bella preferisce vedere il dito e non la Luna, perché fa sicuramente comodo anche al suo partito. 
«Se però il nostro ricercatore è così sicuro del fatto suo - conclude D’Anna - rifaccia le analisi, se può, e dimostri che gli esiti sono diversi anziché fare il correttore di eventuali ‘refusi’».
Altrimenti se ne stia zitto perché quando di mezzo c’è la salute di centinaia di migliaia di neonati e bambini, il Principio di Precauzione dovrebbe essere la condotta cautelativa obbligatoria!
macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina

Il vaccino è come un farmaco, informati bene prima di tutto.

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

Il vaccino è come un farmaco, informati bene prima di tutto.

Gli scettici si chiederanno…Perchè il vaccino è come un farmaco? 

Il vaccino è come un farmaco perchè ha molteplici effetti collaterali, a causa delle varie sostanze che contiene, poichè dalle analisi effettuate si riscontrano importanti livelli di metalli pesanti – alluminio, mercurio, tungsteno – DNA umano, DNA di topo, pollo, scimmia ed altre robacce non identificate!



Tutti i bambini vaccinati sono sottoposti ad un forte carico di metalli pesanti ed altre sostanze adiuvanti.
Molti bambini, se non tutti, hanno reazioni ed effetti collaterali non indifferenti e nei casi peggiori veri e propri handicap.
Solo in pochi riescono nel breve periodo a non avere malesseri apparenti, ma ciò non significa che l’intossocazione da metalli pesanti sia blanda, tutt’altro.
Da profano, pur non essendo “titolato”, poiché come dico sempre non sono un medico e non mi interessa esserlo, posso solo condividere liberamente il mio pensiero… e dico:
Se tuo figlio è stato vaccinato, che abbia avuto o meno danni collaterali, è opportuno procedere ad una progressiva disintossicazione da questi metalli pesanti ed altre sostanze che, se non a breve periodo, a medio lungo termine creeranno inevitabilmente problemi; questo perché i metalli pesanti (alluminio, bario, mercurio, stronzio ecc) oggi come oggi si trovano dappertutto; dall’aria che respiriamo al cibo che mangiamo e il conseguente accumulo potrebbe risultare distruttivo, letale.
Per eventuali approfondimenti su questo post appena scritto ti invito a scrivere qui: accademia.detoxstart@gmail.com
Ulteriori approfondimenti da leggere, ascoltare, conservare.
  • SULLE ANALISI DI ALCUNI CAMPIONI DI VACCINI PEDIATRICI, IN USO ANCHE AI MILITARI, E IL GARDASIL 9 (PAPILLOMA VIRUS) SONO STATI TROVATI:
● DNA UMAMO (GENOMA INTERO!)
● DNA DI SCIMMIA E TOPO
● ERBICIDI
● VIRUS ALTAMENTE E POTENZIALMENTE CANCEROGENI E TANTE ALTRE SCHIFEZZE NON IDENTIFICATE:
macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina

domenica 27 gennaio 2019

Dna fetale abortito nei vaccini.

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
DNA FETALE NEI BAMBINI


Dna fetale abortito nei vaccini

Migliaia di genitori segnalano cambiamenti immediati e regressione nel loro bambino a seguito della vaccinazione.

Abbiamo creato la tempesta perfetta per le pause del DNA, le mutazioni, e l'autismo regressivo nei nostri figli.”

Nel 1979 abbiamo iniziato ad iniettare ai nostri figli vaccini contaminati da frammenti di dna fetale umano e da un retrovirus, e l'autismo ha iniziato ad alzarsi. Poi abbiamo aggiunto più merda con vaccini fetali di aborto, alluminio e thimerosal, che possono causare anche pause al DNA nel 1988, e l'autismo incominciava a prendere piede sempre di più. Poi nel 1995, abbiamo aggiunto molto più contaminanti del dna fetale al vaccino della varicella, e l'autismo si è davvero espanso

I vaccini sono troppo grandi da produrre in un tubo di prova, e quindi, devono essere fabbricati utilizzando le linee cellulari. I prodotti finali contengono contaminanti dalla linea cellulare utilizzata per la fabbricazione del vaccino. Quando si usano le linee cellulari umane, questi contaminanti hanno il potenziale per innescare malattie autoimmuni o instabilità genomica. 
Quando usiamo vaccini di origine fetale umana, stiamo anche iniettando o trasferendo DNA e virus dal feto umano usato per creare la linea cellulare nei nostri stessi corpi.
I contaminanti trovati nei vaccini che vengono fabbricati utilizzando le linee cellulari fetali umane presentano la perfetta tempesta di contaminanti per causare instabilità genomica. Alcuni vaccini per l'infanzia contengono livelli molto alti di frammenti di dna fetale umano corto, che gli studi di terapia genica ci hanno insegnato sono la taglia perfetta da inserire nei nostri geni. Alcuni vaccini per l'infanzia contengono anche un contaminante retrovirale chiamato herv-k 
che si trova nella stessa famiglia di retrovirus come quello che ha causato il cancro in 4 di 9 ragazzi.
Questo è un enorme esperimento di eugenetica che va avanti proprio davanti ai nostri occhi.
Genitori, fuori i coglioni, e proteggete i vostri figli!
macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina