"Salve sono l'amministratore del blog, vi comunico che ho inserito nel sito dei prodotti per la difesa del nostro sistema immunitario, integratori e dei libri utilissimi per una buona e sana alimentazione. Un caro saluto a tutti 😊 "

Il grande archivio del blog di Vivere in modo naturale.

Cerca nel blog

GOOGLE Traduttore

martedì 28 marzo 2023

I "v.a.c.c.i.n.i" c.o.v.i.d causano la miocardite. I dettagli sulla corruzione del CDC in questo nuovo documento JAMA

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

 


 

Tradotto e redatto da Salvatore Calleri (NatMed Blogger del Team di VivereinModoNaturale.com)

Articolo di: 

Le fonti per questo articolo includono: SteveKirsch.substack.com ScienceDirect.com NaturalNews.com


Un team di scienziati dei Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) ha pubblicato uno studio sul Journal of the American Medical Association (JAMA) che dimostra che i "vaccini" del coronavirus di Wuhan (Covid-19) stiano causando la miocardite - e a tassi molto più alti di quelli mostrati dai database ufficiali.

Intitolato "Casi di miocardite segnalati dopo la vaccinazione COVID-19 basata su mRNA negli Stati Uniti da dicembre 2020 ad agosto 2021", il documento contiene un paragrafo chiave che ci dice tutto ciò che dobbiamo sapere sull'accuratezza del sistema di segnalazione degli eventi avversi del vaccino ( VARI):

Inoltre, in quanto sistema passivo, i dati VAERS sono soggetti a errori di segnalazione in quanto sono possibili sia la sottostima che la sovrastima. Dato l'elevato tasso di verifica delle segnalazioni di miocardite al VAERS dopo la vaccinazione COVID-19 basata su mRNA, è più probabile che la sottostima sia stata segnalata. Pertanto, i tassi effettivi di miocardite per milione di dosi di vaccino sono probabilmente più alti di quanto stimato".

Tieni presente che sono gli scienziati del CDC ad ammettere che VAERS è colpito da un grave fattore di sottostima (URF). E anche se hanno anche inserito la parola "overreporting", in realtà non c'è alcuna prova scientifica a sostegno di questa nozione.

"Non riesco nemmeno a capire come VAERS possa essere sovrastimato dal momento che il sistema dovrebbe eliminare i duplicati a meno che non ci sia un bug", scrive l'investigatore indipendente Steve Kirsch.

"Ma la cosa fondamentale qui è che non hanno fatto assolutamente nulla per tentare di quantificare il fattore di sottostima (URF)."

Fattore di sottostima del VAERS per la miocardite da vaccino covid almeno 100, afferma Kirsch

Secondo Kirsch, questi scienziati del CDC sanno benissimo come stimare l'URF. Uno dei suoi autori, il dottor John Su, ha scritto un documento su come farlo nel novembre 2020 intitolato: "La sensibilità di segnalazione del sistema di segnalazione degli eventi avversi del vaccino (VAERS) per l'anafilassi e per la sindrome di Guillain-Barré".

Su et al. avrebbero potuto facilmente applicare questa stessa metodologia nel loro ultimo articolo su iniezioni covid e anafilassi, ma per qualsiasi motivo hanno scelto di non farlo. Il motivo, dice Kirsch, è che "non vogliono far sapere a nessuno quanto sia grave".

"Quindi tralasciano deliberatamente la stima dell'URF minimo (l'URF minimo è l'URF calcolato utilizzando gli eventi più gravi che ci si aspetterebbe di essere sempre segnalati) e lo lasciano come esercizio per il lettore", scrive.

Kirsch ha fatto i suoi calcoli URF mostrando che come minimo il numero è 41. In realtà, però, l'URF è più simile a 100 o superiore, 100 è una stima prudente.

"È piuttosto alto", dice Kirsch. Ãˆ inaccettabilmente alto. Ecco perché non applicano mai l'URF. Perché squalificherebbe il vaccino”.

Quando diciamo un URF di 100, tra l'altro, ciò significa che una persona su 100 iniettata sviluppa sintomi di miocardite. Questo è un numero sorprendentemente alto, soprattutto rispetto alle cifre ufficiali del governo.

"I dati del mondo reale sono tenuti nascosti alla vista di tutti", afferma Kirsch. "Devo ancora vedere una sola scuola che pubblichi i loro casi di miocardite".

“L'unico modo per scoprirli è quando i genitori parlano con i genitori. Il governo non vuole che nessuno sappia i numeri reali per ovvi motivi: ucciderebbe il programma vaccinale se la gente sapesse la verità. Quindi tutti tacciono e devi essere davvero fortunato per ottenere qualsiasi dato.

Kirsch indica la Monte Vista Christian School (MVCS) come esempio calzante. Lì sono stati segnalati quattro casi di miocardite post-vaccino. Con 800 studenti, di cui circa la metà sono ragazzi e circa la metà dei quali sono vaccinati, questo sembrerebbe confermare un URF di 100 per la miocardite post-vaccino.

Altre ultime notizie sulle lesioni da "vaccino" del coronavirus di Wuhan (Covid-19) sono disponibili su ChemicalViolence.com .

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina

Nessun commento:

Posta un commento