sabato 6 ottobre 2018

L'OMS minimizza i rischi per i bambini indiani dal vaccino contro la polio contaminato

stampa la pagina

MUMBAI (Reuters) - L'Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) ha dichiarato lunedì che c'è il rischio minimo che i bambini contraggano il virus della polio in India da una partita di vaccini contaminati.



Lo spavento della salute pubblica, che potenzialmente ha colpito migliaia di bambini, ha messo in luce un rinnovato focus sulle procedure di controllo delle qualità farmaceutiche in India.

Le ultime preoccupazioni sono emerse durante il fine settimana dopo che i vaccini prodotti da Bio-Med Pvt Ltd e distribuiti come parte di una iniziativa del governo per sradicare la polio sono stati trovati ad avere un ceppo del virus che era stato sradicato in tutto il mondo e eliminato gradualmente dai vaccini.
Tuttavia, Shamila Sharma, una portavoce dell'OMS, ha affermato che qualsiasi rischio per i bambini è "minimo" a causa dell'elevata copertura di vaccinazione antipolio di routine in India. L'OMS finanzia e sostiene il programma di controllo della polio dell'India.
Funzionari della sanità a Nuova Delhi hanno dichiarato che stavano indagando sul perché e sul modo in cui Bio-Med stava ancora producendo tali vaccini e che sui lotti interessati che erano stati richiamati. Il governo indiano aveva ordinato la sospensione di questo tipo di vaccino nel 2016.
I media locali hanno riferito durante il fine settimana che la polizia ha arrestato l'amministratore delegato della Bio-Med Pvt Ltd, con sede in India del Nord, dopo che i test di routine hanno rivelato di aver prodotto e spedito circa 150.000 lotti di vaccini contro la polio orale che contenevano il virus della polio di tipo 2.
L'India, spesso soprannominata la farmacia del mondo, ospita migliaia di fabbriche che sfornano droghe e vaccini per la vendita a livello globale, ma la regolamentazione locale è lassista. 
Negli ultimi anni, i regolatori statunitensi ed europei hanno criticato molte fabbriche di medicine indiane per pratiche di fabbricazione difettose, emettendo spesso avvertenze o divieti.
"Non abbiamo meccanismi di controllo di buona qualità", ha dichiarato Oommen Kurian, ricercatore sanitario presso la Observer Research Foundation di New Delhi, aggiungendo che il paese non ha nemmeno la capacità di attuare la regolamentazione.
Bio-Med e il principale ente di regolamentazione per i farmaci in India, la Central Drug Standard Control Organization, non hanno risposto lunedì alle richieste di commenti.
Alcuni lotti di vaccini contro la febbre tifoide prodotti da Bio-Med sono stati trovati anche "non-di qualità standard" dal CDSCO all'inizio di quest'anno, secondo un avviso pubblico dell'agenzia datato il 14 marzo 2018.
Comprendiamo quanto sia importante la condivisione in ogni modo e in ogni dove visti gli argomenti trattati, ma preghiamo gli altri blogger che la riproduzione venga attuata senza che l'articolo sia modificato in nessuna parte, indicando l'autore e il link attivo a questo sito visto che l'articolo è stato tradotto dai nostri collaboratori. Grazie per l'attenzione, dallo staff di Vivereinmodonaturale.com che per ragioni di sicurezza preferisce rimanere anonimo.

Nessun commento:

Posta un commento