martedì 7 maggio 2019

Blocco di 30 giorni nelle pagine Facebook. In Italia non si censurano le bufale, si censurano le inchieste!

stampa la pagina

Blocco di 30 giorni nelle pagine Facebook. In Italia non si censurano le bufale, si censurano le inchieste! 

E' cosi riceviamo per colpa di associazioni a delinquere di stampo mafioso medico, un blocco di 30 giorni per cose futili, si blocca persino per un commento.

Inventatene un'altra! La verità è fermare in tutti i modi le inchieste che vanno contro gli interessi della mafia politica e della mafia medica foraggiate dalle lobby criminali del farmaco.

Ed è cosi che si mette a tacere per l'ennesima volta chi cerca di fare l'informazione che dovrebbero fare per coscienza i media italiani, invece avviene tutto l'opposto, avviene che si raccontano bugie su bugie alla popolazione anche con strategie della tensione e del terrore inventando epidemie inesistenti o come al solito si prendono paesi poveri dove le persone muoiono di fame e di scarsa igiene inventando di sana pianta che si muoia in quelle zone per il morbillo o la parotite e qualsiasi altra cosa che convenga in margini di guadagno alle lobby del farmaco.

A New York è successo anche peggio, visto che la città ha una copertura molto alta, si è passati a distribuire dei vaccini con del virus vivo per creare in certe zone il panico con ammalati gravi, un po come si fa con le scie chimiche.
In Italia quest'inverno si sono divertiti a farci ammalare, persino le persone sane e di robusta costituzione hanno avuto anche la broncopolmonite, e non vi dico tutti i morti che vi sono stati tra gli anziani! Hanno fatto una strage, tra vaccini antinfluenzali, e vaccini anti-pneumococco.
Forse è da lì che si è fatto il reddito di cittadinanza, eliminando fisicamente gran parte degli anziani e con essi la loro pensione. 
E giuro, credetemi, ho visto morire genitori anziani di amici miei di famiglia poco dopo le vaccinazioni, gente che era nel letto! Prendere la broncopolmonite. Cioè! Al caldo, ammalarsi gravemente dopo aver preso una precauzione come il vaccino? 
Poi non dovremmo pensare che queste siano delle armi biologiche atte alla depopolazione?
Una cosa è certa, niente è come appare, e a farne le spese sono sempre le brave persone. vittime di un'egoismo e di una follia disumana che hanno certi individui pur di guadagnare... questi si comprano le ville e fanno i viaggi e aumentano il loro conto in banca non solo dai malati, ma anche dalle persone che fanno fuori, appunto con queste maledette e schifose armi biologiche create da gente folle,da amanti del denaro a tal punto da far soffrite migliaia di famiglie. 
Noi non ci arrenderemo, anche se per adesso, per cause di forza maggiore siamo fermi e avremo poche condivisioni, visto che non possiamo accedere a Facebook.
Non smettete di lottare, non arrendetevi e mi raccomando, condividete le inchieste, fin'ora è l'unica vera arma che ci rimane, quella di portare altre persone almeno alla consapevolezza, e credeteci, c'è poco da fidarsi.
Un abbraccio a tutti voi, continueremo a tradurre da siti esteri, non vi abbandoniamo. <3
Restiamo con la speranza nel cuore che qualcuno rinsavisca. Arrivederci. :-)

Il Governo getta la maschera: 

la disinformazione è sul libro paga dei Ministeri




Se ti piace questo post ti bastano 3 secondi per condividerlo
Condividi su Google Plus Vota su OKNotizie

Nessun commento:

Posta un commento

Per sostenere questo blog clicca sulle pubblicità correlate e certificate. Grazie



IpCeI-Pagina-Facebook