Iscriviti alla Newsletter

Cerca nel blog

venerdì 17 maggio 2019

Un gruppo di medici e scienziati espone le false statistiche sul morbillo presentate dal governo - e si oppongono alla vaccinazione obbligatoria

stampa la pagina


I medici governativi commettono errori grossolani in merito alle statistiche sul morbillo, sui senatori disinformati, sulla minaccia alla salute pubblica.

Traduzione a cura di Vivereinmodonaturale.com

Comunicato stampa dei medici per il consenso informato
I medici per il consenso informato (PIC), sono un'organizzazione di medici e scienziati che incoraggiano l'uso di statistiche per salvaguardare la salute pubblica, hanno recentemente visitato i medici della California per istruire i membri del Comitato sulla salute del Senato sui rischi del morbillo rispetto ai rischi del vaccino contro il morbillo, la parotite e la rosolia (MMR) - che sono spiegati nella lettera di opposizione del PIC [1] a California SB 276, una legge che consentirebbe solo ai funzionari statali della salute pubblica il diritto di concedere o approvare esenzioni di vaccini ai bambini a rischio di danni da vaccino. [2]
Tra i medici del PIC c'erano il dottor Shira Miller, il dottor Lionel Lee, il dott. Edmond Sarraf, la dottoressa Melanie Gisler e il dottor Charles Penick.
All'audizione del comitato per la salute del Senato per SB 276, il 24 aprile 2019, la dott.ssa Erica Pan, agente sanitario ad interim del Dipartimento di sanità pubblica della contea di Alameda, ha testimoniato ai senatori che 1 su 1.000 casi di morbillo provocano la morte, una cifra che contraddice le vere statistiche sulla morte da morbillo di ben 10 volte dall'era pre-vaccino. [3]
Come ha spiegato il Dr. Alexander Langmuir, direttore del ramo epidemiologico del Centro per le malattie trasmissibili (ora Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie) per 21 anni, nel suo documento del 1962, [4]
il morbillo è una "infezione autolimitante di breve durata, di moderata gravità e bassa mortalità" e "... negli Stati Uniti il ​​morbillo è una malattia la cui importanza non deve essere misurata in base alla disabilità totale dei giorni o al numero di morti".
Tra il 1959 e il 1962, prima dell'introduzione del vaccino contro il morbillo, circa 400 decessi di morbillo tra circa 4 milioni di casi di morbillo si sono verificati ogni anno negli Stati Uniti, il che si traduce in 1 su 10.000 (0,01%) di un bambino che muore di morbillo, non 1 su 1.000.
Queste informazioni sono spiegate dettagliatamente nei documenti educativi PIC, nella Dichiarazione informativa sulla malattia di morbillo (DIS) [3] e nella Dichiarazione sui rischi vaccinali (VRS), [5] che sono stati forniti a tutti i legislatori della California.
In confronto, oltre 23.000 decessi infantili si verificano ogni anno negli Stati Uniti da tutte le cause e la probabilità che un bambino muoia nel suo primo anno di vita è attualmente 1 su 170 (0,6%) [6], che è 60 volte il rischio di bambini che muoiono di morbillo nel 1962, un periodo in cui quasi tutti i bambini hanno avuto il morbillo all'età di 15 anni. [3]
Ora, la disinformazione sui dati di morbillo è dilagante.
Il 29 aprile 2019, il dott. Robert Redfield, direttore dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie dal 2018, ha dichiarato in un telebriefing del CDC che,
"Non ci sono trattamenti e cure per il morbillo e non c'è modo di prevedere quanto sarà grave un caso di morbillo." [7]
Tuttavia, la dichiarazione del Dr. Redfield è errata. Alti dosaggi di vitamina A e immunoglobuline (immunizzazione passiva) sono disponibili per il trattamento del morbillo dopo l'esposizione [3], vi è evidenza che la ribavirina antivirale è benefica nel trattamento del morbillo, [8-10] e 99,99% dei casi di morbillo recuperano completamente. [3]
Inoltre, il 75-92% dei casi di morbillo ospedalizzati presenta un basso livello di vitamina A e lo stato di vitamina A è un fattore noto che può essere utilizzato per prevedere la gravità del morbillo. [3]
"Mischiare il tasso di mortalità del morbillo di 10 volte è pericoloso perché impedisce di confrontare accuratamente il rischio di morbillo rispetto al rischio del vaccino MMR", ha detto il dottor Shira Miller, fondatore e presidente del PIC.
"Se un medico non conosce il vero rischio di gravi danni derivanti dal morbillo e non sa che sono disponibili trattamenti efficaci contro il morbillo, come può determinare quali sono i bambini più a rischio di danni da vaccino che non dai danni da un morbillo? infezione?"
Uno dei rischi del vaccino MMR sono le convulsioni febbrili, che si verificano in 1 su 641 bambini vaccinati, 1 su 252 fratelli vaccinati di bambini con una storia di convulsioni febbrili e 1 su 51 bambini vaccinati con una storia personale di convulsioni febbrili; [11] con il 5% di convulsioni febbrili con conseguente epilessia. [12]
Inoltre, una revisione di oltre 60 studi sui vaccini MMR condotti per la Biblioteca Cochrane afferma: "La progettazione e la segnalazione dei risultati di sicurezza negli studi sui vaccini MPR, sia pre- e post-marketing, sono in gran parte inadeguate." [13]
"Ci sono più soluzioni etiche per le rare complicanze che si verificano nel morbillo negli Stati Uniti che vietare ai medici di fare raccomandazioni personalizzate sui vaccini per i loro pazienti", ha detto il dott. Miller.
I medici per il consenso informato sono un'organizzazione educativa senza scopo di lucro 501 (c) (3) riconosciuta a livello nazionale, che rappresenta medici e scienziati la cui missione è quella di salvaguardare il consenso informato nella vaccinazione. Inoltre, la Coalizione PIC per il consenso informato consiste di oltre 150 organizzazioni statunitensi e internazionali.
Visita physiciansforinformedconsent.org per ulteriori informazioni.


Riferimenti



Comprendiamo quanto sia importante la condivisione in ogni modo e in ogni dove visti gli argomenti trattati, ma preghiamo gli altri blogger che la riproduzione venga attuata senza che l'articolo sia modificato in nessuna parte, indicando l'autore e il link attivo a questo sito visto che l'articolo alle volte è tradotto dai nostri collaboratori. Grazie per l'attenzione, dallo staff di Vivereinmodonaturale.com che per ragioni di sicurezza preferisce rimanere anonimo.

Fonte italiana: https://www.vivereinmodonaturale.com/2019/05/un-gruppo-di-medici-e-scienziati-espone.html
stampa la pagina

Nessun commento:

Posta un commento