Il grande archivio del blog di Vivere in modo naturale.

giovedì 2 aprile 2020

Il patto trasversale per la scienza è un patto che ha un'apparenza massonica.

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

Vittorio Sgarbi: Il patto trasversale per la scienza è un patto che ha un'apparenza massonica.



Nel corso di una lunga intervista rilasciata a Claudio Messora, su #Byoblu24, Vittorio Sgarbi ha rivelato informazioni riservate che provengono dalle sue fonti privilegiate, e anticipato quello che starebbe per succedere nelle prossime settimane. Il critico d'arte ha anche parlato dell'esposto del Patto Trasversale della Scienza che chiede l'oscuramento di Byoblu, della forza del pensiero negativo in contrapposizione a quello positivo (portatore di contagio) del mainstream, che ha impresso un senso unico all'informazione, contribuendo alla diffusione del panico.


Il “Patto trasversale per la Scienza” è un patto contro la scienza



L'informazione al di fuori di giornali e televisioni, aggiunge Sgarbi, non è "informazione alternativa", perché dove manca il "verum ipsum factum" nessuno può arrogarsi il diritto di pretendere per sé la ragione e attribuire agli altri il falso. Un magistrato che ricevesse quell'esposto, dovrebbe dunque stralciarlo senza indugi.



Infine, ecco il problema del Parlamento, che si è autosconvocato in nome della paura, anche se tutti i parlamentari hanno una mascherina frutto di un privilegio, perché agli italiani non è stata distribuita. Le opposizioni non ci sono più. fanno a gara non a presentare una visione politica alternativa, bensì a mettersi in mostra per avere un ruolo di Governo. Ma un Parlamento che ha paura e privo di opposizioni è un Parlamento delegittimato: chiuderlo del tutto sarebbe più onesto.
Nell'intervista si parla anche del problema dei carcerati, costretti a una convivenza vietata per legge, ovvero costretti a permanere in un assembramento coatto tra persone che mantengono una distanza inferiore ad un metro, e spesso non sono ancora state peraltro dichiarate colpevoli perché la giustizia non è ancora pervenuta a una sentenza definitiva, a volte neppure di primo grado.




macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina

Nessun commento:

Posta un commento