Il grande archivio del blog di Vivere in modo naturale.

GOOGLE Traduttore

venerdì 6 maggio 2022

Lo studio israeliano fornisce una nuova forte evidenza che la vitamina D ha una capacità unica di respingere il CO.VI.D-19

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti


Uno studio appena pubblicato da scienziati israeliani conferma – ancora una volta – che ci sono modi naturali per combattere il COVID-19 senza ricorrere a vaccini dannosi e inutili.

Secondo una ricerca peer-review pubblicata sulla rivista PLOS One la scorsa settimana, gli scienziati israeliani hanno affermato di aver trovato la prova più convincente e convincente fino ad oggi che l'aumento dei livelli di vitamina D aiuta le persone che hanno contratto il virus a ridurre drasticamente il rischio di malattie gravi o morte , riporta The Times of Israel .

Traduzione a cura di Vivereinmodonaturale.com

Gli scienziati della Bar Ilan University e del Galilee Medical Center hanno affermato che la vitamina D ha effettivamente un impatto così importante sulla riduzione della gravità della malattia da poter prevedere come le persone infette risponderanno al virus in base ai loro livelli di vitamina e alla loro età, il rapporto è continuato.

E a quel punto, la mancanza di vitamina D aumenta notevolmente il pericolo di ammalarsi gravemente o di morire a causa del COVID, osservano i ricercatori.

Il Times Of Israel osserva inoltre:

Lo studio si basa sulla ricerca condotta durante le prime due ondate di virus in Israele, prima che i vaccini fossero ampiamente disponibili e i medici hanno sottolineato che gli integratori vitaminici non erano un sostituto dei vaccini, ma piuttosto un modo per evitare che i livelli di immunità diminuissero.

La carenza di vitamina D è endemica in tutto il Medio Oriente, incluso in Israele, dove quasi quattro persone su cinque sono a basso contenuto di vitamina, secondo uno studio del 2011. Assumendo integratori prima dell'infezione, tuttavia, i ricercatori del nuovo studio israeliano hanno scoperto che i pazienti potrebbero evitare gli effetti peggiori della malattia.

"Abbiamo trovato straordinario e sorprendente vedere la differenza nelle possibilità di diventare un paziente grave quando si è carenti di vitamina D rispetto a quando non lo si è", ha affermato il dottor Amiel Dror, medico del Galilee Medical Center e Bar Ilan ricercatore che ha preso parte allo studio.

Dror ha continuato dicendo che lo studio del team ha avuto luogo prima che la variante omicron iniziasse a diffondersi, ma ha aggiunto che non importa perché il COVID-19 non cambia fondamentalmente tra le varianti per negare l'efficacia della vitamina D nel respingere malattie gravi.

"Quello che stiamo vedendo quando la vitamina D aiuta le persone con infezioni da COVID è il risultato della sua efficacia nel rafforzare il sistema immunitario per affrontare i patogeni virali che attaccano il sistema respiratorio", ha detto al notiziario israeliano. "Questo è ugualmente rilevante per Omicron come lo era per le varianti precedenti".

I dati su come l'aumento dei livelli di vitamina D possa trattare o prevenire il COVID-19 non sono stati ampiamente riportati, sebbene i funzionari sanitari in Israele e in un certo numero di altri paesi lo abbiano raccomandato per un po' di tempo. Ma ovviamente, la maggior parte della società occidentale è indebitamente influenzata da un'industria dei media corporativi corrotta e da Big Pharma, entrambe a letto con autoritari e politici che hanno un interesse acquisito nel mantenere le persone disinformate e agganciate a trattamenti che producono profitti.

Ad esempio, lo scorso giugno i ricercatori hanno pubblicato quelli che all'epoca erano risultati preliminari, indicando che il 26% dei pazienti COVID-19 è morto se era carente di vitamina D subito prima di essere ricoverato in ospedale. Quello confrontato con solo il 3 per cento che aveva livelli sufficienti o normali della vitamina .

"Hanno anche determinato che i pazienti ricoverati che erano carenti di vitamina D avevano in media 14 volte più probabilità di finire in condizioni gravi o critiche rispetto ad altri", ha riferito il Times of Israel, aggiungendo: "Mentre la comunità scientifica ha riconosciuto l'importanza dei risultati, sono emerse domande sul fatto che le recenti condizioni di salute tra i pazienti potessero distorcere i risultati.

Alcuni ricercatori hanno suggerito che forse la carenza di vitamina D fosse un effetto collaterale del coronavirus e che causando un calo dei livelli, e ciò rendesse i pazienti più suscettibili a gravi infezioni e morte.

Ma il team di Dror ha risposto a questa domanda approfondendo i dati, esaminando i livelli di vitamina D di ciascun paziente nel corso di due anni prima dell'infezione.

"Hanno scoperto che la forte correlazione tra livelli sufficienti di vitamina D e capacità di combattere il coronavirus era ancora valida e il livello di maggiore pericolo nei loro risultati preliminari è rimasto quasi identico", ha riferito l'outlet.

È vero: i trattamenti completamente naturali a basso costo per COVID-19 sono efficaci quanto qualsiasi trattamento Big Pharma. Se il nostro paese avesse media onesti, questa sarebbe una notizia in prima pagina per giorni.

https://www.naturalnews.com/2022-05-04-strong-new-evidence-vitamin-d-fends-off-covid.html


Prodotti consigliati dallo staff di 

Vivere in modo naturale


Lipo Vitamina D
Integratore liposomiale di Rosa Canina, Vitamina E e Vitamina D3
Voto medio su 10 recensioni: Buono
€ 31,50

Vitamina D3 Complex - Integratore di Vitamina D3 da lichene, Vitamina K2
Mantenimento di ossa normali, benessere di unghie e capelli.
Voto medio su 76 recensioni: Da non perdere
€ 29,00

Lipo Vitamina D Naturale
Integratore in Liposomi di Vitamina D, Vitamina D3, Vitamina E e Vitamina C
€ 48,50

D-Natural® - Vitamina D3 da Licheni, Vitamina K2 e Klamin®
Vitamina D3 da licheni (2000 UI per capsula)
€ 28,60

Vitasyg - Kit Integratore di Vitamina D3 + K2Voto medio su 10 recensioni: Da non perdere
€ 32,00

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina

Nessun commento:

Posta un commento