Iscriviti alla Newsletter

Cerca nel blog

domenica 16 giugno 2019

Mentre i migranti arrivano in Texas dal Congo, i media nascondono il fatto medico che gli africani possono portare l'ebola senza mostrare alcun sintomo

stampa la pagina
migranti_texax_congo_ebola_

È un fatto medico che le persone di origine africana hanno migliorato l'immunità naturale a varie infezioni virali, tra cui l'Ebola. Infatti, i migranti dall'Africa possono trasportare l'ebola e non mostrare alcun sintomo. 

Questo semplice fatto inconfutabile sembra essere completamente sconosciuto a tutti i dottori, giornalisti e "esperti" di CDC statunitensi che affermano che l'Ebola non può essere trasportata negli Stati Uniti dal Congo perché, spesso spiegano, nessuno sta mostrando alcun sintomo .


Traduzione a cura di Vivere in modo naturale

Eppure è un fatto medico ben noto che i trasportatori di Ebola dall'Africa possono essere completamente privi di sintomi. Se non mi credi, torna all'articolo del 27 giugno 2000 sul New York Times, scritto da Lawrence K. Altman. Il titolo è: "Le persone che portano l'ebola, in alcuni casi, possono essere privi di sintomi ". 

"Il virus Ebola ... può anche infettare senza produrre malattie, secondo una nuova scoperta di scienziati africani ed europei", ha riferito il NYT. "Hanno scoperto che il virus Ebola poteva persistere nel sangue di individui infetti asintomatici per due settimane dopo essere stati esposti per la prima volta a un individuo infetto. Per quanto tempo il virus può persistere, è sconosciuto. "

ebola


Gli scienziati hanno saputo che l'ebola di solito si diffonde da una persona infetta a un altro individuo e attraverso la contaminazione in cliniche o ospedali. La nuova scoperta suggerisce che alcuni casi potrebbero derivare da portatori sani. Quanto spesso è sconosciuto.
La squadra del dottor Leroy ha detto che un'altra preoccupazione per la salute pubblica è stata la trasmissione del virus Ebola da portatori sani attraverso il sesso. Altri scienziati hanno rilevato l'ebola nello sperma.

Sì, il virus Ebola può vivere nello sperma umano. Questo semplice fatto è completamente smentito da tutti i "falsi" mezzi di informazione, anche quando il NYT lo ha ammesso apertamente nel 2000. Questo è il punto centrale della censura delle notizie indy media che si vedono oggi in tutta la rete; per mettere a tacere i fatti reali mentre si spinge una finta notizia che si basa su finzioni piuttosto che sulla realtà.

Narrativa = "Nessuno dalla Repubblica del Congo potrebbe portare con sé l'ebola, o mostrerebbero sintomi."

FATTO = Gli scienziati hanno documentato i portatori di Ebola senza sintomi quasi venti anni fa e il virus può essere trasportato per anni nel sangue e nello sperma.

Venticinque persone dal Congo trasportavano l'ebola e non mostravano alcun sintomo

Anche dal NYT:
La squadra del dottor Leroy ha studiato 25 persone che non hanno mai sviluppato sintomi nonostante vivessero con membri della famiglia e si prendessero cura di loro senza usare guanti e altre precauzioni in due epidemie in Gabon nel 1996.
Usando tecniche virologiche standard, gli scienziati del Gabon, della Germania e della Francia hanno dichiarato di non poter rilevare il virus nel sangue dei contatti sani. Ma il Dr. Leroy è riuscito a utilizzare una tecnica nota come reazione a catena della polimerasi per far crescere la piccola quantità di virus presente.

In altre parole, alcune persone provenienti dal Congo sono in grado di trasportare l'ebola per tutta la vita senza mostrare alcun sintomo. Ma il virus è presente nel sangue e può essere replicato utilizzando tecniche standard di PCR. Ciò significa che il virus potrebbe anche essere in grado di infettare altri.

Un altro studio pubblicato nel Journal of Infectious Diseases nel 2004 , sempre dal Dr. Leroy, ha documentato il fatto che gli scimpanzé possono portare infezioni da Ebola senza subire vittime di Ebola. "[C] lepancee sono continuamente in contatto con il virus; e l'infezione da Ebola non letale può verificarsi negli scimpanzé, "il Dr. Leroy e co-autori scrivono nell'abstract dello studio. (J Infect Dis. 2004 Dec 1; 190 (11): 1895-9. Epub 2004 Nov 3)

ebola-congo

I migranti della Repubblica del Congo sono stati scaricati in tutta l'America

Nessun media ha fatto più report su questo fenomeno allarmante di Infowars, che ha inviato numerosi giornalisti a San Antonio per intervistare medici e funzionari della città che gestivano i rifugi temporanei e i centri di distribuzione. Lì, dopo essersi mescolati in un ambiente interno scadente che sarebbe stato perfetto per diffondere l'ebola, i migranti provenienti dal Congo furono caricati su autobus e spediti in altre parti del paese.
Nemmeno i funzionari della città di San Antonio sapevano dove erano diretti i migranti.

Vedi alcuni dei report di Infowars qui:

L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha deciso di non dichiarare un'emergenza sanitaria internazionale sull'epidemia di Ebola nella Repubblica Democratica del Congo che si è diffusa in Uganda, l'organizzazione l'ha annunciato venerdì.
L'annuncio dell'OMS arriva solo pochi giorni dopo che Infowars ha documentato esclusivamente i centinaia di immigranti congolesi che sono stati mandati a San Antonio, in Texas, che i media tradizionali continuano a coprire e rifutare.


Shock video: guarda i clandestini dall'Africa che fuggono dal Congo colpito da ebola che ha attraversato il Rio Grande una settimana fa, arriva in un rifugio di proprietà di San Antonio e poi viene distribuito in autobus e furgone in luoghi nascosti negli Stati Uniti.
Centinaia di immigrati clandestini provenienti dalla Repubblica Democratica del Congo in Africa, che sta attualmente vivendo un'epidemia di virus Ebola, sono stati portati a San Antonio, in Texas, e centinaia di altri arriveranno nel prossimo futuro.
Dopo essere stati collocati a San Antonio, gli immigrati clandestini sono trasferiti su una destinazione a loro scelta da associazioni di beneficenza locali che spendono "circa 14.000 dollari a settimana sui biglietti degli autobus".

Il reporter di Infowars Owen Shroyer visitò fisicamente la struttura di San Antonio e intervistò un medico / funzionario della città che affermava falsamente che il rischio di ebola nei migranti era "zero". La sua logica? Ha detto che Ebola ha sempre avuto un periodo di incubazione di 21 giorni, e dal momento che questi migranti stavano "attraversando il Messico" da più di 21 giorni, non potevano essere infettati.
La sua matematica esprime un errore grossolano, ovviamente. Un migrante infetto potrebbe aver trasmesso l'infezione a una persona sana prima di morire. Quella persona sana potrebbe trasportare l'ebola proprio ora, nel giorno 10 dell'incubazione, ad esempio, pronta a esplodere con Ebola in un'altra settimana circa dopo essere stata trasportata attraverso l'America. E se il destinatario di quella nuova infezione ha una naturale immunità contro l'Ebola, potrebbe essere un portatori asintomatici , nel senso che non mostrerebbero mai i sintomi ma potrebbero ancora infettare altri.

Il fatto è: c'è un rischio maggiore di zero che i migranti dalla Repubblica del Congo possano trasportare l'ebola negli Stati Uniti proprio ora. Il fatto che questi migranti vengano distribuiti in tutta l'America a città apparentemente casuali va oltre la follia ... è un tentato attacco di malattie infettive a questa nazione.
Sorprendentemente, nessuno sembra sapere se questi migranti siano mai stati proiettati per l'ebola.

Guarda un po' della copertura in questi video, e controllare sia 
NaturalNews.com e Infowars.com per gli aggiornamenti quotidiani.
Vedi Brighteon.com per i nuovi video ogni ora:





Comprendiamo quanto sia importante la condivisione in ogni modo e in ogni dove visti gli argomenti trattati, ma preghiamo gli altri blogger che la riproduzione venga attuata senza che l'articolo sia modificato in nessuna parte, indicando l'autore e il link attivo a questo sito visto che l'articolo alle volte è tradotto dai nostri collaboratori. Grazie per l'attenzione, dallo staff di Vivereinmodonaturale.com che per ragioni di sicurezza preferisce rimanere anonimo.
https://www.vivereinmodonaturale.com/2019/06/mentre-i-migranti-arrivano-in-texas-dal.html

stampa la pagina

Nessun commento:

Posta un commento