Iscriviti alla Newsletter

Cerca nel blog

giovedì 14 novembre 2019

Dopo aver scoperto centinaia di geni cancerosi nei vaccini MPR, il ricercatore della FDA ammette che le cellule virali nei vaccini possono "attivare" i geni e diffondere più malattie

stampa la pagina



La Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti ha pubblicato i risultati di un'indagine aperta che ha scoperto che la materia cellulare utilizzata nella produzione di molti vaccini per l'infanzia è spesso contaminata da gravi virus che causano malattie.


Condotto da Arifa S. Khan, PhD, lo studio ha esaminato i vaccini a base virale come vaccini antinfluenzali stagionali ottenuti da cellule viventi o substrati cellulari replicabili. A quanto pare, queste cellule in continua crescita sono spesso contaminate da frammenti virali nascosti di natura tumorigenica, il che significa che hanno il potenziale per causare il cancro.


Traduzione a cura di Vivereinmodonaturale.com

Questi virus tendono ad essere latenti, nel senso che vivono "tranquillamente" all'interno delle cellule prima di rendere nota la loro presenza in seguito sotto forma di malattia cronica. Pertanto, una persona a cui è stato iniettato un vaccino contenente questi virus cancerogeni potrebbe non subire conseguenze per la salute fino a molto tempo dopo essere stato colpito - stiamo parlando di molti, molti anni , in alcuni casi.

"In alcuni casi le linee cellulari utilizzate potrebbero essere tumorigeniche, ovvero formare tumori quando iniettate nei roditori", spiega chiaramente il documento della FDA.

"Alcune di queste linee cellulari che formano il tumore possono contenere virus cancerogeni che non si riproducono attivamente. Tali virus sono difficili da rilevare utilizzando metodi standard. Questi virus latenti o "silenziosi" rappresentano una potenziale minaccia, poiché potrebbero diventare attivi in ​​condizioni di produzione di vaccini ".

Anche se l'establishment medico continua a insistere sul fatto che tutti i vaccini sono "sicuri ed efficaci", questi risultati ribadiscono il fatto che la vaccinologia, almeno come la conosciamo attualmente, è una bufala totale Non esiste un singolo vaccino là fuori che sia stato adeguatamente testato per la sicurezza contro un vero placebo inerte, e ora sappiamo che molti di loro sono anche contaminati da virus che causano malattie.

Per ulteriori notizie sui pericoli e l'inefficacia dei vaccini, controlla Vaccines.news .

Perché la FDA sta testando proprio ora i substrati delle cellule vaccinali DOPO che sono già presenti nei vaccini da decenni?

Anche se questo non è certamente il tipo di informazione che costringerebbe nessuno di noi a rimboccarsi presto le maniche in qualsiasi momento, la FDA afferma che sta lavorando a nuovi modi per attivare questi virus latenti prima che vengano iniettati negli esseri umani, in modo da disattivali. Ma perché non è stato fatto molto tempo fa prima che la FDA approvasse questi vaccini?

Sembrerebbe che la FDA stia semplicemente provando a ripulirli ora che il controllo sta crescendo su problemi di salute legati al vaccino. La FDA sa che ha la responsabilità di approvare tutti questi vaccini mortali in primo luogo, e ora finge come se si preoccupasse della sicurezza dei vaccini conducendo la scienza reazionaria al contrario della scienza preliminare che avrebbe già dovuto condurre molto tempo fa.

L'agenzia probabilmente sta anche cercando di far sembrare che stia facendo qualcosa in risposta alla recente scoperta di circa 560 geni del cancro nel sequenziamento del gene umano per il vaccino combinato di GlaxoSmithKline (GSK) per morbillo, parotite, rosolia e varicella (MPRV).

Il foglietto illustrativo per il vaccino MPRV di GSK rivela chiaramente che i quattro principali virus di questo vaccino sono tutti prodotti separatamente nelle cellule embrionali di pulcino (parotite e morbillo) o nelle cellule diploidi umane MRC-5 (rosolia e varicella), quest'ultima impostata essendo il tumore identificato- causando colpevole.

Dov'era la FDA nell'individuare questo pericolo prima della comunità scientifica indipendente? Ovviamente non si trovava da nessuna parte, perché la FDA è troppo impegnata a cercare piante ed erbe naturali per passare il tempo che assicurarsi che i vaccini "obbligatori" siano sicuri per i bambini.

Per tutto questo tempo, i vaccini contenenti virus che causano il cancro hanno continuato a essere iniettati nei piccoli corpi dei bambini per la loro "sicurezza", basata su "scienza" che in realtà non esisteva perché la FDA non si è mai preoccupata di condurla, o che sia condotta. E ora i tassi di cancro sono alle stelle, con la FDA in gran parte responsabile.

La FDA sta ora ammettendo che anche i primi vaccini come quelli per la poliomielite e il vaiolo erano contaminati da virus cancerogeni

È interessante notare che la FDA sta esaminando solo ora Simian Immunodeficiency Virus (SIV) e Simian Foamy Virus (SFV), che abbiamo a lungo avvertito come un'altra fonte di virus cancerogeni.

A quanto pare, alcuni dei primi vaccini, compresi i vaccini contro la polio e il vaiolo, contengono rene di scimmia, maiale e altre cellule estranee che ora sappiamo essere contaminati da SIV, SFV e vari altri virus cancerogeni che avrebbero dovuto essere identificati molto prima che uno qualsiasi di questi vaccini fosse mai approvato per uso commerciale.

La FDA afferma che un'altra indagine sulle interazioni di SFV e SIV nei modelli di scimmie potrebbe aiutare a identificare in che modo questi virus hanno un impatto sull'uomo iniettato con la vaccinazione. Qualunque cosa la FDA scopra con ciò, influenzerà anche il futuro delle decisioni politiche sulla donazione di sangue.

Per tenere il passo con le ultime notizie su ciò che la FDA sta facendo in questi giorni, assicurati di dare un'occhiata a FDA.news .

Le fonti per questo articolo includono:

stampa la pagina

Nessun commento:

Posta un commento