Il grande archivio del blog di Vivere in modo naturale.

sabato 14 ottobre 2017

Il "divulgatore scientifico contro le Bufale" Andrea Grignolio interpreterà il ruolo di Freddy Krueger nel nuovo Nightmare

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
E' un giovane storico il "divulgatore scientifico" Andrea Grignolio" compare da sempre del noto Roberto Burioni in questi anni si è sbizzarrito anch'esso a parlare bene, sempre e comunque dei vaccini,l'ultima sua interpretazione è state insieme all'amico Burioni al Wired Next Fest, come dire, si lodano e si imbrodano.
Il senso di questo festival (registrato) è quello di giustificare a modo loro l'indegna e pericolosa legge Lorenzin sui vaccini, visto che l'OMS (Famiglia Rockefeller) dichiara che c'è una scarsa copertura vaccinale anche nel nostro paese, ovviamente in questo festival ci sono una marea di bufale come piace a loro chiamarle, a partire da quello che dice all'inizio il conduttore, ad esempio che dall'inizio dell'anno si sono verificati tantissimi casi di morbillo, un 230% in più di casi, quando invece se si vuole una piccola ricerca, si scopre esattamente l'opposto, e ovviamente, non c'è nessuna epidemia di morbillo,ma  c'è solo una bella mazzetta della Glaxo per sponsorizzare e addirittura sperimentare più vaccini nel primo anno ai bambini italiani. (cavie umane)
 E adesso ci prova anche Bill Gates a "investire" sempre sull'Italia.
Si sta cercando di fermare questi folli corrotti anche tramite un' interrogazione parlamentare visti i primi casi di morte improvvisa.
Ma torniamo alla notizia...
Andrea Grignolio dichiara: 
Dopo essere stato al fianco di Burioni nella lotta delle bufale, adesso mi sento pronto anche ad interpretare il ruolo di Freddy Krueger! E da alcuni testimoni giornalisti sembra questi avrebbe detto dopo anche a voce bassa; "tanto peggio di cosi, si muore".
Per l'occasione noi di Medic gli abbiamo già preparatola locandina per il film.

Andrea-Grignolio-bufale
Nella foto Andrea Grignolio nel ruolo di Freddy Krueger del nuovo Nightmare
Ci sarebbe da capirlo all'Andrea, ha una vita squallida, basata sul bipolarismo e sulla menzogna... una vita che piano piano lo divorerà, e se devo confessare una mia opinione personale, in certe foto mi sembra che sia già affetto da demenza senile in stato avanzato.
Riproduzione consentita purché l'articolo non sia modificato in nessuna parte, indicando Autore e link attivo al sito.
macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina

venerdì 13 ottobre 2017

BURIONI & VACCINI ATTO SECONDO / UN ALBERO DELLA CUCCAGNA CHIAMATO FIDES

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
Roberto-Burioni-cuccagna-vaccini

Roberto Burioni, il mago di alambicchi & provette, secondo atto. L’inchiesta del 19 aprile, dedicata ad una serie di suoi brevetti, si concludeva con un interrogativo: saranno mai i vaccini fonte di guadagno, oltre che di gloria? Nello slalom tra sigle e società ci siamo imbattuti, tra le altre, in Pomona Ricerca srl, “una compagnia privata che opera nel settore delle biotecnologie, impegnata nello studio, sviluppo e produzione di anticorpi monoclonali”, finanziata da ‘angel investors‘ (ossia, all’americana, investitori con le ali, angelicati) e animata dallo spirito missionario di due ricercatori, Roberto Burioni e Massimo Clementi, star nel firmamento della ricerca internazionale, docenti al San Raffaele di Milano.
Massimo Clementi. In apertura Roberto Burioni
Massimo Clementi. In apertura Roberto Burioni
Anche le nostre ricerche, di tanto in tanto, riescono a fruire di angeli che dal cielo ci inviano delle news, spunti da approfondire. Ecco cosa ci è pervenuto stamattina: “ho letto con piacere il vostro articolo su Burioni ma… non avete detto la cosa più interessante”. E poi un link: “www.fidespharma.it”. Quindi: “guardate un po’ nella company profile… se Pomona è una società di ricerca questa è una srl”, cioè una società a responsabilità limitata.
Ma prima ancora era una SpA, ovvero una società per azioni, creata come tutte le spa per far profitti e dividere utili tra gli azionisti. Con la bellezza di 5 milioni di euro in dote. Ma partiamo dall’inizio e proprio da quel “company profile” che il lettore ci ha indicato.

DA POMONA A FIDES
Fides Pharma – è l’incipit – è una giovane ‘company‘ dedita allo sviluppo degli anticorpi monoclonali per la profilassi e il trattamento dei virus influenzali e del virus dell’epatite C. La ‘company‘ può usufruire di ricerche di alta qualità e di un forte legame con l’Istituto San Raffaele nel Nord Italia, riconosciuto in tutto il mondo. In particolare può contare sul contributo scientifico dei professori Massimo Clementi, docente di microbiologia e virologia della scuola di medicina dell’Università Vita-Salute San Raffaele e Roberto Burioni, associato di microbiologia e virologia alla stessa Università”.
Ancora: “Fides Pharma può contare su una catena di quattro anticorpi monoclonali umani, i migliori in assoluto (“best in class”) contro l’influenza e l’HCV, brevettati da Pomona”.
Pomona ricerca, quindi, e Fides produce.
FidesNella scheda – che potete leggere integralmente dal sito, o comunque cliccando sul link in basso – viene specificato che si possono sviluppare, su questa base, tutta una serie di ricerche per poter operare su altri sottotipi di virus.
In un’altra scheda, “Pipeline”, vengono dettagliati i 4 anticorpi monoclonali: per quanto riguarda il contrasto all’HCV si tratta degli anticorpi monoclonali e137 – e20; mentre sul fronte dei virus influenzali, degli anticorpi monoclonali PN-SIA 49 – PN-SIA 28.
Ma quali finalità si propone Fides? Basta leggere il suo oggetto sociale per capirlo: “sviluppare e validare strategie e produzioni biotecnologiche per la diagnosi e/o la prevenzione e/o la terapia di patologie umane, animali e vegetali; condurre e/o coordinare la sperimentazione in tutte le sue fasi, anche cliniche, di prodotti destinati alla diagnosi, e/o prevenzione e/o terapia di patologie umane, animali e vegetali. Commercializzare, produrre e concedere in licenza e comunque valorizzare strategie, tecnologie e brevetti attinenti o anche solo connessi alle attività su descritte. Produrre e/o commercializzare prodotti tecnologici e/o farmaceutici”. Chiaro, no?
Tanto per precisare lo spirito missionario: “Gli utili netti vengono ripartiti tra gli azionisti”, tranne le rituali riserve del 5 per cento.
Ancora: pur giovane di età – è stata costituita il 15 dicembre 2010 – solo da pochi mesi, per la precisione dal 16 dicembre 2016, Fides Pharma ha fatto un salto in avanti, diventando “PMI innovativa”, ossia una piccola-media impresa di stampo innovativo. Nel frattempo, comunque, è passata da spa (lo era fino a pochi mesi fa) ad srl. Fose per dare un po’ meno nell’occhio, nonostante il capitale più che pingue, passato comunque da 5 milioni di euro a 4 milioni e 400 mila, come risulta dagli atti depositati presso la Camera di Commercio a tutto il 26 gennaio 2017.
Ma vediamo chi sono timonieri e soci con la maglietta di Fides, una vita spesa nella battaglia contro i virus.
Partiamo dal board scientifico. Ovviamente ne fanno parte gli scienziati di punta del San Raffaele, Burioni e Clementi.
Gianni Garotta
Gianni Garotta
i quale tiene compagnia un terzo luminare, Gianni Garotta, che ha lavorato al Wistar Institute di Filadelphia e all’Istituto Nazionale per lo studi e la cura dei Tumori di Milano, nonché all’Istituto di Immunologia di Basilea, come recita il suo fitto pedigree. Che così prosegue: “ha un ‘record’ di esperienze combinate accademiche, farmaceutiche e biotecnologiche. Ha fondato tre ‘biotech companies‘, lavorato per i gruppi farmaceutici Roche e Serono e molto recentemente è stato ‘executive advisor’ dell’incubatore italiano Eporgen Venture”.
Un vera perla della ricerca innovativa e culla per start up, Eporgen Venture. “Prima azienda fondata da investitori non istituzionali e dedicata al seed capital nel settore biomedicale. In portafoglio 11 start up, titolari di 11 brevetti, per una capitale di 7,8 milioni di euro. Tra le aziende supportate c’è Genovax Farmaceutici, che ha ceduto a Mediolanum Farmaceutici il brevetto del vaccino GX301, in fase di sperimentazione per vari tipi di cancro”.
E’ acquartierata, Eporgen, all’interno del “Bioindustry Park Silvano Fumero”, germogliato quasi vent’anni fa, 1998, nel Canavese, per la precisione a Collereto Giacosa, in provincia di Torino, per “promuovere e sviluppare ricerche nel campo della Vita”. Un programma un po’ ambizioso che però trova la concreta collaborazione di pezzi grossi dell’industria farmaceutica, come Merk-Serono e Bracco Imaging. Quest’ultima, con Pomona, è la principale committente di brevetti sfornati dal tandem Burioni-Clementi, come abbiamo visto nell’inchiesta del 19 aprile.

BRIDGE & ANTICORPI 
Torniamo allo staff di vertice targato Fides Pharma.
A presiedere il ‘board of directors‘ un vercellese trapiantato a Biella, il settantaseienne Leandro Burgay, così descritto via internet: “dopo aver avuto un brillante avvio professionale in campo assicurativo, si è dedicato all’editoria e all’imprenditoria televisiva. Bridgista di spicco negli anni ’90, è arrivato a conquistare l’argento nel Mondiale a Coppie del 1974 e ha elaborato un suo personale sistema, il Burgay System. Attore di un controverso e mai chiarito episodio che coinvolse la FIB nel 1976, ha vinto anche i Transnational Open Teams del 1997 e del 2003 e il Patton di Biarritz nel 1995”. Di virus neanche una traccia.
Leandro Burgay
Leandro Burgay
CEO di Fides è Silvana Ginevro, della quale sono ignote competenze di tipo scientifico: noti i natali, in quel di Gattinara, dove si produce un vino straordinario. New entry del board tale Ivano D’Andrea: natali svizzeri per lui (Sorengo) e residenza a Bellinzona.
Un mix belga-piemontese sul fronte gli azionisti, il vero motore di Fides. Il 77,27 per cento delle quote, infatti, è nelle mani di Gualtiero Cochis, residente in via de la Renaissance, civico 20, a Bruxelles. A quanto pare non si è mai interessato di vaccini & provette, ma di imballaggi e spedizioni. La sua presenza ha fatto capolino tra le compagini della Imballaggi Lubello srl e della Sacchi spa.
Al fratello, Mario Cochis, è intestato il 5,68 per cento delle quote: con lui torniamo a casa, Pino Torinese. Terzo socio, con il 17,05 per cento delle azioni, Maria Cristina Urbani. Anche per le due ultime presenze non c’è alcuna notizia di titoli accademici o comunque competenze in ambito medico-scientifico. Illustri signor nessuno.
E pensare che i compiti, cui deve provvedere Fides Pharma, non sono da poco. E riguardano problemi grossi come la salute dei cittadini. Da rammentare – come è scritto nella documetazione societaria – che l’impresa ha ottenuto “licenza da Pomona ricerca srl per l’uso esclusivo del brevetto n. EP 1476468, ‘frammenti FAB di anticorpi monoclonali umani diretti contro le glicoproteine EZ di HCV e dotati di potere neutralizzante in vitro”.
Non proprio come giocare una partita di bridge…

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina

Vaccini: il nuovo libro di Burioni fatto da lui che è un ‘somaro’

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
E' uscito! E uscito! Finalmente il nuovo libro del professore o medico?  Roberto Burioni ah susciterà sicuramente un successo enorme per chi si affida a lui che di farmaci non capisce assolutamente niente! Ma che però sponsorizza in buona fede? Vaccini americani pericolosi e in molti casi anche inefficaci. 

Questa è la giusta copertina che meriterebbe il suo libro, per facilitare la comprensione di tante famiglie che si affidano a Roberto Burioni (medico o professore?)

libro-Roberto-Burioni-somaro


Con l'occasione vi mostro la copertina del  prossimo film di Roberto Burioni
dal titolo:

SONO BELLO COME LA MORTE! 


libro-Roberto-Burioni-somaro
Nella foto Roberto Burioni che interpreterà il film: "Sono bello come la morte"
Nelle peggiori sale cinematografiche
Riproduzione consentita purché l'articolo non sia modificato in nessuna parte, indicando Autore e link attivo al sito.
macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina

Macrolibrarsi di Golden Books, il negozio online per il benessere di corpo, mente e spirito.

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
Nella foto Francesco Rosso (Direttore generale di Macrolibrarsi

Presentazione di Macrolibrarsi

Francesco Rosso illustra Macrolibrarsi e il Gruppo Editoriale Macro


macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti




vai al sito macrolibrarsi
vai al sito macrolibrarsi
macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina

giovedì 12 ottobre 2017

Lorenzin: "HO A CUORE I VOSTRI BIMBI! PER QUESTO LI RENDERO' FAMOSI trattandoli come le prime cavie al mondo!"

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
Dichiarazioni alquanto scioccanti quelle che pronuncia il Ministro della Sanità (per tanti l'anticristo dell'insanità) pubblicamente, una dichiarazione ferma e precisa rivolta a tutte le famiglie d'Italia.
Con il famoso decreto (per tanti criminoso me compreso) del Ministro della Salute Beatrice Lorenzin si attueranno nel primo anno di vita ben 10 vaccini, erano prima 12, ma poi questi sono stati barattati poi a 10 a dispiacere della  GSK - GlaxoSmithKline che mazzetta l'Italia ops pardon, che finanzia l'Italia per la sperimentazione di vaccini sia di dubbia efficacia che di dubbia sicurezza, visti gli insabbiamenti che ha attuano precedentemente questa casa, famosa nel mondo per aver nascosto le reazioni avverse dei sui vaccini , e per essere stata  multata da un tribunale cinese per 380 milioni di euro per l'accusa di aver pagato medici e ospedali per costringerli a usare i suoi prodotti,si parla della più grande multa mai inflitta a una società da un tribunale in Cina, e l'elenco continua... basta fare qualche piccola ricerca per trovare parecchie inchieste interessanti contro questa criminosa azienda, e basterebbero certamente per ripudiarla dall'Italia per sempre!
 In seguito mi diletterò a fare queste ricerche per voi. ;-)

Ma torniamo a noi!
La Lorenzin dichiara:

"HO A CUORE I VOSTRI BIMBI! PER QUESTO LI RENDERO' FAMOSI 
trattandoli come le prime cavie al mondo!"
SPERIMENTANDO SU DI LORO 12 VACCINAZIONE NEL 1° ANNO DI VITA!


Lorenzin-vaccini-cavie-mondo


Inizierei seriamente a considerare il boicottaggio di questi prodotti, nell'immagine sotto una lista dei prodotti della Glaxo.

Boicotta-Glaxo-prodotti

Riproduzione consentita purché l'articolo non sia modificato in nessuna parte, indicando Autore e link attivo al sito.
macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina

Prof. Roberto Burioni: LE SPORE DEL TETANO SONO OVUNQUE!!! VACCINI E RICHIAMI UNICA ARMA!!!

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
Prof. Roberto Burioni


Prof-Roberto-Burioni-SPORE-TETANO-OVUNQUE-VACCINI-UNICA-ARMA

LE SPORE DEL TETANO SONO OVUNQUE!!! 
VACCINI E RICHIAMI UNICA ARMA!!! 

Il professore Roberto Burioni dopo che ha visitato il castello del Conte Dracula in Romania nella regione della Transilvania esattamente a Sighisoara e ascoltando in Tv un "sospetto" caso di Tetano deduce le sue scottanti e preoccupanti conclusione rivelando a tutta la popolazione italiana... 
Arrivo da un viaggio molto lungo e faticoso, ho visitato la Transilvania e in particolar modo un castello molto antico a Sighisoara e dopo le mie attente analisi chimiche e fisiche tenute in quel castello e in quel campo all'esterno pieno di pali di legno intrinsechi di sangue umano... posso dedurre con fermezza la mia famosissima disamina conclusiva;
"LE SPORE DEL TETANO SONO OVUNQUE!!! 
VACCINI E RICHIAMI UNICA ARMA!!!
( E non è solo la mia parola ma è anche quella della GlaxoSmithKline)

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina

mercoledì 11 ottobre 2017

Se volete aumentare le vostre vendite di vaccini, ingaggiate Lorenzin, lei è meglio di Wanna Marchi! Ha con se il professore Roberto Burioni e tutta la stampa di regime. FORZA INGAGGIATELA!!!

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
Case farmaceutiche, se volete incrementare le vostre vendite nel campo vaccinale, non vi resta che contattare la Beatrice Lorenzin, che insieme al "professor Roberto Burioni si cimenterà a sponsorizzare i vostri vaccini con il terrorismo mediatico. 
La mafia dei medici  e tutti i media di regime sono con lei! quindi cosa aspettate a ingaggiarla?








L'ultima balla del Roberto Burioni

LE SPORE DEL TETANO SONO OVUNQUE!!! 
(Sopratutto nel suo cervello malato di denaro!) 

INGAGGIATELI! 




macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina

La polvere di talco può causare il cancro?

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

La multinazionale farmaceutica di prodotti di igiene Johnson & Johnson è stata condannata a pagare 417 milioni di dollari per non aver avvertito per anni che la polvere di talco può causare il cancro.


polvere-di-talco-causa-il-cancro



La decisione è stata presa da un giudice di Los Angeles (USA) dopo che è stato segnalato un caso da Eva Echeverria, che ha subito un cancro ovarico.



La giuria a convenuto che deve essere indennizzata con 70 milioni di dollari, e la società e stata condannata a pagare 347 milioni di dollari come ammenda.



Un vero colpo perché ci sono più di 4.500 denunce simili negli Stati Uniti!

La società ovviamente è ricorsa in appello, ma la verità è che l'Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro (IARC) - un organismo appartenente all'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) - dice che il classico talco è un "possibile cancerogeno umano" (rischio IIB) e avverte che la sua intossicazione può essere prodotta per inalazione, ingestione o per via endovenosa come quando si inietta l'eroina. Infatti il ​​talco viene utilizzato per lucidare il riso, come additivo e adiuvante nella produzione di olio di oliva e come eccipiente in molti farmaci i quali con una loro assunzione possono portare il cancro allo stomaco.

D'altra parte, l'esposizione acuta al talco può causare problemi respiratori e irritazione della trachea per l'inalazione e casi di dolore toracico cronico, insufficienza respiratoria e respiro affannoso.

Per quanto riguarda il contatto diretto con la pelle può produrre secchezza, irritazione, vesciche, labbra gonfie e illividire unghie e pelle. 

È stato anche scoperto che la polvere di talco può causare diarrea, vomito, sonnolenza, ipotensione, svenimenti, convulsioni, disfunzioni nella vescica e nei reni, apatia e tic nei muscoli facciali e negli arti.

Le aziende di igiene sostengono che ciò è dovuto alla naturale presenza di amianto - un minerale dimostrato cancerogeno - ma che da tempo è stato trovato nei loro prodotti.

Riproduzione consentita purché l'articolo non sia modificato in nessuna parte, indicando Autore e link attivo al sito.
macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina

martedì 10 ottobre 2017

ACQUA OSSIGENATA: Un medicinale portentoso!

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

ACQUA OSSIGENATA

acqua-ossigenata-medicinale-portentoso
Un medicinale portentoso

Eccezionale per l’igiene e per disinfettare. Utile in mille altri modi. Ma le case farmaceutiche tutto questo non ce lo fanno sapere perchè ha un grandissimo difetto: COSTA POCO !! Molti non lo sanno per ”volere” delle case farmaceutiche perchè costa poco, l’acqua ossigenata risolve molti problemi sia di salute che quotidiani. Ecco quali:

Il 90% delle persone non lo sa perché non sono notizie divulgate, forse perché si tratta di un prodotto economico e non particolarmente redditizio. La giusta diluizione l’acqua ossigenata che deve essere usata e’ quella con la percentuale del 3% di perossido d’idrogeno (a 10 volumi – NON utilizzate un altro tipo di volume dell’acqua ossigenata). Nel 1938 dei ricercatori tedeschi ottennero dei risultati eclatanti contro raffreddori con l’acqua ossigenata e’ importante iniziare il trattamento appena compaiono i sintomi. Sono arrivati a risultati eclatanti contro raffreddori, influenze, otiti anche dopo sole 12-14 ore dalla somministrazione di 3 gocce n ciascun orecchio, prese con il corpo nella posizione sdraiata. L’acqua ossigenata inizia ad agire entro 2 o 3 minuti. La sensazione comune e’ quella d’aver messo nell’orecchio dell’acqua fredda, con un leggero solletico causato dalla formazione delle bollicine d’ossigeno. Dopo circa 10 minuti ci si può alzare, rimuovere l’acqua dal padiglione e ripetere con l’altro orecchio. Il metodo e’ perfettamente sicuro anche per bimbi piccoli, benché la formazione delle bollicinenell’orecchio possa spaventarli. Tenere la soluzione lontana dagli occhi, se c’e’ contatto con l’organo, sciacquare abbondantemente.
Allevia il raffreddore, influenza o sinusite (mescolare metà e metà con acqua pura, introdurre con un contagocce nelle narici alcune gocce e poi soffiarsi il naso).
Uccide i germi del cavo orale.Versato un cucchiaio in un bicchiere d’acqua è ottimo per i gargarismi e anche come dentifricio, mettendone qualche goccia sullo spazzolino da denti.(ATTENZIONE A NON INGERIRLA)
Rimuove sensibilmente la placca dai denti e rimuove gradualmente il tartaro dai denti (inumidire lo spazzolino con alcune gocce d’acqua ossigenata ed usarlo normalmente, risciacquando la bocca alla fine).(ATTENZIONE A NON INGERIRLA)
Diminusce il sanguinamento delle gengive, io mi lavo i denti e poi faccio gli schiacqui con l’acqua ossigenata.(ATTENZIONE A NON INGERIRLA)
Schiarisce denti (usare un cucchiaino di acqua ossigenata diluita al 10% come un normale collutorio).(ATTENZIONE A NON INGERIRLA)
Disinfetta lo spazzolino da denti evitando contaminazioni ad esempio di gengivite alle altre persone che vivono in casa e condividono lo stesso bagno dove, in genere, tutti gli spazzolini stanno “vicini vicini” (basta immergere lo spazzolino in un bicchiere contenete sufficiente acqua ossigenata).
Elimina i funghi che causano il cattivo odore dei piedi (usarla la sera, prima di andare a letto, impedisce lo sviluppo della tigna e d’altri funghi).
Evita infezioni, disinfetta e uccide germi ed altri microrganismi nocivi.
Aiuta nella guarigione (usata più volte al giorno, in alcuni casi può coadiuvare nella regressione di una cancrena della pelle).
Aiuta a mantenere la salute della pelle (può essere utilizzato in caso di micosi).
Disinfetta i vestiti macchiati di sangue o altre secrezioni corporee (mettere i capi in ammollo in una soluzione d’acqua ossigenata al 10% prima del lavaggio normale).
Elimina le macchie di vino dai tessuti bianchi (versare un pochino d’acqua ossigenata direttamente sulla macchia e poi lavare normalmente, preferibilmente con acqua fredda).
Ridona candore alla seta, sciacquando il tessuto in acqua e acqua ossigenata (1 cucchiaio ogni 3 litri) e stenderlo poi all’ombra.
Disinfetta le superfici meglio di qualsiasi altro prodotto (ottima per bagni e cucine).
Uccide i batteri in cucina, inclusa la salmonella In combinazione con l’aceto bianco, dei test condotti, hanno dimostrato l’eliminazione totale della Salmonella e di E. coli da cucine contaminate con questi batteri. Un risultato del genere è superiore a qualsiasi liquido da cucina o candeggina in commercio.
Schiarisce le macchie sul viso (bagnare la parte che si desidera schiarire usando un cotton-fioc prima di andare a dormire, ripetendo l’operazione fino al conseguimento del risultato desiderato).
Sbianca le unghie (mettere in un pentolino d’acqua calda un cucchiaio di acqua ossigenata, lasciare le unghie immersi in questa soluzione per 10 minuti poi lavarsi le mani. Ovviamente le unghiedevono essere pulite e senza smalto).
Toglie l’acqua dal canale auditivo dell’orecchio (basta una goccia di acqua ossigenata per eliminare il fastidioso effetto che spesso capita quando si nuota in piscina o al mare).
Disinfetta anche frutta e verdura, spruzzandola con uno spruzzino, poi sempre risciaccquando sotto l’acqua corrente prima di mangiarli
L’acqua ossigenata a 24 volumi è perfetta per decolorare, potete usarla per schiarire leggermente i capelli, donando un leggero riflesso dorato.
PRECISAZIONE IMPORTANTE: Fermo restando quanto già scritto, bisogna tener conto che l’Acqua ossigenata uccide (fondamentalmente per “iperossigenazione”) i batteri Gram Negativi che sono anaerobi, ovvero tutti quei batteri come il tetano, per esempio, che vivono e prolificano in un ambiente privo di ossigeno. Per tutti quelli invece che vivono senza problemi in presenza di ossigeno l’acqua ossigenata fa poco o niente quindi va utilizzato un disinfettante diverso se si vuole ottenere un risultato.

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina

domenica 8 ottobre 2017

Dr. Montinari - Sindrome autistica: genitori informati

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

Recente conferenza di Massimo Montinari organizzata da Francesca Salvador. Effetti tossici devastanti dei metalli pesanti nei bambini e possibilità di rimozione tramite alimentazione e protocolli di studio appositi.

In particolare, segnaliamo il passaggio sul meccanismo biochimico dell'alluminio nel sangue, a 1:01.35
Via www.luogocomune.net

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina

Dopo 14 anni di calunnie, il 7 marzo del 2012, la Corte Suprema di Londra ha riconosciuto che tutte le accuse di frode scientifica contro Wakefield e Walker-Smith erano infondate ma la notizia è stata quasi completamente ignorata dai media che continuano a sostenere a spada tratta le infamanti accuse di Brian Deer e dei suoi detrattori (medici, politici e giornalisti) che vengono costantemente foraggiati dalla potente industria del farmaco. La verità non è di questo mondo.

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
Andrew Wakefield-accuse-infondate
Dr. Andrew Wakefield (vittima di un'operazione di discredito.)


Brian Deer
Il giornalista freelance Brian Deer
Nel 1998, il dott. Andrew Wakefield e il celebre prof. John Walker-Smith (illustre docente gastroenterologo pediatrico alla University of London (2) e editore capo del prestigioso Journal of Pediatric Gastroenterology and Nutrition (3) pubblicarono uno studio sul Lancet in cui si evidenziava una stretta correlazione tra la vaccinazione trivalente MMR (parotite, rosolia e morbillo), lo sconvolgimento della flora batterica intestinale (microbiota) dei bambini vaccinati e il conseguente sviluppo dell’autismo. La ricerca mise in allarme i medici e i genitori determinando il calo delle vaccinazioni MMR e una dura reazione dell’industria del farmaco che continuò a negare ogni evidenza scientifica. A quel punto, il giornalista freelance Brian Deer (mai stato medico) che aveva scarse cognizioni di medicina ma aveva già collaborato in precedenza con Big Pharma, si presentò nelle case dei genitori dei bambini esaminati da Wakefield e Walker-Smith sotto falso nome con uno scopo prestabilito: diffamare Wakefield per neutralizzare la ricerca scomoda. Brian Deer infatti, si prese gioco dei genitori con l’astuzia per intervistarli e annotare tutti gli studi effettuati sui loro bambini in modo da poter inventare un castello di accuse contro Wakefield.
Una volta terminato il suo lavoro, inviò il materiale diffamatorio ai giornali che accusarono immediatamente tutto il gruppo di ricercatori guidato da Wakefield e Walker-Smith, di frode scientifica. Subito dopo, giornali, telegiornali, talk show, riviste popolari e riviste mediche specializzate scatenarono un pandemonio mediatico contro gli autori dello studio e l’opinione pubblica venne aizzata contro di loro. Nel frattempo, lo studio scomodo venne ritirato dal Lancet e l’ordine dei medici si affrettò a radiarli dall’albo.
I genitori dei bambini che erano stati raggirati da Brian Deer protestarono duramente e chiesero di testimoniare a favore di Wakefield per raccontare come il giornalista aveva distorto e manipolato tutte le informazioni che gli avevano fornito. Ciononostante gli venne impedito di partecipare al processo e non poterono sbugiardare Brian Deer direttamente nelle aule di tribunale. L’operazione di discredito riuscì alla perfezione. 
Dopo 14 anni di calunnie, il 7 marzo del 2012, la Corte Suprema di Londra ha riconosciuto che tutte le accuse di frode scientifica contro gli studi di Walker-Smith erano infondate e di conseguenza anche Wakefield doveva essere riabilitato (4) ma la notizia è stata quasi completamente ignorata dai media che continuano a sostenere a spada tratta le infamanti accuse di Brian Deer e dei suoi detrattori (medici, politici e giornalisti) che vengono costantemente foraggiati dalla potente industria del farmaco (rappresenta il 3° business mondiale subito dopo finanza e petrolio).

BBC

L’intera vicenda quindi è stata insabbiata con la censura fino al punto di arrivare ad impedire qualsiasi pubblico dibattito medico scientifico sull’argomento e a vietare la proiezione di Vaxxed, un documentario inchiesta che riassume fedelmente quanto realmente accaduto riportando le interviste di tutti i protagonisti (5).
Vaxxed

Tra i personaggi pubblici che si sono mobilitati per far vedere il documentario ai membri dei parlamenti, spiccano i nomi di Robert De Niro (6), Robert F. Kennedy e Jim Carrey (7) ma anche i loro sforzi si sono rivelati del tutto inutili contro la potenza della macchina del fango scatenata dall’industria del farmaco. Nel 2011 la GlaxoSmithKline (il più grande produttore di vaccini a livello mondiale) che ha già ricevuto condanne in quasi tutti gli stati del mondo per gravi fatti di corruzione ad altissimo livello (membri di governo, medici e luminari sono stati pagati per mentire) e omissione nella pubblicazioni dei dati veritieri sui pericolosi effetti avversi di alcuni farmaci (6), è stata colta in flagrante mentre tentava di nascondere anche uno dei suoi studi da cui risultava evidente la connessione tra vaccinazioni e autismo (7). Nel 2013 inoltre, lo studio di Wakefield e Walker-Smith che ha rilevato gravi disordini nella flora batterica intestinale nei bambini autistici è stato confermato anche da un altro studio condotto da scienziati e medici della Wake Forest University, di New York, e del Venezuela. (8) 
Nel febbraio del 2017 il Premio Nobel Luc Montagnier e il dr. Stefano Montanari (dirige il laboratorio Nanodiagnostics di Modena) si sono recati a Bruxelles su invito di una deputata del parlamento europeo per divulgare gli effetti avversi dei vaccini che vengono nascosti dalle case farmaceutiche ma la sala che avrebbe dovuto ospitarli è stata dichiarata improvvisamente inagibile con il pretesto di un finto allarme attentato. Il dibattito quindi non c’è stato e continua a essere impedito con ogni mezzo. (9) 
L’industria farmaceutica insomma, ha la coscienza sporca e usa la sua potente influenza sui media, sui governi e sull’ordine dei medici (vengono radiati dall’alto degli ordini appena accennano a qualche effetto collaterale di vaccini) per sopprimere le prove sulla tossicità dei vaccini. Tali prove infatti, sono state distrutte più volte come dimostra la famosa vicenda del “Simpsonwood memo”(poi distorta dai media e dai siti “antibufala” come è successo con Vaxxed). (10) 
Nel 2017, il Ministro Lorenzin ha imposto la somministrazione di 12 vaccini obbligatoriminacciando i genitori inadempienti con pesantissime sanzioni come la perdita della responsabilità genitoriale e pene pecuniarie astronomiche. Il provvedimento è stato firmato e promosso da personaggi in posizione di grave conflitto d’interessi con le case farmaceutiche che producono i vaccini. Tra i sostenitori e i firmatari dei nuovi provvedimenti coercitivi sui vaccini, figurano ad esempio i nomi del presidente dell’AIFA (Agenzia del farmaco italiana) Sergio Pecorelli e del direttore generale della prevenzione sanitaria Raniero Guerra (11).
Il provvedimento è stato emanato sulla base di un epidemia di morbillo completamente inventata (nel 2008, durante il massimo periodo di copertura vaccinale, il numero dei casi morbillo è stato doppio rispetto al 2017) e che in ogni caso, non giustifica la somministrazione coercitiva di altri 7 vaccini. Tutto ciò accade mentre non esiste alcuno studio completo che abbia messo a confronto le condizioni generali di salute dei vaccinati con i non vaccinati. L’unica ricerca in tal senso è stata pubblicata nell’aprile 2017 con uno studio pilota che ha confermato i gravi rischi per la salute generale dei bimbi sottoposti all’attuale prassi vaccinale multidose. (12) L’unica reale epidemia, rimane quella dell’autismo che in America colpisce ormai un bambino su 45 mentre 1 bambino su 6 è affetto da “misteriosi e inspiegabili” disturbi del neurosviluppo insabbiati come vecchie patologie emerse solo ora grazie ai nuovi sistemi diagnostici. Possiamo quindi facilmente prevedere che con il passaggio da 4 a 12 vaccinazioni obbligatorie, ci sarà un ulteriore incremento esponenziali di tali patologie. Come faranno a nasconderlo? gli basterà cambiare i vecchi criteri diagnostici dell’autismo e degli altri disturbi associati per annacquare la casistica come stanno cercando di fare dal 2016 nei nuovi manuali psichiatrici (13).        

La verità non è più di questo mondo. Una partita di calcio dura 90 minuti ma con lo stesso tempo possiamo vedere Vaxxed, un documentario che può aprirci gli occhi su cosa sta accadendo realmente. Per chi ha figli piccoli, non sarà un divertimento come il calcio, ma non sarà neppure una perdita di tempo.
Per chi pensa che un processo giusto vada fatto ascoltando entrambe le versioni delle parti in causa, gli consiglio di vedere Vaxxed gratuitamente da qui:   https://www.youtube.com/watch?v=68WSoUSbtis

NOTE
1) Wakefield, AJ; Murch, SH; Anthony, A; Linnell, J; Casson, DM; Malik, M; Berelowitz, M; Dhillon, AP; Thomson, MA; Harvey, P; Valentine, A; Davies, SE; Walker-Smith, JA (February 1998). “RETRACTED: Ileal-lymphoid-nodular hyperplasia, non-specific colitis, and pervasive developmental disorder in children”. The Lancet. 351 (9103): 637–641. PMID 9500320doi:10.1016/S0140-6736(97)11096-0
2) Candy, David CA (November 2003). “Memoirs of John Walker-Smith”. The Lancet362 (9396): 1683. doi:10.1016/S0140-6736(03)14821-0
3) &NA; (August 2012). “Editorial Announcement Regarding Professor John Walker-Smith”. Journal of Pediatric Gastroenterology and Nutrition55 (2): 120. doi:10.1097/MPG.0b013e31825945cf
10) Qui un resoconto con le fonti ufficiali https://www.youtube.com/watch?v=HMADjE-dC1s
13) Mario Rossi Monti, Manuale di psichiatria per gli psicologi, Carocci Editore, Roma, 2016.
macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina