Il grande archivio del blog di Vivere in modo naturale.

venerdì 28 aprile 2017

Il grande potenziale della vitamina C secondo il Dr. Robert Frederick Klenner

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

 Il grande potenziale della vitamina C secondo il Dr. Robert Frederick Klenner




Tra il 1945 e il 1949 gli Stati Uniti hanno subito un'epidemia di polio, una malattia infettiva è attribuita a un virus che attacca il midollo spinale e provoca atrofia e paralisi muscolare senza che i medici sapessero cosa fare.

Beh, il dottor Robert Frederick Klenner, che era riuscito già a curare molti pazienti di polmonite virale iniettandogli in vena grandi dosi di vitamina C, decise di dare a 60 malati di poliomielite precoce più di 2 grammi giornalieri di vitamina C per 14 giorni, e nessuno di essi soffrì paralisi.

Entusiasmato lo fece conoscere in una delle riunioni annuali dell' Associazione Medica Americana ma il suo lavoro fu ignorato.

Klenner riuscirebbe dopo a curare allo stesso modo sebbene con dosi molto maggiori casi di polmonite, meningite, encefalite, morbillo ed altre malattie, ed inoltre spiegò che ciò permette di prevenire le emorragie postparto, la sofferenza cardiaca fetale ed il dolore del parto. Il suo lavoro fu assurdamente rifiutato ed è ora di farlo nuovamente conoscere.

Fonte: https://medicbunker-la-verita.blogspot.it/2017/04/il-grande-potenziale-della-vitamina-c.html
Riproduzione consentita purché l'articolo non sia modificato in nessuna parte, indicando Autore e link attivo al sito.
macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina

Dr. Peter H. Wise: "I chemioterapici sono poco efficaci"

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti



I Chemioterapici aumentano appena di soli due o tre mesi la sopravvivenza delle persone con il cancro metastatico.
Questo è riconosciuto da Dr. Peter H. Wise dell'Imperial College di Londra Healthcare (Regno Unito) - in un articolo intitolato Farmaci contro il Cancro: la sopravvivenza e l'etica (Farmaci per il cancro: la sopravvivenza e l'etica)  pubblicato sul British Medical Journal.

Esiguo beneficio per un farmaco ingiustificatamente costoso e povero di risultati che può portare al fallimento i sistemi pubblici di salute.
Per questo noto endocrinologo è ora di ripensare nuovamente tanto al livello medico come economico ed etico il suo utilizzo e Finanziamento. 

Specialmente quando ci sono oggi altre forme di intendere ed affrontare il cancro anche nel proprio ambito dell'Oncologia.
Riproduzione consentita purché l'articolo non sia modificato in nessuna parte, indicando Autore e link attivo al sito.
macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina

I vaccini, cosa fanno? - Pericolo e danni causati dalle vaccinazioni (eBook gratuito)

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
La “Mafia della Sanità” vuol tenere nascosta la pericolosità dei vaccini per difendere gli interessi economici delle multinazionali che li fabbricano. Portiamo alla luce questa Verità, informiamoci e informiamo più persone possibili. Importanti informazioni riguardo i danni causati dalle vaccinazioni le trovate nell’eBook completamente gratuito che potete scaricare al link qui sotto:
Quante cose non sappiamo sulle vaccinazioni e sui loro effetti collaterali? Quanti genitori avrebbero voluto conoscere le conseguenze delle vaccinazioni prima che i loro figli ne fossero danneggiati?
Le vaccinazioni infatti invalidano, distruggono l’immunità naturale, possono portare alla morte, creano le stesse malattie che si vogliono evitare ed altre nuove come effetto collaterale.
Le informazioni contenute in questo eBook permettono di fare una scelta più consapevole.
 
CLICCA QUI PER SCARICARE GRATUITAMENTE L’E-BOOK

ATTENZIONE:

NEGLI ULTIMI VENT’ANNI OLTRE 145.000 BAMBINI SONO MORTI
A CAUSA DELLE VACCINAZIONI E MOLTI DI PIU’ SONO QUELLI
CHE HANNO RIPORTATO GRAVISSIMI DANNI IN SEGUITO
ALLA SOMMINISTRAZIONE DI UN VACCINO.


ESSERE INFORMATI E’ UN NOSTRO DIRITTO/DOVERE!


Scarica ora la tua copia GRATUITA dell’e-book “LE VACCINAZIONI COSA FANNO?”
e scopri cosa puoi fare concretamente per proteggere e salvaguardare la tua vita,
quella dei tuoi figli e di tutte le persone che ami!

CLICCA QUI PER SCARICARE GRATUITAMENTE L’E-BOOK

www.laviadiuscita.net


Vedi anche: 

Riproduzione consentita purché l'articolo non sia modificato in nessuna parte, indicando Autore e link attivo al sito.
macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina

giovedì 27 aprile 2017

A Pavia la macchina che cura i tumori al 90% MA NESSUNO NE PARLA. Ecco i contatti e il telefono

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti



Il CNAO (Centro Nazionale di Adroterapia Oncologica) è una struttura innovativa e tecnologicamente avanzata, voluta dal Ministero della Salute con Legge n° 388 del 23.12.2000, per il trattamento di tumori radio resistenti o non operabili, mediante l’uso di ioni carbonio e protoni. Nella sala sperimentale, nelle aree dedicate e nei laboratori si effettuano anche attività di ricerca clinica, radiobiologica e traslazionale.

Sincrotrone: l’invenzione che cura il tumore resistente ai raggi x
Nonostante la struttura che ospita il Sincrotrone sia stata finanziata, in parte, dallo Stato, nessuno conosce il centro CNAO che attraverso l’adroterapia ha una percentuale elevatissima di guarigione dei tumori.*La puntata di “Report” di pochi mesi fa ha trattato un argomento molto importante e poco conosciuto per quanto riguarda la cura dei tumori.
A Pavia un gruppo di fisici e ingegneri hanno messo a punto una macchina per la cura dei tumori che esiste solo in altri tre luoghi nel mondo: Giappone, Cina e Germania.
Si tratta del Sincrotrone e cura i tumori radio resistenti.

Nella visita a Pavia il Sottosegretario Dott.Vito De Filippo (ex Governatore della Regione Basilicata) esplora le stanze in cui questo enorme macchinario viene utilizzato e attraverso il quale le particelle vengono accelerate:
 si tratta di struttura in cui viene iniettato un gas ricco di idrogeno o carbonio che crea un fascio di protoni o di ioni carbonio che percorrono questa circonferenza un milione di volte in mezzo secondo. Ad ogni giro le particelle aumento l’energia. Il carbonio richiede grandi macchine per venire accelerato ma quando arriva a colpire la cellula tumorale è tre volte più efficace dei raggi x.

Roberto Orecchia, direttore scientifico fondazione CNAO, spiega: 
“Il carbonio è più pesante e lascia una traccia all’interno della cellula. Nel suo percorso ad elevata intensità lascia una traccia tale che tutto quello che incontra, anche in questo caso del DNA, lo rompe. Questo è un tipo di danno non riparabile dalla cellula“.
Per tanto anche un tumore radioresistente può essere eliminato con gli ioni carbonio. Tutto questo sistema è stato messo insieme dall’eccellenza italiana nella fisica.

Sandro Rossi, Direttore Generale CNAO, spiega: 
il funzionamento del sincrotrone: ” Questo anello che ha una circonferenza di circa 80 metri, quando le particelle entrano in quell’anello cominciano ad accelerare e incominciano ad arrivare a circa 60/70% della velocità della luce. Quindi i fisici, gli ingegneri, selezionano l’energia giusta per arrivare dove esattamente il medico dice che bisogna fermare il fascio per trattare quel tumore“.
Con questa tecnica che si chiama Adroterapia stanno curando anche i sarcomi. “I sarcomi sono universalmente conosciuti come essere tumori radio resistenti – dichiara Roberto Orecchi – La probabilità di controllo locale con la Radioterapia generalmente non supera il 50/60%”.
Con la tecnica dell’Adroterapia, invece i dati sono più incoraggianti e arrivano all’80/85% di successo sulla malattia, in pratica significa di fatto la guarigione del paziente. Stanno emergendo anche altre indicazioni come il tumore del pancreas, che normalmente si riesce a curare nel 20% dei casi. Con l’adroterapia sono state registrate percentuali di sopravvivenza a due anni libera da malattie del 45%. Di solito tumori resistenti ai raggi x sono quelli della base cranica, tumori delle ghiandole salivari, tumori del retto, melanoma dell’occhio, e la prospettiva è quello di applicarlo anche per i tumori che colpiscono i bambini.
Oltre 600 sono i pazienti curati nel centro CNAO costruito per 150 milioni di euro di cui 95 messi a disposizione dallo Stato in base alla legge istituita dalla fondazione Veronesi del 2000.Nonostante sia sconosciuto l’invenzione del Sincrotone è orgoglio tutto italiano realizzato con l’Istituto di fisica nucleare Politecnico di Milano e l’Università di Pavia. Al progetto hanno partecipato 600 ditte di cui 500 italiane.
Come funziona Il lettino motorizzato in cui si stende il paziente come se fosse una tac è dotato di un laser con un puntamento ad altissima precisione colpisce il tumore in tante fette, come dichiara il direttore della fondazione; tali fette si scindono in un millimetro ciascuno e fetta per fetta colpisce il tumore.
Il trattamento varia dai 2 ai 15 minuti ed è perfettamente indolore.
Si curano anche pazienti che non avrebbero alternative. Purtroppo questa struttura, anche se finanziata dallo Stato, non tutti la conoscono perché non figura tra i centri di cura nazionale per il tumore. Il trattamento completo costa 24mila euro e finora solo le regioni Lombardia ed Emilia Romagna rimborsano l’intero costo della cura.
Altre regioni in Italia richiedono prima un’autorizzazione visto che molte Asl ignorano ancora il trattamento dell’Adroterapia. Purtroppo per far si che il CNAO venga elencato tra i centri riconosciuti per la cura del tumore si dovrà aspettare l’aggiornamento della legge di stabilità con l’elenco di malattie che potranno essere curate con l’adroterapia e completamente rimborsabili. Un aggiornamento che dovrebbe avvenire nell’immediato futuro visto che le persone in Italia malate di sarcomi sono oltre 4500, tutti tumori resistenti alla tradizionale radioterapia.
Il CNAO è stato istituito per volontà del Ministero della Salute e la Fondazione CNAO, incaricata della sua realizzazione, costruzione e funzionamento, è stata insediata a Milano il 21 novembre 2001, sotto la guida del prof. Ugo Amaldi. Il Centro si trova a Pavia e la sua inaugurazione è avvenuta il 15 febbraio del 2010. Nell’ottobre 2011 sono iniziati i trattamenti su pazienti volontari e selezionati dal ministero della salute. Il CNAO si prefigge lo scopo di curare i pazienti affetti da tumori solidi mediante l’uso di fasci di protoni e ioni carbonio: si tratta di particelle denominate adroni, da cui il nome di adroterapia. Nello stesso tempo effettuerà ricerca scientifica per individuare strumenti sempre più efficaci nella lotta contro il cancro.
In altri termini, il CNAO opererà a due livelli: presterà assistenza medica diretta ai malati di cancro e farà ricerca clinica e radiobiologica. Il centro funzionerà con prestazioni di carattere ambulatoriale; non sono previsti servizi di assistenza in regime di ricovero ordinario. A livello tecnologico il CNAO si avvale di un sincrotrone di 25 m di diametro, in grado di accelerare sia protoni, sia ioni di carbonio. Protoni e ioni saranno prodotti in due sorgenti, pre-accelerati da un acceleratore lineare, seguito da una linea di iniezione per il trasferimento delle particelle nell’anello del sincrotrone dove verranno ulteriormente accelerate ed estratte ad energie sino a 250 MeV per i protoni e 480 MeV/u per gli ioni carbonio. Il CNAO ha tre sale di terapia, una delle quali dotata di un sistema di trattamento con fascio sia orizzontale che verticale. In funzione del tipo di particelle utilizzate (protoni o ioni carbonio) e della loro energia, potranno essere irradiati tumori a profondità variabili da 1 a 27 cm. 

Riproduzione consentita purché l'articolo non sia modificato in nessuna parte, indicando Autore e link attivo al sito.
macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina

lunedì 24 aprile 2017

Perché Roberto Burioni difende a spada tratta i vaccini?

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
Roberto-Burioni-vaccini-brevetti


Perché Roberto Burioni difende a spada tratta i vaccini?
Forse perché Burioni è un esponente di punta della Pomona Ricerca srl, che progetta e sviluppa vaccini innovativi?

Forse perché lavora anche con Bracco Imaging spa, Ribovax Biotecnologie SA, Generale Anticorpi e Biotecnologie srl?

Forse perché ha depositato 34 brevetti, tra cui alcuni anticorpi anche per uso vaccinale (i suoi anticorpi possono essere inseriti nei vaccini)?

Abbiamo provato a capire il perché della sua continua e costante lotta pro vaccini e alla fine tutto sembra molto chiaro:
difende solo i propri interessi.
Se ti sembra assurdo e hai dei dubbi, Questo è il link del centro brevetti con tutta la lista di Burioni >> http://patents.justia.com/inventor/roberto-burioni
Controlla tu stesso.
Qui altri link utili >>
Pomona srl
macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina

Valentina mamma di Christian - danneggiato da vaccini (video)

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti


.. una netta regressione dal giorno dopo il vaccino. Lui non c'è più... sarà li dentro da qualche parte, ma qui presente non è il mio bambino.



macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina

CANCRO per uso eccessivo di cellulare? #BOYAGER ? Ma questo Juanne Pili per chi diavolo lavora?

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
Nella foto sempre il normalizzatore (geometra) pagato a cottimo (debunker) Juanne Pili in una fotina divertente creata da lui stesso, io ho solamente cambiato la scritta, questa la trovo più adatta.

L'ormai noto "normalizzatore" Juanne Pili  né combina un'altra delle sue, adesso fa un'altra normalizzazione incosciente, addirittura sui danni del cellulare.
Sotto una disamina che prenderò da fonti di controinformazione, (fonti che non si vogliono rendere pubbliche per sporchi interessi politici), mostrerò tutti i danni che un uso frequente del cellulare causa al nostro corpo, e sempre sotto questo articolo, alla fine, metterò anche il vergognoso e falso video di questo ormai noto "normalizzatore", che per tutti lavora, tranne che per la sua coscienza e la nostra salute. 


Buona informazione consapevole.

Dopo molti anni di dibattito sui rischi per la salute derivanti dai telefoni cellulari, un recente rapporto finalmente fornisce delle risposte. Il rapporto completo è stato presentato di recente al Dipartimento di Telecomunicazioni dal Prof Girish Kumar del dipartimento IIT di Bombay di ingegneria elettrica. Kumar, che ha svolto approfondite ricerche sulle radiazioni del telefono cellulare e i suoi effetti, mette in guardia contro l'uso eccessivo dei telefoni cellulari perchè espone gli utenti ad un aumento del rischio di cancro, tumore al cervello e di molti altri rischi per la salute. Per i bambini la cosa è ancor più accentuata.
I principali rischi per la salute derivanti dalle radiazioni dei telefoni cellulari e dai ripetitori sono i seguenti:
- Un aumento del 400% del rischio di cancro al cervello tra gli adolescenti che usano per i telefoni cellulari. I bambini sono più vulnerabili alle radiazioni dei cellulari. Più piccolo è il bambino, tanto più profonda è la penetrazione della radiazione elettromagnetica perché il cranio dei bambini è più sottile.

- Un eccessivo uso dei telefoni cellulari può provocare il cancro a chiunque. L'uso dei cellulari per più di 30 minuti al giorno per 10 anni aumenta il rischio di cancro al cervello e neuroma acustico.
 
- La radiazione dei cellulari provoca danni irreversibili alla fertilità maschile. Gli studi hanno scoperto un conteggio inferiore del 30% nel liquido seminale degli utenti che fanno uso intensivo di telefoni cellulari.

- Le frequenze utilizzate dai cellulari possono causare danni al DNA delle cellule del corpo. La radiazione provoca la formazione di 'formazioni di radicali liberi' all'interno delle cellule; tali radicali sono notoriamente cancerogeni.

- Le frequenze dei cellulari interferiscono con il corretto funzionamento di altri dispositivi salvavita, inclusi gli impianti di pace-maker, e possono, quindi, provocare la morte improvvisa.

- L’esposizione ai cellulari può scatenare la risposta allo stress nelle cellule umane e animali e provocare la produzione di proteine da stress. Questa è una prova sufficiente del fatto che l'organismo riconosce la radiazione dei telefoni cellulari come potenzialmente nociva.

- I campi elettromagnetici generati dai telefoni cellulari e dalle cellule dei ripetitori debilita il sistema immunitario e stimola risposte allergiche \ infiammatorie, comprese eruzioni cutanee, piaghe, sensazione di oppressione e lesioni.

- Le persone che utilizzano i telefoni cellulari per più di 30 minuti al giorno per più di quattro anni sono a rischio più elevato di perdita dell'udito. La radiazione dei telefonini può causare tinnito e danneggiare le cellule ciliate presenti nell'orecchio interno. Una volta danneggiate, queste cellule non possono più rigenerarsi.

- L’uso frequente dei telefoni cellulari può danneggiare il sistema visivo in molti modi. Le frequenze dei cellulari (900, 1800 MHz e 2450 MHz), danneggiano le cellule epiteliali e aumentano la temperatura all'interno dell'occhio.

- Le emissioni dei cellulari indeboliscono le ossa e possono causare un deficit dei livelli di melatonina, un antiossidante potenziatore del sistema immunitario.

- Un aumento del rischio di tumore delle ghiandole salivari è legato all'uso dei telefoni cellulari.

- L’esposizione ai campi elettromagnetici può causare disturbi del sonno e malattie neurodegenerative come l’Alzheimer e il morbo di Parkinson.

- A causa del rumore elettromagnetico di fondo, le api e gli uccelli diventano disorientati e non possono tornare negli alveari e nei nidi. Ci sono effetti nocivi per animali, piante e l’ambiente.

Fonte: www.disinformazione.it/

CAMPI ELETTROMAGNETICI LETALI (Esposizione del chimico Corrado Malanga)




Il Professor Corrado Malanga, è un ricercatore nonché docente presso la cattedra di Chimica organica del Dipartimento di Chimica e Chimica Industriale nella Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali dell'Università di Pisa.

l cellulare è pericoloso

Le microonde dei cellulari provocano danni irreparabili.


Adesso a seguire il video vergognoso del normalizzatore di regime Juanne Pili di Scienze Fanpage con il titolo:

CANCRO per uso eccessivo di cellulare? #BOYAGER 
Ovviamente il termine BOYA-GER (e qualche altro termine) lo dedico a lui, 
e con sentimento!!!
macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina

domenica 23 aprile 2017

STUDIO FAKE su Vaccini e disordini neurologici #BOYAGER ? Ci risiamo, è la solita disinformazione di Juanne Pili di Scienze.fanpage.it

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
Nella foto il disinformatore (geometra) pagato a cottimo (debunker) Juanne Pili in una fotina divertente creata da lui stesso, io ho solamente cambiato la scritta, questa la trovo più adatta.

Disinformatori italiani all'opera, come al solito una nostra vecchia conoscenza che scrive o per meglio dire (disinforma) su riviste anche "scientifiche" quali Scienze.fanpage.it ed è Juanne Pili, una persone che fa il brutto gioco. 
Deve fumarsi veramente della roba buona! 

Ha fatto un video appunto dal titolo "STUDIO FAKE su Vaccini e disordini neurologici #BOYAGER" (che vi mostrerò a fine articolo) con l'intendo di smascherare l'articolo da me tradotto,ma evidentemente con scarsissimi risultati,ma andiamo a vedere la disamina:
L'articolo intanto l'ho tradotto io da NaturalNews e non è di complottisti.com! Ma è nel mio sito qui

Le altre fonti mediche estere sono AgeOfAutism.com e healthcareinamerica.us
Questo già fa vedere o la sua malafede o che avrebbe bisogno degli occhiali nuovi!
Questa è la fonte non tradotta,la fonte originale, quella che non vede, eppure è all'inizio dell'articolo da me tradotto!?  http://www.naturalnews.com/2017-03-07-vaccine-study-peer-re… .





Per il resto ci dice che è uno studio del 2016, falso anche quello, lo studio è del Marzo 2017 basta che si fa una breve ricerca su Google con il titolo originale in Inglese

 "VACCINE STUDY: Peer-reviewed study shows vaccinated children have a 700% higher chance of neurodevelopmental disorder!" 
insieme al nome del medico che ha effettuato la ricerca: Anthony R. Mawson e si riscontrerà che è del 2017.
Per il resto l'articolo è stato pubblicato, e negli altri casi invece CENSURATO! (Come vorrebbe fare lui screditandolo)

Cari collaboratori della mafia medica di Stato, disinformate di meno Grazie.
Qui il video del noto disinformatore italiano. 
Buon divertimento, perchè vi posso garantire che non ne ha indovinata neanche una! :-)


macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina