mercoledì 8 agosto 2018

Vaccini e ischemie, le prove alla portata di tutti!

stampa la pagina
TUTTE LE VACCINAZIONI causano la compromissione del flusso sanguigno (ischemia), malattie croniche, malattie e morte PER NOI TUTTI "Questa è una catastrofe globale, che continua ogni giorno." (*)
Dr Andrew MOULDEN


Il Dr Moulden, medico, specialista in neuropsichiatria, neurologia comportamentale, ci mette al corrente delle prove neurologiche, ematologiche e immunologiche che permettono infine di concludere che TUTTE le vaccinazioni inquinano il corpo e possono causare gravi danni alla salute umana che potrebbero portare a malattie croniche o disturbi come l'autismo.
Al giorno d'oggi ciascuno di noi ha la possibilità di conoscere gli elementi di prova forniti dai laboratori di medicina legale. Questo medico spiega che quando il corpo è in qualche modo scambiato per una discarica, si produce inevitabilmente un insudiciamento del sangue che può causare tutta una serie di problemi di salute. Le sue scoperte sono ora prese come riferimento nei processi nei tribunali degli Stati Uniti.

I VACCINI CAUSANO ATTACCHI MICRO-VASCOLARI

Oltre che medico e ricercatore, il dottor Moulden ha ricevuto non meno di 27 premi / riconoscimenti per la sua ricerca biomedica e clinica, l'insegnamento e l'eccellenza accademica. 
In Canada è inoltre il leader del partito "Action". La sua filosofia si può riassumere così: "Non è questione di essere migliore dei propri simili, si tratta di aiutare gli altri a divenire migliori"
Utilizzando sia tecnologie convenzionali che ultra-moderne, di diagnostica, il dottor Moulden, MD, un esperto in psichiatria, neuropsichiatria e neurologia comportamentale, fornisce le prove, in termini di fisiologia e di clinica medica, che TUTTE le vaccinazioni causano direttamente o col tempo disturbi e malattie acute o croniche, permanenti o transitorie che possono interessare tutto il corpo.
Il dottor Moulden ha sviluppato nuove tecnologie di diagnostica per immagini per evidenziare i danni e disturbi neurologici provocati dalle vaccinazioni.
Con questa tecnologia è possibile sviluppare e dimostrare su cliché e video, realizzati 30 secondi prima e 30 secondi dopo la vaccinazione, cosa accade nei differenti tessuti del corpo umano.
« Abbiamo in qualche maniera, spiega il Dr Moulden, messo a punto una specie di telescopio Hubble con i nostri esami neurologici e microbiologici. »
« Questa è probabilmente la scoperta più importante mai realizzata nella storia della medicina, se si considera la gigantesca epidemia silenziosa che abbiamo creato con tali vaccinazioni "passe-partout" che costituiscono l'atto più odioso mai commesso nel corso della storia, attuato per il profitto. »
« Abbiamo oggi la soluzione a un problema su scala globale. I danni provocati ai tessuti sono in realtà il risultato di una circolazione sanguigna perturbata, di depositi che si accumulano nel microscopico sistema capillare, insomma si tratta di attacchi micro-vascolari.Questi attacchi sono principalmente causati da una mancanza di ossigeno nei tessuti. Oggi siamo in grado di misurare, analizzare, vedere questo fenomeno che è sempre esistito, ma che ora noi tutti possiamo facilmente constatare. »
Il Dr. Moulden dice che i vaccini causano una iper-reattività del sistema immunitario, durante la quale i globuli bianchi si scatenano per attaccare i prodotti estranei iniettati nel flusso sanguigno.
Bisogna tenere conto del fatto che questi ultimi sono troppo grandi per penetrare i finissimi capillari in cui si infiltrano (trasportati dal sangue) questi composti estranei, i leucociti finiscono per congestionare, bloccare e rovinare questi capillari.
In seguito la "strada" diviene impraticabile per i più piccoli globuli rossi che devono trasportare l'ossigeno ai diversi organi. Queste nano-particelle che raggiungono il cervello, interrompendo o ostacolare la fluidità del sangue, possono causare l'autismo, la morte improvvisa del neonato, o molte altre malattie del bambino o dell'adulto.
Così come avviene in un infarto cardiaco, è anche possibile fare un ictus, avere problemi al fegato, ai reni ogni volta che i tessuti sono privati d'ossigeno. « Si tratta di una scoperta importante.»
Per quanto riguarda gli elementi estranei presenti nel sangue e nei tessuti, il sistema immunitario continua a combatterli e finirà col sviluppare delle malattie croniche. Vari organi possono essere interessati a seconda di dove andranno ad accumularsi le particelle estranee. Parleremo dei diversi sintomi o malattie, ma le cause sono sempre le stesse. Esse sono sempre state ignorate, fino alle recenti scoperte.

La causa principale di tutti questi problemi è da ricercare negli additivi nei vaccini.
L'obiettivo ricercato con l'uso di tali additivi è quello di generare una risposta più veloce dei leucociti. E questo funziona meravigliosamente bene,  i leucociti si precipitano verso le zone in cui sono stati introdotti i materiali estranei, in realtà è lì l'origine dei problemi.I leucociti intasano e danneggiano i capillari nel tentativo di distruggere i materiali estranei.

« Il fatto che le mie parole vanno contro le posizioni dell'establishment e della prassi secondo i quali i bambini vengano sottoposti a vaccinazione non cambia la realtà. Il nostro dovere è quello di fornire chiarezza in tutta quest'oscurità ... Lo so che sto affrontando Golia. »

« Con una politica di profitto a tutti i costi, abbiamo rovinato la salute di generazioni di bambini, così come i sogni e le speranze:

- 1 bambino su 87 (autismo)

- Il 15% dei bambini affetti da disturbo da deficit di attenzione,

- 1 bambino su 6 affetto da difficoltà di apprendimento,

- 1 bambino su 9 soffre d'asma,

- 1 su 50 soffre di diabete mellito,

- 1-2% bambini morti (SIDS)

- 250.000 veterani della Guerra del Golfo con malattie croniche, con 40.000 morti (anche tra i soldati che non hanno mai lasciato il paese.)
[...]

L'aggiunta di adiuvanti nei vaccini (alluminio, squalene, liposomi ...) per stimolare e prolungare la risposta immunitaria è la cosa più terribile che l'uomo abbia mai perpetrato contro se stesso e tutti i suoi simili durante tutta la sua storia , e questo per il profitto.

« Tutti coloro ai quali ho descritto il metodo di diagnostica, mostrando loro le foto e i video sono crollati e spesso non sono riusciti a trattenere le lacrime! »

« TUTTI I VACCINI SONO SUSCETTIBILI DI CAUSARE GLI STESSI DANNI ISCHEMICI (ostruzione d'ordine vascolare) E AUTISMO! »
Le scoperte del Dr. Moulden sono state confermate da centinaia di medici ed esperti indipendenti di tutto il mondo, ma l'ordine dei medici e i politici si rifiutano di riconoscerli e di fare delle ricerche.
« Sono felice,  ha detto il Dr. Moulden, di far conoscere le mie scoperte al pubblico, alle autorità di salute pubblica, di poter aiutare i parenti, di curare dei bambini, di poter fornire un insegnamento ai professionisti della salute, di apportare alla giustizia una nuova luce sulla base di inconfutabili prove mediche ... La terra non è più piatta! »
Al giorno d'oggi, i giudici, gli avvocati, i semplici cittadini, nessuno può negare le prove portate da tali diagnosi medico-legali...Presto il mondo non potrà più mettere la testa sotto la sabbia difronte a queste prove scientifiche.

« Coloro che non vorranno aprire gli occhi potranno sempre affermare che una persona può ricevere 10.000 vaccini (*),  ma credo che queste persone finiranno in galera quando la gente si sveglierà e sarà consapevole di ciò che hanno fatto per pervertire la scienza. »
Sono rimasto impressionato dalle vostre idee innovative nella fisiopatologia dell'autismo. » Dr Bernard Rimland
« Il dottor Moulden è un uomo di grande integrità, uno scienziato di alto livello e sono felice de poter lavorare con lui. »
Barbara Loe Fisher, presidente e fondatrice del National Vaccine Information Centre (NVIC)
Abolire le vaccinazioni - perché?

"Le vaccinazioni hanno debellato molte malattie infettive", è un luogo comune che sentiamo dire ogni volta che si cerca di puntare il dito sugli effetti collaterali delle iniezioni vaccinali.'Tutti sanno' che le vaccinazioni aumentano la resistenza alle malattie.La causa delle malattie è da cercarsi nelle infezioni da agenti esterni, virus, batteri e alle volte parassiti.Ma siamo proprio sicuri che sia cosi?

Mancano gli studi scientifici

Purtroppo non abbiamo dati scientifici che documentino l'efficacia e la sicurezza a lungo termine delle vaccinazioni. Gli studi semplicemente non sono mai stati fatti, perché, così pare, sarebbero "inaccettabili dal punto di vista etico". Non si possono fare degli studi dando a una parte della popolazione un'iniezione inerte, mentre l'altra riceve la "vera" prevenzione.Ma così non sapremo mai se la vaccinazione è veramente efficace e nemmeno se è sicura. La risposta che ci viene data è che "lo sappiamo già". Ma come possiamo saperlo se gli studi scientifici mancano? Pare che la farmaceutica sia diventata una nuova religione.Si parla tanto di "evidence based medicine", la medicina basata sulle prove scientifiche. E per prove scientifiche si intendono gli studi clinici. Se però non si possono o non si vogliono fare gli studi clinici sulle vaccinazioni di massa, rimarremo sempre nel campo delle credenze.In un recente articolo sull'influenza suina, dal titolo "Does the Vaccine Matter" ("Il vaccino ha importanza?") (1) Jeanne Lenzer e Shannon Brownlee mettono in evidenza proprio quella lacuna nella nostra conoscenza. Concludono cosi:
"Nell'assenza di prove certe, dobbiamo considerare che vaccini e farmaci antivirali sono delle difese piuttosto incerte contro l'influenza. Potrebbero essere solamente dei talismani. La paura che ci impedisce di fare gli studi necessari adesso, potrebbe condannarci all'uso di trattamenti basati sull'illusione e la fede, piuttosto che sulle certezze scientifiche."


La certezza dei danni vaccinali

Se, da un lato, non abbiamo certezza né della sicurezza né dell'efficacia preventiva delle vaccinazioni, la certezza non manca per quanto riguarda i reali danni delle stesse. Non mancano certo casi di reazioni severe, di autismo, malattie autoimmuni, allergie, danni cerebrali, vite rovinate e morti da vaccino."Ma è tutto più che controbilanciato dal bene che i vaccini fanno e dalle vite salvate", è la risposta che ci viene data quando citiamo "casi isolati" di danni da vaccino. E come lo sanno, se non ci sono gli studi scientifici? E come sanno che questi casi di danno dal vaccino sono dei casi isolati, invece che delle cose che succedono di frequente?Negli USA, dove si iniziano delle cause legali per qualsiasi danno subito, hanno trovato il sistema per limitare la responsibilità. Nel 1986 è stato istituito un tribunale federale che tratta le richieste per compensazione di danni da vaccino. I tribunali ordinari non se ne possono più occupare. E le regole per provare che una malattia o un danno siano da addebitare al vaccino sono severissime. Così è diventato più difficile ottenere il risarcimento per danni da vaccino.Tuttavia, le case farmaceutiche hanno chiesto - e hanno ottenuto - una legge speciale che garantisce loro la totale impunità nel caso di danni causati da un vaccino "pandemico". Perché tutto questo, se i vaccini sono così sicuri e la pratica vaccinale è così benefica? E perché poi vediamo un generale peggioramento del nostro stato di salute?Oggi, negli USA dove la mania vaccinale è al suo massimo, un bambino su sei ha specifiche disabilità di apprendimento, il 12% viene diagnosticato con disordine di iperattività e deficit di attenzione; l'autismo è incrementato del 1700% in dieci anni; uno su 15 sopra i 65 anni e uno su 8 sopra gli 85 anni soffrono di demenza; la sindrome di affaticamento cronico e la fibromialgia sono in forte aumento; uno su 450 ha il diabete tipo 1 e un terzo degli americani soffriranno di cancro durante la loro vita.

Ischemia vaccinale subclinica


 


Secondo il dott. Andrew Moulden, (2) ricercatore e medico canadese, esiste un meccanismo ben preciso alla base di tutti i diversi danni da vaccino: l'impedimento del flusso sanguigno nei vasi capillari. Ogni iniezione vaccinale aggiunge a quel danno, che può portare alla morte improvvisa, danni neurologici, sensibilità verso agenti chimici o ambientali e malattie di autoimmunità. Il danno è cumulativo. Questo spiega perché a volte viene notato solo dopo un certo numero di vaccinazioni.Laureato in neuropsicologia, il dott. Moulden è uno studioso specializzato nella diagnosi di danni cerebrali acquisiti. La sua carriera scientifica era promettente finché non ha messo in discussione la pratica vaccinale puntando il dito sui danni subiti dai bambini in seguito alla stimolazione eccessiva delle loro difese immunitarie.La scoperta di Moulden è, appunto, che le vaccinazioni causano un impedimento del flusso di sangue (ischemia) di varia entità: da clinicamente non rilevabile fino alla morte. Questa scoperta spiega come le vaccinazioni possano essere la causa di fenomeni così diversi come l'autismo, le disabilità nell'apprendimento, i disordini dell'attenzione, la morte in culla, la sindrome della guerra del golfo, la demenza, alcuni cancri e molto altro."I microbi patogeni semplicemente non sono la causa ultima di morte, malattia e vari malanni", dice Moulden, e continua: "Ormai ho dimostrato in modo conclusivo che TUTTI i vaccini, dall'infanzia alla geriatria, causano esattamente gli stessi danni cerebrali. Non ha importanza quali siano le malattie o i disordini che sviluppiamo in conseguenza. I danni sono dei "mini attacchi" troppo piccoli per essere rilevati dalle normali tecnologie di visualizzazione. Si possono però rilevare con un protocollo ante/post vaccinazione."Uno dei meccanismi in causa, secondo Moulden, è un'instabilità elettrostatica del flusso sanguigno che impedisce la dinamica circolatoria e perciò la distribuzione di ossigeno e sostanze nutrienti attraverso le circa 60.000 miglia di vasi capillari, una distribuzione necessaria per la vita, la guarigione, la funzione delle cellule e la salute.Come abbiamo detto, i danni dei vaccini sono cumulativi. Così, le ragazze adolescenti che soffrono di effetti collaterali severi, alle volte mortali, dopo la vaccinazione con il Gardasil, soffrono "il completamento dei danni" neurovascolari, ai quali tutte le vaccinazioni precedenti hanno già contribuito. Esiste un "punto di rottura" e se questo punto viene raggiunto nell'età molto giovane, si vedono disordini dello sviluppo neurologico. Se viene invece raggiunto in età adolescente o adulta, altri sintomi emergeranno.

Coadiuvanti e il meccanismo dei danni


L'alluminio, presente in molti vaccini, porta ben tre cariche positive. Viene usato come coagulante, per esempio nel trattamente dell'acqua potabile, dove viene aggiunto all'acqua per far coagulare e sedimentare le impurezze. L'azione sul sangue è simile in quanto l'alluminio causa l'agglomerazione dei globuli rossi che impedisce il flusso attraverso i vasi capillari. Il danno arrecato a vasi, muscoli e altri tessuti richiama poi i macrofagi che, tentando di ripulire i tessuti ischemici e l'alluminio accumulato, sono causa di reazioni infiammatorie.Alluminio, mercurio, squalene e altre sostanze contaminanti che vengono aggiunte ai vaccini sono in un certo senso equivalenti a virus e batteri per il tipo di danni che causano ai tessuti umani; sono tutte sostanze estranee che inducono risposte immunologiche e elettrostatiche. Entrambe queste risposte impediscono il flusso sanguigno e possono danneggiare i tessuti direttamente.E' importante notare che questi sono gli stessi effetti patologici con i quali il virus della polio causa la paralisi e il fallimento respiratorio; lo stesso meccanismo con il quale • la talidomide ha causato delle malformazioni, • il Vioxx causava attacchi cardiaci, • i farmaci anti-colesterolo danneggiano il tessuto muscolare, • l'influenza spagnola ha ucciso 20 milioni di persone nel 1918, • il vaccino contro l'influenza suina ha causato paralisi, • i vaccini contro l'epatite A e B causano la sclerosi multipla, • tutti i vaccini causano l'autismo, le difficoltà di apprendimento, la morte in culla così come iperattività e deficit di attenzione, • il tetano causa il crampo del muscolo mascellare e • la rubella congenitale, nell'era ante-vaccino, causava danni ischemici sia al cervello che ai polmoni.Questo e molto altro viene spiegato dal dott. Moulden in un'intervista pubblicata sul sitovactruth.com, titolata "What you were never told about vaccines" (Quello che non ti hanno mai detto sui vaccini) (3)


Abolire la pratica vaccinale!

Sembra un passo radicale, inconcepibile, parlare di un cambiamento radicale come l'abbandono della pratica vaccinale. Lo è solo perché gran parte dei lavori scientifici sulle vaccinazioni e perciò quasi tutta la nostra conoscenza in materia, sono stati viziati dal desiderio di aumentare i profitti dei produttori farmaceutici. I vaccini sono una gran bella cosa per chi li produce; un po' meno per chi si vede l'ago puntato addosso.Finché non abbiamo studi seri sulle conseguenze delle vaccinazioni a lungo termine, dove le malattie delle popolazioni vaccinate vengono messe a confronto con la salute di persone non vaccinate, non è più difendibile la pratica che vede lo stato raccomandare, nonché imporre d'autorità, una pratica potenzialmente dannosa.Nel dubbio è sempre bene seguire il principio della precauzione. E in questo caso la precauzione non è la vaccinazione. E' la vita sana, la nutrizione completa e l'eliminazione di tutte le tossine dalla nostra vita, incluse quelle tossine iniettabili che sono alla base dei vaccini.Sepp Hasslberger La Leva di Archimede


Nessun commento:

Posta un commento