domenica 7 ottobre 2018

VaccinarSì ? I vaccini non causano malattie autoimmuni ? Dopo le dichiarazioni alla CAZZUM scritte dal pediatra MAURIZIO DE MARTINO vi mostriamo 68 studi e ricerche che dimostrano che i vaccini CAUSANO malattie autoimmuni.

stampa la pagina
Nella foto il pediatra Maurizio De Martino.

VaccinarSì ? I vaccini non causano malattie autoimmuni ? Dopo le dichiarazioni alla CAZZUM scritte dal pediatra MAURIZIO DE MARTINO nell'insulso sito VaccinarSì vi mostriamo 68 studi e ricerche che dimostrano che i vaccini CAUSANO malattie autoimmuni. 

A Seguire alcune affermazioni scritte da pediatra Maurizio De Martino su un articolo dell'insulso sito VaccinarSì: 

Maurizio De Martino - "Critiche infondate ai vaccini" Cit
Maurizio De Martino - "Le vaccinazioni non peggiorano mai il decorso clinico di pazienti vaccinati e con malattie autoimmuni." Cit 
Maurizio De Martino - "E’ possibile ritenere, in termini conservativi, che in un caso ogni 100.000 la vaccinazione anticipi lo sviluppo di autoimmunità in soggetti che comunque avrebbero sviluppato autoimmunità come conseguenza dell’infezione naturale." Cit
Maurizio De Martino - "Peraltro,il 99.99% dei bambini grazie alle vaccinazioni evita non solo le malattie infettive, ma anche il rischio conseguente di malattia autoimmune." Cit

68 studi sulle malattie autoimmuni indotte post vaccinazione.


Da Post Fb del 17/2/18: FREEVAXITALIA

"Un 'attivazione del sistema immunitario in assenza di reale epidemia, causa un iper stimolazione
dello stesso, che non trovando virus/batteri verso i quali dovrebbe difendersi, finisce con
l’attaccare le sue stesse cellule". Questi studi non fanno altro che confermare tutto questo. Il
sistema immunitario di un individuo sano e non inquinato, si attiva da solo quando c'è un reale
pericolo / attacco, svolgendo le sue funzioni di difesa.

1)Anemia emolitica autoimmune acuta a seguito di vaccinazione DTP: rapporto di un caso fatale e
revisione della letteratura

2)L'autoimmunità acquisita dopo la vaccinazione virale è causata dal mimetismo molecolare e
dalla complimentarietà dell'antigene in presenza di un adiuvante immunologico e di specifici
modelli di HLA.

 3)Mielite trasversa acuta secondaria alla vaccinazione contro l'epatite B].

4)Autoimmunità indotta da adiuvanti e vaccini: modelli animali.

5)Vasculite associata all'ANCA in seguito alla vaccinazione antinfluenzale: associazione causale o
semplice coincidenza?
6)Applicazione del continuum della malattia immunologica per studiare eventi autoimmuni e altri
eventi infiammatori dopo la vaccinazione.

7)ASIA': sindrome autoimmune / infiammatoria indotta da adiuvanti.

8)Anormali autoimmuni del morbillo-parotite-rosolia e autoimmunità del SNC nei bambini con
autismo.

9)Sindrome autoimmune / autoinfiammatoria indotta da adiuvanti (ASIA) dopo vaccinazione
quadrivalente con papillomavirus umano in colombiani: una richiesta di medicina personalizzata.
"Questo è stato un caso studio in cui sono stati valutati e descritti 3 pazienti con sindrome
autoimmune / autoinfiammatoria indotta da adiuvanti (ASIA) dopo la vaccinazione quadrivalente
con papillomavirus umano (HPV). Tutti i pazienti erano donne. La diagnosi comprendeva l'artrite
correlata all'enthesite da HLA-B27, l'artrite reumatoide e il lupus eritematoso sistemico,
rispettivamente. I nostri risultati evidenziano il rischio di sviluppare ASIA dopo la vaccinazione
HPV e possono servire ad aumentare la consapevolezza di tale complicazione. I fattori che sono
predittivi dello sviluppo di malattie autoimmuni dovrebbero essere esaminati a livello di
popolazione al fine di stabilire misure preventive nelle persone a rischio per le quali l'assistenza
sanitaria deve essere personalizzata e partecipativa. "

10)Sindrome autoimmune / autoinfiammatoria indotta da adiuvanti (sindrome di ASIA) negli ovini
commerciali.

11)Rischi autoimmuni del vaccino contro l'epatite B.

12)Epatite autoimmune di tipo 2 in seguito alla vaccinazione anti-papillomavirus in una bambina di
11 anni.

13)Sindrome autoimmune / infiammatoria indotta da adiuvanti e autoimmunità tiroidea.
Articolo completo:

14)Sindrome autoimmune / infiammatoria indotta da adiuvanti (ASIA) 2013: svelamento degli
aspetti patogenetici, clinici e diagnostici.

15)Sindrome autoimmune / infiammatoria indotta da adiuvanti (sindrome di Shoenfeld) - Un
aggiornamento.

16)Risposta autoimmune in seguito alla vaccinazione antinfluenzale annuale in 92 adulti
apparentemente sani.

17)Neurite ottica bilaterale con occlusione dell'arteria retinica del ramo associata alla
vaccinazione.

18)[Biopersistenza e distribuzione sistemica delle particelle iniettate per via intramuscolare: quale
impatto sulla tollerabilità a lungo termine degli adiuvanti di allume?]

19)La sicurezza del vaccino contro l'HPV bivalente dipende dai sottotipi di artrite idiopatica
giovanile.

20)Uno studio caso-controllo sugli eventi avversi autoimmuni associati al vaccino con
papillomavirus umano quadrivalente.
"È stato osservato che i casi con gli esiti SAAE di gastroenterite (odds ratio (OR) = 4,6, intervallo
di confidenza al 95% (CI) = 1,3-18,5), artrite (OR = 2,5, IC 95% = 1,4-4,3), sistemica lupus
eritematoso (OR = 5,3, IC 95% = 1,5-20,5), vasculite (OR = 4, IC 95% = 1,16-16,4), alopecia (OR 
= 8,3, IC 95% = 4,5-15,9), o condizioni CNS ( OR = 1,8, IC 95% = 1,04-2,9) erano
significativamente più probabili rispetto ai controlli di aver ricevuto il vaccino HPV4 (insorgenza
mediana dei sintomi SAAE da 6 a 55 giorni dopo la vaccinazione con HPV4). "

Un caso della sindrome di Evans dopo il vaccino antinfluenzale.
"RAPPORTO CASO: Un uomo di 50 anni senza storia medica precedente ha sviluppato la
sindrome di Evans 4 giorni dopo aver ricevuto l'immunizzazione influenzale. Il paziente è
migliorato dopo il trattamento con prednisone orale e immunoglobulina per via endovenosa.
CONCLUSIONE: Il vaccino contro l'influenza è uno dei vaccini più comunemente usati in tutto il
mondo, con milioni di persone vaccinate ogni anno. Nonostante il suo ampio uso, sono state
pubblicate solo poche informazioni riguardo agli effetti ematologici di questo vaccino. La rarità di
tali effetti supporta la sicurezza dell'uso di questo vaccino. "

21)Un caso di lupus eritematoso sistemico (LES) a seguito della vaccinazione con papillomavirus
umano (HPV).
"Una giovane di 15 anni ha ricevuto i vaccini contro il papillomavirus umano (HPV). Dopo la
seconda vaccinazione contro l'HPV, si sono verificati febbre intermittente, mialgia, artrite e rash
malarico e lei è stata ricoverata nel nostro ospedale. Gli studi di laboratorio hanno mostrato
risultati positivi per l'anticorpo antinucleare, l'anticorpo anti-dsDNA e l'anticorpo anti-Sm. Il lupus
eritematoso sistemico (LES) è stato diagnosticato secondo le LICUS International Collaborative
Clinics del 2012. La risonanza magnetica ha mostrato aree iperintense anomale nella fascia e una
biopsia in blocco ha mostrato fascite. Il trattamento con prednisolone ha comportato un
miglioramento dei sintomi. Secondo quanto riferito, SLE si è sviluppato dopo le vaccinazioni HPV
in alcuni pazienti. La maggior parte di questi pazienti ha una storia familiare o passata di malattia
autoimmune e ha presentato sintomi SLE dopo la seconda vaccinazione.
Sindrome da stanchezza cronica e fibromialgia in seguito all'immunizzazione con il vaccino contro
l'epatite B: un altro angolo della "sindrome autoimmune (autoinfiammatoria) indotta dagli
adiuvanti" (ASIA).

22)Sindrome da stanchezza cronica con autoanticorpi - il risultato di un aumento dell'effetto
adiuvante del vaccino contro l'epatite B e dell'impianto di silicone.
23)L'eziologia immunogenica comune della sindrome da stanchezza cronica: dalle infezioni ai
vaccini attraverso gli adiuvanti della sindrome di ASIA.

24)Clustering di casi di diabete insulino-dipendente (IDDM) che si verificano tre anni dopo
l'immunizzazione del virus dell'emofilia B (HiB) supportano la relazione causale tra
immunizzazione e IDDM.

I linfociti coltivati da bambini autistici e fratelli non autistici sovrastimolano l'RNA proteico da
shock termico in risposta alla sfida del thimerosal.

25)Il ritardo nella vaccinazione contro la difterite, la pertosse e il tetano è associato a un ridotto
rischio di asma infantile

 Malattia demielinizzante e vaccinazione polivinosa del virus del papilloma umano
"Fin dalla sua nascita, il vaccino polivalente contro il virus del papilloma umano (HPV), Gardasil,
ha generato alcune controversie come una relazione temporale tra le somministrazioni del vaccino
e lo sviluppo di alcune malattie autoimmuni, come l'encefalomielite acuta disseminata (ADEM) , la
sclerosi multipla (SM) e la sindrome di Guillain-Barre sono stati segnalati.1-3 Abbiamo riscontrato
due casi la cui presentazione iniziale della demielinizzazione del SNC è stata seguita in stretta
relazione con la somministrazione del vaccino di Gardasil e ne discutiamo la possibile
associazione.
Caso n. 1
Una donna di 19 anni ha ricevuto due dosi di Gardasil, a 3 mesi di distanza, e circa 1 mese dopo
la seconda dose, ha sviluppato intorpidimento al piede destro che entro 1 giorno si è esteso al
piede controlaterale ed è stato associato a metà dolore alla schiena toracico. Il suo esame
neurologico era significativo solo per la percezione alterata di toccare i piedi. I riflessi tendinei
profondi erano normali e i riflessi plantari in flessione. La risonanza magnetica del rachide
cervicale e toracica ha rivelato un totale di tre lesioni con aspetto demielinizzante caratteristico,
uno di quelli nella colonna vertebrale toracica era in grado di migliorare il contrasto (figura 1A-C). Il
cervello della risonanza magnetica ha dimostrato un'ulteriore lesione della sostanza bianca
compatibile anche con un processo demielinizzante. "
[Malattia demielinizzante e vaccinazione del papillomavirus umano].

"CASO REPORTS: Descriviamo i casi di quattro giovani donne che hanno sviluppato la malattia
demielinizzante dopo la vaccinazione dell'HPV, con un intervallo di tempo tra la somministrazione
della dose e lo sviluppo della clinica da sette giorni a un mese, con sintomi simili con le
successive dosi. Abbiamo descritto sei episodi in coincidenza dopo la vaccinazione.

CONCLUSIONI: Sono state descritte convulsioni, disturbi autoimmuni come la sindrome di
Guillain-Barré, la mielite trasversa o la malattia del motoneurone, probabilmente effetti avversi a
seguito dell'immunizzazione con il vaccino HPV. Quindi suggeriamo che il vaccino possa
innescare un meccanismo immunologico che porta a eventi demielinizzanti, forse in giovani
predisposti ".

26)Lo sviluppo dell'artrite reumatoide dopo la vaccinazione ricombinante dell'epatite B.

27)[Diagnosi differenziale della tireotossicosi in soggetti con reazione post-immunizzazione].
"Una parte sempre più grande della popolazione generale viene coinvolta nel programma di
immunizzazione. Tuttavia, le condizioni dei singoli soggetti non sono sempre adeguatamente
valutate prima dell'immunizzazione. Il caso clinico riportato di seguito dimostra la difficoltà
dell'esame diagnostico dei pazienti con malattia di Graves (gozzo tossico), oftalmopatia endocrina
e reazione post-immunizzazione. "

28)Effetti della vaccinazione contro la difterite-tetano-pertosse o tetano su allergie e sintomi
respiratori correlati allergia tra i bambini e gli adolescenti negli Stati Uniti.
"Le probabilità di avere una storia di asma è stata due volte maggiore tra i soggetti vaccinati
rispetto ai soggetti non vaccinati"
"La vaccinazione contro il DTP o il tetano sembra aumentare il rischio di allergie e sintomi
respiratori correlati nei bambini e negli adolescenti."

29)Malattia simile alla fibromialgia in 2 ragazze dopo la vaccinazione con papillomavirus umano
Porpora di Henoch-Schönlein e uso di droghe e vaccini durante l'infanzia: uno studio casocontrollo
"È stato stimato un rischio di incremento triplo dello sviluppo di HSP associato al vaccino MMR."

30)Hplotipo HLA in paziente pazienza con lupus eritematoso sistemico innescato dal vaccino
contro l'epatite B.

31)Vaccino del papilloma umano e insufficienza ovarica primaria: un altro aspetto della sindrome
autoimmune / infiammatoria indotta dagli adiuvanti.

32)Vaccino del papillomavirus umano e lupus eritematoso sistemico.

33)Induzione di autoanticorpi lupus da adiuvanti.

34)L'infezione da linfociti B umani con vaccino MMR induce il passaggio di classe IgE.

35)L'immunizzazione infantile è un fattore di rischio per l'asma o l'allergia infantile?

36)Coinvolgimento di epifaringite cronica nella sindrome autoimmune (autoinfiammatoria) indotta
da adiuvanti (ASIA).

 37)[Linfoma della tiroide in un paziente con tiroidite autoimmune e rapporto caso-sindrome di
Sjögren].
"Poiché molti anni di immunizzazione possono portare alla carcinogenesi, è importante
sensibilizzare il personale medico in merito ai casi di malattia autoimmune cronica".
38)Meccanismi di tossicità adiuvante dell'alluminio e autoimmunità nelle popolazioni pediatriche.

39)Mercurio e autismo: prove accelerate?

40)Mercurio come stimolo ambientale nello sviluppo dell'autoimmunità - Una revisione
sistematica.

41)Questioni metodologiche e prove di malaffare nella ricerca che dimostrano il thimerosal nei
vaccini sono sicure.

42)Sclerosi multipla e vaccinazione contro l'epatite B: la minuscola contaminazione del vaccino
da parte della polimerasi dell'epatite B parziale svolge un ruolo attraverso il mimetismo
molecolare?
"Le segnalazioni di sclerosi multipla sviluppatesi dopo la vaccinazione contro l'epatite B hanno
portato alla preoccupazione che questo vaccino potrebbe essere una causa di sclerosi multipla in
soggetti precedentemente sani. Alcuni articoli hanno evidenziato che le proteine polimerasi minori
del virus dell'epatite B (HBV) potrebbero essere prodotte mediante strategie trascrizionali o
traslazionali alternative. La loro individuazione è molto difficile perché sono in concentrazione
minima e probabilmente enzimaticamente inattivi, tuttavia è stato dimostrato che potrebbero
essere esposti all'esterno delle particelle virali e anche essere immunogenici. Inoltre, la polimerasi
HBV condivide somiglianze aminoacidiche significative con la proteina di base della mielina
umana. Noi ipotizziamo che alcune delle apparenti reazioni avverse al vaccino potrebbero essere
dovute a un processo chiamato mimetismo molecolare, la polimerasi dell'HBV,

43)Artrite micobatterica a 19 mesi dopo una vaccinazione con Bacille Calmette-Guérin. (2017)

44)Disturbi neurologici e autoimmuni dopo la vaccinazione contro l'influenza pandemica A (H1N1)
con un vaccino adiuvato monovalente: studio di coorte basato sulla popolazione a Stoccolma,
Svezia.
"I rischi relativi sono stati significativamente aumentati per paralisi di Bell, parestesia e malattia
infiammatoria intestinale dopo la vaccinazione, prevalentemente nella fase iniziale della campagna
di vaccinazione".

45)I nuovi vaccini H1N1 e HPV e vecchie paure.

46)Dose-risposta non lineare di particelle adiuvanti di idrossido di alluminio: neurotossicità
selettiva a basse dosi.

47)Presenza di grave artrite distruttiva di Lyme in criceti vaccinati con proteina di superficie
esterna A e sfidati con Borrelia burgdorferi.
"Quando il vaccino rOspA canino è stato combinato con idrossido di alluminio, tutti i criceti
vaccinati hanno sviluppato l'artrite dopo la sfida con B. burgdorferi sensu stricto. L'esame
istopatologico ha confermato lo sviluppo di grave artrite distruttiva nei criceti vaccinati con rOspA
sfidati con B. burgdorferi sensu stricto. Questi risultati suggeriscono che i vaccini rOspA
dovrebbero essere modificati per eliminare gli epitopi di OspA responsabili dell'induzione
dell'artrite. I nostri risultati sono importanti perché un vaccino rOspA in idrossido di alluminio è
stato approvato dalla Food and Drug Administration per l'uso nell'uomo. "

48)Un follow-up di un anno di artrite cronica in seguito alla vaccinazione contro la rosolia e
l'epatite B basata sull'analisi del database VERSERE ADVERTISING Reporting System (VAERS).

49)Sulla relazione tra il vaccino contro il papilloma umano e le malattie autoimmuni.

50)Pancreatite dopo vaccinazione con papillomavirus umano: una questione di mimetismo
molecolare

51)Panuveitis con distacchi retinici essudativi dopo la vaccinazione contro il virus del papilloma
umano.

52)L'adiuvante della pertosse prolunga l'ipersensibilità intestinale.
"CONCLUSIONI: I nostri risultati indicano quantità di nanogrammi di PT, quando somministrati
con una proteina alimentare, danno luogo a sensibilizzazione a lungo termine dell'antigene e
alterano la funzione neuroimmune intestinale. Questi dati suggeriscono che l'esposizione a
patogeni batterici può prolungare la risposta immunitaria normalmente transitoria agli antigeni di
cibo inerte. "

53)Espressione fenotipica del disturbo autistico autoimmune
(AAD): un importante sottoinsieme di autismo.

54)Previsione dell'autoimmunità post-vaccinazione: chi potrebbe essere a rischio?

55)Vaccino ricombinante dell'epatite B e rischio di sclerosi multipla: uno studio prospettico.

56)La relazione tra il rifiuto del vaccino e l'auto-segnalazione della malattia atopica nei bambini

57)Grave manifestazione di sindrome autoimmune indotta da adiuvanti (sindrome di Shoenfeld).
"Dal 2011 al 2016, abbiamo identificato 4479 casi ASIA, di cui 305 hanno soddisfatto i criteri
arbitrari di ASIA grave inclusa la presentazione del caso e 11 decessi. La maggior parte dei casi
gravi di ASIA era correlata al vaccino HPV, al silicone, al vaccino antinfluenzale e alle iniezioni di
olio minerale. L'intervallo tra l'esposizione e la manifestazione grave era da 2 giorni a 23 anni. (1)
Questo è il primo studio che analizza tutti i casi pubblicati su ASIA con manifestazioni gravi. (2)
L'attuale vaccino HPV è sia efficace che generalmente sicuro. Tuttavia, va notato che in diversi
studi sono stati segnalati gravi effetti collaterali autoimmuni. Grave ASIA può essere osservata
dopo i vaccini antinfluenzali e altri vaccini. (3) Dovrebbero essere fatti degli sforzi per scoprire la
connessione tra adiuvanti, autoimmunità e malattie autoimmuni,

58)Sindrome somatoforme grave e sindromi disautonomiche dopo vaccinazione HPV: serie di casi
e revisione della letteratura.

59)Sindrome di Shoenfeld dopo la vaccinazione contro l'influenza pandemica A / H1N1.

60)Stato epilettico e polmonite linfocitaria in seguito alla vaccinazione contro l'epatite B.
"Il caso riportato si riferisce a un paziente che ha sviluppato uno stato epilettico nel giorno della
sua terza dose di vaccinazione contro l'epatite B e rivediamo la letteratura su questo argomento.
Una bambina di 12 anni, senza una precedente storia rilevante, senza assumere farmaci, ha
sviluppato un attacco convulsivo seguito da incoscienza e alla fine è deceduta dopo tre giorni
dalla sua terza dose di vaccinazione contro l'epatite B (HB). Lo studio autoptico ha rivelato edema
cerebrale con congestione ed ernia e polmonite interstiziale diffusa. Sembra esserci una relazione 
temporale diretta tra il terzo vaccino HB, l'evento di convulsione e la morte improvvisa del
paziente. Suggeriamo che, in alcuni casi,

61)Associazione temporale di alcuni disturbi neuropsichiatrici a seguito di vaccinazione di bambini
e adolescenti: uno studio pilota caso-controllo.

62)Calendario delle vaccinazioni infantili di routine e rischio di allergia alimentare ed eczema a un
anno di età.
"... tuttavia, i bambini con DTaP ritardato avevano meno eczema e meno uso di farmaci per
l'eczema. La tempistica delle vaccinazioni infantili di routine può influenzare la suscettibilità alle
malattie allergiche. "

63)Immunizzazione post-H1N1 di attivazione della mielite trasversa: un caso di induzione
adiuvante?

64)Mielite e vaccini trasversali: una multi-analisi.
"Abbiamo divulgato 37 casi segnalati di mielite trasversa associata a diversi vaccini, compresi
quelli contro il virus dell'epatite B, morbillo-parotite-rosolia, difterite-tetano-pertosse e altri, dati a
neonati, bambini e adulti".
65)Malattia del tessuto connettivo indifferenziata, fibromialgia e fattori ambientali. 2017
"L'UCTD esposto ai principali trigger ASIA (vaccini, silicone) ha mostrato caratteristiche tipiche
dell'ASIA (debolezza generale, stanchezza cronica, sindrome dell'intestino irritabile) nel contesto
di un background genetico predisponente (familiarità per l'autoimmunità)."

66)Un fenomeno di smascheramento in uno studio osservazionale sulla sicurezza postlicenziamento
di ragazze adolescenti e giovani donne.
"La nostra recente esperienza in uno studio sulla sicurezza post-licensure delle condizioni
autoimmuni in seguito al vaccino quadrivalente con papillomavirus umano in 189.629 ragazze e
giovani di età compresa tra 9 e 26 anni ci ha portato a mettere in discussione l'adeguatezza
dell'esclusione degli eventi del Day 0 per prevenire l'associazione erronea di condizioni prevalenti
con la vaccinazione. Dei 18 casi confermati di malattia di Graves diagnosticati nei giorni 1-60
dopo la vaccinazione, solo 6 casi sembravano essere veramente nuovi. Tra i restanti 12 casi, 2
casi hanno presentato anormali laboratori di stimolazione della tiroide o tirossina tirati prima o
durante il Giorno 0, ma non hanno presentato sintomi preesistenti. Gli altri 10 casi hanno
menzionato sintomi di ipertiroidismo riferiti a un periodo precedente alla prima dose di HPV-4.
Questo fenomeno "smascherante",

67)Vaccinazione come evento scatenante per l'epatite autoimmune.

68)Vaccinazioni e rischio di lupus eritematoso sistemico e artrite reumatoide: una revisione
sistematica e una meta-analisi.
(2017)
"I risultati aggregati hanno suggerito che le vaccinazioni aumentavano significativamente il rischio
di LES (RR = 1,50, IC 95% 1,05-2,12, P = 0,02). Inoltre, c'era un'associazione evidente tra
vaccinazioni e aumento del rischio di RA (RR = 1,32, IC 95% 1,09-1,60, P = 0,004). La metaanalisi
di studi che riportavano risultati di brevi tempi vaccinati suggeriva anche che le
vaccinazioni potevano aumentare significativamente il rischio di SLE (RR = 1.93; IC 95%
1,07-3,48; P = 0,028) e RA (RR = 1,48; IC 95% 1,08-2,03 , P = 0,015). "

Vaccinazioni e trombocitopenia immune secondaria con anticorpi antifosfolipidi mediante vaccino
contro il papillomavirus umano.
"Una tredicenne ha sviluppato la porpora trombocitopenica immune (ITP) e anticorpi antifosfolipidi
positivi concomitanti (aPL) in seguito alla vaccinazione con un vaccino quadrivalente di
papillomavirus umano (HPV). Durante il corso di una malattia, ha sviluppato manifestazioni
cliniche con sanguinamento ed è stata trattata con immunoglobuline per via endovenosa. Di
conseguenza, il numero delle sue piastrine è rimasto estremamente basso e le sono stati
somministrati corticosteroidi e rituximab. Da allora, il numero di piastrine rimane nel range
normale, ma la sua aPL è ancora presente.
Pubblicato da Elsevier Inc. "

( Articolo correlato: 

Nessun commento:

Posta un commento