Il grande archivio del blog di Vivere in modo naturale.

venerdì 4 maggio 2018

I pericoli connessi con le vaccinazioni sono stati nascosti al pubblico per 30 anni. Ecco i documenti

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

Al giorno d'oggi, è molto pericoloso e ingenuo per noi, operatori sanitari compresi, supporre che le autorità sanitarie e le aziende farmaceutiche abbiano a cuore i nostri migliori interessi. Viviamo in un momento in cui le persone stanno spingendo per la libertà di informazione e, di conseguenza, essa è venuta a galla. 

Traduzione a cura di Vivereinmodonaturale.com

Per anni, una massiccia campagna pubblicitaria ha indotto la gente a credere che tutte le vaccinazioni sono sicure e necessarie. Molte persone continuano a credere alla scienza, senza realmente guardare ed esaminare la scienza che sta dietro le vaccinazioni. Nel frattempo, neonati e bambini sono bombardati con un rigoroso programma di vaccinazione che sempre più genitori scelgono di rifiutare. Gran parte di questa diffidenza ha a che fare con le menzogne e gli insabbiamenti di informazioni da parte delle autorità sanitarie e dei produttori di vaccini che sono stati coinvolti in uno scandalo che dura da 30 anni.


I documenti acquisiti da Lucija Tomljenovic, PhD, del Gruppo di Ricerca Neural Dynamics presso il Dipartimento di Oftalmologia e Scienze Visive dell’Università della British Columbia rivelano che i produttori di vaccini, le aziende farmaceutiche e le autorità sanitarie conoscevano i molteplici pericoli associati con i vaccini, ma hanno scelto di non renderli pubblici
Questa è frode scientifica e questa pratica è continuata fino ad oggi. (1)
 
I documenti acquisiti provengono dal Ministero della Sanità britannico (DH) e dal Comitato per la vaccinazione e immunizzazione (JCVI), che consigliano i Segretari di Stato per la Salute del Regno Unito sulle malattie che si possono prevenire attraverso le vaccinazioni. (1)
 
I documenti rivelano che la JCVI ha fatto “continui sforzi per tenere nascosti i dati critici su gravi reazioni avverse e controindicazioni alle vaccinazioni sia ai genitori che agli operatori sanitari al fine di raggiungere i tassi di vaccinazione globale che ritenevano fossero necessari per raggiungere la cosiddetta “immunità di branco” ( una forma di immunità che, secondo la medicina favorevole alle vaccinazioni, si verifica quando la vaccinazione di una parte significativa di una popolazione o di un allevamento fornisce una tutela anche agli individui che non hanno sviluppato direttamente l’immunità.)” (1)
 
Non è forse illegale nascondere deliberatamente informazioni ai genitori al solo scopo di far loro rispettare un programma ufficiale di vaccinazione? Non è questa una violazione dell’etica? Tutte le potenzialità negative dovrebbero essere conosciute e completamente divulgate, soprattutto per quanto riguarda i vaccini che vengono somministrati alle persone per prevenire malattie a cui un individuo probabilmente non sarà mai esposto. Essi contengono sostanze chimiche tossiche nocive.
 
I documenti rivelano inoltre che le autorità sanitarie britanniche hanno occultato queste informazioni nel corso degli ultimi 30 anni. Di conseguenza i genitori dei numerosi bambini vaccinati non conoscevano importanti informazioni circa i gravi rischi ed effetti avversi associati con i vaccini multipli. (1)
 
Le trascrizioni delle riunioni JCBI mostrano anche che alcuni membri del comitato avevano vasti legami con aziende farmaceutiche e che il JCVI ha frequentemente collaborato con i produttori del vaccino sulle strategie volte ad incrementare la diffusione del vaccino. 

Alcune delle riunioni in cui sono stati discussi tali controversi argomenti non erano destinate ad essere messe a disposizione del pubblico, dal momento che le trascrizioni sono state rilasciate solo in seguito, attraverso il FOI – Freedom of Information Act (Legge per la libertà di informazione). Questi incontri particolari sono indicati nelle trascrizioni come “commerciali e confidenziali” e rivelano una mancanza evidente e inquietante di trasparenza, in quanto alcune delle informazioni sono state cancellate dal testo (ad esempio, i nomi dei partecipanti) prima del rilascio della trascrizione secondo la Legge per la libertà di informazione nel sito JCVI.” (1)
 
In sintesi, ecco che cosa risulta dalle trascrizioni relative alle riunioni JCVI / DH che hanno avuto luogo negli anni 1983-2010.
  • Quando sono stati identificati dalle loro stesse indagini problemi di sicurezza relativi a specifici vaccini, invece di reagire adeguatamente riesaminando le esistenti da politiche di vaccinazione, il JCVI o non ha fatto alcuna azione o ha selettivamente rimossi i dati di sicurezzasfavorevoli dalle pubbliche relazioni e ha fatto sforzi intensivi per rassicurare sia il pubblico che le autorità sulla sicurezza dei rispettivi vaccini.
  • Ha limitato notevolmente le controindicazioni nei criteri di vaccinazione al fine di aumentare i tassi di vaccinazione, nonostante notevoli problemi di sicurezza fossero in sospeso e irrisolti.
  • Ha fatto persistentemente affidamento su studi metodologicamente discutibili, respingendo la ricerca indipendente, per promuovere le politiche vaccinazione.
  • Ha persistentemente e categoricamente minimizzato le preoccupazioni relative alla sicurezza mentre ha super-gonfiato i benefici del vaccino.
  • Ha promosso ed elaborato un piano per l’introduzione di nuovi vaccini di efficacia e sicurezza discutibili nel programma pediatrico di routine, sulla base del presupposto che le autorizzazioni sarebbero state concesse successivamente.
  • Ha scoraggiato attivamente le ricerche sui temi della sicurezza del vaccino.
  • Ha deliberatamente approfittato della fiducia dei genitori e della loro mancanza di conoscenze sulle vaccinazioni, al fine di promuovere un programma di immunizzazione non giustificato scientificamente che potrebbe mettere alcuni bambini a rischio di danni neurologici a lungo termine.
Negli ultimi 30 anni, il programma di vaccinazione negli Stati Uniti è triplicato, insieme a vari disturbi e malattie. Dalla nascita, i bambini vengono bombardati con una varietà di diverse vaccinazioni. Come risultato, molti sono morti oppure si sono ammalati ed hanno acquisito una serie di problemi di salute. La Legge Nazionale Infanzia Vaccine Injury Act, approvata dal Congresso a seguito di lobbying farmaceutica 1986 protegge le aziende farmaceutiche dagli infortuni e dalle morti causate dai vaccini da essi fabbricati. Quindi i produttori di vaccini e le autorità sanitarie sono protetti, a prescindere dal fatto che conoscevano i pericoli associati con i vaccini. Miliardi di dollari, soldi dei contribuenti, sono stati elargiti per disturbi e lesioni causate dai vaccini.

Questa non è una cospirazione, è una realtà
È sempre importante guardare le informazioni su entrambi i lati della medaglia. 
Certo, alcune vaccinazioni potrebbero aver avuto successo nella prevenzione delle malattie, ma questo non significa che tutte lo siano state. 
Le autorità sanitarie e i produttori di vaccini commettono frodi scientifiche e nascondono informazioni che potrebbero danneggiare i loro interessi. 
Oltre a queste informazioni, ci sono anche una serie di studi credibili che mostrano come alcuni vaccini possono, sono e sono stati dannosi per la salute umana. Per visualizzare più articoli da CE su questo argomento, clicca QUI

"Solo perché uno studio è sponsorizzato dal produttore non identifica i problemi con il vaccino, e non significa necessariamente che il vaccino sia sicuro. 
Infatti, se si osservano gli studi del produttore, spesso non sono progettati per rilevare eventi avversi gravi. 
Ovviamente, non troverai mai ciò che non stai cercando. "- Lucija Tomljenovic (2)

fonti:


Il link sembra per alcuni non funzionare ***

Eccone un altro:



Riproduzione consentita purché l'articolo non sia modificato in nessuna parte, indicando Autore e link attivo al sito.
macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina

giovedì 3 maggio 2018

I migliori sei alimenti ricchi di vitamina K.

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

Traduzione a cura di Vivereinmodonaturale.com 

 Tratto da naturalnewsblogs.com

La vitamina K svolge un ruolo importante per il corretto funzionamento dei nostri sistemi. 
Il beneficio più vitale della vitamina K è il controllo della coagulazione del sangue, agisce efficacemente nella prevenzione della perdita di sangue durante le lesioni. Inoltre, aiuta anche ad aiutare l'assorbimento del calcio dal cibo, rendendolo un buon nutriente per mantenere la salute delle ossa.
La vitamina K può essere trovata in molte fonti naturali, come verdure, uova, carne, fragole e fagioli. 
Aggiungi alcuni alimenti ricchi di vitamina K nella tua dieta per mantenere i suoi livelli nel tuo corpo ( il Food and Nutrition Board dell'Institute of Medicine Recommended Intakes per gli individui - Adeguate Intakes (AI) per la vitamina K ) per consentire ai tuoi sistemi di funzionare bene.

Vita K2
Integratore alimentare a base di vitamina K2
Voto medio su 3 recensioni: Da non perdere
Di seguito sono elencate alcune buone fonti di vitamina K:
1. Erbe essiccate
Le erbe non stanno solo facendo grandi cose per i loro usi medicinali, sono anche piene di nutrienti e vitamina K. Alcune erbe secche sono buone fonti di vitamina K, tra cui
  • Basilico essiccato, un cucchiaio contiene 36 microgrammi di vitamina K
  • Un cucchiaio di salvia essiccata contiene 34,3 microgrammi
  • Un cucchiaio di maggiorana secca fornisce 10,6 microgrammi di vitamina K
  • Un cucchiaio di prezzemolo secco fornisce 21,8 microgrammi di essa
Inoltre, erbe come aneto, dragoncello, rosmarino e timo non contengono alcuna vitamina K.
2. Cavolo
Il cavolo è una delle migliori fonti di vitamina K nelle verdure a foglia verde scuro, è ricco di diverse vitamine, minerali e antiossidanti, una tazza di cavolo tritato fornisce il 9% del valore giornaliero di calcio, il 206% di vitamina A e 684 % di vitamina K. Per i benefici è per una salute ottimale da vitamina K, il cavolo, è bene mangiarlo ben cotto anziché crudo, poiché non importa se è un bollito congelato e scolato, il cavolo fornisce quantità più elevate di vitamina K rispetto a quello consumato crudo.


3. Cipolle verdi
Le cipolle verdi, note anche come cipolline, contengono molti minerali e vitamine, compresa la vitamina K. Una singola cipolla verde media contiene 20 microgrammi di vitamina K, il 16% del valore giornaliero di vitamina K per un adulto. Sono anche ricche di ferro, calcio, potassio, vitamina C, manganese e antiossidanti naturali. Prova a mangiare le cipolle verdi crude, puoi aggiungerle alle tue insalate o ai tuoi panini, ma quando le cucini, perderanno alcuni dei valori nutrizionali.
4. Cime di rapa
È noto che cibi come l'aglio sono in grado di diluire il sangue, un altro ottimo diluente del sangue che potresti non sapere sono le cime di rapa. Le cime di rapa sono un'eccellente fonte di vitamina K, essenziale per la coagulazione del sangue, una tazza di cime di rapa senza sale, non importa se è  congelata, bollita, cotta e scolata, fornisce circa 850 microgrammi di vitamina K e ha un basso contenuto calorico e nessun grasso, puoi aggiungerli alla tua dieta anche se sei a dieta. Inoltre, proprio come le cime di rapa, il cavolo verde e le verdure di senape sono anch'esse buone fonti di vitamina K, aggiungi queste verdure crucifere alla tua dieta.
5. Spinaci
Gli spinaci sono un alimento nutriente-denso, sono notoriamente confezionati con una buona quantità di vitamina A, vitamina C, ferro, calcio e magnesio. E una singola tazza di spinaci contiene 138 microgrammi di vitamina K, il 173% del valore giornaliero di questo nutriente essenziale.
6. Prugne

Le prugne contengono anche una buona quantità di vitamina K, la quantità media di vitamina K contenuta in una singola tazza di prugne può arrivare a 248 grammi . E sono a basso contenuto di calorie, a basso contenuto di grassi, a basso contenuto di carboidrati e ricche  di vitamina A e C, quindi è utile aggiungerle alla vostra dieta.
Liu Jiao
Ho scritto articoli su varie condizioni relative alla salute fisica e mentale, tra cui diabete / malattie cardiache / autismo / depressione / Nutrizione / fitness / diete  / erbe / terapie alternative / perdita di peso / obesità in bambini e adulti / rischi del fumare / rischi alcol / fast food / malattia ....
Riproduzione consentita purché l'articolo non sia modificato in nessuna parte, indicando Autore e link attivo al sito.
macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina

mercoledì 2 maggio 2018

Il piccolo Alfie è stato ucciso di proposito.

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
Nella foto il piccolo Alfie Evans

Alfie è stato ucciso di proposito per coprire questo?


Traduzione a cura di Vivereinmodonaturale.com 
Estratto dal sito: jimstonefreelance.com

Alfie Evans è morto.

Prima che Alfie morisse postai qualcosa di similie, e questo mi fu trollato. Bene, a quanto pare è vero, quindi lo riscrissi nuovamente.


Se vedi qualcosa in contrario, è il trollage del governo britannico. 

"Alfie Evans è nato perfettamente normale e ha avuto le sue complicazioni a un anno, dopo aver ricevuto sei vaccini in una visita medica. "


I vaccini hanno innescato un disturbo autoimmune che ha causato al suo sistema immunitario la distruzione del suo cervello. 
Stanno dicendo che aveva geni difettosi che lo hanno fatto deperire, ma quella è la scusa universale unilaterale che viene affrontata per il danno da vaccino ogni volta.
Danno sempre la colpa a "geni difettosi". 

se il bambino muore prima dei 2 anni, e per Alfie, l'età dei 2 sarebbe arrivata tra 14 giorni.
I troll britannici stanno cercando disperatamente di affermare che non esiste un minimo di due anni. Stanno mentendo.
QUI LO SCREENSHOT DELLA LORO POLITICA, DAL SITO WEB DEL LORO STATO:

Pagamento del danno da vaccino






FATTO: I vaccini hanno incasinato Alfie, gli hanno causato un disordine al cervello, (ora tutti i bambini vengono abbattuti dai vaccini, che sono armi eugenetiche) e quelli che la prendono peggio muoiono come Alfie. 
Solo Alfie non è morto dal vaccino stesso, è morto perché gli hanno tagliato il cibo. 
Hanno tagliato il cibo, perché una volta che avesse compiuto l'età 2, aveva i diritti!
Non potevano riceve per quello che stava succedendo.


Non penso che il governo britannico fosse comunque molto preoccupato per il pagamento dei danni, che probabilmente pagheranno visto che questa storia ha dato un grosso impatto emotivo alle persone. 
Credo che il governo britannico fosse in realtà preoccupato perché questo era un danno da vaccino molto evidente, e non volevano che nessuno indagasse su un'arma che vogliono continuare a usare.

Se Alfie avesse compiuto i 2 anni, avrebbe oltrepassato quella soglia.
In realtà ho inviato questo messaggio e ho chiesto ai disinformatori di Stato di sfatare questa diceria.

Riproduzione consentita purché l'articolo non sia modificato in nessuna parte, indicando Autore e link attivo al sito.
macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina

lunedì 30 aprile 2018

I migliori alimenti salutistici che combattono il cancro: li mangi abbastanza spesso?

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti


Traduzione a cura di Vivereinmodonaturale.com

Articolo tratto da naturalnews.com

Il cancro è una malattia che può essere prevenuta  attraverso uno stile di vita attivo e una dieta sana. 
Il nutrizionista Rick Hay ha discusso quali prodotti alimentari sono utili per sostenere il corpo e combattere il cancro. (h / t a Healthista.com . )
  • Verdure a foglia verde e crucifere -  Si riferiscono alle  verdure sotto il  genere di pianta Brassica che comprende broccoli, cavolini di Bruxelles , cavoli, cavolfiori,e rape. Secondo l'ultima linea guida dietetica per gli americani del Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti (USDA), gli uomini dovrebbero avere almeno due tazze di verdura verde scuro (dove le verdure crocifere sono raggruppate) in una settimana, mentre le donne devono consumare almeno 1 ½ tazze a settimana - Si tratta di una tazza di fiori tritati, di broccoli o due tazze di spinaci crudi per una tazza. 
  • (Correlato:  Le verdure crocifere si sono dimostrate utili nel prevenire il cancro al seno .) Non tradotto
  • Cipolle e aglio - Entrambe queste piante sono sotto il  genere Allium , ed entrambe contengono il glutatione disintossicante naturale. L'aglio, in particolare, è una manna dal cielo per chi ha la sindrome metabolica: aiuta a regolare i livelli di zucchero nel sangue, e il disolfuro diallenico presente nel bulbo protegge da alcuni tumori, secondo Hay. L'aglio è così efficace che il National Cancer Institute lo riconosce come " uno dei tanti vegetali con potenziali proprietà antitumorali ".
  • Frutta e verdura arancione o gialla - Le carote possono potenzialmente rallentare la crescita delle cellule tumorali, grazie al composto falcarinolo presente nella pianta. Sia Hay che l'USDA hanno la stessa opinione su quanto parte di questi frutti e verdure dovrebbe far parte della tua dieta - e questo il più possibile. In particolare, gli uomini dovrebbero avere almeno sei tazze, con cinque tazze per le donne, di verdure arancioni a settimana, secondo le linee guida dell'USDA. Per la frutta, l' assunzione giornaliera raccomandata è di almeno due tazze per gli uomini e 1 ½ tazza al giorno per le donne - l'equivalente di una grande arancia o una pera di media grandezza.
  • Frutta e verdura rossa - Ormai quasi tutti sanno che il rosso nei pomodori è dovuto alla presenza di licopene. Naturalmente, il licopene non è solo per la pigmentazione: è un potente antiossidante che ha effetti biologici simili a quelli delle verdure crocifere. Gli studi hanno dimostrato che è in grado di ritardare lo sviluppo e la recidiva di alcuni tumori, rendendolo un noto cibo per combattere il cancro. I frutti rossi non sono neanche lontanissimi: sono ricchi di antiossidanti che combattono contro gli agenti patogeni e l'acido gallico che migliorano la funzione immunitaria. Mirtilli e ribes neri fanno anch'essi parte di questo gruppo, poiché aumentano l'attività dei geni che inibiscono il cancro
  • Curcuma - Secondo i dati della Cancer Research UK , la curcumina, il composto principale che conferisce alla curcuma il suo colore giallo distinto, ha il potenziale di distruggere le cellule tumorali e impedire la loro crescita. Per ottenere il massimo dai benefici della curcuma, Hay suggerisce di aggiungere pepe nero o altre spezie termogeniche comepeperoncinosenape, pepe di Cayenna e zenzeroper aumentarne l'assorbimento.
  • Alimento fermentato e probiotico -  Crautikefirtempeh e miso aiutano nell'assorbimento dei nutrienti. Questi aiutano anche a rafforzare i livelli probiotici nel nostro intestino, che, tra le sue numerose funzioni, preparano il corpo per il trattamento del cancro una volta diagnosticato.
  • Noci e semi - L'alto contenuto di fibre nelle noci o nei semi riduce l'infiammazione nell'intestino; una condizione che accelera la diffusione delle cellule tumorali nel corpo. Non sono solo chia e semi di lino che contengono fibre alimentari: ne hanno anche le mandorle, ottime quelle italiane,  le noci e le nocciole .
  • Il tè verde -epigallocatechina-gallato (EGCG), un composto presente nel tè verde, è noto per prevenire la crescita del tumore e proteggere le cellule dal danno al DNA.
  • Funghi - I tipi di funghi come reishishiitakemaitake e cordyceps contengono il richiamo immunitario 1,3-beta-glucano, un composto usato per gestire il sistema immunitario. Gli studi hanno dimostrato che i funghi supportano il sistema immunitario e integrano persino i trattamenti convenzionali contro il cancro, grazie ai loro componenti antiossidanti, prebiotici e anti-infiammatori.
In breve, Hay sostiene che le verdure sostengono il sistema immunitario del corpo, aiutandolo a combattere le cellule tumorali anormali prima che si sviluppino.
"Sono i cibi verdi, rossi, arancioni, gialli e viola dai colori vivaci che possono aiutare il corpo con le sue difese naturali", ha spiegato Hay. "In sostanza,i cibi che più lasciano macchie sulle tue mani quando li stai preparando, sono i migliori ".
Scopri altri modi per prevenire il cancro andando a  Cancer.news oggi.

Le fonti includono:

Riproduzione consentita purché l'articolo non sia modificato in nessuna parte, indicando Autore e link attivo al sito.
macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina