Il grande archivio del blog di Vivere in modo naturale.

venerdì 23 marzo 2018

I bambini hanno bisogno di microbi non di antibiotici per sviluppare l'immunità, lo dicono gli scienziati

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
Ambienti iper-igienici possono portare a condizioni croniche.

bambini_hanno_bisogno_microbi_non_antibiotici_per_immunità


Traduzione a cura di Scie Chimiche:Informazione Corretta.


Di 

Sì, è importante lavarsi le mani. 
È fondamentale durante la stagione fredda e influenzale e soprattutto se visiti qualcuno all'ospedale.
Il problema è che, almeno in Occidente, i genitori si sono impegnati a mantenere delle  attività decisamente troppo pulite.
La nuova scienza mostra che spazzare via piccoli organismi chiamati microbi con i nostri disinfettanti per le mani, saponi antibatterici e dosi di liberi antibiotici sta avendo un impatto profondamente negativo sul sistema immunitario dei nostri bambini, dice la microbiologa Marie-Claire Arrieta, co-autrice di un nuovo libro chiamato  Lascia che si sporchi : salvare i nostri bambini da un mondo over sanitizzato .
L'assistente professore all'Università di Calgary, insieme al suo coautore, stimato microbiologo Brett Finlay, sostiene che stiamo allevando i nostri figli in un ambiente più pulito e iper-igienico che mai. 
Dicono che esagerando in questo modo, stiamo contribuendo a una serie di condizioni croniche che vanno dalle allergie all'obesità. 

Ho chattato recentemente con Arrieta per saperne di più:
Cosa ti ha ispirato a lei e a Finlay a scrivere Let Them Eat Dirt ?
Siamo entrambi microbiologi e abbiamo studiato la comunità dei microbi che vivono nelle nostre viscere - ciò che chiamiamo il nostro microbioma intestinale
Negli ultimi anni le ricerche del nostro laboratorio e di altri laboratori hanno dimostrato che la salute di questo microbioma nella prima fase della vita è davvero cruciale per la nostra salute permanente. 
Non siamo solo scienziati, ma siamo entrambi genitori. 
Pensavamo che i genitori e gli assistenti avrebbero tratto beneficio da noi portando questa conoscenza al pubblico.
Abbiamo sentito da tempo che l'uso eccessivo di antibiotici può portare a infezioni ospedaliere resistenti agli antibiotici, qualcosa che possiamo associare agli anziani e ad altre persone immunocompromesse. 
Ma ho capito che le implicazioni sono molto più immediate e individuali di così. 
Qual è la connessione tra i microbi e lo sviluppo del sistema immunitario durante l'infanzia?
Quando nasciamo non abbiamo alcun microbo. 
Il nostro sistema immunitario è sottosviluppato. 
Ma non appena i microbi entrano in scena, attivano il nostro sistema immunitario per poter funzionare correttamente. Senza i microbi il nostro sistema immunitario non può combattere bene le infezioni.
Non è solo la presenza di questi microbi ma quello che producono.

Producono molecole e sostanze che interagiscono direttamente con le cellule del rivestimento nelle nostre budella, ma anche con le cellule immunitarie che si trovano sull'altro lato del rivestimento del nostro stomaco. 
Li addestrano letteralmente. 
È solo dall'incontro con queste sostanze microbiche che una cellula immunitaria ottiene le informazioni per fare ciò che dovrebbe fare. 
Quindi queste cellule nel nostro intestino hanno la capacità di trasportarsi in altre parti del corpo per fare più allenamento.

Era raro quando stavamo crescendo e apprendevamo che un nostro pari aveva una grave allergia alle noci. Nel libro tocca una teoria conosciuta come "l'Ipotesi dell'igiene". 
Che cos'è?
L'ipotesi dell'igiene cerca di spiegare perché le allergie, così come l'obesità e le malattie infiammatorie intestinali e persino l'autismo, sono tutte malattie in aumento. 
E questo non è spiegato dai soli geni. 
I nostri geni semplicemente non cambiano così velocemente. 
La ricerca sta costantemente dimostrando che sono questi i cambiamenti nella prima esposizione della vita ai microbi che stanno guidando l'aumento di queste malattie. 
La mancanza di esposizione microbica nelle prime fasi della vita è necessaria affinché il nostro sistema immunitario sia adeguatamente addestrato e alla fine sia in grado di evitare lo sviluppo di queste malattie.
Ci sono cose che i genitori possono fare - e non fare - per assicurarsi che sviluppino un buon microbioma sano e forse riducano le possibilità che i bambini contraggono allergie, asma e altre condizioni correlate?

Le prove epidemiologiche mostrano che i bambini che crescono in un ambiente agricolo hanno meno possibilità di sviluppare l'asma. 
Ovviamente non puoi semplicemente prendere le tue cose e diventare un contadino, ma ciò che questo suggerisce è che vivere in un ambiente meno pulito è in realtà migliore. 
Lo stesso vale per possedere un animale domestico, in particolare un cane. 
Lascia che il tuo bambino giochi tranquillamente con i cani.
Gli studi hanno anche dimostrato che pulire tutto ciò che accade nella bocca del bambino aumenta le possibilità di asma. 
L'incidenza di sviluppare l'asma è diminuita se il ciuccio viene pulito nella bocca del genitore. 
E tutto ciò indica il fatto che stiamo semplicemente vivendo troppo nel pulito, a tal punto che non è vantaggioso. 
L'igiene è fondamentale per la nostra salute. 
Non dovremmo smettere di lavarci le mani, ma dovremmo farlo in un momento in cui è efficace nel prevenire la diffusione delle malattie - prima di mangiare e dopo aver usato il bagno. 
In qualsiasi altro momento non è necessario. 
Quindi, se tuo figlio è fuori a giocare nel cortile sul retro, non è necessario rimuovere lo sporco. 
Non c'è alcun vantaggio nel farlo. 
Deve esserci un equilibrio tra prevenire l'infezione, che è ancora una minaccia reale nella società, ma anche promuovere questa esposizione microbica che è sana.
Brandie Weikle è un genitore esperto, l'ospite di The New Family Podcast e editore di thenewfamily.com


Lascia che si Sporchi
Per prevenire allergie, infiammazioni, obesità
€ 18

Riproduzione consentita purché l'articolo non sia modificato in nessuna parte, indicando Autore e link attivo al sito.
macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina

La Bibbia del Kefir

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
kefir_libro_bibbia

La Bibbia del Kefir: cos'è, i benefici, come prepararlo in casa!
Ottenuto dal latte fermentato, il kefir è un alimento noto da tempi remoti nelle regioni dell'Europa Orientale (in particolare nel Caucaso), ma è ancora poco conosciuto in Occidente, soprattutto dal grande pubblico. Può essere utilizzato per preparare piatti nutrienti e salutari, dalle molteplici proprietà.
In cucina, è una bevanda rinfrescante e un ingrediente di piatti gustosi e salutari; in cosmesi, è una base naturale per creme di bellezza, latti detergenti, impacchi, esfolianti e tonici per la pelle.

Preparazione del kefir d'acqua di Salvatore Paladino.



In questo approfondito saggio, scritto dopo lunghe ricerche su testi russi, inglesi e polacchi, Jolanta Kowalczyk illustra virtù, storia e caratteristiche di questo alimento straordinario, presente da sempre sulla tavola della sua famiglia. 
Dopo un’introduzione dedicata ai cibi fermentati e alle funzioni del sistema gastro-intestinale e dopo un excursus storico-culturale sull’origine, la produzione, il consumo e la diffusione del kefir, il volume si sofferma sui suoi aspetti nutrizionali e sui benefici che il suo consumo regolare apporta al nostro organismo.
Il capitolo conclusivo si concentra invece sugli aspetti pratici: preparazione, consumo, ricette, bellezza e diete. Numerose ricette gastronomiche e preparazioni cosmetiche sono puntualmente illustrate a beneficio di naturopati, nutrizionisti e di chiunque desideri migliorare la propria dieta oppure produrre da sé alimenti naturali e sicuri.
Il primo libro edito in Italia sul kefir, 
un alimento millenario che sta tornando di gran moda nelle diete e nella naturopatia.

Pronto Kefir Biologico
Fermenti vivi - sempre pronto sempre vivo
Voto medio su 28 recensioni: Buono
€ 4.7775

Riproduzione consentita purché l'articolo non sia modificato in nessuna parte, indicando Autore e link attivo al sito.

https://sciechimicheinformazionicorrette.blogspot.it/2018/03/la-bibbia-del-kefir.html
macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina

martedì 20 marzo 2018

La Canapa uccide il Cancro! Incredibile?! No: centinaia di Studi parlano chiaro.

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
canapa_uccide_cancro_studi


Le case farmaceutiche spendono miliardi di dollari per cercare di creare farmaci i cui effetti sperati sono gli stessi che già raggiungono sostanze naturali, quali in questo casa la Canapa Indiana.
La dottoressa Christina Sanchez dell’Università di Madrid sta studiando, da oltre un decennio, gli effetti antitumorali del THC, il principale componente psicoattivo della cannabis, nel video che trovate in fondo a questo articolo sarà lei stessa a spiegare esattamente come il THC uccida del tutto le cellule tumorali, senza alcun effetto negativo per le cellule sane.
Non si tratta però dell’unica conferma, altri studi ne avevano già confermato l’efficacia: il cannabidiolo (Cbd) presente nella maijuana rallenta la crescita delle cellule tumorali e inibisce la formazione di cellule che nutrono i tumori, contribuendo così a combattere il cancro e le metastasi. Inoltre queste sostanze riducono il dolore, la nausea e altri effetti correlati alla malattia e alla chemioterapia.
Tra gli studi più noti troviamo quello dello scienziato britannico Wai Liu, oncologo presso l’Università di scuola medica di Londra, St. George, il quale ha dichiarato (ecco lo studio):

Ci sono un sacco di tumori che dovrebbero rispondere abbastanza bene a questi agenti della Cannabis. Se pensiamo che le compagnie farmaceutiche spendono miliardi di sterline cercando di sviluppare nuovi farmaci, che hanno come target questi percorsi, quando la Cannabis fa esattamente la stessa cosa. Abbiamo qualcosa, prodotto naturalmente, che incide sugli stessi percorsi affrontati dai farmaci che costano miliardi.

Un altro esempio degno di nota che sostiene questa tesi risale al 2007, quando venne pubblicato uno studio del California Pacific Medical Center in cui si dimostrava che il cannabidiolo uccide le cellule cancerose del cancro al seno, distruggendo i tumori maligni spegnendo il gene ID-1: la proteina più importante per quanto riguarda lo sviluppo dei tumori. 
Questa molecola è solitamente presente solo durante lo sviluppo embrionale, ma nei malati di cancro al seno (e non solo) sembra attivarsi causando così la diffusione delle metastasi.


Cristina Sanchez, pubblicò i suoi studi nel 1998 quando stava studiando il metabolismo cellulare e, analizzando le cellule tumorali del cervello, che crescono molto più velocemente delle cellule normali, notò che queste morivano ogni volta che erano esposte ai tetracannabinoidi (il famoso Thc).


Tratto da: Fonte

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina

lunedì 19 marzo 2018

VIDEO SHOK: MODIFICHE AL GENOMA UMANO UTILIZZANDO I VACCINI. QUESTO CAUSA CANCRO, LEUCEMIE E MALATTIE NEUROIMMUNITARIE.

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
dr.ssa_Judy_Micovits_vaccini_modificano_genoma_umano
Nella foto la dr.ssa Judy Mikovits

La dr.ssa Judy Mikovits, biochimica e biologa molecolare, afferma in questo video che già dal 1994 il CDC, USA, il governo della Gran Bretagna e l'OMS sapevano della presenza di retrovirus nel vaccino trivalente MMR o MPR .
Cio' perchè vi è l'enzima trascrittasi inversa presente solo nei retrovirus.
Questo enzima è capace di inserire un codice genetico esterno nel dna di un essere umano rimanendo li per tutta la vita e trasmesso anche alle generazioni future.
La dr.ssa Micovits ha dimostrato nel 2011 con le sue ricerche che vi erano seri problemi di salute con l'utilizzo di questi vaccini che potevano causare patologie neuroimmunologiche,
cancro, leucemia,linfomi Parkinson, Alzheimer etc.


Le autorità hanno fatto di tutto per nascondere il problema e queste malattie sono aumentate a dismisura in tutto il mondo.
Hanno cercato di convincere la dr.ssa Micovits a stare zitta e poi non riuscendovi l'hanno prima licenziata e poi screditata ed isolata anche a livello scientifico.

Hanno usato cellule cancerogene, perché si moltiplicano all'infinito, per ottenere vaccini all'inizio ma ciò preoccupò il CDC USA perché poteva essere troppo pericoloso usare un agente cancerogeno nei vaccini e UNA INFORMAZIONE GENETICA DA UNA SPECIE ALL'ALTRA.

Dopo aver prodotto ed iniettato milioni di vaccini con cellule animali si sono accorti che vi erano retrovirus negli stessi.
La trascrittasi inversa (chiamata anche "DNA polimerasi RNA-dipendente") è stata finora identificata nel genoma dei retrovirus (tra cui il virus dell'HIV), dai quali viene utilizzata per copiare l'informazione contenuta nel genoma retrovirale (che è costituito da RNA) in una molecola di DNA a doppio filamento che può così integrarsi (inserirsi) nel genoma della cellula ospite, dal quale può venire poi normalmente trascritto dando origine sia alle proteine virali che al genoma virale stesso. In questo modo il virus può rimanere in forma latente anche per molti anni.

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina

Super servizio di Report: "Vaccini al mercurio", ma anche all'alluminio.

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
report_vaccini_mercurio_alluminio


Report. Vaccini al mercurio  ma anche all'alluminio viste le recentissimi ricerche attuate dal dott Exley e del dott Gherardi.


In Italia la mafia medica mette oggigiorno le inchieste a tacere, sarebbero molto scomode ovviamente per tutte quelle persone coinvolte, tutti i complici foraggiati dalle mazzette della Glaxo, di Gates e di altri folli individui adibiti a piani di depopolazioni mondiali.

Le inchieste vengono quasi ridicolizzate da siti nati apposta per farlo, come gli antibufale, siti che vanno a parare il sedere anche a certi medicastri incoscienti come il Burioni Roberto che si adopera con ogni mezzo a parlare solo bene di questi pericolosissimi medicinali, aiutato ovviamente da tutta la mafia medica, o non si spiegherebbero tutti i seguaci che ha su facebook, non li ha di certo per merito, ma semmai solo perché aiuta il foraggiamento alla classe (mafia) medica attuale, una classe di idioti che fascisti che viaggino con il passo dell'oca e con il timore di dire qualcosa contro i vaccini, pena mortale? La radiazione!
Il posticino di lavoro quindi vale molto di più della vita dei nascituri per questi?
Raccolgo, allego, e spero che la magistratura almeno abbia il coraggio per l'ardua sentenza contro tutti questi falsi ideologici e tutti questi complici criminali mazzettati.


macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina

domenica 18 marzo 2018

Costruisci il tuo kit di primo soccorso con rimedi naturali.

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
kit_primo_soccorso_rimedi_naturali


Traduzione a cura di Vivere in modo naturale
Articolo tratto da www.naturalnews.com


Non c'è dubbio che molte parti del globo siano in crisi, e per molti sembra che un disastro naturale o provocato dall'uomo possa colpire nella loro area in qualsiasi momento. 
Mentre è sempre importante avere alcuni articoli di primo soccorso di base come cerotti e bende a mano in caso di emergenza, ci sono altri oggetti più naturali che possono dimostrare di valere il loro peso in oro quando il disastro colpisce. 

Dopotutto, potrebbe non essere sempre possibile raggiungere la farmacia o il negozio di alimentari per acquistare medicinali.

Il tuo kit di primo soccorso naturale può essere utilizzato efficacemente per trattare una varietà di condizioni, tra cui ustioni, tagli, edera velenosa e altre eruzioni cutanee, punture di insetti, mal di stomaco e diarrea, sanguinamento e lividi, solo per citarne alcuni.


Aloe vera: molti di noi hanno un'esperienza diretta di come l'aloe vera può essere una cura efficace per una scottatura solare, ma questa pianta è anche un guaritore naturale a tutto tondo incredibilmente potente per molte altre condizioni della pelle . 
È una buona idea tenere una pianta di aloe vera nella tua casa in modo che tu possa togliere una foglia e applicare il gel direttamente sulle ferite, ustioni lievi, tagli e abrasioni.

Oli essenziali: Mentre è sempre una buona idea conservare alcuni oli essenziali come la lavanda, la menta piperita, l'eucalipto e un limone a portata di mano, è anche importante fare la ricerca necessaria su come ogni olio dovrebbe essere usato. 
Alcuni oli devono essere mescolati con un olio vettore, e alcuni sono così potenti che non sono adatti per l'uso da parte delle donne in gravidanza in quanto potrebbero indurre l'aborto spontaneo. 
L'olio essenziale di timo è particolarmente indicato per mal di gola o mal di denti. 
Basta mescolare 2 gocce in 4 once di acqua. 
Può anche essere applicato esternamente per infezioni parassitarie, granchi e pidocchi.

Pianta dell'orecchio di agnello: è una buona idea mantenere una di queste piante in giardino, poiché ha proprietà antisettiche, antibatteriche e antinfiammatorie e può essere usata come benda naturale.

Balsamo vitamina E: può essere usato per trattare la dermatite da pannolino e altri rash cutanei in modo rapido ed economico.

Tintura di echinacea: la pianta dell'echinacea è un richiamo immunitario naturale e un antibiotico. 
Può tenere a bada un freddo incombente, e secondo Planet Herbs può anche essere usata come antidoto contro certi veleni.

Pastiglie di carbone vegetale o argilla verde di bentonite (video della preparazione di Salvatore Paladino)Planet Herbs suggerisce di tenerle a portata di mano per la diarrea e per supporto alla disintossicazione in caso di avvelenamento.

Tintura di Filipendula Ulmaria : questo antinfiammatorio naturale ha proprietà antidolorifiche simili all'aspirina. 
Può essere usato per curare reumatismi, mal di testa, crampi allo stomaco e reflusso acido, oltre a qualsiasi altro dolore da lieve a moderato. 
Per fare la tua tintura avrai bisogno di circa 2 tazze di fiori d'olmaria, 400 ml di vodka al 50% e 100 ml di glicerina. 
Metti i fiori in un barattolo; aggiungere la vodka e la glicerina; Agitare bene. 
Lasciare l'impasto a svilupparsi per 4-6 settimane. 
Controllare regolarmente per assicurarsi che i fiori non abbiano assorbito tutto il liquido. 
Se ciò accade, aggiungi un po 'più di alcol e metti una pietra sui fiori per pesarli al di sotto del livello del liquido. Filtrare attraverso una garza o una tintura. Bottiglia ed etichetta.

Capsule di Cayenne: possono essere aperte e applicate direttamente su ferite aperte,per fermare il sanguinamento.


Forniture di primo soccorso convenzionali: Planet Herbs suggerisce quanto segue:
Band Aids, bende, nastro chirurgico da 1/2 pollice, piccole forbici, lama di rasoio a taglio singolo, pinzette, impacco freddo (raffredda all'impatto), benda dell'asso, bandana. Oculare (o bicchierino dosatore). Custodia per il trasporto (morbida, impermeabile) per il kit.

La Survival Mom suggerisce anche di tenere piccole lattine e bottiglie di ambra con i contagocce per fondere oli, creme e pomate. 
Tenere ben chiuso o sigillato poiché la luce e l'ossigeno degraderanno rapidamente il contenuto. (Correlato: imparare a seccare le erbe per conservare a lungo termine l'autosufficienza sanitaria ). (Non tradotto)
Ci sono molti altri suggerimenti per gli articoli del kit di sopravvivenza naturale online. Vale la pena dedicare del tempo a leggere queste informazioni e preparare un kit di pronto soccorso con gli articoli che si ritiene possano avere più probabilità per la tua famiglia. (Correlato: fai crescere l'ultimo giardino di sopravvivenza investendo in queste erbe curative che funzionano come medicina naturale ). (Non tradotto)

Vedi Herbs.news per più copertura della medicina di erbe naturale.

Le fonti includono:

vai al sito macrolibrarsi
Riproduzione consentita purché l'articolo non sia modificato in nessuna parte, indicando Autore e link attivo al sito.

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina

Costruisci il tuo kit di primo soccorso con rimedi naturali.

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti



Traduzione a cura di Vivere in modo naturale
Articolo tratto da www.naturalnews.com


Non c'è dubbio che molte parti del globo siano in crisi, e per molti sembra che un disastro naturale o provocato dall'uomo possa colpire nella loro area in qualsiasi momento. 
Mentre è sempre importante avere alcuni articoli di primo soccorso di base come cerotti e bende a mano in caso di emergenza, ci sono altri oggetti più naturali che possono dimostrare di valere il loro peso in oro quando il disastro colpisce. 

Dopotutto, potrebbe non essere sempre possibile raggiungere la farmacia o il negozio di alimentari per acquistare medicinali.

Il tuo kit di primo soccorso naturale può essere utilizzato efficacemente per trattare una varietà di condizioni, tra cui ustioni, tagli, edera velenosa e altre eruzioni cutanee, punture di insetti, mal di stomaco e diarrea, sanguinamento e lividi, solo per citarne alcuni.


Aloe vera: molti di noi hanno un'esperienza diretta di come l'aloe vera può essere una cura efficace per una scottatura solare, ma questa pianta è anche un guaritore naturale a tutto tondo incredibilmente potente per molte altre condizioni della pelle . 
È una buona idea tenere una pianta di aloe vera nella tua casa in modo che tu possa togliere una foglia e applicare il gel direttamente sulle ferite, ustioni lievi, tagli e abrasioni.

Oli essenziali: Mentre è sempre una buona idea conservare alcuni oli essenziali come la lavanda, la menta piperita, l'eucalipto e un limone a portata di mano, è anche importante fare la ricerca necessaria su come ogni olio dovrebbe essere usato. 
Alcuni oli devono essere mescolati con un olio vettore, e alcuni sono così potenti che non sono adatti per l'uso da parte delle donne in gravidanza in quanto potrebbero indurre l'aborto spontaneo. 
L'olio essenziale di timo è particolarmente indicato per mal di gola o mal di denti. 
Basta mescolare 2 gocce in 4 once di acqua. 
Può anche essere applicato esternamente per infezioni parassitarie, granchi e pidocchi.

Pianta dell'orecchio di agnello: è una buona idea mantenere una di queste piante in giardino, poiché ha proprietà antisettiche, antibatteriche e antinfiammatorie e può essere usata come benda naturale.

Balsamo vitamina E: può essere usato per trattare la dermatite da pannolino e altri rash cutanei in modo rapido ed economico.

Tintura di echinacea: la pianta dell'echinacea è un richiamo immunitario naturale e un antibiotico. 
Può tenere a bada un freddo incombente, e secondo Planet Herbs può anche essere usata come antidoto contro certi veleni.

Pastiglie di carbone vegetale o argilla verde di bentonite (video della preparazione di Salvatore Paladino)Planet Herbs suggerisce di tenerle a portata di mano per la diarrea e per supporto alla disintossicazione in caso di avvelenamento.

Tintura di Filipendula Ulmaria : questo antinfiammatorio naturale ha proprietà antidolorifiche simili all'aspirina. 
Può essere usato per curare reumatismi, mal di testa, crampi allo stomaco e reflusso acido, oltre a qualsiasi altro dolore da lieve a moderato. 
Per fare la tua tintura avrai bisogno di circa 2 tazze di fiori d'olmaria, 400 ml di vodka al 50% e 100 ml di glicerina. 
Metti i fiori in un barattolo; aggiungere la vodka e la glicerina; Agitare bene. 
Lasciare l'impasto a svilupparsi per 4-6 settimane. 
Controllare regolarmente per assicurarsi che i fiori non abbiano assorbito tutto il liquido. 
Se ciò accade, aggiungi un po 'più di alcol e metti una pietra sui fiori per pesarli al di sotto del livello del liquido. Filtrare attraverso una garza o una tintura. Bottiglia ed etichetta.

Capsule di Cayenne: possono essere aperte e applicate direttamente su ferite aperte,per fermare il sanguinamento.


Forniture di primo soccorso convenzionali: Planet Herbs suggerisce quanto segue:
Band Aids, bende, nastro chirurgico da 1/2 pollice, piccole forbici, lama di rasoio a taglio singolo, pinzette, impacco freddo (raffredda all'impatto), benda dell'asso, bandana. Oculare (o bicchierino dosatore). Custodia per il trasporto (morbida, impermeabile) per il kit.

La Survival Mom suggerisce anche di tenere piccole lattine e bottiglie di ambra con i contagocce per fondere oli, creme e pomate. 
Tenere ben chiuso o sigillato poiché la luce e l'ossigeno degraderanno rapidamente il contenuto. (Correlato: imparare a seccare le erbe per conservare a lungo termine l'autosufficienza sanitaria ). (Non tradotto)
Ci sono molti altri suggerimenti per gli articoli del kit di sopravvivenza naturale online. Vale la pena dedicare del tempo a leggere queste informazioni e preparare un kit di pronto soccorso con gli articoli che si ritiene possano avere più probabilità per la tua famiglia. (Correlato: fai crescere l'ultimo giardino di sopravvivenza investendo in queste erbe curative che funzionano come medicina naturale ). (Non tradotto)

Vedi Herbs.news per più copertura della medicina di erbe naturale.

Le fonti includono:

vai al sito macrolibrarsi
Riproduzione consentita purché l'articolo non sia modificato in nessuna parte, indicando Autore e link attivo al sito.
macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina