Il grande archivio del blog di Vivere in modo naturale.

venerdì 11 maggio 2018

I 19 alimenti più sani da dare al tuo cane e quali invece devi assolutamente evitare:

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti


Sono sicuro che molte persone non sanno come nutrire il proprio cane
Ecco una semplice passeggiata nel parco che ti lascerà senza parole… la gente dà da mangiare di tutto al proprio cane…
Una volta ho visto una persona dare al suo cane delle caramelle, così ho deciso di avvicinarmi a lei (anche se di solito non sono abituato a fare questo tipo di cose).
Gli ho spiegato quanto sia pericoloso dare delle caramelle al cane e che questo gesto avrebbe potuto provocargli un’insufficienza epatica. La signora se ne stava lì ad ascoltarmi, ma proprio quando pensavo avesse capito tutto, mi dice: “Fatti gli affari tuoi. Non dirmi cosa devo dare da mangiare al mio cane.”
Già, è proprio così, quando cerchi di aiutare le persone, molto spesso loro sono scortesi con te.
Ero così nervoso che mentre stavo rientrando a casa ripetevo a me stesso che quella sarebbe stata l’ultima volta nella quale avrei aiutato qualcuno.
Quando rientrai a casa e vidi il mio bellissimo Golden Retriever, tutto svanì.
E’ più forte di me, non riesco a smettere di informare le persone su come alimentare in modo sano i propri cani.
Bene, questo è per quello che fa per voi amanti dei cani, questo articolo ti chiarirà un po’ le idee su cosa devi dare da mangiare al tuo cane, cosa gli fa bene e cosa devi evitare di dargli mangiare, così che avrai la certezza di avere un cane sano nella tua casa.
Ecco la Lista:
Cocco: olio di cocco
Il cocco è costituito da una catena di acidi grassi buoni chiamato acido laurico, e quando i cani e gli esseri umani sintetizzano l’acido laurico produce un composto chiamato monogliceride mono laurico. Questa sostanza aiuta a combattere e distruggere i virus e i vari batteri patogeni, proteggendo così i tuoi animali domestici da infezioni e aiuta a rafforzare il loro sistema immunitario. Inoltre, il cocco contiene albumina, che è una proteina idrosolubile presente in molti tessuti animali e liquidi.


Molte malattie e disturbi, come infezioni da lieviti, cattivo odore del pelo, ferite infette, e persino zampe incrinate, possono essere curate con un solo vasetto di “olio vergine di cocco”. Quando tutti i tipi di rimedi hanno fallito, allora è il momento di provare questo miracoloso rimedio naturale per il tuo cane. L’olio vergine di cocco non è raffinato e può essere utilizzato sia per cani che per gli esseri umani. L’olio di cocco può aiutare a ridurre i rischi di cancro, inoltre, migliora la digestione del tuo cane e diventa la medicina per la maggior parte dei disturbi digestivi.
Con l’olio di cocco puoi tenere sotto controllo la funzione tiroidea, potrai rendere il pelo del tuo cane liscio e lucido, oltre che sano e con una pelle morbida. Attraverso l’uso dell’olio di cocco possono essere o ridotte al minimo le infezioni fungine, artrite e dolori simili. Il cocco e l’olio di cocco può anche bilanciare il metabolismo del tuo cane e mantenere il peso sotto controllo. Se non riesci a far assumere l’olio di cocco al tuo cane mischialo con il suo cibo.
Burro di arachidi (informazioni contrastanti LEGGERE ATTENTAMENTE)
E’ stato per anni uno dei trattamenti più comuni per i cani. E’ raccomandato da molti professionisti come spuntino sano e salutare e si aggiunge ai centinaia di prodotti per il trattamento del cane. Non solo è una buona fonte di proteine, ma contiene anche grassi sani per il cuore, vitamina B, la niacina e vitamina E. Ma qualche informazione dimostra che potrebbe essere pericoloso sia per i cani che per gli esseri umani. Anche se non ho sentito mai parlare di cani che hanno un problema con il burro di arachidi, voglio condividere quello che ho trovato.
Si dice che la maggior parte del burro di arachidi contenga aflatossine, che siano naturalmente presenti micotossine prodotte da un fungo chiamato Aspergillus. Si tratta di sostanze cancerogene che provocano il cancro. E’ stato dimostrato di essere tossico per il fegato, e sono noti dei casi in cui è stato riscontrato il cancro al fegato negli animali da laboratorio.
Carne magra

La carne è il cibo preferito di ogni cane, ma sappiamo tutti che non si può dare solo la carne al proprio cane. La carne magra è altamente benefica, però molti veterinari hanno migliorato questa carne.

Spesso pollo, maiale o manzo senza grasso visibile hanno condimenti o salse aggiunte. Con questo, darai una proteina di qualità in più al tuo cane. La carne magra è una grande fonte di aminoacidi e vitamine del gruppo B. Queste vitamine aiutano a dare e mantenere energia al tuo cane.
Fegato

Proprio come la carne magra, il fegato può anche essere utilizzato come sostituto di un pasto. Lo si può trovare nella maggior parte dei negozi di animali in forma liofilizzata. Inoltre, è possibile acquistarlo fresco nei negozi di alimentari. Il fegato fresco può essere cucinato e cotto. E’ conosciuto come una grande fonte di vitamine del gruppo B, A e vitamina K, inoltre contiene ferro.

Attenzione: troppo fegato è tossico per il tuo cane. Limita la quantità di fegato che dai al tuo cane, non più di 1 gr. di fegato fresco al giorno, per Kg. di peso corporeo.
Salmone e Tonno
Il pesce è un’incredibile fonte di acidi grassi omega 3. Lo sapevi che questi acidi grassi mantengono il pelo del tuo cane lucido e sano? Bene, ora lo sai.
Nutrendolo con salmone e tonno supporterai il sistema immunitario del cane. Se vuoi puoi anche aggiungere dell’olio di salmone al suo cibo. Il tonno è conosciuto per essere lo spuntino dei gatti, ma tu lascia perdere quegli stereotipi e dai al tuo cane questo sano pasto. E’ ad alto contenuto di proteine, vitamine e acidi grassi omega 3.


Uova

Le uova sono un altro ottimo spuntino sano. Al tuo cane darai un’ulteriore spinta di proteine.

Formaggio e ricotta

Prima di aggiungere questo snack alla dieta, assicurati che il tuo cane non abbia intolleranze al lattosio. Il formaggio è ricco di grassi, quindi opta per qualcosa che ha un ridotto o un basso contenuto di grassi. La ricotta sarebbe la scelta migliore. Ha un alto contenuto di calcio e proteine.

Yogurt greco & Kefir

Come formaggio ha un alto contenuto di calcio e proteine. Nutrilo solo con yogurt che non contenga zuccheri aggiunti o dolcificanti artificiali. Lo yogurt senza batteri attivi sono buoni per il sistema digestivo del tuo cane.

Farina d’avena

Il tuo cane ha bisogno di fibre. La farina d’avena è un ottimo alimento per soddisfare questa esigenza. E’ fantastica per i cani più anziani che soffrono di problemi di costipazione. Se il tuo cane è allergico al grano, la farina d’avena è un ottimo sostituto. Cuoci la farina d’avena prima di servirla al tuo cane.

Patate dolci

Le patate dolci sono un alimento sicuro per il tuo cane. Sono una grande fonte di vitamina B6, vitamina C, beta-carotene e manganese. Spesso le uso come trattamento gommoso per il mio cane. Le affetto e poi le disidrato.

Popcorn
Stare seduto a casa e guardare un film può essere davvero idilliaco se condiviso con una ciotola di popcorn e il tuo fedele amico.
Se vuoi che il tuo cane si unisca al tuo sfizioso spuntino, cucina i tuoi popcorn in casa senza l’aggiunta di burro e sale. Saranno gustosi anche per lui e avranno un basso contenuto calorico. Cosa c’è di meglio? I popcorn contengono minerali di potassio, calcio, magnesio e fosforo.
Semi di lino (olio o lavorato)

I semi di lino sono un’altra grande fonte di acidi grassi omega-3. Come ho già detto prima, questi acidi sono ottimi per la pelle e il pelo del tuo cane.

I semi di lino interi sono abbastanza sani per il tuo cane, l’olio di lino è una migliore fonte di acidi omega-3, poiché sono più concentrati anche se però non contengono fibre. Conserva l’olio di semi o i semi in frigorifero, in un contenitore ermetico scuro.
Carote

Le carote sono utili per i denti del cane. Sono ottimi snack a basso contenuto calorico, ricchi di fibre e beta-carotene.

Fagioli verdi

I fagioli con o senza aggiunta di sale sono un ottimo spuntino a basso contenuto calorico.

Piselli

Aggiungili alla dieta del tuo cane, sia congelati che scongelati. Sono una grande fonte di potassio, fosforo e vitamina B.

Broccoli
Non esiste nessuna lista che non inclusa questa potente verdura. I broccoli sono incredibilmente salutari sia per la tua salute che per quella del tuo cane. Questa verdura è ricca di vitamine ed ha un grande valore nutrizionale per i cani.
Attenzione: assicurati che i broccoli non siano più del 10% della sua alimentazione. C’è la possibilità di irritazione gastrointestinale se il tuo cane ne mangia troppi.


Alghe Nori

Spesso si consumano alghe commestibili (cotte o secche) quando si va fuori a mangiare del sushi. Si possono trovare nei supermercati che hanno cibo asiatico. Sono ricche di proteine, fibre, vitamina C, E e tutte le forme di vitamine del gruppo B. In cima a tutte le alghe ci sono le alghe Nori, ricche di minerali come il rame e lo zinco.

Hanno la capacità di regolare il metabolismo del tuo cane con steroli e clorofilla.
Macedonia

La macedonia di frutta è un’ottima scelta di alimento sano per il tuo cane. Prepara una macedonia di frutta con fragole, mirtilli, melone, mele, banane e anguria.

Mela a fette

Alimentare il tuo cane con fette di mela aiuterà a pulire i residui di cibo dai suoi denti. Sono una buona fonte di vitamina A, C e di fibre. Togli il torsolo e i semi, prima di dare la mela al tuo cane.

Prezzemolo

E’ definita l’erba che cancella il “respiro puzzolente”. Aggiungi qualche cucchiaio di prezzemolo tritato per aggiungere sapore e colore al cibo del tuo cane. Oltre a migliorare il suo alito, è una buona fonte di beta-carotene, potassio e calcio.

Pere

Lascia che il tuo cane mangi le pere, ma senza la buccia e i semi. Essi possono essere tossici.

Taglia una pera, butta via il torsolo e i semi e dalla da mangiare in pezzi al tuo cane. Se vedi che gli piace sentiti libero di aggiungere questa frutta alla dieta del tuo cane. La sua salute ti ringrazierà!
D’altra parte, ci sono alcuni cibi che non dovresti mai dargli. Gli alimenti che leggerai sotto potrebbero danneggiare gravemente la salute del tuo cane.
Ecco gli alimenti più pericolosi al mondo per i cani:
Il cane è il miglior amico dell’uomo, da anni entrato a far parte delle famiglie, non è più considerato alla stregua del lupo, quindi non si ciba di carne cruda appena cacciata, ma di cibi preparati da noi umani, i quali hanno al loro interno le proprietà nutritive bilanciate ed adeguate per garantirgli salute e longevità. Cosa che in natura spesso non accade.
L’unico problema di questa alimentazione è che il cane non ha lo stomaco dell’uomo e quindi alcuni alimenti sono per lui dannosi. Se decidiamo di cucinare per il nostro amico peloso dobbiamo tenere presente alcuni alimenti che non vanno assolutamente introdotti nella loro dieta, e altri che invece andrebbero somministrati giornalmente o periodicamente, in ogni caso per una dieta corretta e adatta alla razza del cane è sempre meglio chiedere ad un veterinario oppure affidarsi ai cibi preconfezionati di buona marca che contengono tutto quello di cui hanno bisogno e in quantità corretta.
Qui però parliamo di cibi che NON vanno mai dati ai cani perché pericolosi.
Primo in assoluto il cioccolato
Un vero veleno soprattutto se fondente. Il rischio è dato dalla teobromina un alcaloide naturale presente nelle piante di cacao e nei suoi derivati che svolge azione stimolante del sistema nervoso centrale e con effetto vasodilatatore. Nei cani provoca tachicardia, tremori e morte nei casi più gravi. Ne bastano 50 grammi per intossicare un cane di taglia piccola
Noci di Macadamia
Ottime per l’uomo ma tossiche per i cani, provocano debolezza, depressione, vomito, tremori, febbre, dolori addominali e pallore delle mucose, paralisi temporanea e incapacità a stare in piedi e possono essere tossiche anche a basse dosi (4-5 noci per un cane di 10 kg). Anche le noci normali è meglio evitarle, possono provocare ostruzioni intestinali o convulsioni se per caso sono ammuffite.
Dolci, caramelle e gelato
Questi alimenti sono pericolosi perchè spesso contengono dolcificanti come lo xilitolo che è tossico per il cane perchè può causare un abbassamento dei livelli di glucosio nel sangue e di conseguenza un collasso del sistema nervoso centrale, perdita di coordinazione e spasmi già dopo 30 minuti dalla sua ingestione, se preso in grandi quantità. Inoltre il gelato e alcune caramelle contengono lattosio, difficile da digerire.
Mentre i dolci con il loro alto contenuto di zuccheri, causano problemi ai denti, causano il diabete mellito e l’obesità.
Cipolle, cavoli e aglio
Le cipolle contengono disolfuro di n-propile, così come i cavoli e in minor quantità l’aglio, che distrugge i globuli rossi del cane, che porta a debolezza, vomito, diarrea e urine di colore scuro e nei casi peggiori anche anemia emolitica grave. Anche dosi minime di cipolla o cavolo, ma date in continuazione (tipo nel sugo della pasta) sono pericolose.
Sale
L’uso di sale nella dieta di un cane è come condannarlo alla distruzione dei reni. Addirittura studi effettuati portano alla conclusione che un uso eccessivo di sale nella dieta può portare ad attacchi epilettici in grado di causare il coma e la morte. Se dovesse ingerire cibo salato bisognerà assicurarsi che abbia grandi quantità di acqua a sua disposizione.
Pomodori acerbi, foglie e germogli di patata
Pomodori e patate contengono la solanina, una sostanza che il cane non metabolizza e che porta danni a carico dell´apparato digerente, tachicardia, tremori affanno e irrequietezza. Le foglie di patata sono invece letali per l’uomo ma non per il cane, anzi le foglie e i germogli vengono utilizzati per preparare cibi per animali con intolleranze e allergie alimentari.
Rabarbaro Foglie
Grandi quantità di foglie di rabarbaro cotte o crude possono causare convulsioni, coma e in casi estremi, morte.
Noce moscata
Alti livelli di noce moscata può provocare convulsioni, tremori, problemi al sistema nervoso centrale, e persino la morte.
Lievito
Il lievito viene spesso dato ai cani per mantenere lucido il pelo, e nell’errata convinzione che funga da antiparassitario, ma in realtà il lievito fa molto male perchè produce ga nell’apparato digerente, causando il dolore e la possibile rottura dello stomaco o dell’intestino. Inoltre la lievitazione produce etanolo, se assunto a dosi elevate può produrre un avvelenamento da alcool.
Luppolo
Può scatenare difficoltà respiratorie, aumento della frequenza cardiaca, temperatura elevata, convulsioni e morte.
Uva e uva sultanina
Non si conosce ancora il motivo ma l’uva e l’uvetta danneggiano in modo irreversibile i reni.
Avocado
Sia il frutto che le foglie contengono il persin, una tossina funghicida che risulta tossica, non solo per i cani ma anche per l’uomo che spesso sviluppa intolleranze o allergie.
Semi e noccioli
Alcuni noccioli di frutta contengono cianuro quindi fate molta attenzione a pesche, albicocche, ciliegie e prugne. Mentre quando date la mela togliete i semi, per il cane risultano tossici.
Cibi grassi
Troppi grassi portano al sovrappeso, ad un invecchiamento precoce e a tutta una serie di malattie collegate. Da notare però che sono anche utili perchè danno energie e aiutano a metabolizzare le vitamine A, D ed E, ma nella dieta del cane non devono superare il 10%, percentuale che contribuisce anche al mantenimento del pelo e dei “gommini”.
Fegato
Se assunto ad alte dosi c’è il rischio di un’intossicazione da vitamina A con un deposito di rame nel fegato che porta solitamente alla morte dell’animale.
Alcol
Dare da bere alcol al cane vuol dire provocargli vomito, diarrea, perdita della capacità motoria, scompensi del sistema nervoso centrale, tremori, difficoltà respiratorie, squilibri metabolici e coma…. tutto perchè il cane, ma anche il gatto non metabolizzano l’alcol.
Caffè
In realtà non solo il caffè, ma tutte le bevande che contengono caffeina non andrebbero somministrate perchè possono portare problemi a livello gastrointestinale, alterazioni del ritmo cardiaco e, nei casi più gravi, ictus.
Tabacco
Contiene nicotina, che colpisce il sistema digerente e nervoso, e può portare a tachicardia, collasso, coma e morte.
Uova crude
il bianco dell’uovo, contiene l’avidina, una sostanza che blocca l’assorbimento della biotina, una vitamina del gruppo B responsabile della crescita del pelo. E da non sottovalutare il rischio di salmonella.
Ossa
Vanno bene le ossa grosse di maiale e mucca, ma assolutamente non dare ossa di pollo o peggio di coniglio, si spezzano e possono conficcarsi in gola, possono bucare lo stomaco o gli intestini.
Cibo per gatti
Troppo porteico e ricco di ceneri, c’è il rischio di danni ai reni
Pesce e pollo crudo
Il pesce crudo contiene un’anti-tiaminasi, ovvero una sostanza che blocca l’assorbimento della tiamina, mentre il pollo crudo è a rischio di salmonella.
E per finire una cosa che ASSOLUTAMENTE non dovete dare al vostro peloso è il cibo che avanza dalle vostre tavole, perchè il 90% delle volte contiene gran parte delle cose che per lui sono tossiche.
Se hai un cane devi prenderti cura della sua salute proprio come ti curi della tua. Dandogli il cibo giusto lo renderai più sano e felice.
Disclaimer: Questo articolo è solo a scopo informativo, prima di intraprendere una dieta o una cura per il vostro animale, consultate sempre il vostro veterinario di fiducia.
macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina

GHIANDOLA PINEALE: FLUORO CAUSA DIMINUZIONE DI MELATONINA CONTRIBUENDO A UNA VARIETA' DI EFFETTI NELL'UOMO.

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

"Il fluoro può causare una diminuzione della produzione di melatonina e avere altri effetti sulla normale funzione pineale, che a sua volta potrebbe contribuire a una varietà di effetti nell'uomo." (National Research Council 2006).

Traduzione a cura di Vivereinmodonaturale.com
tratto da: fluoridealert.org
Negli anni '90 una scienziata britannica, Jennifer Luke, scoprì che il fluoruro si accumula a livelli sorprendentemente alti nella ghiandola pineale. (Luke 2001). La ghiandola pineale si trova tra i due emisferi del cervello ed è responsabile della sintesi e della secrezione dell'ormone melatonina. La melatonina mantiene il ritmo circadiano del corpo (ciclo sonno-veglia), regola l'inizio della pubertà nelle femmine e aiuta a proteggere il corpo dai danni cellulari causati dai radicali liberi.
Mentre non è ancora noto se l'accumulo di fluoro influenzi la funzione della ghiandola pineale, esperimenti preliminari su animali hanno scoperto che il fluoro ha ridotto i livelli di melatonina e abbreviato il tempo alla pubertà. (Luca, 1997). Sulla base di questa e di altre prove, il Consiglio Nazionale delle Ricerche ha affermato che "il fluoruro può causare una diminuzione della produzione di melatonina e avere altri effetti sulla normale funzione pineale, che a sua volta potrebbe contribuire a una varietà di effetti nell'uomo" (NRC, 2006). , 256).

La ghiandola pineale ha i più alti livelli di fluoro nel corpo

Come un tessuto calcificante esposto a un volume elevato di flusso sanguigno, la ghiandola pineale è un bersaglio importante per l'accumulo di fluoruro negli esseri umani. Infatti, le parti calcificate della ghiandola pineale (cristalli di idrossiapatite) contengono il più alto concentrazioni di fluoro nel corpo umano (fino a 21.000 ppm F), più alte di ossa e denti. (Luke 1997; 2001). Sebbene il tessuto molle della ghiandola pineale non accumuli fluoruro nella stessa misura della parte calcificata, contiene livelli di fluoruro più elevati rispetto a quelli di altri tipi di tessuti molli nel corpo - con concentrazioni (~ 300 ppm F) che sono noti in altri contesti per inibire gli enzimi. Mentre gli impatti di queste concentrazioni di fluoro nella pineale non sono ancora del tutto chiari, gli studi hanno rilevato che i depositi calcificati nella pineale sono associati a un numero ridotto di pinealociti funzionanti e alla riduzione della produzione di melatonina (Kunz et al., 1999) nonché a menomazioni nel ciclo sonno-veglia. (Mahlberg 2009).


Fluoruro e prima pubertà nelle ragazze

Negli Stati Uniti, i bambini raggiungono l'età della pubertà in età precoce rispetto al passato - una tendenza che porta conseguenze sulla salute, compreso un aumento del rischio di cancro al seno. 
Alcune prove indicano che il fluoruro, attraverso il suo effetto sulla pineale, potrebbe essere una causa che contribuisce a questa tendenza. 
Negli studi sugli animali, ad esempio, l'esposizione al fluoro ha causato una diminuzione della quantità di melatonina in circolo e ha portato ad una maturazione sessuale accelerata nelle femmine (Luca, 1997).
Risultati simili sono stati riportati in due studi epidemiologici su popolazioni umane che bevono acqua fluorizzata. 
Nel primo esperimento pubblicato sulla sicurezza della fluorizzazione a Newburgh, New York, gli autori hanno scoperto che le ragazze che vivono in una comunità fluorizzata hanno raggiunto la pubertà cinque mesi prima rispetto alle ragazze che vivono in una comunità non fluorurata. (Schlesinger 1956) 
Più tardi, nel 1983, Farkas riferì che le ragazze post menarca erano "presenti in età giovani nella città a più alto tasso di fluoruro che nella città a basso tenore di fluoruro, sebbene le età mediane riportate fossero le stesse".
RIFERIMENTI:
  • Farkas G, et al. (1983). Il contenuto di fluoruro nell'acqua potabile e nell'età menarca. Acta Univ Szeged Acta Biol. 29 (1-4): 159-168.
  • Kunz D, et al. (1999). Un nuovo concetto per il deficit di melatonina: sulla calcificazione pineale e l'escrezione di melatonina. Neuropsychopharmacology 21 (6): 765-72.
  • Luke J. (2001). Deposizione di fluoro nella ghiandola pineale umana invecchiata. Carie Res. 35 (2): 125-128.
  • Luca J. (1997). L'effetto del fluoro sulla fisiologia della ghiandola pineale. Ph.D. Tesi. Università del Surrey, Guildford.
  • Mahlberg R, et al. (2009). Il grado di calcificazione pineale (DOC) è associato a misure di sonno polisonnografico nei pazienti con insonnia primaria. Sonno Med. 10 (4): 439-45.
  • Consiglio Nazionale per la Ricerca. (2006). Fluoruro nell'acqua potabile: una revisione scientifica degli standard EPA. National Academies Press, Washington DC
  • Schlesinger ER, et al. (1956). Studio del fluoro sulla carie di Newburgh-Kingston. XIII. Risultati pediatrici dopo dieci anni. J Am Dent Assoc. 52 (3): 296-306.


Riproduzione consentita purché l'articolo non sia modificato in nessuna parte, indicando Autore e link attivo al sito.
macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina

INGREDIENTI VACCINALI PERICOLOSI ASSUNTI DAI BAMBINI NEI PRIMI SEI ANNI DI VITA.

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

Dr Todd M. Elsner



Nell'attuale programma nazionale sui vaccini, nei primi 6 anni di vita il bambino riceve i seguenti ingredienti vaccinali:

Per quelli che persistono a seguire il programma CDC ... 
Leggete la ricetta!


• 17.500 mcg 2-fenossietanolo (insetticida)

• 5.700 mcg di alluminio (una nota neurotossina)

• Quantità sconosciuta di siero bovino fetale (sangue di vitello abortito)

• 801.6 mcg formaldeide (cancerogeno, agente imbalsamatore)

• 23.250 mcg di gelatina (macinato di carcasse di animali)

• 500 mcg di albumina umana (sangue umano)

• 760 mcg di L-glutammato monosodico (causa obesità e diabete)

• Quantità sconosciute di cellule MRC-5 (bambini umani abortiti)

• Oltre 10 mcg di neomicina (antibiotico)

• Oltre 0,075 mcg di polimixina B (antibiotico)

• Oltre 560 mcg di polisorbato 80 (cancerogeno)

• 116 mcg di cloruro di potassio (utilizzato in iniezione letale per spegnere il cuore e smettere di respirare)

• 188 mcg fosfato di potassio (agente fertilizzante liquido)

• 260 mcg di bicarbonato di sodio (bicarbonato di sodio)

• 70 mcg di borato di sodio (borace, utilizzato per il controllo degli infertili - sterilità nei primati maschi)

• 54.100 mcg di cloruro di sodio (sale da cucina)

• Quantità sconosciute di citrato di sodio (additivo alimentare)

• Quantità sconosciute di idrossido di sodio (pericolo! Corrosivo)

• 2.800 mcg di fosfato di sodio (tossico per qualsiasi organismo)

• Quantità sconosciute di sodio fosfato monobasico monoidrato (tossico per qualsiasi organismo)

• 32.000 mcg di sorbitolo (da non iniettare)

• Streptomicina da 0,6 mcg (antibiotico)

• Oltre 40.000 mcg di saccarosio (zucchero di canna)

• 35.000 mcg di proteine ​​del lievito (fungo)

• 5.000 mcg di urea (rifiuti metabolici da urina umana)

• Altri residui chimici


(Dal libro, "What The Pharmaceutical Companies Don't Want You To Know About Vaccines" -  Dr Todd M. Elsner)


Fonte Sa Defenza 






Letture scientifiche

È diffusa la voce in tutto il mondo che un solo studio abbia segnalato un danno ai vaccini e che sia stato ritirato a causa di dati fraudolenti. Andrew Jeremy Wakefield è il nostro eroe! Cioè eroe di tutti coloro che sono VAXXED in tutto il mondo. 

Sì, la ricerca è stata ritirata, non perché i dati fossero fraudolenti, ma perché quello studio stava andando contro i colossi beneficiari del vaccino. 
Non vogliono chiudere la produzione e l'amministrazione dei vaccini a causa di una grande ragione: DENARO . Sì, i soldi che ottengono direttamente e indirettamente tramite le lesioni da vaccino.

Di seguito sono riportati i link di studi scientifici a sostegno del fatto che le lesioni da vaccino sono reali:















Ascolta il Dr. Humphires che dice sinceramente la verità sui vaccini


Conclusione
Come molti di noi "pensano" che i vaccini siano fatti dopo un uso attento della tecnologia e una comprensione sincera dell'immunologia, ma il fatto è che  le basi scientifiche della  vaccinazione non sono risolte :



Questo articolo ha fornito informazioni sulla polemica sui vaccini e sugli ingredienti nei vaccini. Dopo aver ottenuto tutte queste informazioni, la prossima volta che c'è un programma per la vaccinazione di qualsiasi bambino o di qualcuno: 

Pensa due volte prima di vaccinarti

La decisione è nelle tue mani


Riproduzione consentita purché l'articolo non sia modificato in nessuna parte, indicando Autore e link attivo al sito.
macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina