Il grande archivio del blog di Vivere in modo naturale.

sabato 5 gennaio 2019

Rimedi naturali per l'angina pectoris, il dolore al petto.

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

Rimedi naturali per l'angina pectoris, il dolore al petto.


L’angina pectoris (angina da sforzo o angina cronica stabile) è un dolore che si manifesta al petto e nelle zone circostanti (braccia, collo, schiena e anche mandibola) in seguito a una mancanza di ossigeno che riguarda il cuore.


L’angina pectoris è una malattia coronarica che inizia con il danno della parete interna delle coronarie.Si tratta di un processo lento che può avere inizio anche in giovane età.
Il danno alla parete coronarica può essere causato da diversi fattori:

  • fumo
  • familiarità (predisposizione genetica)
  • ipertensione arteriosa
  • dislipidemia
  • diabete mellito
  • radioterapia al torace (utilizzata nel trattamento di alcune forme di neoplasia)
In presenza di queste cause, la parete interna dell’arteria può danneggiarsi, favorendo la formazione di placche (depositi) composte da colesterolo ed altri prodotti cellulari che tendono ad accumularsi nel luogo in cui è avvenuto il danno arterioso.
Questo processo prende il nome di aterosclerosi. Se le placche si rompono, le cellule del sangue (piastrine) si attivano nel tentativo di riparare la superficie interna dell’arteria. Questo tentativo seppur idealmente protettivo, può tuttavia portare all’innesco di eventi che possono determinare la completa occlusione del vaso e dunque causare l’infarto miocardico.


Se sei stato diagnosticato con angina e stai vivendo il dolore al petto? 
Ci sono diversi rimedi naturali che puoi somministrare se non vuoi avere effetti collaterali con medicine pesanti. 


"Tuttavia, gli esperti raccomandano di non curare autonomamente l'angina e altre malattie cardiache, ma dovresti consultare un medico per le opzioni di trattamento."


In primo luogo, la maggior parte dei medici consiglia cambiamenti di stile di vita più sani, che sono sempre i rimedi naturali più sicuri. Secondo la Mayo Clinic , queste modifiche solitamente includono:

  1. Esercizio fisico
  2. Smettere di fumare ed evitare il fumo passivo
  3. Una dieta migliore, con cereali integrali, frutta e verdura e proteine ​​magre
  4. Tecniche di rilassamento
  5. Evitare sforzi eccessivi



Anche se le tue condizioni impongono di assumere farmaci o di sottoporsi a una procedura, impegnarsi in questi cambiamenti dello stile di vita creerà risultati migliori a lungo termine. 






 "Sebbene i farmaci possano alleviare i sintomi, non risolvono il problema sottostante. ... Gli interventi [chirurgici] sono procedure molto costose e drastiche che possono fornire un sollievo temporaneo ma non arrestano la progressione della malattia. ... 

I cambiamenti dello stile di vita possono aiutare a invertire l'insufficienza delle arterie coronarie che porta all'angina. " 

Se stai cercando rimedi naturali per il tuo dolore al petto usa questi cambiamenti dello stile di vita, basati su studi clinici:



6:  Terminalia arjuna, un'erba che ha dimostrato di migliorare la funzione cardiaca



7: Coenzima Q10 (CoQ10), un antiossidante che è stato usato per trattare l'insufficienza cardiaca congestizia


8: Gli acidi grassi omega-3, presenti nell'olio di pesce, sono noti per ridurre i trigliceridi e abbassare il colesterolo, questo può avere un impatto positivo sul flusso sanguigno. La migliore fonte di questi omega-3 deriva dal consumo di pesce, poiché l'efficacia della pillola dell'olio di pesce è oggetto di un grande dibattito.




Oltre a questi supplementi, il Dr. Weil consiglia anche:



9: Biancospino, un'erba che ha anche dimostrato di migliorare la circolazione sanguigna



10: L-carnitina, un amminoacido che aumenta l'efficienza metabolica del cuore, che può ridurre il dolore al petto richiedendo meno sforzo





Dimentica il bene e il male; fai attenzione al "brutto colesterolo"


La maggior parte delle persone attente alla salute ha sentito che esistono due tipi di colesterolo: 
colesterolo HDL, noto colloquialmente come "colesterolo buono" e colesterolo LDL, noto anche come "colesterolo cattivo". 

Ora, un nuovo studio dei ricercatori dell'Università di Copenhagen, in Danimarca, e pubblicato sul Journal of American College of Cardiology avverte di una forma di colesterolo ancora più pericolosa di LDL: "colesterolo delle particelle residua-simile", noto anche come " brutto colesterolo. " 



"Spero che questa nuova conoscenza porti a un trattamento preventivo migliore, poiché più di un Danese su cinque soffre di colesterolo alto e brutto", ha detto il ricercatore Borge Nordestgaard.



Ogni anno a 20.000 persone viene diagnosticata una cardiopatia ischemica, con un totale di 150.000 persone colpite. La Danish Heart Foundation riferisce inoltre che il 50% della popolazione del paese soffre di alti livelli ematici di colesterolo. 



L' Organizzazione Mondiale della Sanità stima che 17 milioni di persone soffrano di malattie cardiovascolari in tutto il mondo. Le malattie cardiovascolari sono anche la principale causa di morte al mondo. 

La cardiopatia ischemica è causata dall'indurimento delle arterie coronarie (arteriosclerosi). I sintomi includono dolore al petto (angina pectoris) e infarto (infarto del miocardio).

I ricercatori hanno esaminato campioni di sangue prelevati da 73.000 residenti danesi coinvolti in uno dei tre studi sulla popolazione: lo studio di Herlev-Osterbro, lo studio di Osterbro e lo studio del cuore di Copenhagen. Tutti i partecipanti hanno sofferto di un difetto genetico che ha causato livelli di colesterolo brutto insolitamente alti nel corso della loro vita. I ricercatori hanno scoperto che, indipendentemente dalla variazione dei rischi noti di malattie cardiache come il fumo, il peso o la dieta, alti livelli di bruttissimo colesterolo erano fortemente predittivi del rischio di malattie cardiache. 

"Il colesterolo LDL o il 'cattivo' colesterolo 'sono ovviamente cattivi, ma il nostro nuovo studio rivela che il brutto colesterolo è la causa diretta dell'arteriosclerosi (indurimento delle arterie) con conseguente cardiopatia ischemica e morte precoce", ha detto Nordestgaard.

"Esaminando 73.000 persone, abbiamo scoperto che un aumento del colesterolo brutto triplica il rischio di ischemia cardiaca malattia, che è causata dalla mancanza di ossigeno al muscolo cardiaco a causa di restringimento o il blocco delle arterie coronarie."

Rischio legato direttamente all'obesità


Secondo la ricercatrice Anette Varbo, i risultati portano nuova chiarezza a un lungo dibattito sul ruolo relativo giocato nel rischio di malattia cardiaca da colesterolo HDL, colesterolo LDL e altri fattori come i trigliceridi. 

"Il brutto colesterolo alto è il risultato di alti livelli di grassi normali (trigliceridi), la causa più importante di colesterolo alto è il sovrappeso e l'obesità", ha detto Nordestgaard. 

"Le persone con un alto colesterolo brutto dovrebbero quindi essere avvisate di perdere peso". 

Secondo la Danish Heart Foundation, il modo migliore per abbassare i livelli di colesterolo nel sangue è mangiare una dieta povera di grassi e mantenere un peso sano. Nordestgaard ha osservato che nei casi in cui le persone non sono in grado di abbassare il colesterolo con metodi naturali, le statine che abbassano il colesterolo possono anche abbassare i livelli di colesterolo. Non ha detto se questo è stato testato sperimentalmente. 

Fonti e riferimenti per l'articolo.
https://www.materdomini.it/diseases/angina-pectoris/
http://www.mayoclinic.org
Prodotti consigliati dallo staff di Vivere in modo naturale

Climamap 1 - 60 Compresse
Può agire favorevolmente sull'evoluzione fisiologica che caratterizza la fase di transizione tra età fertile e menopausa
Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere
€ 24,00

Q10 Max - Coenzima Q10
Con Kaneka Q10, coenzima Q10 da Lievito naturale, fosfolipidi da girasole e Bioperine
Voto medio su 3 recensioni: Da non perdere
€ 28,50

Omega 3 Krill - 90 Capsule
Acido eicosapentaenoico (EPA) e Acido docosaesaenoico (DHA).
Voto medio su 80 recensioni: Da non perdere
€ 49,00

Biancospino - Estratto Idroalcolico
Indicato in caso di ipertensione, palpitazioni, nervosismo, insonnia
Voto medio su 15 recensioni: Buono
€ 15,00

Acetylcarnitine-l-HCL (SC3)
Bruciagrassi - dimagrante - termogenico
Voto medio su 7 recensioni: Buono
€ 29,90

Comprendiamo quanto sia importante la condivisione in ogni modo e in ogni dove visti gli argomenti trattati, ma preghiamo gli altri blogger che la riproduzione venga attuata senza che l'articolo sia modificato in nessuna parte, indicando l'autore e il link attivo a questo sito visto che l'articolo alle volte è tradotto dai nostri collaboratori. Grazie per l'attenzione, dallo staff di Vivereinmodonaturale.com che per ragioni di sicurezza preferisce rimanere anonimo.

Fonte e autore: https://www.vivereinmodonaturale.com/2019/01/rimedi-naturali-per-langina-pectoris-il.html
macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina

giovedì 3 gennaio 2019

Cicciobello Roberto Burioni! "Smette di piangere solo quando vede una siringa!"

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti


Cicciobello Roberto Burioni!

 "Smette di piangere solo quando vede una siringa!"



Per il nuovo anno compra il nuovo bambolotto delle case farmaceutiche Cicciobello Roberto Burioni!
"Smette di piangere solo quando vede una siringa!"
Cosa aspettate, è facilmente comprabile visto che non ha la benché minima onestà intellettuale! Allora cosa state aspettando? Forza! Compratelo anche voi! 
macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina

Enzima virus trovato nel vaccino MMR

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

Enzima virus trovato nel vaccino MMR

Comprendiamo quanto sia importante la condivisione in ogni modo e in ogni dove visti gli argomenti trattati, ma preghiamo gli altri blogger che la riproduzione venga attuata senza che l'articolo sia modificato in nessuna parte, indicando l'autore e il link attivo a questo sito visto che l'articolo alle volte è tradotto dai nostri collaboratori. Grazie per l'attenzione, dallo staff di Vivereinmodonaturale.com che per ragioni di sicurezza preferisce rimanere anonimo.
macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina

domenica 30 dicembre 2018

Vaccini, c’è relazione statistica con autismo. Dal Canada agli USA il caso si riapre, i documenti

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti



Vaccini, c’è relazione statistica con autismo. Dal Canada agli USA il caso si riapre, i documenti

Per quanto riguarda l’argomento vaccini è davvero strano come le notizie che vengono passate dai media più o meno seri non prendano in considerazione tutti gli studi a disposizione, anche quelli che pongono dei problemi legati alla salute dei bambini.

  

Aumento dell’autismo

Genetica? Maggiore capacità di diagnosi? Molte le ipotesi, inclusa quella che lega l’aumento delle percentuali dell’autismo ai vaccini. L’aumento riguarda molte aree del pianeta con una media stimata nei paesi sviluppati che si aggira intorno all’1,5% l’anno. Uno degli stati che presenta un tasso da capogiro è il Canada che nel 2018 conta un caso ogni 66 bambini.

Più bambini autistici dove c’è maggiore copertura vaccinale

Il Governo canadese ha anche rilasciato un importante documento mutuato dal National ASD Surveillance System che è preposto ad individuare il numero di giovani con diagnosi di autismo nelle regioni e nel tempo.
Il rapporto ha mostrato come aumenti costanti di autismo dal 2003 siano differenti tra le varie regioni del Canada. Perché in alcune regioni ci sono più casi di autismo?
I numeri mostrano come la prevalenza di autismo è più alta nelle province canadesi che hanno anche la più alta copertura vaccinale.
Il NASS ha raccolto dati provenienti dalle varie province su bambini dai 5 ai 17 anni con diagnosi confermata: British Columbia, New Brunswick, Terranova e Labrador, Nuova Scozia, Isola del Principe Edoardo, Quebe, Yukon.
I dati mostrano come nei territori di Terranova e Labrador nel 2015 era un bambino su 55 ad avere diagnosi di autismo, nel Prince Edward Island uno su 59, nel Quebec uno su 65, nello Yukon uno su 125.
Sorprendenti anche i tassi di crescita dell’autismo, nell’età compresa tra i 5 e i 14 anni dal 2003 al 2015 (per Newsfondland e Labrador dal 2003 al 2009)
erranova e Labrador: da 6 a 19.6 per 1.000 (aumento del 227%)
Isola del Principe Edoardo: da 5 a 17.7 per 1.000 (aumento del 254%)
Quebec: da 3,5 a 15,7 per 1.000 (aumento del 349%)

Rapporto tra vaccini ed autismo

A scoprire un possibile rapporto tra vaccini e autismo è stato uno zelante operatore sanitario della Columbia Britannica: la prevalenza di autismo è più alta nelle province canadesi che hanno anche la più alta copertura vaccinale. Questa prova proviene da un sondaggio del 2013 realizzato dalla stessa agenzia di sanità pubblica del Canada, che ha esaminato la copertura vaccinale per provincia / territorio e il tipo di vaccino (vedi tabella divulgata da worldmercuryproject.org). Il sondaggio ha mostrato che la copertura entro i due anni era generalmente inferiore (con poche eccezioni) nel territorio dello Yukon rispetto alle tre province in cui il tasso di autismo è più alto. Per Terranova / Labrador e Quebec, la differenza percentuale nella copertura vaccinale era ovunque da cinque a quindici punti percentuali in più rispetto allo Yukon.










Pura casualità?

I dati in questione dovrebbero bastare a mettere sul piatto dei Governi dei paesi in cui il fenomeno autismo sta dilagando in modo preoccupante dei seri studi per individuarne anche le relazioni diretta di causa effetto, oltre a quelle statistiche.

Associazione medici e chirurghi americani ritengono necessari ulteriori indagini

A dare vigore alla relazione tra vaccino MMR e autismo è l’associazione di medici e chirurghi americani riferendosi allo studio già avviato nel 2001 che mostrava un aumento del tasso di diagnosi di autismo dopo aver ricevuto il primo vaccino contro morbillo-parotite-rosolia prima dei 36 mesi di età, rispetto a quanti lo ricevevano in seguito.
Lo studio, come ben noto, è stato falsato dal CDC per aver escluso dalle statistiche alcuni bambini in base al certificato di nascita, riducendo la dimensione del campione di circa il 40% e facendo perdere il suo significato statistico. Secondo qualcuno, una vera e propria frode ai danni della salute pubblica.
L’alterazione dei dati è stata resa nota grazie ad un informatore del CDC (Centers for Disease Control and Prevention ) che aveva conservato le analisi originali prima che venissero distrutte al fine di occultare dati indesiderati.
Il dottor Brian Hooker (assistant professor of biology at Simpson University in Redding, Calif.) ha scritto un articolo sul numero invernale del Journal of American Physicians and Surgeons, affermando di aver rianalizzato lo stesso set di dati, includendo anche quel campione di bambini che era stato escluso.
In questo modo, il tasso di autismo è aumentato in modo allarmante, mostrando come sia del 25% più alto per i bambini neri e per i ragazzi in genere rispetto alle ragazze e mettendolo in relazione con il vaccino incriminato. La notizia è stata divulgata dall’agenzia di stampa americana APNews.
Secondo il dottor Hooker, il riesame dei dati fa concludere che il caso di relazione tra vaccini e autismo meriterebbe maggiori approfondimenti e che l’alterazione dei dati statistici ha fatto perdere una importante occasione di indagine sul dilagare dell’autismo.
Ricordiamo che la pubblicazione è avvenuta nel Journal of American Physicians and Surgeons, pubblicato dall’Association of American Physicians and Surgeons (AAPS) , un’organizzazione nazionale che rappresenta i medici in tutte le specialità dal 1943. 
macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina

Benvenuti nel Nostro Glorioso NeoMedioevo Scientista

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti


La scienza è fondata sul dubbio. Senza il dubbio, saremmo ancora tutti convinti che il sole giri intorno alla terra. 

I primi a introdurre il metodo scientifico furono considerati dei matti e perseguitati come eretici, perché mettevano in discussione le “verità consolidate” al tempo vigenti. Furono ridicolizzati, emarginati, perseguitati, condannati e non di rado anche uccisi, nel roboante applauso delle folle.

Mille anni più tardi, abbiamo gli “scientisti”: persone di ogni età, estrazione sociale e livello di cultura formale che riducono la scienza ad una religione, una patologica caricatura di se stessa. Condividono e promuovono una fede cieca in qualcosa che definiscono “verità scientifica”, considerano matti e perseguitano come eretici tutti coloro che su di essa avanzano dei dubbi e li mettono in discussione. In questa nuova e triste religione, i medici e gli scienziati che difendono l'ortodossia diventano altrettanti profeti e vescovi, con masse di penitenti che demandano a questi loro nuovi sacerdoti la salvezza dei loro corpi e delle loro anime. 
Dai pulpiti televisivi i nuovi predicatori annunciano le pestilenze infernali: 
"L'aviaria vi colpirà, la peste suina cadrà su di voi, il morbillo ucciderà i vostri figli partendo da Disneyland e arrivando fino a Gardaland!" E in coro rispondono le masse: “Difendici dall'epidemia, oh gloriosa Scienza Ufficiale! Dacci oggi le nostre pillole colorate, allontana da noi queste terribili malattie, vaccina i nostri figli appena nati prima che il batterio luciferino entri in loro”. Ora come allora, i medici e gli scienziati che pongono dubbi all'ortodossia vengono considerati traditori ed eretici; radiati, emarginati, derisi nel roboante applauso delle folle esattamente come mille anni or sono.

Non è un mistero perché la scienza sia stata corrotta fino a trasformarsi in questa triste religione: pochissime persone hanno il coraggio di affrontare la responsabilità di esistere. 
L'idea che ci sia qualcuno, qualcosa, che dia un ordine all'esistenza è una consolazione enorme, archetipica. 
I bambini la cercano fisiologicamente nei genitori e, benché crescendo anagraficamente, la maggior parte degli individui non riesce a superare tale condizione. 
Per questo le religioni accompagnano da sempre la nostra specie, forniscono il surrogato necessario: un genitore celeste, estraneo ad errori e fraintendimenti, che ci rassicuri in massa dal terrore del vuoto. 
Quando però le religioni sfumano, le credenze si sgretolano, come è avvenuto negli ultimi mille anni, ecco che lo “scientismo” offre nuove sponde cui aggrapparsi. Un nuovo, freddo e rigoroso - ma perlomeno apparentemente solido - ordine esistenziale che plachi il terrore dello smarrimento.
Il medioevo ci ha raggiunti di nuovo, sostituendo il saio con un camice da laboratorio, la gogna fisica con quella mediatica, la bibbia con i “dati ufficiali”, le chiese con i media.
I nuovi sacerdoti e inquisitori, medici e scienziati “di sistema”, difendono l'ortodossia scientista con la stessa arroganza, la medesima ottusa spietatezza dei loro predecessori, ma con regole e liturgie rinnovate. Le masse di spaventati, furiosi, manovrati, sfruttati e del tutto inconsapevoli fedeli, invece, sono sempre le stesse.

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina