Il grande archivio del blog di Vivere in modo naturale.

martedì 17 dicembre 2019

Luci lampeggianti nel cielo notturno: gli scienziati lanciano uno studio per analizzare il fenomeno "lampeggiante" della luna

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti


Per oltre 50 anni, gli scienziati sono stati sconcertati da eventi noti come "fenomeni lunari transitori" (TLP). Questi sono  brevi lampi di luce sulla superficie della luna a  cui gli astronomi hanno assistito e per i quali non hanno alcuna spiegazione conclusiva. Ma il mondo potrebbe finalmente ottenere una risposta grazie alla tecnologia e alla futura cooperazione tra un gruppo di ricerca e un'agenzia spaziale.

Traduzione a cura di Vivereinmodonaturale.com

Fatti veloci sui TLP

Alla fine degli anni '60, gli astronomi Barbara Middlehurst e Patrick Moore  studiarono eventi sismici e altri fenomeni  sulla luna e trovarono quasi 400 segnalazioni di "eventi strani". Piccole aree sulla superficie lunare sarebbero improvvisamente oscurate o illuminate senza alcuna spiegazione. L'astronomo AA Mills descrive i TLP come luce rossastra o rosata che a volte è "scintillante" o "scorrevole" nel loro aspetto. La luce può estendersi fino a 10 miglia sulla superficie lunare. Di solito dura circa 20 minuti, ma ci sono registrazioni di TLP che sono persistite a intermittenza per diverse ore.
Gli astronomi dilettanti con telescopi decenti possono persino assistere gli stessi TLP, ma potrebbero dover aspettare da alcune ore a diversi giorni poiché sono impossibili da prevedere. Tuttavia, gli scienziati hanno riconosciuto che i TLP sono noti più volte alla settimana.

Un telescopio unico per il lavoro

Per rispondere a ciò che sono i TLP, gli scienziati fanno affidamento su un telescopio appositamente progettato in Spagna che hanno messo in funzione nell'aprile 2019. Anche se è già online, l'osservatorio è ancora in fase di sviluppo e sono in corso aggiornamenti al software del telescopio.

Questo sforzo è guidato da ricercatori  dell'Università Julius Maximilian di Würzburg  (JMU). Il telescopio risiede in un osservatorio privato a circa 100 km a nord della città spagnola di Siviglia, nella regione dell'Andalusia. Questa posizione è stata scelta a causa del tempo che la rende una posizione ottimale per la visualizzazione.

Questo nuovo telescopio osserverà la luna tutto il giorno usando due telecamere. Quando si verifica un TLP, queste due telecamere registreranno l'evento con foto e video dettagliati. Invieranno queste registrazioni via e-mail a JMU, dove i ricercatori analizzeranno i risultati.
Diverse possibili spiegazioni sono circolate per i TLP, che vanno dagli impatti meteorici alle interazioni tra polvere di luna e vento solare. L'ipotesi attualmente leader è l'attività sismica secondo Hakan Kayal, capo ricercatore e professore di tecnologia spaziale presso la JMU. 

"Le attività sismiche sono state osservate anche sulla luna", ha detto Kayal. “Quando la superficie si muove, i gas che riflettono la luce del sole potrebbero fuoriuscire dall'interno della luna. Questo spiegherebbe i fenomeni luminosi, dove alcuni dei quali durano per ore. ”

I loro sforzi di registrazione dei TLP sono progrediti immensamente da quando sono stati studiati per la prima volta da Middlehurst e Moore oltre 50 anni fa, Kayal ammette che  il sistema ha ancora bisogno di molto lavoro . 
I ricercatori hanno affermato che incorporeranno tecniche di intelligenza artificiale  man mano che la tecnologia si sviluppa . Queste tecniche aiuteranno le telecamere a distinguere tra diversi tipi di eventi e possibili falsi allarmi, come il passaggio di aeroplani e altri oggetti. Ciò aiuterà notevolmente Kayal e il suo team a risolvere gli eventi documentati e dedicherà più tempo allo studio degli attuali TLP.

Una futura missione satellitare utilizzerà anche questa tecnologia per prendere osservazioni più dettagliate dall'orbita lunare. Successivamente, Kayal e il suo team raccoglieranno tutte le informazioni che hanno raccolto e le confronteranno con i dati dell'Agenzia spaziale europea.
Kayal ha anche affermato che, dati gli attuali piani  per stabilire basi sulla luna , è molto importante imparare quali sono i TLP in modo che i futuri astronauti che vivono alla base possano prepararsi a qualsiasi incontro con l'ambiente lunare. "Chiunque voglia costruire una base lunare ad un certo punto deve ovviamente conoscere le condizioni locali."

Le fonti includono:







macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina

Nessun commento:

Posta un commento