Il grande archivio del blog di Vivere in modo naturale.

sabato 9 febbraio 2019

Il virus del morbillo sconfigge il cancro. Ma ci si ostina a sconfiggere il virus del morbillo!

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
Virus Morbillo. Fonte gruppoassis

Il virus del morbillo sconfigge il cancro. Ma ci si ostina a sconfiggere il virus del morbillo!


Distruggere il tumore utilizzando una dose massiccia di virus del morbillo, che riesce a infettare e uccidere le cellule cancerose, risparmiando i tessuti sani. 

Sono riusciti a farlo i ricercatori statunitensi della Mayo Clinic di Rochester, in Minnesota, in una prima prova effettuata su due pazienti malate di mieloma multiplo che non rispondevano alle altre terapie disponibili e avevano già avuto diverse ricadute. In particolare, una delle due donne, una 49enne che lottava con la malattia da nove anni, pare essere in remissione completa da sei mesi, per cui gli studiosi sperano possa essere sulla via della guarigione. 


Anche l’altra partecipante alla sperimentazione, una 65enne malata da sette anni già sottoposta a vari trattamenti senza successo, ha beneficiato della cura, con una riduzione sia del tumore a livello del midollo osseo che delle proteine di mieloma. L’articolo è per ora comparso sulla rivista edita dallo stesso ospedale in cui lavorano i ricercatori, Mayo Clinic Procedeenigs  ma la ricerca prosegue e gli studi sono promettenti. “Purtroppo” si tocca un tasto dolente e si porta alla luce una contraddizione, forse per questo le riviste mediche "di grido" e “sponsorizzate” nicchiano a pubblicare l’esito dello studio! La popolazione è oggetto di una campagna di promozione massiccia per intensificare ancora di più la diffusione del vaccino contro il morbillo, da anni si dice che il virus del morbillo va eradicato e che è da considerare peggio della peste bubbonica, poi…si scopre che sconfigge il cancro. Ma ormai i bambini non si ammalano nemmeno più di morbillo. Si ammalano però sempre più di cancro. Ci pare un ottimo spunto su cui riflettere. 

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina

SCIE CHIMICHE: Virus Patogeni e Batteri vengono irrorati nei cieli di tutto il mondo

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti



















SCIE CHIMICHE: Virus Patogeni e Batteri vengono irrorati nei cieli di tutto il mondo


A cura della Redazione Segnidalcielo

Riadattato da Vivereinmodonaturale

Agenti patogeni inalati dalle scie chimiche comportano un rischio alla salute della popolazione mondiale. Alcuni di questi agenti patogeni sono stati trovati nelle scie chimiche come ad esempio il mycoplasma pneumoniae e la chlamydia pneumoniae.



Il mycoplasma bloccando il sistema immunitario permette agli altri patogeni presenti nel corpo a svilupparsi tranquillamente cosi dando via libera per la diffusione delle cellule tumorali. Mentre la chlamydia provoca infertilità. Comunque tutti e due curabili se diagnosticati in tempo.



Con le scie chimiche, come dimostrato da illustri ricercatori (giornalisti indipendenti, biologi, medici…) sono diffusi anche agenti patogeni: oltre a virus e viron (virus modificati geneticamente), con le irrorazioni è sparso il micoplasma, un comune agente patogeno trasformato in arma biologica. Le operazioni di irrorazioni chimiche o meglio “scie velenose” ha conosciuto un’escalation in quasi tutti i paesi del mondo.

Un team di ricercatori delle università britanniche di Lancaster, Oxford, Glasgow, Manchester e dell’ Universidad Nacional Autonoma de Mexico, hanno scoperto un’abbondante presenza di nanoparticelle di magnetite nel tessuto cerebrale di 37 soggetti deceduti, di età compresa tra 3 e 92 anni che hanno vissuto a Città del Messico e a Manchester.

All’università di Lancaster spiegano che «Questo minerale fortemente magnetico è tossico ed è implicato nella produzione di specie reattive dell’ossigeno (radicali liberi) nel cervello umano, che sono associate a malattie neurodegenerative come il morbo di Alzheimer».


I ricercatori hanno utilizzato l’analisi spettroscopica per identificare le particelle di magnetite e spiegano che « A differenza delle particelle di magnetite angolari che si ritiene si formino naturalmente all’interno del cervello, la maggior parte delle particelle osservate erano sferiche con diametro fino a 150 nm, alcune con superfici fuse, tutte caratteristiche di una formazione di alta temperatura: come da veicoli (in particolare a gasolio) motori o caminetti. Le particelle di magnetite sono spesso accompagnate dalla presenza di altre nanoparticelle contenenti tipologie di metalli differenti, come ad esempio il platino, nichel e cobalto».

Barbara Maher del Lancaster Environment Center, la principale autrice dello studio “Magnetite pollution nanoparticles in the human brain”, pubblicato su Proceedings of the National Academy of Science, sottolinea che «Le particelle che abbiamo trovato sono sorprendentemente simili alle nanosfere di magnetite che sono abbondanti nell’inquinamento atmosferico che si trovano in ambienti urbani, in particolare vicino a strade trafficate, e che sono formate dalla combustione o dal riscaldamento per attrito dai motori o dai freni dei veicoli».


Nanoparticelle di magnetite

Altre fonti di nanoparticelle di magnetite sono caminetti e stufe malfunzionanti all’interno delle abitazioni. Le particelle inferiori a 200 nm sono abbastanza piccole da penetrare direttamente nel cervello attraverso il nervo olfattivo, dopo aver respirato aria inquinata attraverso il naso.

La Maher aggiunge: «I nostri risultati indicano che le nanoparticelle di magnetite in atmosfera possono entrare nel cervello umano, dove potrebbero rappresentare un rischio per la salute umana, ivi comprese per condizioni come il morbo di Alzheimer». .

David Allsop, uno tra i maggiori esperti di Alzheimer del mondo, David Allsop di Alzheimer, della Facoltà di scienze della salute e medicina dell’università di Lancaster, conclude: «Questa scoperta apre una nuova strada per la ricerca di un possibile fattore di rischio ambientale per una serie di diverse malattie del cervello». Molti ricercatori e cospiratori, puntano il dito anche contro le famose Scie Chimiche. Secondo questi, le nanoparticelle di magnetite e nanoparticelle di alluminio sarebbero immesse in atmosfera, soprattutto grazie agli aerei tanker, aerei commerciali e militari, che effettuano irrorazioni chimiche (Chemtrails).


Nanoparticelle di Alluminio
Le nanoparticelle di alluminio non sono solo infinitamente più infiammatorie, ma penetrano facilmente nel cervello attraverso una serie di percorsi come il sangue e i nervi olfattivi (i nervi dell’odore nel naso). Recenti studi hanno dimostrato che queste particelle passano lungo le vie neurali olfattive che si ricollegano direttamente alla zona del cervello che è, non solo la zona più colpita dall’Alzheimer, ma anche il primo organo ad ammalarsi.

Il percorso di esposizione intra-nasale rende la polverizzazione di enormi quantità di nanoaluminio nei cieli particolarmente pericolosi, in quanto sarà inalato da persone di tutte le età, compresi i neonati e i bambini piccoli, per molte ore se non continuamente. Sappiamo che le persone anziane hanno la maggiore reazione a questa esposizione all’alluminio. A causa della micro-dimensioni delle particelle di alluminio, anche i sistemi di filtraggio delle case dove abitiamo non ce la fanno a rimuovere l’alluminio, prolungando così l’esposizione anche in ambienti chiusi. Oltre che ad inalarle, queste nanoparticelle di alluminio saturano il terreno, l’acqua e la vegetazione con livelli altissimi, anche 100 volte sopra il limite consentito dalla legge.


Normalmente l’alluminio viene scarsamente assorbito dal tratto gastrointestinale ma il nano-alluminio viene assorbito in quantità elevate. L’alluminio assorbito si distribuisce ad un gran numero di organi e tessuti, compreso il cervello e il midollo spinale e provoca delle tremendi reazioni infiammatorie nei polmoni. Prego che i piloti che stanno spruzzando questa sostanza pericolosa comprendano appieno che stanno distruggendo la vita e la salute delle loro famiglie. Inclusi i nostri ‘bravi’ funzionari politici. Una volta che il terreno, le piante, e le fonti idriche saranno fortemente contaminate non ci sarà alcun modo per invertire il danno fatto. Le contromisure devono essere prese ora per evitare la nascita di un disastro sanitario di enormi proporzioni. Se il progetto di aereosol non viene fermato immediatamente vedremo un aumento esplosivo delle malattie neurodegenerative che attualmente si verificano negli adulti e negli anziani in tassi senza precedenti, così come i disturbi nello sviluppo neurologico dei nostri bambini.


Comprendiamo quanto sia importante la condivisione in ogni modo e in ogni dove visti gli argomenti trattati, ma preghiamo gli altri blogger che la riproduzione venga attuata senza che l'articolo sia modificato in nessuna parte, indicando l'autore e il link attivo a questo sito visto che l'articolo alle volte è tradotto dai nostri collaboratori. Grazie per l'attenzione, dallo staff di Vivereinmodonaturale.com che per ragioni di sicurezza preferisce rimanere anonimo.

https://www.vivereinmodonaturale.com/2019/02/scie-chimiche-virus-patogeni-e-batteri.html
macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina

venerdì 8 febbraio 2019

Vaccinare contro la varicella causa spesso l'herpes zoster, anche nei bambini.

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
Il vaccino per la varicella causa l'herpes zoster


Vaccinare contro la varicella causa spesso l'herpes zoster, anche nei bambini.

Traduzione a cura di Vivereinmodonaturale.com
Tratto da: Naturalnews.com

Come tutte le malattie, la varicella trae molta gioia dall'infanzia. Quando la ottieni, non può imparare di più a scuola, goderti il sole o persino esplorare i grandi spazi aperti.


Tuttavia, se pensi che fare un vaccino contro la varicella risolva il problema, ripensateci. Secondo i ricercatori della  Harvard Medical School, bambini sani che sono stati vaccinati per la varicella hannosviluppato ilfuoco diSant'Antonio subito dopo.Lo studio, pubblicato sulla rivista Pediatric Dermatology, haesaminato i casi studio di herpes zosterche si pensavano fossero eruzioni cutanee.          

L'herpes zoster e la varicella sono tagliati dallo stesso tessuto

Sia l ' herpes zoster sia la varicella provengono dal virus varicella-zoster . 

Quando una persona entra per la prima volta in contatto con il virus, di solito toccandolo o inspirandolo, si traduce in "prurito e vesciche piene di liquido" che provocano croste - i sintomi comuni della varicella.

Una persona con la varicella sperimenterà mal di testa e febbre, si sentirà stanca e perderà l'appetito a causa della condizione, che di solito dura da cinque a sette giorni.

Alcuni genitori considerano i vaccini per impedire ai loro figli di soffrire di questa condizione; tuttavia, questo non garantisce che siano completamente protetti. Secondo i  Centers for Disease Control and Prevention , le persone vaccinate possono ancora ottenere la varicella. In alcuni casi, può svilupparsi in modo grave quanto quelli senza vaccinazione. (Correlato: il  vaccino contro la varicella sta causando un'epidemia di herpes zoster nei bambini e negli adulti ).

Dopo aver avuto la varicella, il virus "iberna" nel tessuto nervoso vicino al midollo spinale e al cervello. Mentre i motivi della riattivazione del virus varicella-zoster non sono ancora chiari, possono riattivarsi e viaggiare lungo i percorsi nervosi verso la pelle - questo è l'inizio del fuoco di Sant'Antonio.

Ci sono somiglianze tra l'herpes zoster e la varicella: si sviluppano eruzioni cutanee, insieme a vesciche e prurito pieni di liquido. Tuttavia, le persone con herpes zoster sperimentano dolore, intorpidimento o formicolio nella loro pelle. Possono anche sentirsi stanchi e avere maggiore sensibilità alla luce.

Per lo studio, gli autori hanno esaminato sette casi di bambini che hanno contratto l'herpes zoster (fuoco di Sant'Antonio) nel sito della loro vaccinazione con varicella-zoster (varicella). 
È noto che il virus della varicella giace dormiente in una persona e può riattivarsi come fuoco di Sant'Antonio. I ricercatori hanno trovato i seguenti sintomi mentre raschiavano i casi. La maggior parte delle segnalazioni includeva lesioni insieme a vari tipi di anomalie della pelle. 
Alcuni bambini hanno riferito di avere una febbre bassa, mentre altri avevano sintomi respiratori superiori e dolori articolari. Tutti i bambini sono stati sottoposti a test diagnostici e tutti sono guariti dal fuoco di Sant'Antonio senza complicazioni.
Secondo i ricercatori, lo studio ha sottolineato i risultati dell'herpes zoster nei bambini vaccinati, in particolare i suoi effetti clinici, diagnostici e terapeutici. In particolare, ha evidenziato il valore del riconoscimento dei sintomi del fuoco di Sant'Antonio nei bambini immunizzati.
 "L'herpes zoster in bambini sani immunizzati è raro, ma quando si verifica può essere correlato al sito di vaccinazione originale", ha concluso il dott. Jennifer Huang, autore corrispondente dello studio. "Riconoscere le tegole associate al vaccino può impedire procedure o test inutili."

Gestire l'herpes zoster in modo naturale

Avere l'herpes zoster non è un'esperienza piacevole - senti prurito dappertutto, ti senti debole e letargico, e il semplice movimento diventa una situazione dolorosa. Invece di rannicchiarsi a letto o schioccare un antivirale per trattare l'herpes zoster, ecco alcune cose che puoi fare per aiutare ad alleviare la condizione.
  • Fare una doccia fredda è noto per lenire la pelle e alleviare il dolore e il prurito che si presenta con le vesciche. Per ottenere il massimo effetto, fai un bagno di guarigione per ridurre i sintomi. Versare da una a due tazze di farina d'avena colloidale o amido di mais in un bagno tiepido per 15 a 20 minuti.
  • Una soluzione rapida consiste nell'applicare un  impacco fresco e umido all'area che prude per alleviare i sintomi. Fai un impacco fresco, però - un impacco di ghiaccio aumenta la sensibilità della pelle e lo rende peggiore.
  • Una miscela fatta di amido di mais, bicarbonato di sodio e acqua è anch'esso un ottimo modo per sbarazzarsi di eruzioni cutanee. Applicare la pasta sull'area interessata, e lasciarla riposare per 15-20 minuti,  e risciacquare.
Hai bisogno di ulteriori prove che i vaccini non siano altro che guai? 

Segui Immunization.news per saperne di più.

Le fonti includono:
Comprendiamo quanto sia importante la condivisione in ogni modo e in ogni dove visti gli argomenti trattati, ma preghiamo gli altri blogger che la riproduzione venga attuata senza che l'articolo sia modificato in nessuna parte, indicando l'autore e il link attivo a questo sito visto che l'articolo alle volte è tradotto dai nostri collaboratori. Grazie per l'attenzione, dallo staff di Vivereinmodonaturale.com che per ragioni di sicurezza preferisce rimanere anonimo.

https://www.vivereinmodonaturale.com/2019/02/vaccinare-contro-la-varicella-causa.html
macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina

lunedì 4 febbraio 2019

Gli effetti collaterali neurologici dell'aspartame comprendono visione offuscata, mal di testa, convulsioni e altro ancora

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
Effetti collaterali del dolcificante dietetico aspartame

Gli effetti collaterali neurologici dell'aspartame comprendono visione offuscata, mal di testa, convulsioni e altro ancora


Traduzione a cura di Vivereinmodonaturale.com
tratto da Naturalnews.com

L'aspartame, un dolcificante artificiale commercialmente noto come Nutrasweet, Spoonful e Equal, si è infiltrato nel mercato mondiale ed è diventato quasi ubiquitario come lo zucchero che cerca di sostituire. Dalle bibite gassate alle gomme da masticare, offre un'opzione a basso contenuto di grassi, a basso contenuto calorico e senza zuccheri che alletta i diabetici e le persone che stanno cercando di perdere peso. 





Stranamente, i prodotti dietetici contenenti aspartame hanno dimostrato di causare effettivamente un aumento di peso, e anche i componenti che compongono l'aspartame sono risultati tossici di per sé. Perché allora, nonostante i numerosi studi condotti su questa sostanza trovandolo ad avere effetti potenzialmente dannosi, è ancora considerato sicuro per il consumo umano?




Intervista a Russell Blaylock


Nella foto il Dr. Russel Blaylock


In un'intervista condotta da Betty Martini e Jon Baum su Personal Achievement Radio, il dottor Russell Blaylock, un rispettato neurochirurgo e autore del libro "Eccitotossine: il gusto che uccide", parla di eccitotossine e condivide i suoi pensieri sul perché crede che l'aspartame sia pericoloso.


Secondo il dott. Blaylock, le eccitotossine sono sostanze che eccitano le cellule cerebrali o i neuroni fino all'esaurimento e alla morte. Normalmente queste sostanze agiscono come trasmettitori, una sostanza che consente alle cellule cerebrali di relazionarsi l'una con l'altra. Tuttavia, questi composti sono così dannosi che il corpo li mantiene in basse concentrazioni. Tutto ciò che altera o aumenta queste sostanze può causare neurodegenerazione, degenerazione del midollo spinale e del cervello. Le eccitotossine si trovano normalmente nelle sostanze vegetali e, per la maggior parte delle persone, negli additivi alimentari. 



Uno dei componenti di NutraSweet o aspartame è l'acido aspartico, una potente eccitotossina simile al glutammato. Inoltre, la fenilalanina, uno dei suoi componenti, un amminoacido e una neurotossina ad alti livelli sotto la pioggia, è nota per causare convulsioni. 



Il dott. Blaylock aggiunge che ciò che rende l'aspartame così pericoloso è che contiene tre neurotossine: metanolo, fenilalanina e acido aspartico. 

Il metanolo è una potente neurotossina la cui esposizione è accuratamente consentita dall'EPA in minuscoli livelli di esposizione alimentare e ambientale. Nutrasweet, tuttavia, fornisce livelli che sono sette volte la quantità che l'EPA consente a chiunque di utilizzare. È noto che produce cecità e distruzione cellulare nel cervello e nel midollo spinale, in particolare nei nervi ottici. 


L'acido aspartico, d'altra parte, produce eccitazione cellulare. 

Questo tipo di acido è un'eccitotossina che causa la morte delle cellule nel cervello e influenza significativamente gli sviluppi neurali nei bambini, con conseguenti cambiamenti comportamentali e persino iperattività nei bambini. La fenilalanina, come l'acido aspartico, può anche alterare lo sviluppo del cervello durante la formazione del feto e creare un abbassamento della soglia convulsiva. 


La fenilalanina e l'acido aspartico sono entrambe neurotossine ben note e secondo il Dr. Blaylock, tre neurotossine in un mix sono semplicemente incredibili.


Effetti collaterali neurologici


Oggi l'aspartame si trova in oltre 6.000 prodotti e consumato da 250 milioni di persone in tutto il mondo. C'è stato più rapporto per le reazioni di aspartame alla FDA rispetto a tutti gli altri additivi alimentari messi insieme. Nel 1988, l'80% delle denunce alla FDA relative agli additivi alimentari erano correlate all'aspartame. Dopo oltre 8.000 denunce sull'effetto collaterale di NutraSweet, la FDA ha pubblicato una lista di 92 effetti collaterali associati al consumo di aspartame. 


Questo senza tener conto di altre scoperte che dimostrano cosa può causare l'aspartame:




  • Distruzione della funzione renale - In uno studio condotto da scienziati del Brigham and Women's Hospital di Boston, è stato scoperto che i soggetti che bevevano più di due bevande zuccherate artificialmente al giorno aumentavano il rischio di un rapido declino dei reni.


  • Mal di testa / emicranie - In uno studio pubblicato su Headache: The Journal of Head and Face Pain , è stato scoperto che l'ingestione di aspartame da parte di coloro che soffrono di emicrania ha causato un aumento significativo della frequenza di mal di testa per alcuni soggetti.


  • Aumento della fame e del peso corporeo - In un articolo pubblicato nell'UT Health Science Center , è emerso che il consumo di bibite dietetiche sembrava molto più correlato alle possibilità di diventare più in sovrappeso o obesi.


  • Aumento del rischio di parto pretermine - In uno studio finanziato dal Centro per la programmazione fetale, Divisione di epidemiologia , è stato scoperto un legame tra l'assunzione di bevande artificialmente gassate e un aumentato rischio di parto pretermine.


  • Convulsioni e convulsioni - Già nel 1987, uno studio era già stato condotto da Timothy Maher e Richard J. Wurtman che, attraverso il loro lavoro, hanno scoperto che l'aspartame potenzialmente induce convulsioni .


  • Cancro - In uno studio molto recente condotto dall'Istituto Ramazzini , è stato scoperto che nei roditori l'aspartame era un agente cancerogeno in più siti con autopsie che mostravano un rischio significativo per il cancro al polmone e al fegato.


Perché è ancora legale?


Le leggi avevano lo scopo di proteggere le persone dai danni. Nonostante questo, la FDA ha continuato a ignorare anni di ricerche che puntavano agli effetti negativi dell'aspartame e continuano a dichiarare che l'aspartame è sicuro per l'uso. Questo dolcificante artificiale venduto apertamente sul mercato ha causato molti problemi di salute registrati e non è mai stato testato su esseri umani prima della sua approvazione. Ora siamo soggetti inconsapevoli in un grande esperimento i cui risultati sono stati a lungo predetti dal modo discutibile con cui questo additivo è stato approvato. È tempo che smettiamo di fare affidamento sul governo e di pensare con la nostra testa. Forse, se non siamo compiacenti, possiamo scegliere di non essere vittime. 


Fonti per questo articolo: 



Comprendiamo quanto sia importante la condivisione in ogni modo e in ogni dove visti gli argomenti trattati, ma preghiamo gli altri blogger che la riproduzione venga attuata senza che l'articolo sia modificato in nessuna parte, indicando l'autore e il link attivo a questo sito visto che l'articolo alle volte è tradotto dai nostri collaboratori. Grazie per l'attenzione, dallo staff di Vivereinmodonaturale.com che per ragioni di sicurezza preferisce rimanere anonimo.
https://www.vivereinmodonaturale.com/2019/02/gli-effetti-collaterali-neurologici.html
macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina

L'aspartame potrebbe renderti stupido: lo studio rileva che il dolcificante artificiale distrugge i tuoi neurotrasmettitori.

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

Nella foto un professore italiano di nome Roberto Burioni molto probabilmente vittima dell'Aspartame. (Per essere ironici)

L'aspartame potrebbe renderti stupido: lo studio rileva che il dolcificante artificiale distrugge i tuoi neurotrasmettitori.

Traduzione a cura di Vivereinmodonaturale.com
tratto da: Naturalnews.com

Un altro studio dimostra che i dolcificanti artificiali come l'aspartame sono dannosi per la salute. Lo studio, pubblicato sull'African Journal of Traditional, Complementary and Alternative Medicine , ha rivelato che l' aspartame danneggia il cervelloIn particolare, il consumo di questo dolcificante chimico per un lungo periodo aumenterà lo stress ossidativo nel tessuto cerebrale e interromperà i neurotrasmettitori che sono importanti nelle funzioni fisiologiche.

I ricercatori della King Abdulaziz University  in Arabia Saudita hanno esaminato l'effetto del consumo di aspartame sui neurotrasmettitori e lo stress ossidativo nel cervello dei ratti. Per lo studio, hanno osservato quattro gruppi di ratti. Un gruppo è servito da gruppo di controllo, mentre gli altri tre gruppi hanno ricevuto aspartame alla dose di 50, 75 e 125 milligrammi per chilogrammo (mg / kg) di peso corporeo al giorno, rispettivamente, per 40 giorni.

I ricercatori hanno quindi raccolto campioni di sangue e cervello dopo 10, 20, 30 e 40 giorni dall'inizio dell'esperimento per l'analisi biochimica. I risultati hanno mostrato che il consumo di aspartame riduceva le attività antiossidanti del glutatione e della superossido dismutasi e l'elevato stress ossidativo aumentando i livelli di malondialdeide. Inoltre, il consumo di aspartame ha notevolmente ridotto i livelli di serotonina nei neurotrasmettitori cerebrali, di GABA e della dopamina, aumentando il livello di acetilcolina e norepinefrina. L'effetto dell'aspartame è dose-dipendente.
I ricercatori hanno cosi dedotto e concluso che il consumo di aspartame a lungo termine danneggia la funzione cerebrale aumentando lo stress ossidativo nel tessuto cerebrale e interrompendo i neurotrasmettitori.

I pericoli dell'aspartame

L'aspartame è uno dei più comuni dolcificanti artificiali utilizzati al giorno d'oggi. 
È ampiamente consumato da persone con diabete e da coloro che stanno cercando di gestire il loro peso corporeo perché è commercializzato come sostituto dello zucchero "a basso contenuto calorico". Nonostante la sua popolarità, è stato ampiamente studiato per essere dannoso per la salute. 

Il dolcificante artificiale americano, che viene venduto con i marchi Equal e NutraSweet, è  associato ad almeno 90 sintomi avversi , come depressione, vertigini, affaticamento, mal di testa, perdita di memoria e aumento di peso. 


L'aspartame si trova comunemente nelle bevande dietetiche, che sono associate ad un aumentato rischio di varie malattie . 
La ricerca ha rilevato che le bibite dietetiche aumentano il rischio dei seguenti problemi di salute:
  • Diabete: in uno studio pubblicato sulla rivista Nature , i ricercatori hanno scoperto che le bibite dietetiche alterano i microbi nell'intestino in modo tale da aumentare il rischio di diabete. Inoltre, i ricercatori dell'Istituto di Scienza di Weizmann  in Israele hanno scoperto che i topi alimentati con dolcificanti artificiali sviluppavano intolleranza al glucosio. Nelle persone che consumavano regolarmente aspartame e altri dolcificanti artificiali come la saccarina, hanno scoperto che queste persone avevano aumentato l'emoglobina A1c (HbA1c), una misura di zucchero nel sangue. Bere una soda dietetica in una dieta ogni giorno ha anche aumentato il rischio di sindrome metabolica e diabete del 36 per cento, secondo uno studio condotto presso l' Università del Minnesota .
  • Malattie cardiache: il consumo a lungo termine di soda dietetica danneggia anche il cuore. Uno studio condotto dalla Columbia University  e dai ricercatori dell'Università di Miami ha  rivelato che consumare una bevanda dietetica ogni giorno per 10 anni ha aumentato del 43% il rischio di infarto e ictus.
  • Obesità: bere soda dietetica aumenta anche il rischio di sovrappeso rispetto a bere bibite zuccherate regolari, secondo uno studio presso l' Università del Texas Health Science Center di San Antonio . Ogni bevanda dietetica può aumentare il rischio di essere obesi del 41 per cento. Inoltre, coloro che consumavano più di una soda dietetica al giorno avevano più probabilità di essere obesi del 500%.
  • Altre malattie: l' assunzione di aspartame può anche causare o aggravare malattie croniche, come il morbo di Alzheimer, il morbo di Parkinson, la sindrome da stanchezza cronica e la fibromialgia.
La FDA ( Food and Drug Administration ) statunitense e le agenzie in Europa, in Canada e in molti altri paesi continuano a sostenere che l'aspartame è sicuro per il consumo. Autorità come l' Organizzazione Mondiale della Sanità , la Food and Agriculture Organization delle Nazioni Unite , American Heart Association , e American Dietetic Association altrettanto continuano ad  approvarlo.

Leggi altre notizie e studi sugli effetti dannosi dei dolcificanti artificiali andando su Sweeteners.news .

Le fonti includono:




Comprendiamo quanto sia importante la condivisione in ogni modo e in ogni dove visti gli argomenti trattati, ma preghiamo gli altri blogger che la riproduzione venga attuata senza che l'articolo sia modificato in nessuna parte, indicando l'autore e il link attivo a questo sito visto che l'articolo alle volte è tradotto dai nostri collaboratori. Grazie per l'attenzione, dallo staff di Vivereinmodonaturale.com che per ragioni di sicurezza preferisce rimanere anonimo.

https://www.vivereinmodonaturale.com/2019/02/laspartame-potrebbe-renderti-stupido-lo.html
macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina