Il grande archivio del blog di Vivere in modo naturale.

mercoledì 15 luglio 2020

Il tasso di infezione da Covid-19 potrebbe essere del 440% più alto tra i bambini che hanno ricevuto il VACCINO ANTINFLUENZALE.. mentre le “autorità” sanitarie spingono follemente più vaccini per la prossima stagione influenzale

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
Il tasso di infezione da Covid-19 potrebbe essere del 440% più alto tra i bambini che hanno ricevuto il VACCINO ANTINFLUENZALE.. mentre le “autorità” sanitarie spingono follemente più vaccini per la prossima stagione influenzale

Uno studio del 2012 pubblicato sulla rivista Clinical Infectious Diseases trova che i bambini che hanno ricevuto vaccini antinfluenzali inattivati avevano il 440% di probabilità in più (rischio relativo: 4,40; intervallo di confidenza del 95%: 1,31-14,8) di acquisire infezioni da agenti patogeni virali respiratori non influenzali. Con la spinta aggressiva per le vaccinazioni antinfluenzali ora in corso, l'establishment medico potrebbe rendere i bambini estremamente vulnerabili alle infezioni da coronavirus.



Traduzione a cura di Vivereinmodonaturale.com
Da NaturalNews.com

Intitolato "Aumento del rischio di infezioni da virus respiratorio non influenzale associato alla ricezione di vaccino antinfluenzale inattivato", lo studio è reperibile a questo link presso la National Library of Medicine:




Lo studio rileva che i vaccini antinfluenzali inattivano letteralmente parti del sistema immunitario umano, rendendo il bambino più vulnerabile alle infezioni da coronavirus. "Essendo protetti contro l'influenza, i destinatari del vaccino antinfluenzale inattivato trivalente possono mancare di un'immunità non specifica temporanea che protegge contro altri virus respiratori", scrivono gli autori dello studio.

Gli autori dello studio spiegano che il vaccino antinfluenzale agisce per prevenire le infezioni da virus influenzale, ma allo stesso tempo rende i bambini più sensibili alle altre infezioni respiratorie . Poiché il tasso di mortalità per infezione (IFR) per l'influenza stagionale è così basso (circa 0,024%, e non è un errore di battitura) che il tasso di mortalità per infezione da infezioni covid-19 è almeno di un ordine di grandezza superiore, solleva la domanda ovvia:

Salverebbe più vite ai bambini per evitare la somministrazione di vaccini antinfluenzali quest'anno e quindi ridurrebbe la loro vulnerabilità a covid-19, che ha un tasso di mortalità molto più alto?
Lo studio, condotto nel 2009, ha osservato i risultati di 115 bambini di età compresa tra 6 e 16 anni. Lo studio ha anche utilizzato un gruppo placebo e ha scoperto che il placebo non ha prodotto "nessuna differenza statisticamente significativa" nel rischio di infezione respiratoria acuta.

Ma i bambini che hanno ricevuto vaccini antinfluenzali avevano un rischio molto più elevato di infezioni respiratorie .

Ancora più scioccante, lo studio non ha riscontrato differenze nel rischio di infezioni influenzali stagionali tra i bambini vaccinati rispetto a quelli che non lo erano . In altre parole, il vaccino contro l'influenza non offriva alcuna protezione contro l'influenza, ma ha creato una maggiore vulnerabilità ad altre infezioni respiratorie. (Nessun beneficio, solo maggiori rischi.) "Non vi era alcuna differenza statisticamente significativa nel rischio di infezione influenzale stagionale confermata tra i destinatari di TIV o placebo", spiega lo studio.
Puoi vedere l'aumento del numero di infezioni respiratorie in questo grafico. Nota la colonna "TIV" indica quei bambini che sono stati vaccinati con un vaccino antinfluenzale:


La conclusione è che i vaccini antinfluenzali rendono i bambini più sensibili alle altre infezioni virali respiratorie. Dallo studio, che ha avuto luogo più di un decennio prima dell'arrivo della pandemia sa covid-19:

Abbiamo identificato un aumento statisticamente significativo del rischio di infezione da virus respiratorio non influenzale tra i destinatari di TIV (Tabella 3), incluso un aumento significativo del rischio di infezione da rinovirus e coxsackie / echovirus, che sono stati rilevati più frequentemente nel marzo 2009, immediatamente dopo il picco dell'influenza stagionale attività nel febbraio 2009.
Gli autori dello studio sottolineano che il vaccino antinfluenzale, "potrebbe aumentare l'immunità influenzale a scapito della ridotta immunità ai virus respiratori non influenzali, mediante alcuni meccanismi biologici sconosciuti", sebbene affermino che sono necessarie ulteriori ricerche a causa di alcuni casi di auto-segnalazione dei sintomi potrebbe aver introdotto "artefatti" che potrebbero influenzare i numeri. Tuttavia, gli autori dello studio affermano anche che questo fenomeno di "interferenza virale" è ben noto:

I partecipanti che hanno ricevuto la TIV sarebbero stati protetti contro l'influenza nel febbraio 2009, ma non avrebbero aumentato l'immunità non specifica nelle settimane successive ... Il fenomeno dell'interferenza virale è stato ben noto in virologia per> 60 anni [24–27]. Studi ecologici hanno riportato fenomeni potenzialmente spiegati dall'interferenza virale [3-11]… Dopo la ricezione del vaccino poliovirus orale vivo [29–32] sono state riportate interferenze nelle infezioni respiratorie e gastrointestinali.

Coloro che spingono i vaccini antinfluenzali potrebbero peggiorare la pandemia di coronavirus

Il risultato di questa ricerca è che coloro che stanno spingendo i vaccini antinfluenzali per i bambini potrebbero effettivamente peggiorare la pandemia di coronavirus, creando condizioni di "tempesta perfetta" per i bambini a diventare portatori del coronavirus di Wuhan che causa covid-19.

Ciò è coerente con il fatto che ora sappiamo che l'establishment medico ha agito deliberatamente per peggiorare i decessi covidi-19, ad esempio cospirando la distruzione della credibilità dell'idrossiclorochina , lavorando per massimizzare i decessi al fine di ottenere una manna dai profitti del vaccino per coronavirus.

Sì, l'establishment medico e scientifico organizza letteralmente la morte di più persone per mantenere viva la paura del coronavirus, con conseguente maggiore richiesta di vaccini ad alto profitto.
Come sempre, si tratta solo di soldi. Come ha recentemente scritto Gary Heavin in un avvertimento verso l'America , gli agenti di Big Pharma sono "accessori per l'omicidio".

In che modo Big Pharma ha così tanto controllo sulla diffusione di queste informazioni o dovrei dire propaganda? Bene, la stessa risposta si apre di nuovo, soldi. Big Pharma ha donato $ 2 miliardi di dollari durante l'ultimo ciclo elettorale ai politici statunitensi. Big AG, il complesso militare / di sicurezza e il grande petrolio, hanno dato ciascuno solo un misero $ 1,0 miliardi di dollari per acquistare i voti della nostra leadership politica americana.

MSM conta le entrate pubblicitarie di Big Pharma fino all'80% delle loro entrate. I "padroni dell'universo" di Internet sono anche consapevoli dell'influenza di Big Pharma e della pubblicità dei dollari censurando chiunque cerchi di dire la verità agli americani sul Covid 19.
Sembra certamente che chiunque sia complice di questo Grande Inganno, un inganno progettato per uccidere e terrorizzare abbastanza persone da implorare un vaccino sperimentale, beh, queste persone sarebbero accessori per l'omicidio.

I vaccini per l'influenza vengono sospettati di sopprimere il sistema immunitario e creare un'esplosione nelle infezioni da coronavirus

A quanto pare, i vaccini antinfluenzali sono un altro modo in cui l'establishment medico può letteralmente uccidere bambini e adulti, creando una diffusa vulnerabilità alla pandemia di coronavirus che senza dubbio arretrerà in autunno mentre i vaccini antinfluenzali agiscono per sopprimere il sistema immunitario di milioni di persone.
Le persone che spingono i vaccini antinfluenzali sono dei medici assassini e molti stanno deliberatamente cercando di uccidere quante più persone possibili per creare la domanda per i vaccini coronavirus ad alto profitto che stanno per essere lanciati sull'America, probabilmente prima della fine di quest'anno.

È il crimine perfetto: produrre vaccini che sopprimono il sistema immunitario proprio nel mezzo di una pandemia, causando più infezioni e morti, portando a più richieste di vaccini obbligatori. Le compagnie farmaceutiche incasseranno centinaia di miliardi di dollari, mentre bambini e adulti innocenti in tutta l'America e nel resto del mondo, soffriranno e moriranno inutilmente.

Come al solito, è tutta una questione di soldi, e i cartelli di vaccini/droghe sono regimi criminali assassini che hanno contorto la scienza (Dr. Fauci?) per massimizzare i profitti ad ogni costo.

Leggi di più sui pericoli dei vaccini su Vaccines.news.
macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina

Nessun commento:

Posta un commento