Il grande archivio del blog di Vivere in modo naturale.

venerdì 2 ottobre 2020

Gli esperti sanitari belgi richiedono un'indagine completa sull'OMS per aver simulato una pandemia di COVID-19

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti


Una coalizione di medici e altri professionisti sanitari in Belgio ha emesso una lettera aperta chiedendo la fine immediata di ogni politica di "emergenza" stabilita in risposta al coronavirus di Wuhan (covid-19), nonché un indagine sull'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) per presunta simulazione di una pandemia.

Citando una completa mancanza di "giustificazione medica" per i continui blocchi e l'uso obbligatorio della maschera, la coalizione afferma che è necessario un dibattito aperto per consentire a tutti gli esperti con prospettive diverse la possibilità di essere rappresentati e far sentire la propria voce, senza censura o punizione. 

Traduzione a cura di Vivereinmodonaturale.com

Costringere le persone a rimanere in isolamento mentre si proibisce loro di impegnarsi nel normale commercio, viaggiare liberamente e persino andare a lavorare, avvertono i firmatari della lettera, sta avendo un impatto negativo maggiore sia a breve che a lungo termine che se non ci fossero restrizioni. - ecco perché tutto deve finire immediatamente.

In Belgio, almeno, le autorità sanitarie non avrebbero mai imposto tali restrizioni se non fosse stato per l'errata guida dell'OMS. Il Consiglio superiore della sanità belga (BSHC) adotta normalmente un approccio minimalista, il che significa che incoraggia le persone ad adottare uno stile di vita sano che funziona per loro, piuttosto che cercare di costringerle a rispettare una qualche prescrizione governativa unica, come quella che è venuta dall'OMS.

Inoltre, la scienza più recente non supporta nemmeno l'approccio dell'OMS, che sta danneggiando le persone più che aiutarle.

"Dopo il panico iniziale che circonda il covid-19, i fatti oggettivi ora mostrano un quadro completamente diverso - non c'è più alcuna giustificazione medica per qualsiasi politica di emergenza", si legge nella lettera.

"L'attuale gestione delle crisi è diventata totalmente sproporzionata e causa più danni di quanti ne facciano bene", prosegue spiegando. "Chiediamo la fine di tutte le misure e chiediamo un ripristino immediato della nostra normale governance democratica e delle strutture legali e di tutte le nostre libertà civili".

Dover vaccinarsi per il coronavirus di Wuhan (covid-19) è un'altra imposizione draconiana che scende dal luccio che porta con sé conseguenze permanenti sulla salute, visto che non c'è modo di disintossicarsi efficacemente da un vaccino a mRNA. Per saperne di più, guarda il seguente episodio di The Health Ranger Report :

Le rigide restrizioni covid-19 violano la definizione di salute dell'OMS

Già nel 1948, l'OMS ha definito la salute come segue:

"La salute è uno stato di completo benessere fisico, mentale e sociale e non semplicemente l'assenza di malattie o altri danni fisici".

Secondo i firmatari della lettera, l'attuale approccio dell'OMS alla lotta contro la SARS-CoV-2 è una chiara violazione di questa etica consolidata perché incide sul benessere emotivo e sociale degli esseri umani, il tutto nel nome di mantenerli "al sicuro" da un virus.

Anche costringere le persone a rimanere a casa senza contatto umano con la museruola è una violazione dei diritti umani fondamentali, così come pretendere che le persone si "mascherino" ogni volta che decidono di avventurarsi dalla loro proprietà, soprattutto perché essere sociali protegge dall'infezione virale.

"Gli studi hanno dimostrato che più le persone hanno impegni sociali ed emotivi, più sono resistenti ai virus", spiega la lettera. “È molto più probabile che l'isolamento e la quarantena abbiano conseguenze fatali.

"La paura, lo stress persistente e la solitudine indotti dall'allontanamento sociale hanno una comprovata influenza negativa sulla salute psicologica e generale", aggiunge.

Ricordi quando "appiattire la curva" doveva durare solo due settimane?

All'inizio, l'OMS ha avvertito che se il mondo non fosse riuscito ad "appiattire la curva", fino al 3,4% delle persone che hanno contratto il coronavirus di Wuhan (covid-19) sarebbero morte. Questo processo avrebbe dovuto richiedere solo due settimane, come forse ricorderai, ma persiste ancora sei mesi dopo.

Al mondo è stato anche detto dall'OMS, che ha dimostrato i suoi legami con l'industria dei vaccini, tra l'altro, che la diffusione del coronavirus Wuhan (covid-19) avrebbe portato a un modello anomalo di infezione stagionale, un'altra affermazione che è stata poi dimostrata falsa dalla scienza.

"Il corso di covid-19 ha seguito il corso di una normale ondata di infezione simile a una stagione influenzale", spiega la lettera. Come ogni anno, vediamo un mix di virus influenzali che seguono la curva: prima i rinovirus, poi i virus dell'influenza A e B, seguiti dai coronavirus. Non c'è niente di diverso da quello che vediamo normalmente ".

Quindi quello che continuiamo ad affrontare è una "cura" che è di gran lunga peggiore del "problema", sostiene la lettera. Inoltre, test errati, scienza falsa e ignoranza diffusa su come funziona il sistema immunitario umano ci stanno tenendo sotto la tirannia medica, a nostro danno collettivo.

La lettera aperta completa può essere letta nella sua interezza a questo link .

Maggiori informazioni sulle ultime notizie sul coronavirus Wuhan (COVID-19) e sulla lotta dell'umanità per sfuggire alle grinfie delle restrizioni di sicurezza pubblica sono disponibili anche su Pandemic.news .

Le fonti per questo articolo includono:

GreatGameIndia.com

NaturalNews.com

NaturalNews.com

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina

Nessun commento:

Posta un commento