Iscriviti alla Newsletter

Cerca nel blog

mercoledì 7 agosto 2019

Non è solo il timerosal che rende i vaccini velenosi: anche il lievito e altri composti causano gravi problemi di salute

stampa la pagina

Il timerosal è uno degli ingredienti più noti per i vaccini, ma non è l'unico di cui i consumatori dovrebbero preoccuparsi. 


Traduzione a cura di Vivereinmodonaturale.com
I vaccini contengono una serie di composti potenzialmente dannosi; coadiuvanti, conservanti e altri prodotti chimici tossici vengono regolarmente aggiunti ai cocktail di inoculazione, anche se si sa poco su quali saranno gli effetti a lungo termine dell'esposizione. 

Un corpus crescente di ricerche indica che ingredienti vaccinali insoliti e apparentemente innocui, come il lievito, possono scatenare tutti i tipi di problemi di salute, comprese le malattie autoimmuni come il diabete di tipo 1.
Mentre il thimerosal è stato gradualmente eliminato da molti vaccini a causa di enormi preoccupazioni per la salute pubblica, molti ingredienti nocivi sono ancora presenti nei vaccini. Il potenziale danno è reale - ed è tempo che le masse si sveglino alla verità sui pericolosi ingredienti in agguato nei loro vaccini.

Il lievito utilizzato nei vaccini potrebbe essere legato alla malattia autoimmune

Come riporta la Children’s Health Defense , un lievito comune usato nei vaccini può essere collegato alla malattia autoimmune. 
Sacccharomyces cerevisiae, noto anche come lievito di birra, viene aggiunto a molte immunizzazioni come adiuvante. Ciò significa che come ingrediente del vaccino, il lievito viene aggiunto per irritare il sistema immunitario e attivarlo.
Come puoi immaginare, l'agitazione intenzionale del sistema immunitario non finisce sempre bene. Come spiega la Children’s Health Defense:
La parte specifica di S. cerevisiae che preoccupa è il mannano, che si trova nelle pareti cellulari dei lieviti e anche nelle glicoproteine ​​dei mammiferi. Queste glicoproteine ​​si trovano nelle pareti cellulari, nei tessuti connettivi come collagene, secrezioni mucose gastrointestinali e nel plasma sanguigno. Svolgono molte funzioni. Ovviamente, se il sistema immunitario attacca il mannano, può essere devastante.
Il lievito viene utilizzato nel vaccino contro l'epatite B (quello che sponsorizza Burioni), che viene somministrato alla maggior parte dei neonati negli Stati Uniti prima ancora che abbiano un giorno intero.
Non sorprende che recenti ricerche abbiano collegato la vaccinazione all'autoimmunità.

Come spiega un caso clinico pubblicato nel 2014 , mentre le allergie "classiche" ai vaccini contenenti lievito sembrano essere piuttosto rare, una ricerca più recente ha indicato che il lievito nei vaccini potrebbe causare l'improvviso aumento della malattia autoimmune. Nel loro rapporto, il team di scienziati descrive un paziente maschio adulto che ha sviluppato improvvisamente l'autoimmunità dopo essere stato inoculato con il vaccino contro l'epatite B.

Natural Health 365 ipotizza inoltre che il drammatico aumento delle diagnosi di diabete di tipo 1 possa anche essere collegato al lievito aggiunto ai vaccini. Mentre sono necessarie ulteriori ricerche per comprendere meglio il potenziale che il lievito può causare autoimmunità, ci sono molti altri ingredienti del vaccino da tenere d'occhio.

Altri ingredienti nocivi nei vaccini a cui prestare attenzione

L'alluminio è uno dei coadiuvanti del vaccino più preoccupante ed è ancora ampiamente utilizzato. L'alluminio è usato per far funzionare i vaccini "meglio", ma è anche un metallo neurotossico che può accumularsi nel cervello e nel corpo. Diversi studi hanno scoperto che l'alluminio può causare deficit nella funzione cerebrale e cambiamenti nel comportamento negli animali che rispecchiano quello della malattia di Alzheimer o della demenza. Alcuni ricercatori sospettano addirittura che gli effetti negativi dell'alluminio siano almeno in parte dovuti al modo in cui interagisce con il sistema immunitario.
Oltre all'alluminio, ci sono una serie di strani ingredienti per il vaccino che potresti pensare che non avrebbero posto nel corpo umano. Questi includono:
  • Glutammato monosodico (MSG) - un additivo alimentare tossico
  • Lattice - un allergene noto
  • Solfato d'ammonio - un fertilizzante chimico
  • Olio di arachidi - un allergene noto
  • Dolcificanti artificiali - l'additivi alimentari più tossici
  • Micoplasma: microrganismi microscopici che possono causare polmonite
  • Cellule renali di scimmia - potenzialmente tossiche per l'uomo
Molti di questi ingredienti vengono utilizzati per la coltura (o “crescita”) dei vaccini o aggiunti successivamente nel processo come adiuvanti. In entrambi i casi, questi composti dannosi non possono essere utilizzati come "medicina".
stampa la pagina

Nessun commento:

Posta un commento