Il grande archivio del blog di Vivere in modo naturale.

martedì 7 gennaio 2020

È possibile ripristinare la produzione di insulina? Lo studio trova potenziali nuovi trattamenti per il diabete di tipo 1 e di tipo 2

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti


Un recente studio ha evidenziato la possibilità di ripristinare la funzione delle cellule beta che producono insulina nei pazienti diabetici. Ha mostrato come le cellule pancreatiche cambiano il loro comportamento durante l'insorgenza della malattia. Lo studio, che ha utilizzato un sistema cellulare umano, ha rivelato che il diabete ha alterato il sistema di messaggistica RNA che ha dato l'ordine alle proteine ​​di agire in modi specifici all'interno delle cellule. A causa di questi cambiamenti, alcune delle cellule beta hanno smesso di produrre insulinaInvece, sono passati alla produzione di somatostatina, che ha bloccato il rilascio di insulina e altri ormoni critici.



Traduzione a cura di Vivereinmodonaturale.com
tradotto da Naturalnews.com

Guidato da ricercatori dell'Università di Exeter , lo studio ha fornito un nuovo sguardo su come l' alto livello di zucchero nel sangue  modifica l'attività delle cellule che producono ormoni. I suoi risultati potrebbero consentire nuove terapie che riportano le cellule beta alla loro normale attività.
"Solo di recente, i ricercatori di Exeter hanno scoperto che le persone con diabete di tipo 1 trattengono ancora alcune cellule produttrici di insulina, ma l'ambiente prodotto dal diabete può essere tossico per queste cellule che rimangono", ha spiegato la ricercatrice Lorna Harries
"Il nostro lavoro potrebbe portare a nuovi cambiamenti per proteggere queste cellule, che potrebbero aiutare le persone a mantenere una certa capacità di produrre la propria insulina.(Correlati: Prevenire e curare il diabete gestazionale in modo naturale .)

Il diabete di tipo 2 provoca la trasformazione delle cellule beta in cellule delta

Nel loro esperimento, il team ha simulato le condizioni causate dal diabete di tipo 2 . Hanno esposto le cellule beta pancreatiche umane all'ambiente diabetico. Sia il diabete di tipo 1 che di tipo 2 hanno causato la perdita di cellule beta nel pancreas. Gli esperti hanno teorizzato che le cellule pancreatiche sono morte a causa del loro ambiente inospitale.

Il nuovo studio ha confutato quel pensiero prevalente. I ricercatori hanno riferito che alcune delle cellule beta si sono trasformate in un diverso tipo di cellula. 
Le cellule interessate sono diventate cellule delta . E invece di produrre insulina, hanno iniziato a sintetizzare la somatostatina.
Successivamente, i ricercatori hanno esaminato i tessuti pancreatici di pazienti deceduti con diabete di tipo 1 o di tipo 2. La valutazione post mortem ha mostrato che il pancreas dei pazienti diabetici conteneva più cellule delta del previsto. Studi precedenti condotti su modelli animali hanno mostrato risultati simili. Tuttavia, le cellule beta pancreatiche dei topi non si sono trasformate in cellule delta. Invece, sono diventati ancora un altro tipo di cellula chiamata cellula alfa. Inoltre, queste cellule hanno prodotto glucagone, un altro ormone con effetti diversi dall'insulina o dalla somatostatina.
Il glucagone aumenta i livelli di glucosio, il che aggrava le condizioni diabetiche dei topi. Alla luce di questi risultati, il team guidato da Exeter credeva che le cellule umane e dei topi reagissero diversamente al diabete .

Il diabete ha interrotto i messaggi di RNA che controllavano il comportamento cellulare

Dopo aver appreso che il diabete ha indotto le cellule beta a trasformarsi in cellule delta, il team ha studiato il motivo dei cambiamenti. Hanno esaminato la regolazione genica, le varianze nei geni che hanno selezionato il tipo di messaggio di RNA per la produzione.

I ricercatori hanno prelevato campioni di tessuti pancreatici da pazienti affetti da diabete di tipo 2 e li hanno confrontati con controparti sane. Hanno notato che circa un quarto dei geni nelle cellule diabetiche presentava disturbi nello schema standard dei messaggi di RNA. I messaggi di RNA hanno detto alle cellule come rispondere al loro ambiente. A sua volta, il tipo di messaggio prodotto dai geni ha influenzato la vita e il comportamento della cellula.

Harries e i suoi compagni di squadra hanno teorizzato che le variazioni nei regolatori hanno portato a cambiamenti nei messaggi RNA. A loro volta, le direzioni alterate potrebbero cambiare il comportamento delle cellule beta.
"La scoperta davvero entusiasmante è che almeno in laboratorio siamo stati in grado di invertire i cambiamenti - riportare le cellule delta in cellule beta - se ripristiniamo l'ambiente alla normalità o se trattiamo le cellule con sostanze chimiche che ripristinano il geni regolatori e modelli di messaggi RNA resi normali ", ha spiegato Harries.

Le fonti includono:

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina

Nessun commento:

Posta un commento