Il grande archivio del blog di Vivere in modo naturale.

domenica 15 marzo 2020

Il vaccino antinfluenzale è un fallimento spettacolare con un tasso di efficacia inaccettabile

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti



Siamo spesso bombardati da promemoria "utili" per ottenere i nostri vaccini antinfluenzali mentre l'inverno rotola, ma quando dai un'occhiata più da vicino alla letteratura medica, c'è molto sul vaccini che semplicemente non si somma. Ci sono davvero due qualità principali che ti aspetteresti di avere in un vaccino che viene spinto dalle masse: 
sicurezza ed efficacia. Sfortunatamente, il vaccino antinfluenzale fallisce in entrambi i casi.

Traduzione a cura di: Vivereinmodonaturale.com

Esistono numerose prove che dimostrano quanto sia inefficace il vaccino antinfluenzale e quanto facilmente la sua efficacia possa diminuire a seconda di fattori personali. Il CDC non può mai dire davvero quanto funzionerà bene il vaccino antinfluenzale di una stagione in quanto deve essere creato ben prima della stagione influenzale, e non c'è modo di sapere quali ceppi domineranno in un determinato anno - possono solo indovinareQuindi, sottolineano che le stagioni passate hanno visto efficacia nell'intervallo dal 40 al 60 percento, come se in qualche modo si vantassero!

E quando si osservano anni particolari o gruppi di persone da sole, le tariffe sono molto peggiori, con l'efficacia complessiva del vaccino 2018-2019 che è solo del 29% in tutte le varie fasce di età e virus influenzaliQuesto è secondo le informazioni compilate dalla difesa della salute dei bambini .

Nel febbraio del 2019, i vaccini antinfluenzali erano effettivamente inefficaci il 91 percento delle volte. E quell'efficacia superiore dell'intervallo che il CDC supera del 60 percento è stata raggiunta solo una volta negli ultimi 15 anni. Alcuni anni hanno visto tassi di fallimento fino al 90 percento, che è quello che è successo nel 2004-2005.

C'è anche il fatto che il vaccino antinfluenzale è influenzato, in larga misura, dalle complessità del sistema immunitario e da altri fattori. Mentre anche altri vaccini hanno i loro difetti in termini di efficacia, queste differenze sono spesso più prevedibili. I vaccini antinfluenzali, tuttavia, sono degni di nota per la loro efficacia variabile tra i gruppi di età, e anche solo per aggiungere un'altra chiave nel mix, anche il recente stato di vaccinazione gioca un ruolo importante.

L'efficacia del vaccino antinfluenzale diminuisce con la vaccinazione ripetuta.

Uno studio, ad esempio, ha dimostrato come i bambini vaccinati dai 35 ai 54 anni abbiano un rischio quattro volte maggiore di ammalarsi per alcuni virus influenzali che circolano rispetto alle persone non vaccinate della stessa età.
Diversi studi lo confermano, con uno studio pubblicato quest'anno che dimostra che l'efficacia del vaccino antinfluenzale negli anziani è diminuita con il numero di precedenti vaccini antinfluenzali che avevano ricevuto, con quelli che avevano ricevuto tra 1 e 3 vaccini antinfluenzali precedenti notando un tasso di efficacia del 26 percento e quelli che avevano avuto da 9 a 10 vaccini con un tasso di efficacia del 7 percento molto scarso; quelli senza precedenti vaccini, tra l'altro, hanno notato un tasso di efficacia più elevato, ma ancora inaccettabile, del 34 percento.

Uno studio condotto da ricercatori spagnoli ha visto una tendenza simile in quelli di età superiore ai 60 anni, con solo una precedente vaccinazione che riduceva il loro tasso di efficacia al 20 percento o inferiore.
Altri studi hanno dimostrato come fattori come il peso possano influenzare l'efficacia del vaccino; le persone obese hanno una risposta inferiore al vaccino antinfluenzale rispetto alle persone che non sono obese. Ciò potrebbe dipendere dal fatto che essere in sovrappeso può cambiare il metabolismo delle persone in un modo che invecchia le loro cellule immunitarie.

Il mercato globale dei vaccini antinfluenzali vale oltre $ 5 miliardi, quindi non sorprende che i produttori di vaccini siano così ansiosi che le persone si allineino ciecamente per al vaccino, tuttavia, i tassi di eccesso di vaccino antinfluenzale tra gli adulti americani e non, sta iniziando a scendere, dimostrando che le persone si stanno iniziando a svegliare con i pericoli di avere uno vaccino che non offre un grado di protezione che lo rende anche a distanza, degno di assumersi i rischi per la maggior parte delle persone.

Le fonti per questo articolo includono:
macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina

Nessun commento:

Posta un commento