Il grande archivio del blog di Vivere in modo naturale.

lunedì 6 luglio 2020

L'esperta di autismo Kerri Rivera spiega il meccanismo alla base del diossido di cloro

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti


Essere genitori può essere piuttosto impegnativo, specialmente quando il bambino non è neurotipico. A ciò si aggiunge il fatto che i professionisti e i medici tradizionali non sono spesso in grado di offrire ai genitori una cura.

Tale è stato il caso di Kerri Rivera, un ex agente immobiliare diventata medico omeopatico, e da allora è diventata uno dei principali leader nell'uso del diossido di cloro come parte di un protocollo biomedico contro l'autismo.


Traduzione a cura di Vivereinmodonaturale.com
tratto da NaturalNews.com

Ha iniziato la terapia con diossido di cloro dopo aver scoperto che tutti gli altri tentativi di curare suo figlio, che era stato diagnosticato come autistico nel 2004, non erano abbastanza.
Rivera, in un'intervista al Ranger della salute Mike Adams, ha osservato che mentre altre terapie come la chelazione endovenosa, il trattamento con ossigeno iperbarico e la terapia con neurofeedback hanno apportato miglioramenti, erano più simili alla gestione dell'autismo.
"Voglio dire, avevo sentito dire che l'autismo era evitabile, e curabile, ma in realtà non lo vedevo accadere nella realtà", ha detto Rivera, che ora vive in Messico, osservando nella sua intervista che era solo dopo intense meditazioni e preghiere che ricordava di aver precedentemente acquistato un set di diossido di cloro.

"Un giorno, i bambini sono andati a scuola e io mi sono sdraiata sul loro letto e ho pregato - ho pregato tutti i nomi che la gente pregava - e poi sono entrata nel pensiero del diossido di cloro e sono andata a vedere se era ancora lì, quel set di bottiglie da 20 dollari che avevo comprato un anno prima", ha aggiunto.
A quanto pare, le bottiglie erano ancora lì.

Rivera ha quindi iniziato a condurre le proprie ricerche sul composto, che è stato inizialmente utilizzato e promosso come cura per una vasta gamma di malattie dall'ex scientologist e cercatore d'oro Jim Humble, che lo ha definito Miracle Mineral Solution, o in breve MMS.

"Ho iniziato a fare ricerche e [ho scoperto che] distrugge virus, batteri, candida, parassiti, riduce l'infiammazione generale del corpo e neutralizza i metalli pesanti, quindi sono completamente coinvolti, [perché] questo è l'autismo", ha detto Rivera, aggiungendo che ha quindi preparato una dose, che ha poi dato a suo figlio.

Quello che è successo dopo è stato a dir poco una svolta.

"L'ho dato a mio figlio e nello stesso giorno - ho iniziato con una dose completa - ha detto cose che non aveva mai detto prima e mi ha guardato negli occhi come se non mi guardasse da otto anni."

Fu allora che la palla iniziò a rotolare.

“Niente ha mai funzionato davvero per lui, quindi quando ho visto questo accadere, ho capito che doveva essere qualcosa". E alla clinica, la gente diceva "Cosa stai facendo?" "Che ci fai con lui?" ed ero tipo "beh, ci sono queste gocce che ho comprato da questo dottore in questa città e che potresti ordinarle da lui", ed è iniziato così ", ha detto Rivera, notando che più famiglie e genitori hanno adottato il uso di diossido di cloro per i loro bambini autistici subito dopo.
I risultati sono stati sorprendenti.
"In circa sei mesi, ci sono stati 28 recuperi solo dalle persone con cui stavo lavorando."

Le autorità rifiutano nuove scoperte

Rivera imparò presto, tuttavia, che non tutti erano ricettivi alle nuove idee sull'autismo. È stata respinta dalle autorità quando ha provato a condividere la sua scoperta con loro.

"Ho detto che contatterò l'ARI, che è l'Istituto di ricerca sull'autismo avviato dal Dr. [Bernard] Rimland nel 1970 e, naturalmente, vorranno conoscere queste informazioni", ha detto, osservando che non lo sapeva che questo sarebbe stato il primo di molti segni che la gente non sarebbe stata così ricettiva alle sue idee come pensava inizialmente.

"Li ho contattati ed erano come 'oh no se non ci fosse uno studio in doppio cieco, fianco a fianco, non siamo veramente interessati a quei 28 recuperi in quei pochi mesi". "

Secondo Rivera, che ha pubblicato un libro intitolato Guarigione i sintomi noti come autismo nel 2013, hanno continuato con le terapie, rilevando che alcuni dei bambini su cui hanno provato il trattamento con diossido di cloro sono presto guariti completamente.
I bambini non avevano più l'autismo. I primi recuperi sono avvenuti a dicembre, ce ne sono stati due. ”
Un bambino ora studia in una scuola tradizionale e si comporta come se non avesse mai avuto l'autismo. L'altro, nel frattempo, proveniva da una famiglia in Spagna, che visitò Rivera in Messico per fare terapia iperbarica.

"Quella volta, sono venuti per un mese e hanno iniziato il diossido di cloro e quando sono tornati a casa, sono andati da questo psicologo e lo psicologo ha detto che probabilmente erano stati diagnosticati erroneamente in primo luogo e che il bambino probabilmente non ha mai avuto autismo, e loro sono totalmente tipici ora, bambini tipici ", ha detto al Ranger nella salute nell'intervista.

Rivera ha affermato che non tutti i bambini rispondono allo stesso modo al trattamento con diossido di cloro, citando suo figlio come esempio.
"Alcuni dei nostri figli, sono più danneggiati di altri, non possiamo davvero saperlo fino a quando non iniziamo, ma ovviamente siamo passati da un bambino che stava praticamente sbavando, urlando, piangendo e avendo diarrea - è stato un disastro - a una persona che è funzionale che può avere una ragazza e che può parlare quattro lingue su una tastiera ".

Mentre la maggior parte dei bambini con cui lavora sono vaccinati o, secondo le sue parole, "feriti da vaccino", alcuni non lo sono. Questo, ha detto Rivera, può essere spiegato da una ricerca condotta da Stephanie Seneff, una scienziata alleata del  Massachusetts Institute of Technology , che ha trovato un legame tra il danno intestinale causato dal glifosato pesticida industriale e l'autismo.
“L'uno o il due percento dei bambini con cui lavoro non sono vaccinati ma autistici. Se hai sentito parlare del Dr. Stephanie Seneff, allora saprai che il  glifosato può causare la stessa cosa perché distrugge il sistema immunitario nell'intestino . [L'autismo] può avvenire in entrambi i modi, o può essere una combinazione di ciò ", ha spiegato Rivera, osservando che un sistema immunitario compromesso è stato collegato alla manifestazione di sintomi legati all'autismo nei bambini.
"Quando non hai il sistema immunitario funzionante, il che è ciò che accade con i vaccini, allora tutto può succedere come l'anarchia, le rivolte nel nostro corpo e i patogeni, i cattivi stanno prendendo il sopravvento e i bravi ragazzi sono un po 'messi fuori combattimento".

È qui che entra in gioco il diossido di cloro, ha spiegato Rivera, affermando che il composto - che presenta potenti proprietà antimicrobiche - aiuta a distruggere i patogeni che innescano l'insorgenza dei sintomi dell'autismo nei bambini.
In effetti, la rivista  Microbiology of Waterborne Diseases ha  persino descritto il composto come " un ossidante altamente efficace con buone proprietà germicide. 

Nella sua intervista, ha affermato che il composto uccide microbi e agenti patogeni attraverso l'ossidazione e non la clorazione, contrariamente all'opinione popolare.
"Non è l'ipoclorito di sodio, che è la candeggina, che è ciò che vogliono che la gente pensi", ha detto Rivera, riferendosi a articoli e storie di notizie infiammatorie che mettono in  guardia le persone dal far bere o bagnare i loro bambini con la candeggina  - alcuni dei quali addirittura la menzionano come un presunto "dottore ciarlatano".

Esperto di autismo: "Mirare al microbioma intestinale, cambiare prima la dieta"

Esistono altre opzioni valide per genitori e famiglie che desiderano trattare i propri figli autistici.
Questo è importante poiché i tassi di autismo infantile sono aumentati drasticamente nell'ultimo decennio, con i  Centers for Disease Control and Prevention  (CDC) che notano che  la condizione sta colpendo 1 su 59 bambini negli Stati Uniti

Un'opzione è implementare i cambiamenti nella dieta dei bambini.

"Facciamo anche una dieta priva di glutine e caseina perché quelle due proteine ​​stanno diventando semi-digerite e entrano nel flusso sanguigno, entrano nel cervello e causano ciò che viene chiamato gluteomorfina e casomorfina", ha detto Rivera.
Questi due composti agiscono come oppioidi, che quindi intorpidiscono i bambini e gli fanno manifestare altri segni e sintomi associati all'autismo.
Rivera prese anche questo percorso terapeutico per suo figlio, che, a due anni e mezzo, perse la capacità di parlare.
“Ho rimosso il glutine e la caseina. Tra tre giorni parlò di nuovo ", ha detto Rivera.
Per ulteriori storie sui modi naturali di guarigione, visitare  NaturalCures.News.
OROLOGIO:


Le fonti includono:
macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti
stampa la pagina

Nessun commento:

Posta un commento