Per sostenere questo blog clicca sulle pubblicità correlate e certificate. Grazie



IpCeI-Pagina-Facebook

lunedì 10 dicembre 2018

Cosa può succedere quando si fa una vaccinazione antinfluenzale? (+9 modi per combattere l'influenza naturalmente)

stampa la pagina

Il vaccino antinfluenzale annuale è raccomandato per tutti i 6 mesi di età. Sostiene di potenziare il sistema immunitario e di aiutare a prevenire l'insorgere dell'influenza stagionale. Le donne incinte, i bambini, gli anziani e le persone con complicanze autoimmuni sono particolarmente mirate a ricevere un vaccino antinfluenzale.

La medicina convenzionale afferma che il corpo umano non è in grado di supportare naturalmente le difese immunitarie e prevenire la minaccia di agenti ambientali. Ma questo non è vero. In realtà, i vaccini antinfluenzali si rivelano sempre più inefficaci e persino pericolosi per la nostra salute .

The Vaccination Theory

Il primo vaccino fu sviluppato da Edward Jenner nel 1796 per combattere il vaiolo. Da allora, le compagnie farmaceutiche hanno sviluppato una moltitudine di vaccini contro numerose malattie.
I vaccini implicano l'iniezione di una persona con un materiale parziale di un agente infettivo . Le sostanze chiamate adiuvanti vengono aggiunte per stimolare la risposta immunitaria del corpo all'infezione in modo che possano essere creati anticorpi per difendersi dagli attacchi futuri.

The Scare of Epidemics

Prima della scienza moderna, esistevano pochissime conoscenze sulla diffusione dell'infezione o altre gravi minacce per la salute.
Oggi comprendiamo che il corpo umano deve essere dotato degli strumenti per lo stile di vita per costruire il suo sistema immunitario, che può proteggerci da agenti patogeni potenzialmente letali. Tuttavia, opuscoli informativi, programmi di vaccinazione gratuiti e minacce dei fornitori di servizi medici ci hanno convinto che la vaccinazione è la risposta alla prevenzione delle malattie. Se il governo e il tuo fidato medico di famiglia incoraggiano il vaccino antinfluenzale, perché metterli in discussione?
Negli anni '80, il Dipartimento della Salute e dei Servizi Umani degli Stati Uniti istituì il Programma nazionale di risarcimento delle lesioni da vaccino (VICP) per fornire un risarcimento economico alle persone che sono state ferite da un vaccino coperto dal VICP. Il VICP ha ricevuto oltre 3.000 reclami relativi al vaccino antinfluenzale nell'arco di 28 anni. Di queste affermazioni 2.928 sono state associate a lesioni gravi e 114 includevano morti legate al vaccino influenzale.

Cosa c'è nel vaccino antinfluenzale?

I Centri statunitensi per il controllo delle malattie (CDC) rilasciano nuove raccomandazioni di vaccinazione che dipendono annualmente dal tipo di virus che si prevede sarà più comune quell'anno. Una varietà di vaccini antinfluenzali sono disponibili in base all'età della persona e al luogo di iniezione. Per la stagione influenzale 2016-2017 il CDC ha raccomandato il vaccino influenzale inattivato (IIV) o il vaccino influenzale ricombinante (RIV).
I seguenti ingredienti trovati nel vaccino antinfluenzale:
  1. Formaldeide:  lo scopo della formaldeide è di inibire la contaminazione batterica durante il processo di produzione del vaccino. Questo conservante è elencato come cancerogeno per l'uomo dall'Agenzia internazionale per la ricerca sui carcinogeni (IARC). È noto per devastare il sistema immunitario e causare il cancro.
  2. Thimerosal / mercurio: il thimerosal è un composto contenente mercurio utilizzato come conservante. Il suo scopo è quello di inibire la contaminazione batterica. L'esposizione al mercurio causa danni ai reni e al cervello ed è associata a malattie infiammatorie come le malattie autoimmuni.
  3. Proteine ​​dell'uovo: i materiali residui provenienti dalle colture cellulari utilizzate per produrre il virus nell'uovo sono lasciati indietro. Le proteine ​​estranee come la proteina dell'uovo sono metabolizzate in amminoacidi e possono causare gravi reazioni allergiche.
  4. Saccarosio e gelatina: zuccheri e gelatina sono usati come stabilizzanti per proteggere il vaccino durante il trasporto e lo stoccaggio. Come la proteina dell'uovo, la gelatina è una proteina che può causare reazioni allergiche, compresa l'anafilassi.
  5. Sali di alluminio: Sali come l'idrossido di alluminio, il fosfato di alluminio e altri sali misti vengono aggiunti al vaccino antinfluenzale per stimolare la risposta immunitaria del corpo a produrre antigeni contro il virus. L'alluminio ha dimostrato clinicamente di causare autoimmunità, malattie neurologiche inclusa la sclerosi multipla e effetti avversi locali sul sito di iniezione, inclusi affaticamento e dolore muscolare.
  6. Neomicina: un altro agente residuo, la neomicina è un antibiotico che viene aggiunto durante la produzione del vaccino per inibire la contaminazione batterica. Come ogni altro antibiotico, la neomicina riduce i batteri nell'intestino ed è associata ad un'immunità indebolita. La neomicina è anche associata a causare una reazione allergica, compromettere l'udito e la funzione nervosa ed è un danno renale.
  7. Glutammato monosodico (glutammato monosodico): una sostanza comune presente in tutti i vaccini, MSG agisce come stabilizzatore per prevenire la degradazione da luce, calore, umidità e acidità. La MSG può innescare una risposta allergica in alcuni individui ed è associata al danno cellulare e al declino cognitivo.
  8. Polisorbato 80: questo ingrediente è stato spesso aggiunto ai vaccini antinfluenzali per aiutare gli ingredienti a dissolversi. Polisorbato 80 è noto per causare irritazione alla pelle, agli occhi e alle vie respiratorie e digestive. È stato anche associato a disfunzione metabolica e indebolimento della risposta immunitaria. I suoi effetti tossici sugli esseri umani quando esposti cronicamente non sono stati stabiliti.

Quali sono i potenziali pericoli quando si fa una vaccinazione antinfluenzale?

I pericoli derivanti dalla somministrazione del vaccino antinfluenzale includono quanto segue:
  • Reazioni locali inclusi gonfiore, dolore e arrossamento
  • Mal di testa
  • Fatica
  • Congestione nasale
  • Nausea
  • Dolore muscolare e debolezza
  • Condizioni severe di infiammazione cerebrale
  • Neuropatia
  • La paralisi di Bell
  • Paralisi degli arti
  • Neuropatia
  • Asma
  • Sindrome di Guillain Barre
Flu-Vaccino-pericoli-2

C'è un aumento del rischio di disfunzione neurologica dopo aver ottenuto una vaccinazione antinfluenzale?

Uno dei più grandi biologi e immunologi fino ad oggi, il Dr. Hugh Fudenberg è stato ridicolizzato per il suo discorso tenuto alla Conferenza pubblica internazionale sulla vaccinazione nel 1997. Nei suoi commenti, ha dichiarato che ricevere il vaccino antinfluenzale cinque anni consecutivi ha avuto un aumento di dieci volte sul rischio di sviluppare la malattia di Alzheimer. Nella sua ricerca aveva scoperto che il mercurio e l'alluminio si accumulano nel cervello causando un deterioramento cognitivo.
Molti ricercatori oggi credono che la nostra esposizione alle tossine ambientali, inclusa l'esposizione di metalli pesanti che riceviamo dai vaccini, stia causando il crescente aumento delle malattie degenerative neurologicheQueste malattie comprendono il morbo di Parkinson, l'Alzheimer e la SLA (comunemente nota come malattia di Lou Gehrig).

Ricevere una vaccinazione antinfluenzale non offre alcuna garanzia che non si otterrà l'influenza

Non esiste un singolo virus che causa l'influenza e non esiste un vaccino contro l'influenza singola che protegga da tutti i ceppi . Gli scienziati devono fare la loro ipotesi migliore su quale ritengono sia la minaccia più comune per ogni stagione influenzale. Più di 3.000 diversi ceppi del virus sono ridotti a 3 virus per creare vaccini.
In altre parole, il vaccino antinfluenzale non ti protegge da tutti i virus influenzali dai quali potresti ammalarti. Ogni vaccino antinfluenzale contiene componenti dei 3 virus previsti, in modo che il corpo umano possa aumentare la produzione di anticorpi. Non una scienza affidabile: questa ipotesi non tiene conto del fatto che i virus si adeguano costantemente all'ambiente. Questo riduce la probabilità che il tuo vaccino antinfluenzale ti garantisca protezione.
Anche se sei abbastanza fortunato da ricevere un vaccino per il ceppo corretto, sarà inutile se il tuo corpo non ha prodotto una risposta completa (che richiede 2 settimane) o se c'è troppo tempo (oltre 3 mesi) tra il vaccino e esposizione virale. Il virus potrebbe essersi adattato nel tempo per creare una struttura che il corpo non riesce a riconoscere. Ciò significa che il tuo corpo potrebbe non essere in grado di attrezzarsi durante il periodo iniziale di vaccinazione di 2 settimane e che gli anticorpi prodotti dal tuo sistema immunitario potrebbero non riconoscere più il virus o i virus modificati 3 mesi dopo la vaccinazione .

9 modi naturali per proteggersi dall'influenza (senza antinfluenzale)

Affidarsi a un vaccino antinfluenzale annuale per proteggere te e chi ti circonda dall'influenza non giova alla tua salute e non offre le migliori possibilità di protezione. Il sistema immunitario può essere danneggiato da un vaccino, specialmente se è indebolito da bassi livelli di vitamina D3, disbiosi intestinale, sublussazione e una dieta infiammatoria.

Articolo consigliato dallo staff di Vivere in modo naturale:


Vegan D3 2000 UI - Integratore a Base di Vitamina D3 - in Compresse
Fonte vegetale di vitamina D3: utile per l'assorbimento di calcio e fosforo nelle ossa
€ 24,00

Segui i passaggi sottostanti per massimizzare la tua probabilità di rimanere sano e libero dall'influenza in questa stagione:
  1. Rimanere idratato: la disidratazione può peggiorare i sintomi come la congestione. Bevi molta acqua purificata durante il giorno in modo che i tuoi percorsi di disintossicazione siano in grado di funzionare correttamente. Dai alla tua acqua una spinta antivirale e antibatterica aggiungendo liquidi disinfettanti naturali come l'aceto di mele o il succo di limoneAggiungi varietà sorseggiando tè alle erbe e brodo di ossa ricco di nutrienti per nutrire le tue cellule antiossidanti di supporto.
  2. Ottieni un'adeguata esposizione al sole: senza il sole, il tuo corpo non può sintetizzare la vitamina D3 componente immunostimolante. Questo componente biologicamente attivo viene convertito in una reazione sotto la pelle durante l'esposizione ai raggi UVB. Se non si è in grado di ottenere la giusta quantità di esposizione solare raccomandata per il colore della pelle ogni giorno, integrare con 1.000 UI di vitamina D3 per ogni 25 libbre di peso corporeo.
  3. Integratore con vitamina C: in assenza di salutari livelli di vitamina C, il tuo corpo è costretto a utilizzare le sue riserve di glutatione per riciclare la vecchia vitamina C. La vitamina C è fondamentale per prevenire lo stress ossidativo e riparare i tessuti. Aggiungi cibi ricchi di vitamina C ai tuoi brodi e zuppe di ossa includendo cavolo, erba cipollina e altre verdure verdi. Considera di integrare con 2 grammi di vitamina C ogni ora fino a quando i sintomi non regrediscono. Il giorno dopo, ripristina i tuoi livelli con 1 grammo di vitamina C ogni ora che sei sveglio.
  4. Articolo consigliato dallo staff di Vivere in modo naturale:
    Vitamina C1 - Sodio L-Ascorbato
    Integratore alimentare a base di Vitamina C
    Sante Naturels   1 kg
    Voto medio su 25 recensioni: Da non perdere
    € 30,50

  5. Integratore di zinco: lo zinco stimola l'attività della superossido dismutasi (SOD) per difendere il corpo dall'attività patogena, comprese le infezioni virali come l'influenza. Lo zinco funziona anche per ridurre l'infiammazione e sostenere gli antiossidanti. Considera di aggiungere i seguenti alimenti ricchi di zinco alla tua dieta durante tutta la stagione influenzale per dare una spinta al tuo sistema immunitario. Se sei già sopraffatto dai sintomi dell'influenza, integra un supplemento di zinco da 20 mg ogni 3 ore mentre sei sveglio fino a quando i sintomi non scompaiono.
  • Latticini nutriti con erba
  • Mandorle e anacardi
  • Manzo nutrito con erba
  • Pollo biologico e pasturato
  • Asparagi e spinaci
  • Salmone selvatico
  1. Mangiare cibi probiotici: il tuo corpo sta facendo gli straordinari per combattere le infezioni e riparare i danni infiammatori. Se ti trovi affamato mentre hai a che fare con l'influenza, evita la tentazione di mangiare cracker elaborati e altri alimenti ricchi di zuccheri e carboidrati. La maggior parte del sistema immunitario è nell'intestino , il che significa che la vostra salute dell'intestino è in parte responsabile della vostra salute totale. Mangia cibi probiotici e prebiotici per migliorare la tua flora intestinale e nutrire quei percorsi di comunicazione per un sistema immunitario ottimale. Spremi gli agrumi nella tua acqua per tutto il giorno e aggiungi porri e topinambur alle zuppe.
  2. Prodotto consigliato dallo staff di Vivere in modo naturale:
    Polvere di Inulina da Cicoria
    Pulisce come uno spazzino il nostro intestino rimuovendo scorie e incrostazioni
    Voto medio su 104 recensioni: Buono
    € 8,60

  3. Utilizzare olii essenziali: gli oli essenziali sono stati usati per secoli e sono stati supportati nella ricerca per ridurre l'infiammazione, calmare l'ansia, aumentare la risposta immunitaria e abbassare gli ormoni dello stress circolante. Prova a diffondere l'olio di agrumi per migliorare il tuo umore e ridurre i sintomi della fatica. Inalare l'olio di eucalipto in un bagno per eliminare i nasi arruffati e trovare sollievo dalla congestione del torace, o massaggiare l'olio di menta piperita sui muscoli doloranti.
  4. Consuma erbe: le erbe sono state un potente strumento di guarigione registrato nella scrittura delle Scritture egiziane e rimangono lo strumento principale per combattere i sintomi dell'influenza in Europa. Zenzero, origano, echinacea e timo hanno potenti risposte antinfiammatorie nel corpo e proprietà antibatteriche e antivirali. Schiaccia uno spicchio d'aglio tra i denti prima di deglutire per contribuire a ridurre i sintomi respiratori associati all'influenza. Aglio e cipolla contengono un composto contenente zolfo che potenzia le difese antiossidanti naturali del tuo corpo e dovrebbero essere aggiunti quotidianamente alla tua dieta.
  5. Pratica di messa a terra: il mondo che ci circonda contiene frequenze elettromagnetiche (EMF). Un modo per contrastare gli effetti dannosi dei campi elettromagnetici è camminare a piedi nudi sul terreno. La messa a terra consente all'energia elettrica del corpo di bilanciarsi con i ritmi della Terra. Questo esercizio ha dimostrato di aiutare a costruire una forte risposta immunitaria per migliorare i tempi di guarigione e di recupero riducendo i livelli di cortisolo e riducendo l'affaticamento. Prendi un libro fuori e siediti sull'erba per catturare quei raggi necessari dal sole mentre aiuti ad aumentare il tuo umore attraverso il grounding.
  6. Vedere un chiropratico: è stato dimostrato che la rimozione della sublussazione o dell'interferenza dal sistema nervoso attraverso la cura chiropratica aumenta la qualità della vita. Chiropratici cercano di rimuovere eventuali pressioni anormali sulla colonna vertebrale che potrebbero causare una risposta immunitaria anormale. Vedere un chiropratico mentre combatti l'influenza può stimolare le tue difese immunitarie aumentando i leucociti o le cellule del sangue circolanti chiamate neutrofili polimorfonucleati. Questi agenti biologici aiutano a combattere i virus che causano l'influenza.
Natural-modi-influenza-trattamento-3


Vaccinare il tuo bambino è una delle decisioni più importanti che un genitore può prendere. Ecco perché abbiamo creato The Truth About Vaccines - dandoti tutti i dati e le informazioni scientifiche sui vaccini oggi dai maggiori esperti mondiali.


Nota dell'editore: questo articolo è stato originariamente pubblicato a novembre 2016. È stato modificato e ripubblicato nell'ottobre 2018.

Comprendiamo quanto sia importante la condivisione in ogni modo e in ogni dove visti gli argomenti trattati, ma preghiamo gli altri blogger che la riproduzione venga attuata senza che l'articolo sia modificato in nessuna parte, indicando l'autore e il link attivo a questo sito visto che l'articolo è stato tradotto dai nostri collaboratori. Grazie per l'attenzione, dallo staff di Vivereinmodonaturale.com che per ragioni di sicurezza preferisce rimanere anonimo.

domenica 9 dicembre 2018

I "gilet gialli" in piazza contro le scie chimiche

stampa la pagina

I "gilet gialli" in piazza contro le scie chimiche


Oristano. Piazza Roma, come gli Champs E'lysées e a Torre di Mariano II come l'Arco di Trionfo parigino?

Tratto da un articolo di un giornale di Oristano.

Il paragone un pò forzato certo non ha alcun senso se si guarda alle presenze turistiche o all'affollamento di persone,ma dal punto di vista politico la mattina del 5 dicembre c'è stato un remoto punto di contatto tra la capitale francese e quella che fu la capitale del Giudicato d'Arbore.
Sono infatti comparsi a Oristano i primi Gilet Gialli, che traggono appunto ispirazione - almeno per quanto riguarda l'abbigliamento - dal movimento che da un mese sta infiammando la Francia e che negli ultimi tre sabati a messo a ferro e fuoco il viale dei Campi Elisi a Parigi.
A dirla tutta, a Oristano,di gilet giallo ce n'era uno solo,indossato dall'organizzatrice della manifestazione Claudia Caro: un'altra signora indossava un gilet arancione e altri tre manifestanti non portavano alcun segno di riconoscimento. 
Nessuno slogan, nessuno striscione e nessun volantino: solo la loro presenza sotto la torre,sotto lo sguardo vigile,ma per nulla preoccupato delle forze dell'ordine e degli agenti della Digos.
La manifestazione era stata convocata con un evento Facebook, che in poco tempo è diventato virale raccogliendo molti commenti ironici e battute. 
Parole d'ordine dei manifestanti la lotta alle scie chimiche e contro l'obbligo vaccinale.
<< Non è che siamo contro i vaccini, siamo contro l'obbligo di vaccinazione>> spiega Claudia Caro e poi aggiunge, con sicurezza: 

<< D'altra parte medici e chimiche non fanno altro che sperimentare sui nostri corpi,mentre noi non abbiamo bisogno di medicine,basterebbe la natura per curarsi >>; la signora al fianco chiosa:
 << O almeno bisognerebbe recuperare gli antichi rimedi naturali >>.
Oltre che per i numeri, la piccola "manifestazione" oristanese si differenzia dal movimento francese anche per le rivendicazioni,che nel caso dei Gilets Jaunes riguardano sopratutto il carovita:

<< Siamo scesi in piazza per questi due motivi, poi certo,ci si può mettere anche il prezzo del carburante,ognuno ci può mettere quello che vuole,ma noi oggi siamo qui per far sentire la nostra voce contro le scie chimiche e l'obbligo vaccinale >>.

La voce in realtà non si è sentita poi tanto, ma qualche passante si sarà sicuramente chiesto perché indossassero quei giubbini catarifrangenti. 

<< Vediamo come va oggi,ma nei prossimi giorni torneremo sicuramente in piazza >> conclude l'organizzatrice. 

Per il momento però niente barricate in via Dritta, dove, d'altra parte, bastano già i ponteggi a ostacolare il cammino dei passanti. (da.pi)
Comprendiamo quanto sia importante la condivisione in ogni modo e in ogni dove visti gli argomenti trattati, ma preghiamo gli altri blogger che la riproduzione venga attuata senza che l'articolo sia modificato in nessuna parte, indicando l'autore e il link attivo a questo sito visto che l'articolo è stato tradotto dai nostri collaboratori. Grazie per l'attenzione, dallo staff di Vivereinmodonaturale.com che per ragioni di sicurezza preferisce rimanere anonimo.

sabato 8 dicembre 2018

Google copre le morti per oppioidi di Big Pharma alterando il completamento automatico della ricerca ... questa è la prova che Google protegge Big Pharma

stampa la pagina


Google copre le morti per oppioidi di Big Pharma alterando il completamento automatico della ricerca ... questa è la prova che Google protegge Big Pharma

Traduzione a cura di Vivereinmodonaturale.com
tradotto da: Naturalnews.com

Google potrebbe essere il motore di ricerca più frequentato sul mercato, ma questo non lo rende il più onesto. 
Un nuovo scioccante rapporto ha rivelato che la funzione di autocompletamento di Google sta censurando le ricerche di statistiche relative agli oppioidi, come "morti da oppiacei" e simili. 
Google è stato messo sotto accusa per aver censurato i conservatori, ma ora sembra che la società stia usando il suo potere per sopprimere ogni tipo di informazione. 
La Big Tech è diventata troppo grande per i suoi brufoli, e ora stiamo vedendo il risultato di questo risultato, visto che le compagnie di behemoth cercano di ottenere il dominio assoluto sui loro domini.
Che sia attraverso la manipolazione dei risultati di ricerca, gli algoritmi dei feed di notizie o la palese oppressione dei loro avversari politici, la Silicon Valley sta usando il suo potere e la sua posizione per influenzare segretamente l'opinione pubblica e mettere a tacere chiunque si trovi sulla loro strada.

Google manipola il completamento automatico

Scrivendo per UNZ , Steve Sailer riferisce che un lettore ha messo insieme una serie di schermate che mostrano come gli stessi termini di ricerca producano risultati completamente diversi a seconda del motore di ricerca che si utilizza. 
Nello specifico, Bing e Duck Duck Go mostrano termini di completamento automatico simili, mentre i termini di completamento automatico di Google sono disponibili nel campo a sinistra. 
Vedi sotto:

[Fonte: UNZ.com]

 Chris Menahan, di  Information Liberation , riferisce che un fenomeno simile si verifica quando si cerca anche la morte di fentanil.
Allo stesso modo, il termine "disturbo da uso di oppiacei" è stato recentemente adottato dalle agenzie sanitarie ed è uno dei principali risultati di autocompletamento di Google per il termine "oppiaceo", dove compare prima "epidemia di oppioidi", "dipendenza da oppioidi" o altri termini più comuni. 
Questo è un tentativo sottilmente velato di porre l'onere degli utilizzatori di oppioidi, piuttosto che l'industria farmaceutica corrotta che ha creato oppioidi, impegnata in campagne di marketing spericolate e medici corrotti nella prescrizione dei loro prodotti. 
Le Big Pharma non possono nascondersi dal loro ruolo nel creare l'epidemia di oppioidi, non importa quanto l'industria vorrebbe fare proprio questo.

I decessi correlati agli oppioidi continuano ad aumentare, con overdose di medicine classificate come la principale causa di morte negli adulti sotto i 50 anni.

La censura di Google su determinati termini di ricerca e la loro manipolazione della funzione di completamento automatico non sta solo proteggendo la Big Pharma, ma sta anche mettendo a repentaglio la salute pubblica. 
Come sostiene Menahan, 

"Non c'è dubbio che potrebbe dare l'impressione agli utenti che sono tutti da soli nella loro ricerca, anche se tale traffico di ricerca probabilmente non è mai stato più alto."

Scrivendo per UNZ, Sailer rileva che Google altera anche altri risultati di completamento automatico. Ricerche su etnia, religione o orientamento sessuale non producono risultati su Google. Questo non sorprende, provenendo da un'azienda così liberale. Ed è possibile che Google stia cercando di usare il loro potere per cambiare il tono della discussione sull'epidemia di oppioidi.

Google abusa del suo potere

Gli esperti hanno iniziato a mettere in guardia che Google e altre società tecnologiche stiano diventando una pericolosa minaccia per il mondo libero. 
Aziende come Google e Facebook dominano la conversazione online; tra social media, risultati di ricerca, news feed e tutto ciò che sta in mezzo, Big Tech è al timone del modo in cui il mondo comunica.
E ottenendo il controllo delle informazioni che le persone vedono, queste aziende influenzano in ultima analisi il modo in cui le persone pensano e sentono. 
Google è già stata messa sotto accusa per aver censurato i conservatori in passato, e ci sono molte prove che suggeriscono che l'azienda stia lavorando per minare il sistema elettorale americano e molto altro ancora.
Per quanto riguarda gli oppioidi, considera questo: alterando i risultati del completamento automatico, Google può spostare l'attenzione dell'epidemia di oppioidi lontano dal ruolo innegabile dell'industria farmaceutica e sulle persone alle prese con la dipendenza. 
Questo cambiamento può informare gli atteggiamenti pubblici sugli oppioidi in generale. E con tutti i soldi che Big Pharma ha fatto sugli oppioidi, non c'è da meravigliarsi che queste industrie siano colluse per dipingere le cose in una luce più positiva.
Vedi più notizie delle ultime atrocità di Big Tech su TechGiants.news .

Le fonti per questo articolo includono:



Comprendiamo quanto sia importante la condivisione in ogni modo e in ogni dove visti gli argomenti trattati, ma preghiamo gli altri blogger che la riproduzione venga attuata senza che l'articolo sia modificato in nessuna parte, indicando l'autore e il link attivo a questo sito visto che l'articolo è stato tradotto dai nostri collaboratori. Grazie per l'attenzione, dallo staff di Vivereinmodonaturale.com che per ragioni di sicurezza preferisce rimanere anonimo.

COSA STANNO FACENDO SOPRA LE NOSTRE TESTE? (CONFERENZA AD ALGHERO)

stampa la pagina


COSA STANNO FACENDO SOPRA LE NOSTRE TESTE?
CONFERENZA AD ALGHERO 


26 GENNAIO 2019, ORE 14.00 -19.30



INTERVENTI E PROIEZIONI VIDEO
DICHIARAZIONI,RICERCHE E AGGIORNAMENTI DI:



Domenico Azzone 
1° Maresciallo A.M.I. (in congedo), Esperto Meteo



Giorgio Pattera
Biologo e Giornalista, Vicepresidente "Galileo Parma"



Corrado Penna
Fisico, Ricercatore Indipendente



Enrico Gianini
Ex Loader dell'Aereoporto di Malpensa



Rosario Marcianò
Ricercatore indipendente, Scrittore e Documentarista



Comitato Sardo Scie Chimiche



Fabrizio Castiglia
Esperto Discipline Olistiche Bionaturali



Silvia Spanu (Presentazioni)
Educatrice Prof.le e Ricercatrice Indipendente (Presentazione)



Eugenio Maria Santovito (Moderatore)
Ricercatore Indipendente, Regista e Attore 
**********************************************
Posti Limitati alla sala. 
Prenotazione necessaria: Tel. 388.8146465 
Invito a sostenere le spese dell'evento.